L'agenda di Jacopo (ver. 1.0)

4,727 views

Published on

Agenda visiva realizzata da L'officina di Jacopo (prima versione)

Published in: Education
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
4,727
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,657
Actions
Shares
0
Downloads
55
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

L'agenda di Jacopo (ver. 1.0)

  1. 1. Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Agenda delle attività giornaliere di Maria Grazia Fiore Dicembre 2013 (versione 1.0) lofficinadijacopo.blogspot.it
  2. 2. Presentazione [1/3] L'agenda visiva presentata di seguito verrà utilizzata in tutti gli ambienti di vita di Jacopo (scuola, casa, ASL, ecc.). Le sue caratteristiche sono state definite tenendo presente diversi fattori (a partire dalla passione di Jacopo per i calendari cartacei) e obiettivi, primo dei quali la necessità di mettere a sua disposizione uno strumento per comprendere e interiorizzare la scansione e l'organizzazione del “suo” tempo all'interno degli specifici contesti. Come ogni strumento di CAA l'agenda andrà testata sul campo, valutando la significatività delle immagini scelte oltre che essere soggetta a una auspicabile evoluzione. Per le attività prettamente scolastiche, in particolare, si è scelto di utilizzare una simbolizzazione “proto-disciplinare” (es. le lettere dell'alfabeto per le attività di letto- scrittura, i numeri per la matematica...), in maniera da favorire una almeno parziale coincidenza tra l'organizzazione oraria delle attività del gruppo classe con quelle specificatamente adattate per Jacopo. In questa maniera, il bambino viene informato di ciò che farà lui ma anche di ciò che tutti faranno in classe. Si sono previsti, ovviamente, dei simboli specifici per l'orario in cui c'è l'assistenza specialistica, per i momenti di gioco o per quelle attività di “bricolage” che a Jacopo piacciono tanto, prevedendo anche la rappresentazione di attività/esperienze come il coro, le recite, i film o gli spettacoli previsti dalla programmazione didattica. A cura di M. G. Fiore, http://lofficinadijacopo.blogspot.it
  3. 3. Presentazione [2/3] Ogni momento della giornata così rappresentato, verrà poi ulteriormente esplicitato con il programma delle attività da svolgere, che verrà realizzato prima nella versione “manipolabile” (cartacea o con altro tipo di materiale) e poi attraverso una app specifica (in fase di valutazione), integrando l'utilizzo delle flash card. Così come per “Le parole della maestra”, negli ambienti non casalinghi, i simboli andranno stampati e plastificati, nonché utilizzati accompagnando la spiegazione verbale con l'indicazione dell'immagine. Quelli destinati ad essere utilizzati in casa e quindi ad essere maggiormente e più liberamente a portata di mano per Jacopo, potranno essere realizzati in un materiale per lui meno “attraente” della carta (si sperimenterà il tessuto, per esempio). Per quanto riguarda i simboli della collezione ARASAAC utilizzati per le attività, tenendo conto dell'attenzione per i dettagli di Jacopo, sono stati tutti modificati lì dove avevano delle scritte o delle formalizzazioni in spagnolo (le parole e le operazioni matematiche sulla lavagna, per esempio) e, in alcuni casi, sono stati fornite due possibilità di scelta (che non è detto siano quelle definitive) che gli insegnanti valuteranno in base alla risposta di Jacopo. A cura di M. G. Fiore, http://lofficinadijacopo.blogspot.it
  4. 4. Presentazione [3/3] In coda al documento, sono state riportate le descrizioni delle attività rappresentate. Per ogni attività che richiede lo spostamento in un ambiente diverso, si prevederà di contrassegnarlo con lo stesso simbolo (es. sulla porta della palestra e della sala computer, all'ingresso della scuola e di casa, ecc...). Nella prima pagina dell'indice e sulla copertina, è riportata altresì la data di aggiornamento del documento, in maniera da non creare confusione tra le diverse versioni. Si ringrazia Elisabetta Brancaccio (www.napolilogopedia.it) per la preziosa consulenza. Maria Grazia Fiore lofficinadijacopo.blogspot.it A cura di M. G. Fiore, http://lofficinadijacopo.blogspot.it
  5. 5. Annotazioni sulle scelte in materia di CAA [1/2] Nella progettazione di questo strumento si sono riversate sia le suggestioni teorico- pratiche rivenienti da Cafiero e Dyrbjerg-Vedel, sia l'esperienza sulla segnaletica inclusiva di Elisabetta Brancaccio e le lunghe e articolate riflessioni sull'uso dei simboli e la letto-scrittura per le persone autistiche fatte con Mario Damiani. Questa precisazione va fatta perché la rappresentazione delle attività non è uniforme per ciò che concerne: 1) il grado di trasparenza delle immagini; 2) la presenza di testo. Le scelte in merito sono strettamente collegate: ● ai principi del Natural Aided Language e alle strategie di facilitazione visiva nell'autismo; ● al grado di comprensione verbale di Jacopo (molto buono per i contesti e le attività di cui ha esperienza diretta); ● alle scelte fatte per il concomitante processo di apprendimento della letto-scrittura. Pertanto, i segnali visivi sono corredati di stringa scritta quando sono “trasparenti” e/o si riferiscono a un oggetto/ambiente la cui denominazione è univoca, rappresentando così un simbolo vero e proprio. La stringa invece non compare quando si tratta di A cura di M. G. Fiore, http://lofficinadijacopo.blogspot.it
  6. 6. Annotazioni sulle scelte in materia di CAA [2/2] situazioni articolate, la cui traduzione verbale sarebbe stata possibile solo con un'intera frase o con una parola in funzione olofrastica (esattamente come facciamo tutti quando scriviamo la parola “dottore”, in una certa pagina della nostra agenda e in corrispondenza di un certo orario, sottintendendo una frase che può significare “vado/viene/accompagno qualcuno dal dottore”). L'esperienza di Jacopo con i libri in simboli, la sua memoria visiva fotografica e le scelte legate all'inserimento graduale dei termini secondo i criteri suggeriti da Panlexia mi hanno spinto a escludere – almeno in questa prima frase – segnali visivi corredati da un'intera frase o da una sua “sintesi”, se non in casi privi di ambiguità come in “partita” o “cinema”. Si sarebbe potuto optare per segnali visivi meno articolati (prevedendo, ad esempio, l'utilizzo indifferenziato del solo simbolo “autobus” a prescindere dalla destinazione) ma si sarebbe così venuti meno all'obiettivo principale di un'agenda visiva per una persona autistica che è quello dell'anticipazione degli eventi. A cura di M. G. Fiore, http://lofficinadijacopo.blogspot.it
  7. 7. Struttura e utilizzo dell'agenda L'agenda può essere realizzata su cartoncino o stoffa (ci sono tipografie specializzate in questo) e organizzata in due colonne, secondo il modello esposto nella pagina seguente. A sinistra, verranno incollati i giorni della settimana in nero su cui verranno apposti i corrispondenti cartellini in versione colorata, che verranno staccati e riposizionati da Jacopo nella colonna di destra prima della lettura di ciò che avverrà durante la giornata. In questa colonna, l'insegnante, l'educatore o il genitore avranno precedentemente posizionato le varie attività della giornata, che verranno staccate dal bambino e riposte nella bustina sottostante una volta terminate. La bustina dovrebbe essere possibilmente NON trasparente ed eventualmente contrassegnata dal simbolo “finito”, che rappresenta il gesto con cui viene comunicata la fine delle singole attività. A cura di M. G. Fiore, http://lofficinadijacopo.blogspot.it
  8. 8. Il cartellino con il giorno della settimana viene staccato dalla colonna di sx e posizionato accanto al simbolo “oggi” nella colonna di dx I nomi della settimana in nero vengono incollati direttamente sul cartoncino e forniti di velcro per fissarci sopra la versione colorata Strisce di velcro Il cartellino con l'attività viene riposto nella busta una volta che questa è terminata A cura di M. G. Fiore, http://lofficinadijacopo.blogspot.it
  9. 9. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di sinistra: giorni della settimana da incollare sul supporto
  10. 10. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di sinistra: giorni della settimana da incollare sul supporto
  11. 11. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di sinistra: giorni della settimana da fissare con il velcro
  12. 12. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di sinistra: giorni della settimana da fissare con il velcro
  13. 13. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di destra: base per contrassegnare il giorno della settimana Simbolo “finito” da mettere sulla busta velcro
  14. 14. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di destra: attività
  15. 15. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di destra: attività
  16. 16. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di destra: attività
  17. 17. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di destra: attività
  18. 18. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di destra: attività
  19. 19. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di destra: attività
  20. 20. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di destra: attività
  21. 21. Realizzazione: M. G. Fiore - Autore simboli: Sergio Palao Proprietà: ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/) Licenza: CC (BY-NC-SA) Colonna di destra: attività
  22. 22. Indice dei significati delle attività rappresentate slide 14 attività con l'educatrice dell'assistenza specialistica (2 versioni) attività di “bricolage”, attività di gioco slide 15 giocare in coppia, giocare a palla giocare in gruppo, fare merenda slide 16 parco giochi, cinema coro, recita slide 17 attività con i numeri (2 versioni) attività con le lettere (2 versioni) slide 18 andare in giardino, palestra computer, bagno Versione dicembre 2013 – versione 1.0
  23. 23. Indice dei significati delle attività rappresentate slide 19 prendere l'autobus per andare a fare terapia, prendere l'autobus per tornare a casa prendere l'autobus per andare a scuola, usare l'ipad slide 20 aula, Filomena/educatrice viene a casa Filomena/educatrice viene a scuola, prendere l'autobus slide 21 fare la spesa, fare una passeggiata vedere i cartoni animati, vedere la partita Versione dicembre 2013 – versione 1.0

×