Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Ponte

333 views

Published on

Published in: Technology, Spiritual
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Ponte

  1. 1. Alla scoperta delle nostre origini … Ponte
  2. 2. IL PERIODO SANNITA <ul><li>La civiltà sannita, insieme a quella etrusca e romana, fu tra le più progredite della nostra penisola, tanto da meritare gli elogi di grandi scrittori dell’età classica quali Tito Livio,Virgilio ed Orazio. </li></ul>
  3. 3. <ul><li>Ponte rientrava nell’area controllata dalla tribù dei Caudini. </li></ul><ul><li>Aggiungere ulteriori notizie potrebbe risultare arduo a causa della totale mancanza di testimonianze circa quell’epoca storica. </li></ul><ul><li>Possiamo solo ipotizzare la presenza di qualche insediamento, come confermato dal ritrovamento di una tomba e di un certo numero di reperti. </li></ul>
  4. 4. L’ ETA’ ROMANA <ul><li>L’allora nascente potenza di Roma, dopo aver conquistato le città laziali, volse le sue mire espansionistiche verso il meridione della nostra penisola. Fu inevitabile, dunque, lo scontro con i Sanniti. </li></ul>
  5. 5. <ul><li>I Sanniti furono definitivamente sottomessi nel 290 a.C. e da quel momento le sue vicissitudini furono fortemente interconnesse a quelle di Roma. </li></ul><ul><li>Alcuni vorrebbero collocare la nascita di Ponte nell’anno 216 a.C., l ’anno della disfatta romana a Canne ad opera di Annibale. </li></ul>
  6. 6. <ul><li>In realtà questa ipotesi nasce da un’ errata traduzione di alcuni passi delle “Storie” di Tito Livio. </li></ul><ul><li>Possiamo ancora una volta solo supporre la presenza di qualche piccolissimo insediamento di natura militare. </li></ul>
  7. 7. L’ INSEDIAMENTO LONGOBARDO <ul><li>I Longobardi erano penetrati nel territorio sannita intorno all’anno 570 d.C. guidati dal condottiero Zottone. </li></ul><ul><li>Il primo documento che cita Ponte è un diploma del 980 d. C. con cui il principe longobardo Pandolfo Capodiferro donava il monastero di S. Anastasia all’ abate Giovanni. </li></ul>
  8. 8. <ul><li>Nel VII secolo si verificò la penetrazione dei Benedettini in territorio pontese. </li></ul><ul><li>Venne edificata la Badia di San Benedetto, intorno alla quale venne a formarsi un piccolo villaggio. </li></ul>
  9. 9. <ul><li>La badia ebbe un ruolo di grande rilievo: </li></ul><ul><li>I frati benedettini coinvolsero le famiglie locali nella bonifica dei terreni </li></ul><ul><li>Vi fu la sperimentazione di nuove tecniche agricole </li></ul><ul><li>Furono costruiti argini, canali, ponti e strade. </li></ul>
  10. 10. L’ETA’ FEUDALE <ul><li>La badia venne assediata e la comunità si spostò in un luogo fortificato, il Castello. </li></ul><ul><li>Primo signore del castello di Ponte fu Baldovino il Normanno </li></ul>
  11. 11. L’ ETA’ MODERNA <ul><li>Con la legge del 2 agosto 1806, emanata da Giuseppe Bonaparte, veniva soppresso il feudalesimo. </li></ul><ul><li>Ponte e Casalduni passarono al Molise con decreto reale il 4 maggio del 1811. </li></ul>
  12. 12. <ul><li>Nel 1829 Ponte perse la propria autonomia amministrativa venendo aggregato al comune di Casalduni. </li></ul><ul><li>Nel 1860 Ponte- Casalduni entrò a far parte della provincia Benevento </li></ul><ul><li>Ponte venne riconosciuto un comune autonomo con la legge 22 giugno 1913 N° 663. </li></ul>

×