Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Formazione insegnanti neoassunti 2015

1,040 views

Published on

Formazione insegnanti neoassunti. Laboratorio Bisogni Educativi Speciali e Disabilità

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Formazione insegnanti neoassunti 2015

  1. 1. INCLUSIONE FORMAZIONE neoassunti Laboratorio primavera 2015 dott.ssa Marta Marchi marga21.marta@gmail.com Bisogni Educativi Speciali e Disabilità
  2. 2. Marta Marchi Formazione neoassunti Parte generale Logica Orientamento Scelte Strumenti CONFINE e SENTIERO
  3. 3. Marta Marchi Formazione neoassunti
  4. 4. Marta Marchi Formazione neoassunti COME mi ORIENTO? OBIETTIVI del Laboratorio (ma anche di qualsiasi futuro ambiente formativo)  uscire con una struttura di pensiero da portare a scuola  pervenire ad un approccio unitario che si concentri sull’inclusione ossia sull’agire per specificità progettando per tutti  focalizzare domande che guidino a riconoscere e scegliere strategie e modalità per perseguire l’inclusione Inclusione … come CULTURA POLITICA PRATICA
  5. 5. Marta Marchi Formazione neoassunti So fare se .. Canevaro https://www.youtube.com/watch?v=PvvFyaA2bHg Alunni con BES – Ianes - 2013 https://www.youtube.com/watch?v=LabxcTIc17s Sito GRIIS e D.Ianes https://integrazioneinclusione.wordpress.com http://www.darioianes.it/site/ Didattica e Inclusione http://convegnoinclusione.wix.com/2014
  6. 6. Marta Marchi Formazione neoassunti Quale scuola? Quale progetto per la classe? Quali scelte? Laboratorio
  7. 7. Marta Marchi Formazione neoassunti Venerdì 10 Aprile 2015 ore 08:30 COMMISSIONI RIUNITE Audizioni su riforma Sistema Nazionale Istruzione http://webtv.camera.it/evento/7754 prof.ssa Marina Santi UNIPD prof. Fabio Bocci Roma Tre SIPeS Società Italiana di Pedagogia Speciale
  8. 8. SCUOLA come COMUNITÀ INCLUSIVA ESCLUSIONE - rifiuto e delega MEDICALIZZAZIONE (deficit) anni ‘60 istituti e classi speciali INSERIMENTO - visione ingenua INTEGRAZIONE 517/1977 - tempo scuola e gestione della scuola 104/1992 - responsabilità di tutti – rete territoriale INCLUSIONE – legislazione sull’autonomia scolastica - POF e PAI scelte pedagogiche e modello culturale di riferimento COMPLESSITÀ CONFRONTO NEGOZIAZIONE SINTESI Marta Marchi Formazione neoassunti
  9. 9. Marta Marchi Formazione neoassunti SCUOLA CLASSE e DIDATTICA STRUTTURALMENTE INCLUSIVA sondaggio OCSE - Francesca Borgonovi 4/10 insegnanti trasferimento di conoscenze (6/10 dichiarano di essere attenti a sviluppo emotivo e sociale) lezione frontale logica dell’imbuto 13/100 abbandono (picco del 25% al sud) concentrarsi sulla performance non sulle prove
  10. 10. Marta Marchi Formazione neoassunti Scuola come comunità professionale e educativa Scuola centrata sul come apprendere e sulla ricerca Elaborazione del curricolo verso la maggiore competenza e autonomia Caratteristica comunitaria: - Comunità di cura - Comunità di apprendimento - Comunità professionale - Comunità collegiale - Comunità inclusiva - Comunità di ricerca
  11. 11. Quando si entra in relazione con i ragazzi, porre attenzione alla partecipazione creando condizioni e motivando a sentimenti attivi di appartenenza può cambiare il significato, il potere e gli effetti di qualsiasi tipo di intervento e relazione e, conseguentemente, la qualità stessa della vita. E tutto questo detiene ancor maggior rilevanza se ci accostiamo a persone con difficoltà particolari. Marta Marchi Formazione neoassunti PARTECIPAZIONE
  12. 12. Marta Marchi Formazione neoassunti Scuola come ambiente di: APPRENDIMENTO COSTRUTTIVO NEGOZIAZIONE di SIGNIFICATI TRASFORMAZIONE della CLASSE – NUOVI RUOLI dell’INSEGNANTE
  13. 13. Marta Marchi Formazione neoassunti STRUMENTI di riferimento Riferimento alla normativa internazionale e nazionale progettare per includere MIUR http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/disabilita http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/disabilita/inclusione-scolastica Riferimento all’ICF: disabilità come conseguenza o risultato di una complessa relazione tra la condizione della salute di un individuo e i fattori personali e ambientali che rappresentano le circostanze in cui vive. Riferimento alla Convenzione dei Diritti Infanzia Adolescenza autodeterminazione e progettazione universale (per tutti) Riferimento all’ Index per l’inclusione: rilevare, monitorare, valutare il grado di inclusività della scuola; saper porsi domande Considerazione della rete territoriale CTS (Centri Territoriali di Supporto) CTI (Centri Territoriali per l’Inclusione) Piani di zona
  14. 14. Marta Marchi Formazione neoassunti Nuovo Index per l’Inclusione Centre for Studies on Inclusive Education Percorsi di apprendimento e partecipazione a scuola Booth, Ainscow Edizione italiana a cura di Fabio Dovigo
  15. 15. Marta Marchi Formazione neoassunti Metodologia di lavoro fare memoria e partire dalla realtà Focalizzarci sulle esperienze Utilizzare il pensiero critico e divergente Dare valore, dare un peso e ponderare Lavorare per aspirazioni anziché per obiettivi Lavorare per impegni, “mettendoci la faccia” Adottare la logica del “possibile” di fronte al problema OBIETTIVI potenziare la didattica della classe, per tutti considerare per i ragazzi le performance e non le prove  considerare le competenze finali, il saper essere e stare in situazione G. Rodari
  16. 16. Marta Marchi Formazione neoassunti Stimoli e suggestioni  dare valore alle parole chiave dei modelli e dei testi di riferimento  essere capaci di mettere insieme esperienze diverse  utilizzare il pensiero divergente fare appello alla concretezza parola chiave: applicabilità  rendere visibili e documentabili le dichiarazioni e gli intenti  inserire indicatori che aiutino a valutare la realizzazione di quanto dichiarato  utilizzare i differenti linguaggi
  17. 17. Marta Marchi Formazione neoassunti … dalla logica descrittiva alla logica orientativa e regolativa per un impegno che si fonda sui valori e le aspirazioni
  18. 18. Marta Marchi Formazione neoassunti Bibliografia e sitografia minima • Circolari e note ministeriali (web) • ICF (International Classification of Functioning) : logica, lessico, valore per un apprendimento situato e partecipato. • Nuovo Index per l’inclusione Booth, Ainscow Edizione italiana a cura di Fabio Dovigo • Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza • articolo Valutare l’impegno verso l’inclusione: un repertorio multidimensionale, Santi - Ghedin (web) • Centro Phoenix - http://www.centrophoenix.it/ • GRIIS, Gruppo di Ricerca Integrazione e Inclusione Scolastica https://integrazioneinclusione.wordpress.com/
  19. 19. Marta Marchi Formazione neoassunti FOTOGRAFIA P4C Philosophy for Children Professione umana a 360° LIBRI Ciascun insegnante porta con sé abilità, competenze e passioni che raramente “si gioca” a scuola. Bisogna osare e tirarle fuori!
  20. 20. Marta Marchi Formazione neoassunti Parte di approfondimento Breve descrizione di alcuni strumenti Normativa di riferimento e utilizzo specifico Orientamento nelle scelte e negli iter di team allargato
  21. 21. Marta Marchi Formazione neoassunti ATTIVITA’ CONDIZIONI DI SALUTE disturbo/malattia fattori contestuali ambientali personali Ffunzioni e strutture corporee Partecipazione ICF International Classification of Functioning (OMS)
  22. 22. NORMATIVA • Direttiva del 27 dicembre 2012 (diritto alla personalizzazione dell’apprendimento) • Circolare Ministeriale 6 marzo 2013 n. 8 indicazioni operative (riferimento alla legge 53/2003 - favorire la crescita e la valorizzazione della persona umana, nel rispetto dei ritmi dell’età evolutiva delle differenze e delle identità di ciascuno e della scelte educative della famiglia, nel quadro della cooperazione tra scuola e genitori) Marta Marchi Formazione neoassunti
  23. 23. B.E.S. ? • Alunni con disabilità (LEGGE 104/92) • Alunni con D.S.A. (LEGGE 170/2010) • Alunni con svantaggio scolastico (C.M. 6 MARZO 2013) e a seguire . . . - alunni con plusdotazione http://talentgate.it/congresso-gifted-children-2015/ - situazioni di bullismo e di cyberbullismo Linee di orientamento 10 aprile 2015 Marta Marchi Formazione neoassunti
  24. 24. Marta Marchi Formazione neoassunti Analisi degli aspetti e dei principi che stanno alla base delle nuove indicazioni sui Bisogni Educativi Speciali ASPETTI CULTURALI DIVERSI INTEGRAZIONE INCLUSIONE ATTENZIONE RIVOLTA AL SOGGETTO CON DISABILITA’ PER IL SUO INSERIMENTO ATTENZIONE RIVOLTA AL CONTESTO SENZA TRASCURARE ATTENZIONI RICHIESTE DA PARTICOLARI DISABILITA’
  25. 25. Alunni con D.S.A. legge 170/2010 • Alunni con diagnosi (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia) • Non è previsto l’insegnante di sostegno • Documento/strumento di lavoro: PDP redatto collegialmente entro 3 mesi dal protocollo della diagnosi Marta Marchi Formazione neoassunti
  26. 26. Marta Marchi Formazione neoassunti ITER
  27. 27. Marta Marchi Formazione neoassunti
  28. 28. Alunni con disabilità legge 104/92 • Alunni con certificazione • Art. 3 comma 3 indica lo stato di gravità • È prevista la figura dell’insegnante di sostegno • Documenti obbligatori: PEI-PDF redatti collegialmente e in collaborazione con l’equipe multidisciplinare (diagnosi funzionale, profilo dinamico, piano educativo). Marta Marchi Formazione neoassunti
  29. 29. Alunni con svantaggio direttiva 27/2/2012 - c.m. 06/03/2013 • Alunni con A.D.H.D. (Deficit Attenzione e Iperattività) 1% della popolazione scolastica, comorbilità * con uno o più disturbi dell’età evolutiva (si possono applicare le misure della legge 170) • Svantaggio socio culturale svantaggio socio-culturale (separazioni – lutti – malattie …) maltrattamenti, incuria, abusi, casa famiglia … • Borderline (DBP – disturbi della personalità, vissuto emozionale eccessivo) 2,5 % della popolazione scolastica Q.I. tra 70-85 comorbilità con altri disturbi. * coesistenza di più patologie Piano Didattico Personalizzato Marta Marchi Formazione neoassunti
  30. 30. Considerazioni finali • Lettura pedagogica dei bisogni di funzionamento • Valutazione pedagogica del funzionamento dell’alunno nel contesto • Didattica strutturalmente inclusiva per tutti, che sia metacognitiva, partecipativa, laboratoriale … • Individualizzazione e personalizzazione per tutti = differenziazione per tutti. è inclusiva la scuola che abbatte le barriere e rinforza i facilitatori per l’apprendimento e la partecipazione di tutti, tenendo conto delle diverse caratteristiche sociali, biologiche o culturali di ognuno Marta Marchi Formazione neoassunti
  31. 31. Piano Annuale per l’Inclusività Tra le azioni strategiche per realizzare una “politica dell’inclusione” nelle singole scuole, la c.m.06/03/2013 n.8, indica la proposta di un PAI, riferito a tutti gli alunni con BES. Consiste in un documento che riassume una serie di impegni - culturali politici pratici - finalizzati a migliorare l’azione educativa della scuola, indirizzata a tutti gli alunni che la frequentano. Buon lavoro Marta Marchi Formazione neoassunti
  32. 32. Marta Marchi Formazione neoassunti includere, oltre che una sfida, è un viaggio

×