Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Legislazione vitivinicola italiana ed europea

Fondamenti di legislazione in materia vitivinicola italiana ed europea e presentazione del nuovo Testo unico sul Vino in discussione alla Camera dei Deputati

  • Login to see the comments

Legislazione vitivinicola italiana ed europea

  1. 1. CORSO ASSAGGIATORE ONAV ONAV- Marco Moreschini – Legislazione vitivinicola italiana Bruxelles, lezione del 22 giugno 2015 Legislazione vitivinicola italiana (fondamenti)
  2. 2. Produzione di vino nel mondo
  3. 3. L.82 del 20 febbraio 2006 (attuazione OCM vino) D. Lgs. 61 dell'8 aprile 2010 (tutela delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche dei vini) L.82 del 20 febbraio 2006 (attuazione OCM vino)
  4. 4. CLASSIFICAZIONE PRECEDENTE Vini da tavola CLASSIFICAZIONE ATTUALE CON IG SENZA IG Vini varietali Vini Generici Vini con IGP, « Indicazione Geografica Protetta » - IGT DOCG DOC VQPRD CON IG IGT SENZA IG DOP -DOCG DOP-DOC 74 vini DOP con menzione tradizionale DOCG – 1 interregionale 334vini DOP con menzione Tradizionale DOC – 9 IR 118 IGP 4 IR
  5. 5. • Il riconoscimento della DOCG è riservato ai vini già riconosciuti a DOC da almeno 10 anni che siano ritenuti di particolare pregio soprattutto per la rinomanza commerciale mondiale e che siano stati rivendicati nell’ultimo biennio da almeno il 51% di chi conduce vigneti che rappresentano a loro volta almeno il 51% della superficie totale dichiarata. • Controlli ulteriori in fase di imbottigliamento • Capacità non superiore a sei litri • Contrassegno dello stato obbligatorio (con serie e numero di identificazione)
  6. 6.  Il controllo e certificazione delle DO e delle IG è svolta da organismi pubblici e/o privati autorizzati dal Mipaaf +Vigilanza dei Consorzi diTutela  Pubblici : Camere di Commercio, Agenzie Pubbliche…  Gli organismi di controllo devono essere accreditati secondo la norma EN 45001 (ACCREDIA ente designato dal Governo, 33 soggetti accreditati nel 2014)  Decreti del 2012 con le liste degli organismi accreditati  Certificazioni derivanti dai controlli valide per 6 mesi nel caso delle DOCG e 2 anni per le DOP
  7. 7. ….3.L'aggiunta di saccarosio di cui al punto 1, lettere a) e b), può effettuarsi soltanto mediante zuccheraggio a secco e unicamente nelle seguenti zone: a) nella zona viticola A; b) nella zona viticola B; c) nella zona viticola C, …salvo i vigneti situati in Grecia, in Spagna, in Italia, a Cipro in Portogallo e nei dipartimenti francesi sotto la giurisdizione delle corti d'appello di…
  8. 8.  Garantire una corretta e trasparente informazione dei consumatori.  Tutelare gi interessi legittimi dei produttori  Assicurare la libera circolazione delle merci favorendo un funzionamento ordinato del mercato  Tutelare le denominazioni di origine e le menzioni tradizionali
  9. 9.  Regolamento UE 1169 del 2011 sulle etichette nel settore alimentare in vigore dal dicembre 2014 e cambiamenti molto limitati per il settore vitivinicolo ( chiarezza e leggibilità, carattere minimo 1,2 mm per indicazioni obbligatorie, contrasto cromatico, indicazioni imballaggi per i prodotti confezionati)  Riferimento al disciplinare di produzione ( ciò che va e che non va in etichetta, art. 7 e 8)
  10. 10. Titolo I: Definizioni Titolo II: Schedario viticolo Titolo III: Produzione dei mosti, dei vini, dei sottoprodotti della vinificazione Titolo IV: Produzione dei vini a denominazione d’origine e indicazione geografica TitoloV: Produzione degli aceti TitoloVI: commercializzazione ed etichettatura TitoloVII: Controlli TitoloVIII: Sistema sanzionatorio

×