SlideShare a Scribd company logo
1 of 10
Download to read offline
IL DOLCE STILNOVO E
GUIDO GUINIZELLI
Bologna e Firenze, 1280 e il 1310
Gli esponenti
 Guido Guinizelli
 Guido Cavalcanti
 Lapo Gianni
 Cino da Pistoia
 Dante Alighieri Poeti Siciliani
Poeti Siculo-Toscani
Guittone d’Arezzo
Bonagiunta da Lucca
Stilnuovo
“dolce stil novo”
«0 frate, issa vegg’io», diss’elli,
«il nodo che ‘l Notaro e Guittone
e me ritenne di qua dal dolce stil
novo ch’ì’ odo» (Purg. XXIV, 55-57)
Dante fa pronunciare queste parole a
Bonagiunta Orbicciani, il poeta che per primo
aveva avvertito – e contestato
polemicamente – il mutamento di maniera nei
versi di Guinizzelli
«I’ mi son un che, quando
Amor mi spira, noto, e a quel modo
ch’ e’ ditta dentro vo significando»:
(Purg. XXIV, vv. 52-54)
Motivi ricorrenti
Nuovo modo di concepire i
contenuti della poesia:
La “gentilezza” come nobiltà
d’animo come propensione
naturale al bene, al
pefezionamento morale (cfr.
Guido Guinizzelli, Al cor
gentil)
L’”Amore” come unico
tema, assume dimensione
spirituale
Centralità della figura femminile, intesa
come donna angelo capace di elevare l’anima dell’uomo
La lingua dolce
Nuova lingua poetica:
Ricerca di dolcezza: la sintassi è
piana e lineare, il lessico alto e
nobile.
La lingua è quella cittadina,
parlata dai ceti più colti e
raffinati
 Viene rifiutato il modello di un
lessico oscuro e ricco di provenzalismi
e all’uso insistito di figure retoriche
Guido Guinizzelli
•Nato a Bologna
•Ghibellino, fu costretto
all’esilio
•Si rifugiò a Monselice dove
morì
•E’ considerato il precursore
dello stilnovismo
IL CANZONIERE
5 CANZONI E 15 SONETTI
AMORE = CUOR GENTILE
FUNZIONE NOBILITANTE DELLA DONNA
-> uomo ->DIO
DONNA ANGELO
SOFFERENZE D’AMORE -> L’AMORE
SFUGGE AL CONTROLLO DEL POETA
LIBERA LA METAFORA DALLA SUA
INIZIALE FUNZIONE DECORATIVA
Io voglio del ver la mia donna laudare
2 quartine
2 terzine
Io voglio del ver la mia donna laudare A
Ed assembrarli la rosa e lo giglio: B
più che stella diana splende e pare A
e ciò ch’è lassù bello a lei somiglio. B
Verde river’ a lei rasembro a l’âre,
tutti color di fior’, giano e vermiglio,
oro ed azzurro e ricche gioi per dare:
medesmo Amor per lei rafina meglio.
Passa per via adorna, e sì gentile C
ch’abassa orgoglio a cui dona salute, D
e fa ‘l de nostra fé se non la crede: E
e no•lle po’ apressare om che sia vile;
ancor ve dirò c’ha maggior vertute:
null’om po’ mal pensar fin che la vede.
PARAFRASI
Io voglio lodare la mia donna
in modo veritiero e paragonarla alla rosa e al giglio;
splende e appare luminosa più della stella Venere
e per me ciò che lassù è bello e simile a lei.
A lei paragono la verde campagna e l’aria,
tutti i colori dei fiori, giallo e rosso,
oro e azzurro e gioielli da donare:
perfino Amore per merito suo si perfeziona.
Passa per la strada ornata e così gentile
che abbassa l’orgoglio a colui che la saluta
e se non crede lo converte alla nostra fede;
e non le si può avvicinare chi non sia gentile:
in più vi dirò che ha un potere ancora più grande;
nessuno può pensare male fino a che la guarda.
PARAFRASI
Io voglio lodare la mia donna
in modo veritiero e paragonarla alla rosa e al giglio;
splende e appare luminosa più della stella Venere
e per me ciò che lassù è bello e simile a lei.
A lei paragono la verde campagna e l’aria,
tutti i colori dei fiori, giallo e rosso,
oro e azzurro e gioielli da donare:
perfino Amore per merito suo si perfeziona.
Passa per la strada ornata e così gentile
che abbassa l’orgoglio a colui che la saluta
e se non crede lo converte alla nostra fede;
e non le si può avvicinare chi non sia gentile:
in più vi dirò che ha un potere ancora più grande;
nessuno può pensare male fino a che la guarda.

More Related Content

What's hot

021 Letteratura delle origini
021 Letteratura delle origini021 Letteratura delle origini
021 Letteratura delle originiFrisoni_Andrea
 
Dante biografia e produzione
Dante biografia e produzioneDante biografia e produzione
Dante biografia e produzionefrancescapiras
 
Canto v Inferno Dante
Canto v Inferno DanteCanto v Inferno Dante
Canto v Inferno DanteAnna Bandini
 
Giacomo leopardi
Giacomo leopardiGiacomo leopardi
Giacomo leopardidoncarletto
 
La letteratura tra fine ottocento e inizio novecento
La letteratura tra fine ottocento e inizio novecentoLa letteratura tra fine ottocento e inizio novecento
La letteratura tra fine ottocento e inizio novecentoSimona Martini
 
La lotta per le investiture
La lotta per le investitureLa lotta per le investiture
La lotta per le investiturevoglio10italiano
 
Slides su Goldoni e il teatro
Slides su Goldoni e il teatroSlides su Goldoni e il teatro
Slides su Goldoni e il teatroteozenoni
 
Giovanni Verga, vita e opere
Giovanni Verga, vita e opereGiovanni Verga, vita e opere
Giovanni Verga, vita e operefms
 
Letteratura italiana la scuola siciliana
Letteratura italiana   la scuola sicilianaLetteratura italiana   la scuola siciliana
Letteratura italiana la scuola sicilianaPaola Barbarossa
 
Il Canzoniere di Petrarca
Il Canzoniere di PetrarcaIl Canzoniere di Petrarca
Il Canzoniere di Petrarcavery
 

What's hot (20)

021 Letteratura delle origini
021 Letteratura delle origini021 Letteratura delle origini
021 Letteratura delle origini
 
Giosue Carducci
Giosue CarducciGiosue Carducci
Giosue Carducci
 
A Silvia
A SilviaA Silvia
A Silvia
 
Dante biografia e produzione
Dante biografia e produzioneDante biografia e produzione
Dante biografia e produzione
 
Ugo Foscolo
Ugo FoscoloUgo Foscolo
Ugo Foscolo
 
Canto v Inferno Dante
Canto v Inferno DanteCanto v Inferno Dante
Canto v Inferno Dante
 
La divina commedia
La divina commediaLa divina commedia
La divina commedia
 
Giacomo leopardi
Giacomo leopardiGiacomo leopardi
Giacomo leopardi
 
La letteratura tra fine ottocento e inizio novecento
La letteratura tra fine ottocento e inizio novecentoLa letteratura tra fine ottocento e inizio novecento
La letteratura tra fine ottocento e inizio novecento
 
La "Scuola siciliana"
La "Scuola siciliana"La "Scuola siciliana"
La "Scuola siciliana"
 
La lotta per le investiture
La lotta per le investitureLa lotta per le investiture
La lotta per le investiture
 
Virgilio Def
Virgilio DefVirgilio Def
Virgilio Def
 
Slides su Goldoni e il teatro
Slides su Goldoni e il teatroSlides su Goldoni e il teatro
Slides su Goldoni e il teatro
 
Il decameron
Il decameronIl decameron
Il decameron
 
Eneide
EneideEneide
Eneide
 
Giovanni Verga, vita e opere
Giovanni Verga, vita e opereGiovanni Verga, vita e opere
Giovanni Verga, vita e opere
 
Letteratura italiana la scuola siciliana
Letteratura italiana   la scuola sicilianaLetteratura italiana   la scuola siciliana
Letteratura italiana la scuola siciliana
 
Il Romanticismo
Il Romanticismo Il Romanticismo
Il Romanticismo
 
Origini della lingua italiana
Origini della lingua italianaOrigini della lingua italiana
Origini della lingua italiana
 
Il Canzoniere di Petrarca
Il Canzoniere di PetrarcaIl Canzoniere di Petrarca
Il Canzoniere di Petrarca
 

More from Marco Chizzali

More from Marco Chizzali (20)

introduzione alla forma verbale, scuola media
introduzione alla forma verbale, scuola mediaintroduzione alla forma verbale, scuola media
introduzione alla forma verbale, scuola media
 
Monti valli pianure mari coste
Monti valli pianure mari costeMonti valli pianure mari coste
Monti valli pianure mari coste
 
La frase semplice
La frase sempliceLa frase semplice
La frase semplice
 
Rinascimento
RinascimentoRinascimento
Rinascimento
 
Europa FISICA introduzione
Europa FISICA  introduzioneEuropa FISICA  introduzione
Europa FISICA introduzione
 
Boccaccio
BoccaccioBoccaccio
Boccaccio
 
Dante
DanteDante
Dante
 
Napoleone
NapoleoneNapoleone
Napoleone
 
Rivoluzione francese 2° parte
Rivoluzione francese 2° parteRivoluzione francese 2° parte
Rivoluzione francese 2° parte
 
Rivoluzione francese
Rivoluzione franceseRivoluzione francese
Rivoluzione francese
 
Rivoluzione americana
Rivoluzione americanaRivoluzione americana
Rivoluzione americana
 
Illuminismo
IlluminismoIlluminismo
Illuminismo
 
Rivoluzione scientifica
Rivoluzione scientificaRivoluzione scientifica
Rivoluzione scientifica
 
Rivoluzione industriale
Rivoluzione industrialeRivoluzione industriale
Rivoluzione industriale
 
'600
'600'600
'600
 
La seconda metà del '500
La seconda metà del '500La seconda metà del '500
La seconda metà del '500
 
'500
'500'500
'500
 
'400
'400'400
'400
 
Federico Barbarossa e Federico II di Svevia
Federico Barbarossa e Federico II di SveviaFederico Barbarossa e Federico II di Svevia
Federico Barbarossa e Federico II di Svevia
 
I Comuni in Italia
I Comuni in ItaliaI Comuni in Italia
I Comuni in Italia
 

Il dolce Stil Novo e Guido Guinizzelli

  • 1. IL DOLCE STILNOVO E GUIDO GUINIZELLI Bologna e Firenze, 1280 e il 1310
  • 2. Gli esponenti  Guido Guinizelli  Guido Cavalcanti  Lapo Gianni  Cino da Pistoia  Dante Alighieri Poeti Siciliani Poeti Siculo-Toscani Guittone d’Arezzo Bonagiunta da Lucca Stilnuovo
  • 3. “dolce stil novo” «0 frate, issa vegg’io», diss’elli, «il nodo che ‘l Notaro e Guittone e me ritenne di qua dal dolce stil novo ch’ì’ odo» (Purg. XXIV, 55-57) Dante fa pronunciare queste parole a Bonagiunta Orbicciani, il poeta che per primo aveva avvertito – e contestato polemicamente – il mutamento di maniera nei versi di Guinizzelli «I’ mi son un che, quando Amor mi spira, noto, e a quel modo ch’ e’ ditta dentro vo significando»: (Purg. XXIV, vv. 52-54)
  • 4. Motivi ricorrenti Nuovo modo di concepire i contenuti della poesia: La “gentilezza” come nobiltà d’animo come propensione naturale al bene, al pefezionamento morale (cfr. Guido Guinizzelli, Al cor gentil) L’”Amore” come unico tema, assume dimensione spirituale Centralità della figura femminile, intesa come donna angelo capace di elevare l’anima dell’uomo
  • 5. La lingua dolce Nuova lingua poetica: Ricerca di dolcezza: la sintassi è piana e lineare, il lessico alto e nobile. La lingua è quella cittadina, parlata dai ceti più colti e raffinati  Viene rifiutato il modello di un lessico oscuro e ricco di provenzalismi e all’uso insistito di figure retoriche
  • 6. Guido Guinizzelli •Nato a Bologna •Ghibellino, fu costretto all’esilio •Si rifugiò a Monselice dove morì •E’ considerato il precursore dello stilnovismo
  • 7. IL CANZONIERE 5 CANZONI E 15 SONETTI AMORE = CUOR GENTILE FUNZIONE NOBILITANTE DELLA DONNA -> uomo ->DIO DONNA ANGELO SOFFERENZE D’AMORE -> L’AMORE SFUGGE AL CONTROLLO DEL POETA LIBERA LA METAFORA DALLA SUA INIZIALE FUNZIONE DECORATIVA
  • 8. Io voglio del ver la mia donna laudare 2 quartine 2 terzine Io voglio del ver la mia donna laudare A Ed assembrarli la rosa e lo giglio: B più che stella diana splende e pare A e ciò ch’è lassù bello a lei somiglio. B Verde river’ a lei rasembro a l’âre, tutti color di fior’, giano e vermiglio, oro ed azzurro e ricche gioi per dare: medesmo Amor per lei rafina meglio. Passa per via adorna, e sì gentile C ch’abassa orgoglio a cui dona salute, D e fa ‘l de nostra fé se non la crede: E e no•lle po’ apressare om che sia vile; ancor ve dirò c’ha maggior vertute: null’om po’ mal pensar fin che la vede.
  • 9. PARAFRASI Io voglio lodare la mia donna in modo veritiero e paragonarla alla rosa e al giglio; splende e appare luminosa più della stella Venere e per me ciò che lassù è bello e simile a lei. A lei paragono la verde campagna e l’aria, tutti i colori dei fiori, giallo e rosso, oro e azzurro e gioielli da donare: perfino Amore per merito suo si perfeziona. Passa per la strada ornata e così gentile che abbassa l’orgoglio a colui che la saluta e se non crede lo converte alla nostra fede; e non le si può avvicinare chi non sia gentile: in più vi dirò che ha un potere ancora più grande; nessuno può pensare male fino a che la guarda.
  • 10. PARAFRASI Io voglio lodare la mia donna in modo veritiero e paragonarla alla rosa e al giglio; splende e appare luminosa più della stella Venere e per me ciò che lassù è bello e simile a lei. A lei paragono la verde campagna e l’aria, tutti i colori dei fiori, giallo e rosso, oro e azzurro e gioielli da donare: perfino Amore per merito suo si perfeziona. Passa per la strada ornata e così gentile che abbassa l’orgoglio a colui che la saluta e se non crede lo converte alla nostra fede; e non le si può avvicinare chi non sia gentile: in più vi dirò che ha un potere ancora più grande; nessuno può pensare male fino a che la guarda.