Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Editoria 2.0 in Italia?   Zeno Tomiolo
Citizen journalism <ul><li>Audience participation </li></ul><ul><li>Independent news and information Websites  </li></ul><...
Premessa  <ul><li>Gli Italiani sono:  </li></ul><ul><li>Polemici e individualisti </li></ul><ul><li>Generosi </li></ul><ul...
Una sensazione <ul><li>Gli utenti cominciano a </li></ul><ul><ul><li>Esser stanchi di profitti alle loro spalle </li></ul>...
Obiettivo <ul><li>Adattare il modello sostenibile globale alle peculiarità italiane </li></ul><ul><li>Giornale on line dev...
Progetto ID <ul><li>Giornale on line basato sui contributi degli utenti, i cui articoli vengono inviati e filtrati da una ...
Quali incentivi <ul><li>Pagamento non viene fatto all’autore, ma dalla società viene fatta una  donazione ad una ONLUS a s...
Conclusioni su ID <ul><li>Pro </li></ul><ul><li>meccanismi di endorsement </li></ul><ul><li>Pubblicità locale </li></ul><u...
Quale modello per il futuro?  <ul><li>Carr:  Professionalizzazione di chi produce contenuti </li></ul><ul><li>Benkler:  pr...
 
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Editoria 2.0, è possibile in Italia? Un concept da criticare - Zeno Tomiolo

1,295 views

Published on

Editoria 2.0, è possibile in Italia? Un concept da criticare - Zeno Tomiolo

Published in: Economy & Finance
  • Be the first to comment

Editoria 2.0, è possibile in Italia? Un concept da criticare - Zeno Tomiolo

  1. 1. Editoria 2.0 in Italia? Zeno Tomiolo
  2. 2. Citizen journalism <ul><li>Audience participation </li></ul><ul><li>Independent news and information Websites </li></ul><ul><li>Full-fledged participatory news site </li></ul><ul><li>Collaborative and contributory media sites </li></ul><ul><li>Other kinds of Media </li></ul><ul><li>(Lasica’s classification, fonte Wikipedia EN) </li></ul>
  3. 3. Premessa <ul><li>Gli Italiani sono: </li></ul><ul><li>Polemici e individualisti </li></ul><ul><li>Generosi </li></ul><ul><li>Comunicatori </li></ul>
  4. 4. Una sensazione <ul><li>Gli utenti cominciano a </li></ul><ul><ul><li>Esser stanchi di profitti alle loro spalle </li></ul></ul><ul><ul><li>Volere essere ricompensati dei loro contributi (vd. Oh My News, YouTube, Tuovideo e altri modelli di videosharing) </li></ul></ul>
  5. 5. Obiettivo <ul><li>Adattare il modello sostenibile globale alle peculiarità italiane </li></ul><ul><li>Giornale on line deve saper coniugare esigenze dell’impresa a quelle degli utenti </li></ul><ul><li>Recuperare pubblicità che sfugge ai grandi media on line tradizionali </li></ul><ul><li>Posizionarsi come versione a basso costo e di qualità rispetto a iprincipali siti di informazione on line. </li></ul>
  6. 6. Progetto ID <ul><li>Giornale on line basato sui contributi degli utenti, i cui articoli vengono inviati e filtrati da una microredazione per soddisfare i criteri di originalità, rigore formale, non faziosità </li></ul><ul><li>Su un modello ideale ANSA, l’homepage del sito presenta prima di tutto le notizie, cliccando sulle quali è possibile avere la lista degli articoli che trattano il tema </li></ul><ul><li>Gli articoli vengono valutati dagli utenti (sul modello del vecchio plastic) e sono taggabili , tra le altri tag, secondo città </li></ul><ul><li>Ricavi basati soprattutto sulla pubblicità locale (un po’ una chimera nella pubblicità on line) e suddivisa (50%?) con l’autore </li></ul>
  7. 7. Quali incentivi <ul><li>Pagamento non viene fatto all’autore, ma dalla società viene fatta una donazione ad una ONLUS a scelta dell’utente (  coinvolgimento e competizione tra di loro per la raccolta fondi come per l’ 8per1000  pubblicità gratuita) </li></ul><ul><li>Pagamento può essere fatto raggiunta una certa cifra (tipo google adsense) in modo da sfruttare i flussi di cassa , utili soprattutto in fase di start-up </li></ul><ul><li>Elemento di endorsement: utente viene associato alla onlus con un profilo personale </li></ul><ul><li>Deduzione totale dal reddito imponibile per un max. di 70mila euro annui e il 10% del reddito complessivo. </li></ul><ul><li>Esempio TNS-Infratest: questionari on line </li></ul>
  8. 8. Conclusioni su ID <ul><li>Pro </li></ul><ul><li>meccanismi di endorsement </li></ul><ul><li>Pubblicità locale </li></ul><ul><li>Fiscalità vantaggiosa </li></ul><ul><li>Contro </li></ul><ul><li>Incertezze su legislazione e su contenuti stessi </li></ul>
  9. 9. Quale modello per il futuro? <ul><li>Carr: Professionalizzazione di chi produce contenuti </li></ul><ul><li>Benkler: predominanza dei commons-based peer production </li></ul><ul><li>Esistenza di un solo paradigma? </li></ul><ul><li>Long tail anche qui? </li></ul><ul><li>Reference </li></ul><ul><li>“ Real-economics o utopia solidale” di Nicola Bruno su il manifesto del 15 marzo 2007 </li></ul>

×