SlideShare a Scribd company logo
1 of 39
NAVIGATORE PER CICLISTI
Studio del device e del supporto




        Marco Simone Carisio– 755718
          Stefano Manicone– 745361
              Matteo Tizzoni– 760399
Studio del
supporto                        Conclusioni



             Studio del
               device

                          Studio del supporto e del device
Studio del
supporto


                                 Studio de

       Studio del supporto e del device
Studio del supporto



                         INTRODUZIONE
      In questa sezione ci siamo occupati di
      studiare il supporto ottimale per il
      nostro navigatore.

      Anche se spesso si tende a
      considerarlo un semplice accessorio
      e, a non dargli l'adeguata
      importanza, il supporto è una
      delle parti fondamentali del
      dispositivo poichè: ne garantisce
      l'adeguata posizione e di
      conseguenza la visibilità, protegge
      il dispositivo dagli urti, vibrazioni e
      dagli agenti atmosferici e altera
      quindi in modo significativo
      l'efficienza del dispositivo.
Studio del supporto



                                OBIETTIVO
    Abbiamo inizialmente analizzato i
    diversi supporti universali per
    cellulari attualmente più utilizzati dai
    ciclisti, per
                poterne capire i
    punti di forza e i difetti, al fine
    di prenderne spunto per
    progettarne uno migliore e
    più performante.
Studio del supporto




   Per prima cosa ci siamo
   recati presso rivenditori di
   elettronica come
   Mediaworld, quelli sportivi
   come Decathlon e infine
   abbiamo chiesto
   delucidazioni ad alcuni
   rivenditori specializzati in
   ciclismo
Studio del supporto



     ..ne abbiamo dedotto che esistono essenzialmente   2 tipi di supporti:

     Supporto da Manubrio:                          Supporto da Canna:
      posizionato sul manubrio con                 posizionato sulla canna, non
        possibilità di regolazione                  permette regolazioni alcun
       dell'angolo di inclinazione e                genere ma al contempo non
            dell'orientamento                     necessita di installazione perchè
           verticale/orizzontale                   è fissato con strisce di velcro
Studio del supporto



        SUPPORTO DA MANUBRIO




                  La prima possibilità sulla locazione del nostro
                 dispositivo nel telaio della bicicletta, è caduta sul
                                      manubrio.
Studio del supporto




                            Svantaggi:
          • costante focalizzazione sulla strada: non occorre
          spostare di troppo lo sguardo - maggior sicurezza
          • il supporto da manubrio rimane costantemente
          attaccato alla bicicletta: si può rimuovere solamente il
          proprio telefono
          • l'angolo di visuale è migliore e più facilmente leggibile
          • il supporto da manubrio è orientabile sia verticalmente
          che orizzontalmente.
Studio del supporto




                                Vantaggi:
                 • il manubrio è la parte della bicicletta soggetta a più
                 sollecitazioni durante il viaggio: cambi di direzione,
                 vibrazioni [etc...]
                 • il supporto da manubrio, in base ai rivenditori analizzati,
                 costa potenzialmente di più di quello da canna (circa
                 il doppio).
Studio del supporto


                      POSIZIONE SUL MANUBRIO




     Classica postazione         Postazione centrale        Posizione centrale ma
 sbilanciata su uno dei due   sbilanciata verso l'alto,   sbilanciato verso il basso,
 lati del manubrio (in base    situata sull'attacco del   sulla parte appena prima
       alle preferenze                manubrio               del manubrio - Pipa
         dell'utente)                                          Manubrio(Stem)
Studio del supporto


         TIPOLOGIE DI SUPPORTO DA MANUBRIO




        Un modello semplice con        Un modello impermeabile
       due morsetti regolabili che   (in stile "busta"), in cui viene
       permette semplicemente di         inserito il dispositivo e
          incastrare il telefono     sigillato dall'esterno tramite
                                               una cerniera
Studio del supporto




             Supporto da CANNA
Studio del supporto



                                       Vantaggi:
               •      Facilità di adattamento a più dispositivi
               •      Prezzo: risparmio di circa il 50% rispetto a uno da
                      manubrio
               •      Praticità: facilità e velocità di installazione senza il
                      bisogno di utilizzare cacciaviti
               •      Vano oggetti aggiuntivo: generalmente è
                      presente una tasca dove poter lasciare oggetti di
                      piccolo taglio
               • Protezione completa da agenti atmosferici
                      come pioggia e polvere
Studio del supporto



                            Svantaggi:

     • Stabilità ridotta: questi supporti vengono
         fissati con delle strisicoline in velcro che non ne
         garantiscono una stabilità ottimale su tutti i
         tipi di percorso

     • Angolo di visuale non ottimale: il ciclista
         deve inclinare la testa notevolmente con il rischio di
         perdere contatto con la strada
Studio del supporto

                      Alcuni esempi significativi

Tetrax XBike




                Supporto dedicato agli utenti Iphone
Studio del supporto

                       Tetrax XBike


 •    Fissaggio alla canna sia tramite supporto
      magnetico che viti

 •    Possibilità di rotazione a 360°

 •    Cover dedicata per proteggere da agenti
      atmosferici
Studio del supporto

                      Alcuni esempi significativi

Roswheel Bike Tri-Bag




        Supporto da canna adattabile a più dispositivi
Studio del supporto

                      Roswheel Bike Tri-Bag


 •    Fissaggio alla canna facile e veloce tramite
      striscioline in velcro

 •    Tasca aggiuntiva per trasportare piccoli
      oggetti

 •    Protezione in plastica per proteggere da
      agenti atmosferici
Studio del supporto



         STUDIO DELLA POSIZIONE
                      Prima di poter effettuare il test sulla
                      visibilità, quindi sullo studio della
                      dimensione ottimale del display del
                      nostro dispositivo, abbiamo dovuto
                      determinare quale fosse la posizione
                      migliore del dispositivo sul telaio della
                      bicicletta. Per fare questo ci siamo
                      serviti di un questionario sul:

                      • forum del wiki
                      • on-line
                      • nelle prove pratiche
Studio del supporto



                      Risultati..
Studio del supporto


                                 Risultati..
      Come ci saremmo aspettati, la maggior parte dei nostri utenti contattati
      tramite Forum, questionario on-line su facebook e intervista diretta, ha
      preferito decisamente il SUPPORTO DA MANUBRIO con un
      totale di 39 voti rispetto ai soli 3 di quello da canna.


      Le motivazioni forniteci dagli utenti sono principalmente legate al:
      1. mantenimento costante dell'attenzione sulla strada, che comporta
           così una maggiore sicurezza
      2. posizione fissa sulla bicicletta
      3. l'angolo di visuale è migliore
      4. è più facilmente leggibile
      5. il supporto da manubrio è orientabile sia verticalmente che
         orizzontalmente.
del Supporto                                  Conclusion




               Studio del
                 device
                      Studio del supporto e del device
Studio del device


              Studio della dimensione
               ottimale per il display

Siamo passati, poi, allo
studio della
dimensione più
adeguata del display,
per garantire ai ciclisti la
migliore visibilità
durante la navigazione.
Studio del device

                    Test di Visibilità
    Per effettuare i nostri test ci siamo serviti dei seguenti
        dispositivi che abbiamo fissato alla bibicletta:
                              Samsung           SmartPad S2
  Iphone 4s Iphone 5          Galaxy S3
     3,5’’     4’’                                10,1’’
                                4,8’’
Studio del device

                    Test di Visibilità
     I dispositivi sono stati fissati sul manubrio, nella posizione
     precedentemente preferita dagli utenti.
     Abbiamo chiesto ai nostri ciclisti di percorrere 750m lungo un
     tragitto senza particolari difetti o dislivelli
Studio del device

                      Test di Visibilità –
                    prime considerazioni
     La prima constatazione che abbiamo potuto fare è stata
     quella che, nonostante la maggiore visibilità, il tablet è
     stato giustamente scartato perché troppo ingombrante
     sul telaio
Studio del device

          Test di Visibilità – Risultati ottenuti
  Dopo il test utente abbiamo somministrato un questionario in cui si chiedeva di
  esprimere un giudizio da 1 a 5 sulle caratteristiche significative che il navigatore deve
  possedere: ogni dispositivo è stato giudicato in base a:

  •   Visibilità
  •   Fragilità percepita
  •   Ingombro sul telaio
  •   Portabilità
Studio del device

                    Test di Visibilità –
                      Risultati finali
Studio del device

                      Test di Visibilità –
                       considerazioni

         In una seconda fase di
         scrematura, i dispositivi a 4’’
         e 4,8’’ sono risultati anche loro
         meno indicati, non tanto per
         motivi di visibilità, quanto invece
         per l’ingombro e la
         fragilità.
Studio del device

                    Test di Visibilità –
                     Considerazioni
                    Il display che è risultato migliore dal
                    nostro test finale è quello dell’ Iphone 4s
                    da 3,5   pollici

                               • Portabilità estremamente alta
                                  rispetto ai suoi concorrenti

                               • Ingombro sul telaio minimo

                               • Fragilità percepita minima
Conclusioni



dio del device


                     Iter di costruzione dell’interfaccia grafica
Conclusioni

       In sintesi, possiamo riassumere che, in base agli studi da noi effettuati, per
       una navigazione comoda e sicura che sfrutti in modo ottimale la nostra
       applicazione, è preferibile:



       • Display da 3.5 pollici

       Posizionato su:


       • Supporto da manubrio situato sull’attacco

       Con un’inclinazione che varia:



       • tra 37 e 45 gradi
Conclusioni
Conclusioni
Conclusioni


              Tale risultato ci ha aiutato a riflettere meglio sulla scelta che stavamo
              portando avanti per quanto riguarda l'interfaccia grafica,
              confermando le nostre scelte sviluppate nel progetto
              grafico.

              Vi sono però ulteriori implicazioni in questi risultati: siccome la dimensione
              dello schermo da 3.5" è ancora quella più diffusa, il prodotto sarà
              facilmente fruibile dalla stramaggioranza degli utenti.


              I supporti per bicicletta in grado di ospitare degli smartphone, come
              notato dalle precedenti ricerche, sono quasi tutti orientati verso tale
              dimensione.
Conclusioni


              Da quanto emerso dallo studio sullo user experience svolto dai nostri colleghi
              Minoli, Barone e Mauri, incrociato con i risultati da noi ottenuti, possiamo
              suggerire una serie di migliorie da apportare, anche in relazione ai
              problemi riscontrati durante il test da loro effettuato.


              La distanza tra il supporto e gli occhi non permette di visualizzare correttamente le
              informazioni, comportando una certa scomodità
               Dai test su strada da noi effettutai, risulta che, con una dimensione del
                display di 3,5’’, tutti gli utenti sono riusciti a portare a termine,
                senza particolari intoppi e lamentele, il task da noi proposto. Possiamo
                accogliere tale problema per quanto riguarda la categoria dei ciclisti
                sportivi, in quanto non abbiamo potuto effettuare test pratici non
                disponendo dei giusti mezzi.

              La distanza tra sé e il manubrio dove è posto il navigatore lo obbliga ad una posizione china
              onde evitare che le cuffie fuoriescano dal padiglione auricolare.
               Questo problema può essere risolto semplicemente utilizzando la
                modalità d’interfaccia da noi progettata “frecce” che non richiede in
                nessun caso l’ascolto delle indicazioni stradali oppure utilizzando un
                auricolare Bluetooth che non risulta d’intralcio con scomodi cavi.
Conclusioni

              La voce del navigatore è troppo bassa e con il traffico non si sente bene.
               Se i nostri utenti sentono la necessità di ascoltare le indicazioni stradali, è
                obbligatorio utilizzare le cuffie o l’auricolare bluetooh per ovviare a tale
                problema.

              Non essendoci molte piste ciclabili a Milano, talvolta i ciclisti sono costretti ad andare sul
              marciapiede, contromano, in situazioni che richiedono una particolare attenzione. Questo
              non consente al ciclista di non prestare attenzione alla strada.
               Questa problematica è presente anche quando utilizziamo un semplice
                navigatore per auto; la strada deve comunque rimanere la principale
                fonte di attenzione. Per ridurre tale problema possiamo attivare la
                modalità “solo audio” che permette di tenere il propio smartphone in
                tasca.

              Posizionare il supporto per smartphone sul manubrio, può risultare difficile per una
              mamma che porta un bimbo sul seggiolino. Infatti, in questo caso, non c’è spazio sufficiente
              sul manubrio per collocare il dispositivo, e se ci fosse, è meglio tenere lo smartphone in
              tasca per evitare che i figli lo tocchino e lo facciano cadere accidentalmente.
               Secondo noi questo problema, che interessa comunque un’utenza minima,
                può essere ovviato tenendo il proprio dispositivo in tasca e attivando la
                modalità “solo audio” o utilizzando la fascia da avambraccio (universale)
                come proposto dai colleghi; in caso contrario questi utenti non
                utilizzeranno il navigatore anche perché non è concretamente possibile
                accogliere tutte le tipologie d’utenza.
Conclusioni




              Il freddo ed i guanti sono un ostacolo all’interazione.
               Come proposto dagli stessi nostri colleghi, ogni utente dovrà dotarsi, se lo
                desidera, di guanti touch in maniera tale da non perdere sensibilità alle
                dita durante le stagioni più rigide.

              Posizionare il cellulare in tasca è comunque pericoloso perché se non si anno zip, o tasche
              che lo proteggono sufficientemente rischia di scivolare fuori.
               Se i nostri utenti non vogliono tenerlo in tasca, c’è il supporto da manubrio
                o il supporto da canna o, ancora, il supporto per avambraccio. Se non
                desiderano utilizzarlo in nessuno di questi modi, allora non comprano il
                navigatore.

              Il codice della strada vieta l’uso di auricolari normali durante la guida in bicicletta.
               È doveroso, infatti, utilizzare solamente un auricolare per non perdere
                contatto con Ia strada che si sta percorrendo o utilizzare, ancora una volta,
                un auricolare Bluetooth o attivare la modalità “frecce”

More Related Content

Viewers also liked

Vucudumuzun bilmecesi
Vucudumuzun bilmecesiVucudumuzun bilmecesi
Vucudumuzun bilmecesitrlibra
 
Integration of EHR into Health Care Systems
Integration of EHR into Health Care SystemsIntegration of EHR into Health Care Systems
Integration of EHR into Health Care SystemsClinton DSouza
 
Vulnerabilities in SaaS layer of cloud computing
Vulnerabilities in SaaS layer of cloud computingVulnerabilities in SaaS layer of cloud computing
Vulnerabilities in SaaS layer of cloud computingClinton DSouza
 
Security concerns with SaaS layer of cloud computing
Security concerns with SaaS layer of cloud computingSecurity concerns with SaaS layer of cloud computing
Security concerns with SaaS layer of cloud computingClinton DSouza
 
Health 24 & Virgin Active - Leg Exercises
Health 24 & Virgin Active - Leg ExercisesHealth 24 & Virgin Active - Leg Exercises
Health 24 & Virgin Active - Leg ExercisesAndrea Tepelden
 
Final Master's Defense Presentation : Policy-driven Security Management in Ga...
Final Master's Defense Presentation : Policy-driven Security Management in Ga...Final Master's Defense Presentation : Policy-driven Security Management in Ga...
Final Master's Defense Presentation : Policy-driven Security Management in Ga...Clinton DSouza
 
Funzionamento di motori elettrici
Funzionamento di motori elettriciFunzionamento di motori elettrici
Funzionamento di motori elettricimarcocarisio
 
Fases dels projectes telemàtics
Fases dels projectes telemàticsFases dels projectes telemàtics
Fases dels projectes telemàticsclaraserdeve
 
Apresentação expomoney sp 2011
Apresentação expomoney sp 2011Apresentação expomoney sp 2011
Apresentação expomoney sp 2011AES Tietê
 
Procedimiento examen de recuperacion
Procedimiento examen de recuperacionProcedimiento examen de recuperacion
Procedimiento examen de recuperacionAngel Barrios
 
Dicas de Limpeza e Manutenção
Dicas de Limpeza e ManutençãoDicas de Limpeza e Manutenção
Dicas de Limpeza e ManutençãoPhysio Pilates
 
IncubIT - Apresentação Institucional
IncubIT - Apresentação InstitucionalIncubIT - Apresentação Institucional
IncubIT - Apresentação InstitucionalMarco Lamas
 
Conectarigualdadpower 100728151309-phpapp01
Conectarigualdadpower 100728151309-phpapp01Conectarigualdadpower 100728151309-phpapp01
Conectarigualdadpower 100728151309-phpapp01dcv23
 
D A T A S H O W I N D I C A D O R E S D E B O Q U I M
D A T A S H O W    I N D I C A D O R E S  D E  B O Q U I MD A T A S H O W    I N D I C A D O R E S  D E  B O Q U I M
D A T A S H O W I N D I C A D O R E S D E B O Q U I MInfoboquimSINTESE
 
Receitas De Acampamento
Receitas De AcampamentoReceitas De Acampamento
Receitas De AcampamentoMaisVitamina
 

Viewers also liked (18)

Vucudumuzun bilmecesi
Vucudumuzun bilmecesiVucudumuzun bilmecesi
Vucudumuzun bilmecesi
 
Integration of EHR into Health Care Systems
Integration of EHR into Health Care SystemsIntegration of EHR into Health Care Systems
Integration of EHR into Health Care Systems
 
Vulnerabilities in SaaS layer of cloud computing
Vulnerabilities in SaaS layer of cloud computingVulnerabilities in SaaS layer of cloud computing
Vulnerabilities in SaaS layer of cloud computing
 
Security concerns with SaaS layer of cloud computing
Security concerns with SaaS layer of cloud computingSecurity concerns with SaaS layer of cloud computing
Security concerns with SaaS layer of cloud computing
 
Health 24 & Virgin Active - Leg Exercises
Health 24 & Virgin Active - Leg ExercisesHealth 24 & Virgin Active - Leg Exercises
Health 24 & Virgin Active - Leg Exercises
 
Meteor seminar
Meteor seminarMeteor seminar
Meteor seminar
 
Final Master's Defense Presentation : Policy-driven Security Management in Ga...
Final Master's Defense Presentation : Policy-driven Security Management in Ga...Final Master's Defense Presentation : Policy-driven Security Management in Ga...
Final Master's Defense Presentation : Policy-driven Security Management in Ga...
 
Funzionamento di motori elettrici
Funzionamento di motori elettriciFunzionamento di motori elettrici
Funzionamento di motori elettrici
 
Fases dels projectes telemàtics
Fases dels projectes telemàticsFases dels projectes telemàtics
Fases dels projectes telemàtics
 
Apresentação expomoney sp 2011
Apresentação expomoney sp 2011Apresentação expomoney sp 2011
Apresentação expomoney sp 2011
 
Procedimiento examen de recuperacion
Procedimiento examen de recuperacionProcedimiento examen de recuperacion
Procedimiento examen de recuperacion
 
Dicas de Limpeza e Manutenção
Dicas de Limpeza e ManutençãoDicas de Limpeza e Manutenção
Dicas de Limpeza e Manutenção
 
Nochedebodas
NochedebodasNochedebodas
Nochedebodas
 
IncubIT - Apresentação Institucional
IncubIT - Apresentação InstitucionalIncubIT - Apresentação Institucional
IncubIT - Apresentação Institucional
 
Cesar chavezamy
Cesar chavezamyCesar chavezamy
Cesar chavezamy
 
Conectarigualdadpower 100728151309-phpapp01
Conectarigualdadpower 100728151309-phpapp01Conectarigualdadpower 100728151309-phpapp01
Conectarigualdadpower 100728151309-phpapp01
 
D A T A S H O W I N D I C A D O R E S D E B O Q U I M
D A T A S H O W    I N D I C A D O R E S  D E  B O Q U I MD A T A S H O W    I N D I C A D O R E S  D E  B O Q U I M
D A T A S H O W I N D I C A D O R E S D E B O Q U I M
 
Receitas De Acampamento
Receitas De AcampamentoReceitas De Acampamento
Receitas De Acampamento
 

Similar to Studio del Device e del Supporto - Documento Definitivo

Mooveko rivoluziona il Material Handling
Mooveko rivoluziona il Material HandlingMooveko rivoluziona il Material Handling
Mooveko rivoluziona il Material HandlingMooveko
 
Another point of view
Another point of viewAnother point of view
Another point of viewCNA RAvenna
 
49 e82ee1d01
49 e82ee1d0149 e82ee1d01
49 e82ee1d01Mic Apix
 
Occhiali da sole graduati
Occhiali da sole graduatiOcchiali da sole graduati
Occhiali da sole graduatijulbo-eyewear
 
Imbracature, cime e punti di ancoraggio mobili (IT)
Imbracature, cime e punti di ancoraggio mobili (IT)Imbracature, cime e punti di ancoraggio mobili (IT)
Imbracature, cime e punti di ancoraggio mobili (IT)XSPlatforms
 
Catálogo Climbing tecnology 2013
Catálogo Climbing tecnology 2013Catálogo Climbing tecnology 2013
Catálogo Climbing tecnology 2013SectorAventura.com
 

Similar to Studio del Device e del Supporto - Documento Definitivo (9)

Mooveko rivoluziona il Material Handling
Mooveko rivoluziona il Material HandlingMooveko rivoluziona il Material Handling
Mooveko rivoluziona il Material Handling
 
Etnografia
EtnografiaEtnografia
Etnografia
 
Another point of view
Another point of viewAnother point of view
Another point of view
 
49 e82ee1d01
49 e82ee1d0149 e82ee1d01
49 e82ee1d01
 
49 e82ee1d01
49 e82ee1d0149 e82ee1d01
49 e82ee1d01
 
Occhiali da sole graduati
Occhiali da sole graduatiOcchiali da sole graduati
Occhiali da sole graduati
 
Imbracature, cime e punti di ancoraggio mobili (IT)
Imbracature, cime e punti di ancoraggio mobili (IT)Imbracature, cime e punti di ancoraggio mobili (IT)
Imbracature, cime e punti di ancoraggio mobili (IT)
 
Guida alle guide allungabili RAM Industrie
Guida alle guide allungabili RAM IndustrieGuida alle guide allungabili RAM Industrie
Guida alle guide allungabili RAM Industrie
 
Catálogo Climbing tecnology 2013
Catálogo Climbing tecnology 2013Catálogo Climbing tecnology 2013
Catálogo Climbing tecnology 2013
 

Recently uploaded

Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...
Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...
Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...Associazione Digital Days
 
Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”
Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”
Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”Associazione Digital Days
 
Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...
Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...
Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...Associazione Digital Days
 
Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...
Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...
Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...Associazione Digital Days
 
Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...
Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...
Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...Associazione Digital Days
 
Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...
Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...
Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...Associazione Digital Days
 
Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...
Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...
Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...Associazione Digital Days
 
Programma Biennale Tecnologia 2024 Torino
Programma Biennale Tecnologia 2024 TorinoProgramma Biennale Tecnologia 2024 Torino
Programma Biennale Tecnologia 2024 TorinoQuotidiano Piemontese
 
Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...
Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...
Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...Associazione Digital Days
 

Recently uploaded (9)

Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...
Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...
Alessio Mazzotti, Aaron Brancotti; Writer, Screenwriter, Director, UX, Autore...
 
Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”
Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”
Edoardo Di Pietro – “Virtual Influencer vs Umano: Rubiamo il lavoro all’AI”
 
Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...
Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...
Daniele Lunassi, CEO & Head of Design @Eye Studios – “Creare prodotti e servi...
 
Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...
Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...
Mael Chiabrera, Software Developer; Viola Bongini, Digital Experience Designe...
 
Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...
Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...
Federico Bottino, Lead Venture Builder – “Riflessioni sull’Innovazione: La Cu...
 
Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...
Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...
Luigi Di Carlo, CEO & Founder @Evometrika srl – “Ruolo della computer vision ...
 
Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...
Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...
Alessandro Nasi, COO @Djungle Studio – “Cosa delegheresti alla copia di te st...
 
Programma Biennale Tecnologia 2024 Torino
Programma Biennale Tecnologia 2024 TorinoProgramma Biennale Tecnologia 2024 Torino
Programma Biennale Tecnologia 2024 Torino
 
Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...
Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...
Gabriele Mittica, CEO @Corley Cloud – “Come creare un’azienda “nativa in clou...
 

Studio del Device e del Supporto - Documento Definitivo

  • 1. NAVIGATORE PER CICLISTI Studio del device e del supporto Marco Simone Carisio– 755718 Stefano Manicone– 745361 Matteo Tizzoni– 760399
  • 2. Studio del supporto Conclusioni Studio del device Studio del supporto e del device
  • 3. Studio del supporto Studio de Studio del supporto e del device
  • 4. Studio del supporto INTRODUZIONE In questa sezione ci siamo occupati di studiare il supporto ottimale per il nostro navigatore. Anche se spesso si tende a considerarlo un semplice accessorio e, a non dargli l'adeguata importanza, il supporto è una delle parti fondamentali del dispositivo poichè: ne garantisce l'adeguata posizione e di conseguenza la visibilità, protegge il dispositivo dagli urti, vibrazioni e dagli agenti atmosferici e altera quindi in modo significativo l'efficienza del dispositivo.
  • 5. Studio del supporto OBIETTIVO Abbiamo inizialmente analizzato i diversi supporti universali per cellulari attualmente più utilizzati dai ciclisti, per poterne capire i punti di forza e i difetti, al fine di prenderne spunto per progettarne uno migliore e più performante.
  • 6. Studio del supporto Per prima cosa ci siamo recati presso rivenditori di elettronica come Mediaworld, quelli sportivi come Decathlon e infine abbiamo chiesto delucidazioni ad alcuni rivenditori specializzati in ciclismo
  • 7. Studio del supporto ..ne abbiamo dedotto che esistono essenzialmente 2 tipi di supporti: Supporto da Manubrio: Supporto da Canna: posizionato sul manubrio con posizionato sulla canna, non possibilità di regolazione permette regolazioni alcun dell'angolo di inclinazione e genere ma al contempo non dell'orientamento necessita di installazione perchè verticale/orizzontale è fissato con strisce di velcro
  • 8. Studio del supporto SUPPORTO DA MANUBRIO La prima possibilità sulla locazione del nostro dispositivo nel telaio della bicicletta, è caduta sul manubrio.
  • 9. Studio del supporto Svantaggi: • costante focalizzazione sulla strada: non occorre spostare di troppo lo sguardo - maggior sicurezza • il supporto da manubrio rimane costantemente attaccato alla bicicletta: si può rimuovere solamente il proprio telefono • l'angolo di visuale è migliore e più facilmente leggibile • il supporto da manubrio è orientabile sia verticalmente che orizzontalmente.
  • 10. Studio del supporto Vantaggi: • il manubrio è la parte della bicicletta soggetta a più sollecitazioni durante il viaggio: cambi di direzione, vibrazioni [etc...] • il supporto da manubrio, in base ai rivenditori analizzati, costa potenzialmente di più di quello da canna (circa il doppio).
  • 11. Studio del supporto POSIZIONE SUL MANUBRIO Classica postazione Postazione centrale Posizione centrale ma sbilanciata su uno dei due sbilanciata verso l'alto, sbilanciato verso il basso, lati del manubrio (in base situata sull'attacco del sulla parte appena prima alle preferenze manubrio del manubrio - Pipa dell'utente) Manubrio(Stem)
  • 12. Studio del supporto TIPOLOGIE DI SUPPORTO DA MANUBRIO Un modello semplice con Un modello impermeabile due morsetti regolabili che (in stile "busta"), in cui viene permette semplicemente di inserito il dispositivo e incastrare il telefono sigillato dall'esterno tramite una cerniera
  • 13. Studio del supporto Supporto da CANNA
  • 14. Studio del supporto Vantaggi: • Facilità di adattamento a più dispositivi • Prezzo: risparmio di circa il 50% rispetto a uno da manubrio • Praticità: facilità e velocità di installazione senza il bisogno di utilizzare cacciaviti • Vano oggetti aggiuntivo: generalmente è presente una tasca dove poter lasciare oggetti di piccolo taglio • Protezione completa da agenti atmosferici come pioggia e polvere
  • 15. Studio del supporto Svantaggi: • Stabilità ridotta: questi supporti vengono fissati con delle strisicoline in velcro che non ne garantiscono una stabilità ottimale su tutti i tipi di percorso • Angolo di visuale non ottimale: il ciclista deve inclinare la testa notevolmente con il rischio di perdere contatto con la strada
  • 16. Studio del supporto Alcuni esempi significativi Tetrax XBike Supporto dedicato agli utenti Iphone
  • 17. Studio del supporto Tetrax XBike • Fissaggio alla canna sia tramite supporto magnetico che viti • Possibilità di rotazione a 360° • Cover dedicata per proteggere da agenti atmosferici
  • 18. Studio del supporto Alcuni esempi significativi Roswheel Bike Tri-Bag Supporto da canna adattabile a più dispositivi
  • 19. Studio del supporto Roswheel Bike Tri-Bag • Fissaggio alla canna facile e veloce tramite striscioline in velcro • Tasca aggiuntiva per trasportare piccoli oggetti • Protezione in plastica per proteggere da agenti atmosferici
  • 20. Studio del supporto STUDIO DELLA POSIZIONE Prima di poter effettuare il test sulla visibilità, quindi sullo studio della dimensione ottimale del display del nostro dispositivo, abbiamo dovuto determinare quale fosse la posizione migliore del dispositivo sul telaio della bicicletta. Per fare questo ci siamo serviti di un questionario sul: • forum del wiki • on-line • nelle prove pratiche
  • 21. Studio del supporto Risultati..
  • 22. Studio del supporto Risultati.. Come ci saremmo aspettati, la maggior parte dei nostri utenti contattati tramite Forum, questionario on-line su facebook e intervista diretta, ha preferito decisamente il SUPPORTO DA MANUBRIO con un totale di 39 voti rispetto ai soli 3 di quello da canna. Le motivazioni forniteci dagli utenti sono principalmente legate al: 1. mantenimento costante dell'attenzione sulla strada, che comporta così una maggiore sicurezza 2. posizione fissa sulla bicicletta 3. l'angolo di visuale è migliore 4. è più facilmente leggibile 5. il supporto da manubrio è orientabile sia verticalmente che orizzontalmente.
  • 23. del Supporto Conclusion Studio del device Studio del supporto e del device
  • 24. Studio del device Studio della dimensione ottimale per il display Siamo passati, poi, allo studio della dimensione più adeguata del display, per garantire ai ciclisti la migliore visibilità durante la navigazione.
  • 25. Studio del device Test di Visibilità Per effettuare i nostri test ci siamo serviti dei seguenti dispositivi che abbiamo fissato alla bibicletta: Samsung SmartPad S2 Iphone 4s Iphone 5 Galaxy S3 3,5’’ 4’’ 10,1’’ 4,8’’
  • 26. Studio del device Test di Visibilità I dispositivi sono stati fissati sul manubrio, nella posizione precedentemente preferita dagli utenti. Abbiamo chiesto ai nostri ciclisti di percorrere 750m lungo un tragitto senza particolari difetti o dislivelli
  • 27. Studio del device Test di Visibilità – prime considerazioni La prima constatazione che abbiamo potuto fare è stata quella che, nonostante la maggiore visibilità, il tablet è stato giustamente scartato perché troppo ingombrante sul telaio
  • 28. Studio del device Test di Visibilità – Risultati ottenuti Dopo il test utente abbiamo somministrato un questionario in cui si chiedeva di esprimere un giudizio da 1 a 5 sulle caratteristiche significative che il navigatore deve possedere: ogni dispositivo è stato giudicato in base a: • Visibilità • Fragilità percepita • Ingombro sul telaio • Portabilità
  • 29. Studio del device Test di Visibilità – Risultati finali
  • 30. Studio del device Test di Visibilità – considerazioni In una seconda fase di scrematura, i dispositivi a 4’’ e 4,8’’ sono risultati anche loro meno indicati, non tanto per motivi di visibilità, quanto invece per l’ingombro e la fragilità.
  • 31. Studio del device Test di Visibilità – Considerazioni Il display che è risultato migliore dal nostro test finale è quello dell’ Iphone 4s da 3,5 pollici • Portabilità estremamente alta rispetto ai suoi concorrenti • Ingombro sul telaio minimo • Fragilità percepita minima
  • 32. Conclusioni dio del device Iter di costruzione dell’interfaccia grafica
  • 33. Conclusioni In sintesi, possiamo riassumere che, in base agli studi da noi effettuati, per una navigazione comoda e sicura che sfrutti in modo ottimale la nostra applicazione, è preferibile: • Display da 3.5 pollici Posizionato su: • Supporto da manubrio situato sull’attacco Con un’inclinazione che varia: • tra 37 e 45 gradi
  • 36. Conclusioni Tale risultato ci ha aiutato a riflettere meglio sulla scelta che stavamo portando avanti per quanto riguarda l'interfaccia grafica, confermando le nostre scelte sviluppate nel progetto grafico. Vi sono però ulteriori implicazioni in questi risultati: siccome la dimensione dello schermo da 3.5" è ancora quella più diffusa, il prodotto sarà facilmente fruibile dalla stramaggioranza degli utenti. I supporti per bicicletta in grado di ospitare degli smartphone, come notato dalle precedenti ricerche, sono quasi tutti orientati verso tale dimensione.
  • 37. Conclusioni Da quanto emerso dallo studio sullo user experience svolto dai nostri colleghi Minoli, Barone e Mauri, incrociato con i risultati da noi ottenuti, possiamo suggerire una serie di migliorie da apportare, anche in relazione ai problemi riscontrati durante il test da loro effettuato. La distanza tra il supporto e gli occhi non permette di visualizzare correttamente le informazioni, comportando una certa scomodità  Dai test su strada da noi effettutai, risulta che, con una dimensione del display di 3,5’’, tutti gli utenti sono riusciti a portare a termine, senza particolari intoppi e lamentele, il task da noi proposto. Possiamo accogliere tale problema per quanto riguarda la categoria dei ciclisti sportivi, in quanto non abbiamo potuto effettuare test pratici non disponendo dei giusti mezzi. La distanza tra sé e il manubrio dove è posto il navigatore lo obbliga ad una posizione china onde evitare che le cuffie fuoriescano dal padiglione auricolare.  Questo problema può essere risolto semplicemente utilizzando la modalità d’interfaccia da noi progettata “frecce” che non richiede in nessun caso l’ascolto delle indicazioni stradali oppure utilizzando un auricolare Bluetooth che non risulta d’intralcio con scomodi cavi.
  • 38. Conclusioni La voce del navigatore è troppo bassa e con il traffico non si sente bene.  Se i nostri utenti sentono la necessità di ascoltare le indicazioni stradali, è obbligatorio utilizzare le cuffie o l’auricolare bluetooh per ovviare a tale problema. Non essendoci molte piste ciclabili a Milano, talvolta i ciclisti sono costretti ad andare sul marciapiede, contromano, in situazioni che richiedono una particolare attenzione. Questo non consente al ciclista di non prestare attenzione alla strada.  Questa problematica è presente anche quando utilizziamo un semplice navigatore per auto; la strada deve comunque rimanere la principale fonte di attenzione. Per ridurre tale problema possiamo attivare la modalità “solo audio” che permette di tenere il propio smartphone in tasca. Posizionare il supporto per smartphone sul manubrio, può risultare difficile per una mamma che porta un bimbo sul seggiolino. Infatti, in questo caso, non c’è spazio sufficiente sul manubrio per collocare il dispositivo, e se ci fosse, è meglio tenere lo smartphone in tasca per evitare che i figli lo tocchino e lo facciano cadere accidentalmente.  Secondo noi questo problema, che interessa comunque un’utenza minima, può essere ovviato tenendo il proprio dispositivo in tasca e attivando la modalità “solo audio” o utilizzando la fascia da avambraccio (universale) come proposto dai colleghi; in caso contrario questi utenti non utilizzeranno il navigatore anche perché non è concretamente possibile accogliere tutte le tipologie d’utenza.
  • 39. Conclusioni Il freddo ed i guanti sono un ostacolo all’interazione.  Come proposto dagli stessi nostri colleghi, ogni utente dovrà dotarsi, se lo desidera, di guanti touch in maniera tale da non perdere sensibilità alle dita durante le stagioni più rigide. Posizionare il cellulare in tasca è comunque pericoloso perché se non si anno zip, o tasche che lo proteggono sufficientemente rischia di scivolare fuori.  Se i nostri utenti non vogliono tenerlo in tasca, c’è il supporto da manubrio o il supporto da canna o, ancora, il supporto per avambraccio. Se non desiderano utilizzarlo in nessuno di questi modi, allora non comprano il navigatore. Il codice della strada vieta l’uso di auricolari normali durante la guida in bicicletta.  È doveroso, infatti, utilizzare solamente un auricolare per non perdere contatto con Ia strada che si sta percorrendo o utilizzare, ancora una volta, un auricolare Bluetooth o attivare la modalità “frecce”