Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Lean Kill Thinking

654 views

Published on

Agile Business Day
Venezia, 17 settembre 2016

Nella cultura aziendale contemporanea fortemente orientata al "can do", un progetto fallito rappresenta a tutti gli effetti un lutto e raramente viene discusso ed elaborato con razionalità.
Molto spesso miti e tabù del management ci rendono ciechi di fronte alla realtà che un progetto ha perso la ragion d'essere, o si sta trasformando in un morto vivente... che può minacciare la sopravvivenza di tutto un gruppo di lavoro.

Quali segnali raccogliere per riconoscere i sintomi che anticipano la morte di un progetto? Esistono linguaggi e metodologie per gestire il trapasso di iniziative inutili e superare il lutto?
Quale è il costo di un progetto che viene lasciato vagare senza speranza? E quanto costa realmente "terminare" un progetto, per liberare spazio, tempo e risorse nel nostro portfolio? Esploreremo racconti, strategie e strumenti per poter includere nella cultura "can do" anche la necessaria opzione di chiudere serenamente un progetto.

Published in: Business
  • Be the first to comment

Lean Kill Thinking

  1. 1. LEAN KILL THINKING 1 LEAN KILL THINKING
  2. 2. LEAN KILL THINKING 3 Allineare i progetti alla strategia aziendale Bilanciamento di parametri di crescita PORTFOLIO mANAGEMENT
  3. 3. LEAN KILL THINKING 4 Ogni iniziativa in ingresso richiede la gestione del portfolio PORTFOLIO mANAGEMENT
  4. 4. LEAN KILL THINKING 5
  5. 5. LEAN KILL THINKING 6 SCENARIOAdd your sub header here 40000000 10000000 50000 1980 Forecast 1981 Forecast 1985 Sold Nuova lente ESSILOR 1979-1990
  6. 6. LEAN KILL THINKING 7 KODAK Tratto da una storia vera
  7. 7. LEAN KILL THINKING 8 SALTARE SULL’INNOVAZIONE
  8. 8. LEAN KILL THINKING 9 BACKFIRE Tratto da una storia vera
  9. 9. LEAN KILL THINKING 10 BACKFIRE Tratto da una storia vera
  10. 10. LEAN KILL THINKING 11 SEGNALI D’ALLARME Lessico del conflitto e dell’indecisione UN ALTRO LAVORO DI *!@!$# SUL PROGETTO DEL *?&#!! DI QUEL CLIENTE !?#§*#!%! NON POSSIAMO NON FARLO! CI ABBIAMO INVESTITO TROPPO! ALZIAMO LA TARIFFA? DITEMI VOI...
  11. 11. LEAN KILL THINKING 12 FARE “PULIZIA” È COSTOSO E IMPEGNATIVO
  12. 12. LEAN KILL THINKING 13 Accumulare porta patologie e spreco FARE “PULIZIA” È COSTOSO E IMPEGNATIVO
  13. 13. LEAN KILL THINKING 14 Accumulare porta patologie e spreco FARE “PULIZIA” È COSTOSO E IMPEGNATIVO
  14. 14. LEAN KILL THINKING 15 Nascondere in cantina peggiora le cose FARE “PULIZIA” È COSTOSO E IMPEGNATIVO
  15. 15. LEAN KILL THINKING 16
  16. 16. LEAN KILL THINKING 17 «The first step in a growth policy is not to decide where and how to grow. It is to decide what to abandon. In order to grow, a business must have a systematic policy to get rid of the outgrown, the obsolete, the unproductive.» «It cannot be said often enough that one should not postpone; one abandons.» ABANDON
  17. 17. LEAN KILL THINKING 18 «I like the conscious decision- making you obtain with “kill,” rather than letting projects fade into the twilight as “abandon” might imply.» «Shelving a project (i.e. the project portfolio parking lot or backlog) is a great way of killing a project for now. » Commit, Kill, Transform
  18. 18. LEAN KILL THINKING 19 STOP STARTING START FINISHING
  19. 19. LEAN KILL THINKING 20 STOP STARTING START FINISHING KEEP ON QUITTING
  20. 20. LEAN KILL THINKING 21 KEEP ON QUITTING
  21. 21. LEAN KILL THINKING 22 Il Settimo Sigillo, Ingmar Bergman – 1957 https://www.youtube.com/watch?v=d2S9VVeGNkA
  22. 22. LEAN KILL THINKING 23 L’UOMO E LA MORTE
  23. 23. LEAN KILL THINKING 24 Consapevolezza Gestione delle emozioni Creazione di miti Produzione di riti Introduzione di ruoli L’UOMO E LA MORTE Shanidar Cave, Kurdistan, Iraq
  24. 24. LEAN KILL THINKING 25 Consapevolezza Gestione delle emozioni Creazione di miti Produzione di riti Introduzione di ruoli L’UOMO E LA MORTE The Egyptian Book of the Dead, James Wasserman
  25. 25. LEAN KILL THINKING 26 La consapevolezza della morte modifica i comportamenti in vita, l’interpretazione della vita stessa e l’organizzazione dell’intera società. CULTURA E FILOSOFIA DELLA morte
  26. 26. LEAN KILL THINKING 27
  27. 27. LEAN KILL THINKING 28 L’ocCIDENTE E LA MORTE Tenere la morte fuori dalla vista Giustificare miti eroici Svuotarla di significato
  28. 28. LEAN KILL THINKING 29 L’ocCIDENTE E LA MORTE Tenere la morte fuori dalla vista Giustificare miti eroici Svuotarla di significato
  29. 29. LEAN KILL THINKING 30 L’ocCIDENTE E LA MORTE Tenere la morte fuori dalla vista Giustificare miti eroici Svuotarla di significato
  30. 30. LEAN KILL THINKING 32 L’ocCIDENTE E LA MORTE Tenere la morte fuori dalla vista Giustificare miti eroici Svuotarla di significato Gitta Sereny interviewing Franz Stangl
  31. 31. LEAN KILL THINKING 33 “No, no, no. This was the system. Wirth had invented it. It worked. And because it worked, it was irreversible.” – Franz Stangl Gitta Sereny interviewing Franz Stangl
  32. 32. LEAN KILL THINKING 34 LA CULTURA CONTEMPORANEA e il surrogato della morte
  33. 33. LEAN KILL THINKING 35 e il surrogato della morte LA CULTURA CONTEMPORANEA
  34. 34. LEAN KILL THINKING 36
  35. 35. LEAN KILL THINKING 37 θάνατος, thànatos λόγος, lògos TANATOLOGIA
  36. 36. LEAN KILL THINKING 38 TANATOLOGIA θάνατος, thànatos λόγος, lògos
  37. 37. LEAN KILL THINKING 39 Elisabeth Kübler Ross 1926 – 2004 Elaborazione psicologica dell'evento-morte. Tanatologia Psicologica Kubler-Ross E., La morte e il morire, Cittadella
  38. 38. LEAN KILL THINKING 40 Negazione o rifiuto Meccanismo di difesa Rigetto dell'esame di realtà Rabbia Momento critico Richiesta di aiuto / ritiro in sé. Contrattazione O del patteggiamento. Verificare cosa si è ancora in grado di fare ed in quali progetti investire la speranza Depressione Consapevolezza delle perdite, passate e future (anticipazione) Accettazione Il momento dei saluti e della restituzione, del “testamento” e della sistemazione di quanto può essere sistemato Elisabeth Kübler Ross 1926 – 2004 Elaborazione psicologica dell'evento-morte. Tanatologia Psicologica Kubler-Ross E., La morte e il morire, Cittadella
  39. 39. LEAN KILL THINKING 41 Kübler Ross Model ELABORAZIONE DEL LUTTO
  40. 40. LEAN KILL THINKING 42 Kübler Ross vs Satir CHANGE MODEL
  41. 41. LEAN KILL THINKING 43 Product Life Cycle Model PRODUCT LIFECYCLE
  42. 42. LEAN KILL THINKING 44 Product Life Cycle Model “REAL” PRODUCT LIFECYCLE
  43. 43. LEAN KILL THINKING 45 «Morire non nobilita né trasforma, amplifica i tratti di base della personalità» PRACTICAL THANATOLOGY
  44. 44. LEAN KILL THINKING 46 SAY HELLO TO A NEW METAPHOR
  45. 45. LEAN KILL THINKING 47 SAY HELLO TO A NEW METAPHOR PROGETTO PROFESSIONISTA DEBITO TECNICO?
  46. 46. LEAN KILL THINKING 48 Death March Post-Mortem Lessico della “fine” Comunicazione difficile MORTE E PROJECT MANAGEMENT
  47. 47. LEAN KILL THINKING 49 MORTE E PROJECT MANAGEMENT Death March Post-Mortem Lessico della “fine” Comunicazione difficile
  48. 48. LEAN KILL THINKING 50 MORTE E PROJECT MANAGEMENT Death March Post-Mortem Lessico della “fine” Comunicazione difficile
  49. 49. LEAN KILL THINKING 51 MORTE E PROJECT MANAGEMENT Death March Post-Mortem Lessico della “fine” Comunicazione difficile
  50. 50. LEAN KILL THINKING 52 ZOMBIE ALERT Project Tana/ger ZOMBIE ALERT Funziona Occupa costantemente persone È scomponibile Ha uno scopo pratico definito
  51. 51. LEAN KILL THINKING 53 ZOMBIE ALERT Funziona Occupa costantemente persone È scomponibile Ha uno scopo pratico definito
  52. 52. LEAN KILL THINKING 54 ZOMBIE ALERT Funziona Occupa costantemente persone È scomponibile Ha uno scopo pratico definito
  53. 53. LEAN KILL THINKING 55 ZOMBIE ALERT Funziona Occupa costantemente persone È scomponibile Ha uno scopo pratico definito
  54. 54. LEAN KILL THINKING 56 “Until you make the unconscious conscious, it will direct your life and you will call it fate.” ― C.G. Jung "Senex" or the Wise Old Man – Paint by C.G. Jung
  55. 55. LEAN KILL THINKING 57
  56. 56. LEAN KILL THINKING 58 ZOMBIE ALERT Death March Post-Mortem Lessico della “fine” Comunicazione difficile “Until you make the unconscious conscious, it will direct your life and you will call it fate.” ― C.G. Jung
  57. 57. LEAN KILL THINKING 59 Ogni stadio della vita, ogni passaggio cruciale, dalla nascita alla morte, dall'infanzia alla maturità, è scandito dall'attivazione di precisi archetipi. L’EROE DENTRO DI NOI Carol S. Pearson – Risvegliare l'eroe dentro di noi.
  58. 58. LEAN KILL THINKING 60 Il Viaggio dell'Eroe è il viaggio dell'Io per raggiungere l'Autorealizzazione e comprendere tutti gli archetipi e saperli gestire in modo armonioso Il VIAGGIO DELL’EROE Christopher Vogler – Il viaggio dell’Eroe
  59. 59. LEAN KILL THINKING 61
  60. 60. LEAN KILL THINKING 62
  61. 61. LEAN KILL THINKING 63 A CACCIA DI ZOMBI Project Tana/ger
  62. 62. LEAN KILL THINKING 64
  63. 63. LEAN KILL THINKING 66 L’entusiasmo per l’acquisizione va bilanciato con la lucidità della selezione. TERMINARE È PARTE DEL MIGLIORAMENTO Killing projects is the hardest innovation — http://on.ft.com/1BhMgkz
  64. 64. LEAN KILL THINKING 68 NELL’INIZIO INCLUDERE LA FINE
  65. 65. LEAN KILL THINKING 69
  66. 66. LEAN KILL THINKING 71 INCEPTION DECK It's About Getting the Right People on the Bus Chapter 3 How to Get Everyone on the Bus Many projects get killed before they even get out of the starting blocks. This is mostly because of the following reasons:
  67. 67. LEAN KILL THINKING 72 DECEPTION DECK It's About No More having the Right People on the Wrong Bus Quanto costerà spegnere? Quanto tempo ci vorrà? Chi dobbiamo informare? Cosa ce ne facciamo dell'architettura esistente? Quali preoccupazioni non avremo più? Cosa abbiamo imparato?
  68. 68. LEAN KILL THINKING 73 VISUALIZZARE
  69. 69. LEAN KILL THINKING 74 CELEBRARE
  70. 70. LEAN KILL THINKING 75 COINVOLGERE
  71. 71. LEAN KILL THINKING 77 "If you’re at a poker table and you don’t see a sucker, it’s you.” — Amarillo Slim Preston THE END.
  72. 72. LEAN KILL THINKING 78 Non ci resta che piangere — M. Troisi, R. Benigni — 1984 https://www.youtube.com/watch?v=eBP9QDSr0HI
  73. 73. LEAN KILL THINKING 79
  74. 74. LEAN KILL THINKING 80 GIUSEPPE mASSAROTTO @gmassarotto linkedin.com/in/gmassarotto LEAN KILL THINKING A Thanatologist’s Point of View about Portfolio Management MARCO CALZOLARI @marcocalzolari linkedin.com/in/marcocalzolari

×