Employability Formatore Jr

335 views

Published on

Sintesi della presentazione al Gruppo AIF Jr Piemone a Torino il 18 maggio 2010

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
335
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
22
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Employability Formatore Jr

  1. 1. Il Ruolo del Formatore Oggi Associazione Italiana Formatori Delegazione Regionale del Piemonte AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  2. 2. Una Immagine per definire la Formazione AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  3. 3. Employability di un Formatore Jr … What’s Employability? Il termine employability si riferisce alla capacità della persona di sviluppare un impiego, di mantenerlo nel tempo ed eventualmente di ottenere nuovi ingaggi professionali, raggiungendo e mantenendo un livello di soddisfazione elevato. L’employability dipende dalla capacità della persona di attivare processi di conoscenza, dagli skills personali e dall’assetto complessivo della persona in un determinato ambiente o contesto. (Hillage e Pollard - 1998) AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  4. 4. I Saperi di un Formatore Competenze didattiche e di andragogia: Processi di facilitazione di apprendimento degli adulti. Conoscenze di metodi, tecniche e strumenti adeguati ai contesti organizzativi, alle persone e agli obiettivi aziendali. Integrazione di più saperi a partire dalle competenze tecniche–specialistiche alla sociologia, pedagogia, andragogia, psicologia, filosofia e scienze umane. Competenze interpersonali e relazionali: Comunicazione, leadership, flessibilità, capacità di gestire la complessità e i conflitti, capacità di attenzione e di ascolto, focalizzare problemi, analizzare esigenze e progettare nuovi contesti. Il formatore è sempre più spesso “ingaggiato” per trasmettere la cultura dell’organizzazione: attraverso di essa si veicolano la consapevolezza del “business” e i valori di appartenenza dell’azienda. AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  5. 5. I Saperi di un Formatore Competenze aziendali: Logiche di business, visione d’insieme delle realtà organizzative (ruoli, competenze, organigrammi, culture organizzative, mission, vision, strategie). Il formatore è sempre più spesso “ingaggiato” per trasmettere la cultura dell’organizzazione: attraverso di essa si veicolano la consapevolezza del “business” e i valori di appartenenza dell’azienda. Conoscenze di mercato: Elementi di macro e microeconomia, trend, criticità, nuove opportunità. AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  6. 6. I Saperi di un Formatore Aggiornamento professionale: Disponibilità all’aggiornamento continuo train the trainer, letteratura specialistica, confronto sistematico con ambienti, associazione, accademia e colleghi, disponibilità alla knowledge sharing, curiosità, eclettismo, attenzione alla realtà, open-mindness. AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  7. 7. … tuttavia … NON SI VIENE ASSUNTI PER CIÒ CHE GIÀ SI SA Il formatore jr è apprezzato per ciò che è disposto a fare e a conoscere. Spesso è richiesta la disponibilità a diventare “discepoli di un metodo” più che di un contenuto – imparare con umiltà un metodo di lavoro e di erogazione. AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  8. 8. Ruoli e Competenze All’interno delle società di formazione e consulenza si possono riconoscere tre soggetti tipici: •  Prince – colui che ha i contatti con i clienti •  Guru – colui che ha uno specifico know-how (di matrice accademica o aziendale) •  Operativo – colui che sviluppa una notevole quantità di lavoro È importante essere consapevoli che la costruzione della professionalità del formatore richiede una elevata ripetizione di esperienza. AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  9. 9. Il Formatore La formazione si occupa professionalmente dei processi di apprendimento degli adulti al fine di migliorare i risultati individuali di sviluppo e generali del sistema organizzativo di cui fanno parte. (Dalla carta AIF dei valori e dei comportamenti). AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  10. 10. Le Figure Professionali AIF •  La / il Docente – Formatore / Formatrice •  La / il Progettista di Formazione •  La / il Responsabile di Progetto •  La / il Tutor d’aula •  La / il e-Tutor AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  11. 11. Docente Formatrice/Formatore AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  12. 12. Progettista di Formazione AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  13. 13. Responsabile di Progetto AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  14. 14. Tutor AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  15. 15. Orientati al Mercato Per diventare un interlocutore interessante / autorevole è utile conoscere il cliente del nostro cliente. La conoscenza del mercato e dei bisogni di coloro che utilizzano i servizi formativi è un elemento distintivo concreto. Poiché la formazione è complementare al lavoro, tanto più si ha una conoscenza ed un’esperienza del lavoro, maggiore sarà la complementarietà. AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  16. 16. Attitudini e Potenzialità Sviluppare continuamente alcune caratteristiche personali che rappresentano i fattori critici per il successo professionale •  amore per lo studio e la conoscenza •  apertura mentale •  curiosità •  capacità di “contaminazione” dei linguaggi e degli stili •  intraprendenza e determinazione AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile
  17. 17. Grazie! Marco Basile 348.5909768 mb@alefconsulting.com AIF Junior Piemonte – 18 Maggio 2010 Marco Basile

×