Primo seminario formativo Marche Hotels - primo intervento

610 views

Published on

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
610
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
8
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Primo seminario formativo Marche Hotels - primo intervento

  1. 1. ilSistemaTuristicoDigitale per la promozioneedil marketing del territorio<br />
  2. 2. In principio era il web...<br />
  3. 3. In principio era il web...<br />Web 1.0 (ilpassato..)Retidipagine, collegatetraloroda Hyper Links, principalmentedocumentiinformativi, l'utente era un soggettopassivohttp://en.wikipedia.org/wiki/Web_1.0<br />
  4. 4. In principio era il web...<br />Web 2.0 (ilpresente..) Ancorapagine ma evoluteedinterattive, l'utentepuo' generarecontenutiedinterconnettersi (v. Facebook)Le applicazionipossonointerconnettersicreandodei mash-up (v. Google Map o la pagina Fan diFacebook)Daretidipagine a retidipersone, il web acquisisceunasua "fisicità" e concretezzahttp://it.wikipedia.org/wiki/Web_2.0<br />
  5. 5. In principio era il web...<br />Web 3.0 (ilfuturo non molto distante..) l'intero web pensato come ad un database di informazioni fruibili ed organizzate per significato (semantic web)immersione in realtà virtuali (web 3d) fatte di/ da persone e sistemihttp://it.wikipedia.org/wiki/Web_3.0<br />
  6. 6. Per capire…<br />http://www.youtube.com/watch?v=6gmP4nk0EOE<br />
  7. 7. Un trend: User gets the power<br />Si connette ad altrepersone, creareti.. dipari...Dice la sua…Genera contenuti.. Piùdivoi…<br />Raccomandao sconsiglia... propriovoi...<br />Genera passaparola... informazioni del valoremoltomaggiorerispettoalla auto referenziazione("... azienda leader nelsettore ....") stile web 1.0(o stile pubblicitàcartacea/tv)<br />
  8. 8. Un altro trend: la fruizionemulticanale<br /><ul><li>Il web non piu' solo del Pc: la fruizionedeicontenutiavvienegiàoradamolteplicidispositivi
  9. 9. personal computers
  10. 10. laptops con capacità molto varie (dai 8'' ai 20'')
  11. 11. smartphones
  12. 12. tv ,digital entertainment
  13. 13. dispositividomotici
  14. 14. automobili
  15. 15. quando ? 
  16. 16. sistimachel'attualepopolazione internet da pc siadi 15 milionidipersone in Italia
  17. 17. giàoggicisono 44 mlndilineecellulari in Italia e sicalcolache15 mlnsianosmartphones</li></li></ul><li>Un altro trend : NFC - Near Field Communication<br />Tecnologia per micropagamentisudispositivi mobile<br />Questa nuova tecnologia fornisce connettività wireless bidirezionale a corto raggio, permettendo di effettuare pagamenti tra il device ed un apposito lettore. Consente quindi agli smartphones di diventare strumenti per effettuare pagamenti e concludere transazioni, un po' come si fa attualmente con le carte di credito, oltre a prestarsi per molti altri tipi di impieghi in cui il dispositivo può essere utilizzato come interfaccia di riconoscimento. <br />Ecco alcune delle possibili applicazioni:Prenotazione o acquisto di una permanenza in albergo, ed accesso al servizio comperato mediante il dispositivo stesso avvicinandolo o toccando il chiosco elettronico in albergo, al gate di ingresso o di partenza Ingressi a cinema, teatri, stadi, viaggio in treno o aereo, Uso della tecnologia NFC per i sistemi di bigliettazione<br />
  18. 18. Ancora: QR CODE- Quick Response Code<br />Tecnologiaper realizzare un “click “ suun oggettofisico<br />Un Codice QR (in inglese QR Code) è un codice a barre bidimensionale (o codice 2D) a matrice, composto da moduli neri disposti all'interno di uno schema di forma quadrata. Viene impiegato per memorizzare informazioni generalmente destinate ad essere lette tramite un telefono cellulare o uno smartphone. In un solo crittogramma sono contenuti 7.089 caratteri numerici e 4.296 alfanumerici.<br />Il nome QR è l'abbreviazione dell'inglese quick response (risposta rapida), in virtù del fatto che il codice fu sviluppato per permettere una rapida decodifica del suo contenuto .<br />Fonte wikipedia<br />Ecco alcune delle possibili applicazioni:Etichettare una bottiglia di vino, un menu, <br />Inserirlo nelle proprie comunicazioni offline<br />
  19. 19. Il mercato di riferimento: TURISMO ONLINE previsioni per il 2011<br />...quali sono le vostre aspettative per il 2011?<br />...quali i vostri buoni propositi?<br />
  20. 20. Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE previsioni per il 2011<br />Buone Notizie da PhoCusWright!<br />il mercato europeo del turismo online è destinato a crescere del +10%,la crescita più significativa quest’anno è guidata da quei paesi che in passato sono stati più lenti nell’adottare le tecnologie ed i canali di prenotazione onlinein particolare Spagna, Germania, Italia e Francia. Per l’Italiacisiaspettaunacrescita continua dellapenetrazionedell’offertaturistica online chedovrebberaggiungereil+23% nelbiennio 2011/2012.<br />Fonte: PhoCusWright's European Online Travel Overview Sixth Edition.<br />
  21. 21. Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE previsioni per il 2011<br />L’analisi di George Lipman per il 2011Presidentedell’International Council of Tourism Partners (ICTP)<br />Siamo nell’era dei cosiddetti “nativi digitali”: la tecnologia diventerà sempre più il tramite tra i consumatori e le offerte di viaggio, sostituendo in parte la figura dell’agente di viaggio tradizionale; l’ e-marketing e i nuovi media guideranno la scelta delle destinazioni, la costruzione di vacanze su misura, la prenotazione e il pagamento on-line; i consumatori potranno “evitare le seccature del viaggio” con le domande di visto on-line, le mappe mobili, i motori di meta-ricerca, i blog e i podcasts<br />
  22. 22. Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE previsioni per il 2011<br />Diffusione capillare degli smartphones (si prevede che nel corso dell’anno supereranno il numero di cellulari tradizionali)Ricerche annuali mobile nel settore alberghiero: + 7.000%!!(dati Google, ottobre 2010) Il Mobile Web potrebbe superare il traffico da pc nel 2013 Maggiore predisposizone ad acquistare e prenotare via mobile. Già oggi l’ 1-1,5% delle prenotazioni online avviene da mobile <br />Esplosione delle apps per il turismo: Social networks georeferenziati come FourSquares, Gowalla, Facebook Places...<br />Fonte: Nielsen Mobile Media<br />L’anno del mobile<br />
  23. 23. Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE previsioni per il 2011<br />I Virtual Tour sono ormai “out”, ma i video sono decisamente “in”. Fattore essenziale nelle strategie di marketing di un albergatore, straordinario mezzo di vendita. Ricordate che gli utenti guarderanno i vostri video sempre più “on-the-go”, sui loro iPhone, smartphone Android, tablet e così via.<br />Poichè il livello di attenzione è breve, realizzate più video brevi, dai 30 ai 60 secondi, invece che un unico video. Postateli su You Tube (diffusione virale).Fonte: HeBS Internet Marketing Blog<br />L’anno del video sul mobile<br />
  24. 24. Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE previsioni per il 2011<br />La convergenza dei canali e l’utente iper-interattivo <br />L’utente di oggi è esposto a tal punto da informazioni che provengono da ogni direzione in modo veloce, real time e 24h su 24 da vivere in una continua “hyper interactive information cloud” (email, internet, facebook, campagne SEM, mobile...). <br />Nasce un nuovo tipo di utente travel, l’utente “iper-interattivo”.. Necessario un approccio nuovo alla distribuzione ed al marketing<br />
  25. 25. Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE previsioni per il 2011<br />Social media, Portali di prenotazione, OTA, Portali di recensione turistica: la gestione della complessità<br />Questo ambiente multicanale necessita da parte dell’albergatore una gestione consapevole della complessità. <br />“Gli albergatori devono trovare il modo per convincere utenti e cliente che il canale (di comunicazione, di marketing, di vendita) è il loro, e che sono in pieno controllo del contenuto che ricevono e delle modalità con cui lo ricevono” <br />“No ad azioni di marketing a compartimenti stagni – no a messaggi disgregati, non simbiotici e non coerenti tra loro ”Max Starkov (“Hotelier’s 2011 Top Ten Internet Marketing Resolutions)<br />
  26. 26. Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE<br />Social media, Portali di prenotazione, OTA, Portali di recensione turistica: la gestione della complessità<br />Ogni canale ha un proprio modello ed una propria modalità di comunicazione<br />Social Media<br /><ul><li> Twitter
  27. 27. Facebook
  28. 28. Review Based Community (TripAdvisor & Co.)</li></ul>Portali, OTA<br /><ul><li> Portali directory
  29. 29. Portali di prenotazione OTA (Online Travel Agents)</li></li></ul><li>Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE<br />Social media, Portali di prenotazione, OTA, Portali di recensione turistica: la gestione della complessità<br />Twitter<br /><ul><li> Messaggi veloci, stringati
  30. 30. Predominante uso di keyword e hashtags (es. #carnevale #fano)
  31. 31. Aggiornamento su offerte.. Magari “riservate” al popolo twitter</li></li></ul><li>Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE<br />Social media, Portali di prenotazione, OTA, Portali di recensione turistica: la gestione della complessità<br />Facebook<br /><ul><li> comunicazione ricca, multimediale
  32. 32. basata su una cerchia di amici
  33. 33. sfruttare il mezzo per promuovere il passaparola</li></ul>Per esempio: <br /><ul><li>dimostrare la propria attenzione alla clientela
  34. 34. foto dei soggiorni vacanza dei propri clienti
  35. 35. commenti e media su eventi svolti
  36. 36. eventi del territorio</li></li></ul><li>Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE<br />Social media, Portali di prenotazione, OTA, Portali di recensione turistica: la gestione della complessità<br />La questione della “ online brand reputation” è una delle più “scottanti “. In certi casi tripadvisor e i siti di recensione turistica possono essere un po’ lo “spauracchio” di alcuni albergatoriDimostriamo di essere noi a controllare il canale, e non a subirlo passivamente Ascoltiamo i commenti, miglioriamo i nostri punti deboli... RISPONDIAMO ALLE CRITICHE dimostrando di aver compreso le problematiche segnalate e di aver adottato delle contromisure... È questo ciò che gli utenti si aspettano!e poi.. perchè non incorporare alcuni dei commenti/recensioni nel ns. sito?<br />
  37. 37. Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE<br />Social media, Portali di prenotazione, OTA, Portali di recensione turistica: la gestione della complessità<br />Portali turistici “directory”<br /><ul><li>Possono essere utili se non squalificanti (occhio alla gestione)
  38. 38. Portano contatti o visite al canale diretto
  39. 39. A volte migliorano il proprio rank sui motori di ricerca </li></li></ul><li>Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE<br />Social media, Portali di prenotazione, OTA, Portali di recensione turistica: la gestione della complessità<br />OTA (Online Travel Agents.. a volte anche dette OLTA)<br /><ul><li>Sono alcuni dei più potenti portali di prenotazione (booking.com, expedia.com, laterooms.com, priceline.com .....)
  40. 40. Molto spesso sono tra le più grandi sorgenti di prenotazioni per gli albergatori
  41. 41. Hanno una visibilità enorme sui motori di ricerca (enormi budgets, grandissimi investimenti di webmarketing)</li></li></ul><li>Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE<br />Portali di prenotazione, OTA, la gestione della complessità<br />Politica di gestione per gli albergatori<br /><ul><li>Essere su tutti o solo su alcuni ? Effetto Manifesto (Billboard Effect)
  42. 42. Dipende dal tipo di struttura/mercato
  43. 43. Concetto di “Responsabilità” delle informazioni
  44. 44. Aumento conseguente della complessità di gestione
  45. 45. Politica del prezzo e dei contenuti
  46. 46. Valutiamone l’opportunità .....</li></li></ul><li>Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE<br />Portali di prenotazione, OTA, la gestione della complessità<br />Alcune Strategie:<br />1) La Rate Parity<br /><ul><li>dal punto di vista del Cliente
  47. 47. dal punto di vista delle OTA
  48. 48. dal vostro punto di vista ?</li></ul>Incentivare il canale diretto!<br /><ul><li>Valutare il costo delle OTA</li></li></ul><li>Il mercato di riferimento:TURISMO ONLINE<br />Gli strumenti per gestire la Rate Parity...<br />(senza perdere la testa)<br />Channel Manager, come sceglierli...<br /><ul><li>Aggiornamento simultaneo dei canali
  49. 49. A due vie o mono direzionali....
  50. 50. XML o Screen Scraping
  51. 51. Stand alone o integrati
  52. 52. Con il proprio Booking Engine
  53. 53. Con il proprio PMS</li></li></ul><li>OTA e Portali <br /> L’effetto manifesto (Billboard Effect)<br />Essere sulle OTA equivale a mettere un cartellone pubblicitario. Le OTA portano visibilità e aumentano la “brand awareness”.E’ quello che la Cornell University chiama “Billboard effect”, poiché per una struttura ricettiva, essere visibili sulle OTA equivarrebbe a collocare cartelloni e manifesti pubblicitari sulle pareti dei palazzi e lungo le autostrade. La gente li vede, e per acquistare quello che pubblicizzano si reca nei negozi di quella marca o sul sito ufficiale del brand<br />
  54. 54. OTA e Portali <br /> L’effetto manifesto (Billboard Effect)<br />Immaginiamo una situazione tipo, in cui un utente decide di venire in vacanza ad Ancona e analizziamo il suo probabile percorso di prenotazione. <br />Come abbiamo visto anche dai risultati della ricerca di TolunaPro, le OTA sono spesso per l’utente il più vero “motore di ricerca” di alberghi: vedrà immagini, posizione, info sui servizi, comparerà i prezzi, e prenderà nota delle strutture più interessanti.. <br />Una volta acquisita la conoscenza delle strutture, è molto probabile che torni a cercare su Google il brand name degli hotels, per atterrare sui siti ufficiali - nella speranza di trovare offerte vantaggiose, o comunque cosciente del fatto che il sito ufficiale rappresenta il “produttore”, e non l’intermediario, - ed è nel sito ufficiale che molto probabilmente concluderà la prenotazione se troverà le condizioni ideali<br />
  55. 55. OTA e Portali<br />Intermediazione Vs. Disintermediazione<br />Grazie all’effetto manifesto, dunque, la visibilità offerta dalle OTA può produrre anche un effettivo e concreto aumento delle prenotazioni dirette, e sarebbe quindi controproducente appoggiare totalmente una strategia di disintermediazione.<br />D’altro canto però, per non incorrere in una dipendenza troppo squilibrata, (nel 2010 la revenue persa dall’industria alberghiera a vantaggio delle OTA sottoforma di commissioni troppo alte è stata di 5,4 miliardi di € ), ecco anche il parere di Max Starkov (“Hotelier’s 2011 Top Ten Internet Marketing Resolutions”): <br />“L’industria dell’ospitalità dovrebbe mantenere le commissioni sotto il 25% - percentuale che del resto il canale indiretto ha mantenuto per molti anni, anche prima dell’avvento di Internet . <br />Gli albergatori dovrebbero mantenere una salda parity rate in tutti i canali, creando offerte speciali e pacchetti unici sul sito proprietario, e coinvolgere direttamente i clienti con i social media, il mobile, gli strumenti 2.0 del proprio sito. “<br />
  56. 56. Valutiamo il costo dell’intermediazione delle OTA...http://www.marche-hotels.net/LeMarche/Areariservata/CalcoloCostiOTA.aspx<br />
  57. 57. ...nessuna considerazionea riguardo?<br />
  58. 58. La piramide dei costi<br />Esistono tanti modi di approcciare la propria distribuzione e commercializzazione...<br />Dipendono da noi, dalla nostra propensione all’investimento. Dalla nostra capacità di lasciaremargine di intermediazionea chi ci procura prenotazioni. Dalle nostre credenzepersonali<br />circa nuovi canali. <br />Abbiamo identificato le varie modalità di approccio con la metafora della piramide dei costi.<br />
  59. 59. Lo start pack di Marche Hotels<br />Come accendere il marketing della propria struttura ricettiva<br />La nostra proposta<br />
  60. 60. Lo start pack di Marche Hotels<br />(Almeno) 1 seminario al mese<br /><ul><li>Garanzia di posti riservati
  61. 61. Argomenti dei seminari scelti insieme: si discute e si affrontano le tematiche che più ti interssano
  62. 62. Coinvolgimento di esperti</li></ul>Valore (almeno) 200€/mese <br />
  63. 63. Lo start pack di Marche Hotels<br />La tua scheda personalizzata nel catalogo Marche-Hotels <br />Realizziamo la scheda della tua struttura <br />ricettiva, da inserire nel catalogo Marche Hotels, e distribuire nelle fiere turistiche,in agenzia viaggi, nei workshop con i buyers, e in tutte le occasioni di promozione e visibilità!<br />Valore (almeno) 500€/anno<br />
  64. 64. Lo start pack di Marche Hotels<br />Rappresentanza presso le fiere di settore<br />Partecipiamo alle fiere turistiche più importanti in Italia: TTG, BIT, No Frills, BMT.. e ai workshops con i buyers italiani e stranieri, per promuovere le Marche e la tua struttura ricettiva!<br />Valore (almeno) 1000€/anno <br />
  65. 65. Lo start pack di Marche Hotels<br />Scheda informativa nel sito Marche-Hotels.net<br />La pagina della tua struttura ricettiva su Marche Hotels.net, ed in più campagne DEM e newsletters a cadenza periodica personalizzate!  <br />Valore (almeno) 200€/anno<br />
  66. 66. Lo start pack di Marche Hotels<br />Check Up della Tua presenza web<br />Analizziamo con te il tuo sito, la tua presenza sui portali, e ti forniamo un report dettagliato, completo di consigli e suggerimenti per migliorare e vendere di più<br />Valore (almeno) 300€<br />
  67. 67. Lo start pack di Marche Hotels<br />50 crediti per promuoverti con il sistema di marketing territoriale Stick-Ads<br />Per promuovere la tua struttura in associazione ad attività sul territorio marchigiano: escursioni, mostre e musei, in modo mirato ed estremamente preciso<br />Valore 50€<br />
  68. 68. Lo start pack di Marche Hotels<br />Booking "Start Pack":<br />Pubblichiamo la Tua struttura ricettiva nel portale BookingPoint, per ricevere prenotazioni online e promuovere anche pacchetti, escursioni ed offerte speciali.<br />BONUS <br />
  69. 69. Lo start pack di Marche Hotels<br />Hotel Earth<br />Creiamo per la struttura ricettiva un vero e proprio "biglietto da visita multimediale”per Google Earth, l'interfaccia 3D sul pianeta, che potrai distribuire via posta a tutti i tuoi contatti e clienti: un piccolo ma utile strumento di marketing virale!<br />BONUS <br />
  70. 70. Lo start pack di Marche Hotels<br />Promozione riservata ai presenti<br />Sottoscrizione Annuale, a € 670 invece che € 970<br />Ed in più, non compresa nello Start Pack,1 ora di consulenza gratuita personalizzata <br />
  71. 71. Domande...e caffè?<br />15 minuti di pausa!<br />

×