Intervento Armanda Caporizzo, Bioingegnere parco maraini

1,026 views

Published on

Evento 21 maggio - Parco Maraini, Lugano

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,026
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
185
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Intervento Armanda Caporizzo, Bioingegnere parco maraini

  1. 1. Cos’ è il Movimento?• E’ un complesso processo di elaborazione di segnali eseguiti sotto controllo del SNC.Richiede una analisi multifattoriale: Cinematica: vel., acc., traiettorie, angoli Cinetica: indaga le forze responsabili del movimento articolare EMG: attività dei muscoli
  2. 2. Cinematica SISTEMA OPTOELETTRONICOPermette di ricostruire le coordinate istantanee in 3D dei markersposizionati sulla superficie corporea.16 TLC a 200 Hz di acquisizione
  3. 3. Cinetica PIATTAFORME DI FORZA• La variazione di pressione su trasduttori di cristalli piezoelettrici misura la forza impressa sulla piattaforma. Fino a 800Hz di acquisizione.
  4. 4. EMG FreeEMG wireless13 sonde elettromiografiche, fino a 50 metri di distanza di trasmissione delsegnale al pocket.
  5. 5. Video TELECAMERE Vixta
  6. 6. Dispendio energetico ERGOSPIROMETRO
  7. 7. LAM laboratorio analisi del movimentoNel settore biomedico è in forte espansione e di grande interesse per:1. Clinica : valutazione e diagnosi motoria2. Trattamento: pianificare e monitorare con il follow-up3. Ricerca: descrivere il movimento in termini numerici perché la misura sia analizzabile in termini di affidabilita’ e riproducibilita’4. Sport: valutare grado di preparazione, migliorare la performance e prevenzione di infortuni
  8. 8. 1. CASO CLINICOPz è donna, età 89 anni. Emiplegia sfumata all’emicorpo destro.• Equilibrio, cammino: Scala Tinetti 18/32 24/32• Motilita’ arti: Test Mingazzini + aaii (> dx) --• Test Romberg sensibilizzato: lievemente instabile stabile• Dismetria arto inferiore dx: prova tallone-ginocchio + Obiettivo del LAM Alla dimissione, l’uso del bastone facilita la Pz?
  9. 9. No ausilio Con ausilio Con ausilio tempi di appoggio tra dx e sx simili tra loro e più vicini ai valori di normalità Passi simmetrici tra dx e sx Il trasferimento di carico avviene in maniera più sicura
  10. 10. Momenti interni: Forza muscolare*b• No ausilio Con ausilio Con ausilio diminuisce il momento estensorio all’anca Tronco meno flesso
  11. 11. EMG mm caviglia• No ausilio Con ausilio Con ausilio: • Minor co- contrazione a livello della mm caviglia • Migliore fase di spinta
  12. 12. 2. CASO CLINICO• Pz di 69 aa• Neuromiopatia da allettamento• BPCO• Lobectomia bilaterale per carcinoma polmonare• Cardiopatia ipertensiva• Diabete II• Sindrome lombovertebrale cronica da discectomia L4-L5 con lesione SPE sx
  13. 13. Valutazione funzionaleIn settembre 2010:• Assistenza modesta nei trasferimenti letto-carrozzina e nel lavarsi e vestirsi• Ipostenia aaii• Stazione eretta non raggiungibile• Spostamenti di breve lunghezza in autonomia con carrozzina
  14. 14. Obiettivo in LAM Valutare l’utilizzo degli ausili carrozzina e deambulatore:-in qualità delle catene cinetiche messe in atto -dispendio energetico (EMG come fatica)
  15. 15. Confronto con Soggetto giovane, sano, pari statura• A parità di velocità: 2 metri in 5 sec• Stessa carrozzina
  16. 16. Cinematica del Pz • 25 °flesso-estensione spalla • 20°flesso-estensione gomito • 25°estensione e ritorno del polso • 20°di abduzione spalla Schema motorio è articolato e distribuito equamente in tutti e 3 i distretti.
  17. 17. Cinematica del Soggetto Sano • 25°flesso-estensione spalle • 40 °flesso- estensione gomito • 10°estensione e ritorno polso • 10°abduzione- adduzione spalla Gomito è il fulcro, Forza e’ m. bicipite, l’avambraccio è il br
  18. 18. EMG Pz Soggetto Sano
  19. 19. Attività EMG Pz Utilizza tutta la muscolatura dell’as Maggior dispendio energetico Soggetto Sano Concentra l’energia a livello prossimale Fissa il braccio con mm prossimale
  20. 20. Cammino con deambulatore Lunghezza dei passi e la velocità Bassi Base allargata
  21. 21. Fase di volo breve con la fase di appoggio lunga Cammino insicuro
  22. 22. CinematicaAntiversione pelvi per riportare baricentro su base d’appoggioTronco flesso perché carente di controllo antigravitario sugli aaii
  23. 23. Ginocchia sempre flesse per abbassare baricentro maggior dispendio energeticoCaviglie non hanno fase di spinta al distacco del piede la sx ha foot drop
  24. 24. Attività EMG Reclutamento muscolare estremamente poveroReclutamento prevalentemente del tessuto legamentoso
  25. 25. 3. CASO CLINICO• Pz maschio, 73 aa• Sindrome depressiva• No complicanze ortopediche ne’ cardiache Obiettivo del LAM Comportamento dell’apparato muscolo- scheletrico nel gesto di una pedalata con bicicletta elettrica (ON/OFF)
  26. 26. Confronto della Cinematica Motore ON/OFFA dx coinvoltamaggiormente lacavigliaA sx coinvoltamaggiormentel’ancaVel. angolarimaggioricon motore OFF
  27. 27. Confronto della Attivita’ Muscolare EMG Coinvolgimento mm Allenamento specifico dei gruppi mm differente a seconda del motore ON o OFF
  28. 28. “Conoscere e’ cogliere il nesso tra il particolare e la realta’ totale.” Da “Si puo’ vivere (veramente?!) cosi’?” Don L. Giussani

×