Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

I social network: miti e pratiche

2,947 views

Published on

Quel che crediamo di sapere e quello che ci sarebbe utile sapere

Published in: Business

I social network: miti e pratiche

  1. 1. Mafe de Baggis mafe.debaggis@gmail.com I social network: i miti e le pratiche Milano, 16 febbraio 2011Mafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  2. 2. Agenda (focus on: turismo) Mafe de Baggis mafe.debaggis@gmail.com › chi sono (e dove, e per chi) › il cambiamento - lato A › brevissima storia dei social media › il cambiamento - lato B › I miti: come sfatarli › le pratiche: come adattarleMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  3. 3. Quel che dico di meChi sono? laurea in relazioni pubbliche, 2 anni di organizzazioni eventi, 4 anni come copywriter, 11 anni di esperienza nella progettazione e gestione di online community e di strategie di digital marketing creatività, scrittura, empatia 4 libri, una rubrica su Punto Informatico e una su Grazia, un blog privatissimo, ore e ore perse con gli amici durante la giornata lavorativaMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  4. 4. Quello che le aziende vogliono sapereChi sono? donna, bianca, 35/45, buona scolarizzazione, centro città (più di un milione di abitanti), libera professionista, reddito medio, 2 carte di credito, buona capacità di spesa, proprietaria di immobili, alto consumo culturale, niente macchina, < 3 viaggi l’anno, acquista onlineMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  5. 5. Quello che gli altri vedono (in Rete)Chi sono?Mafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  6. 6. LATO AIl cambiamentoPianificazione ★CollaborazioneControllo ★FiduciaIdentità ★ReputazioneImmagine ★PersonalitàCreatività ★Narrazione
  7. 7. Qual è ilprimo socialmedia?http://mashable.com/2011/01/24/the-history-of-social-media-infographic/
  8. 8. Qual è ilprimo socialmedia?http://www.webdesignerdepot.com/2009/10/the-history-and-evolution-of-social-media/
  9. 9. dagli anni ’70: le dal 2002: i social dal 2010: lacommunity network geolocalizzazionetematicheguidate da passioni guidati dalle reti sociali guidate dallacomuni: i miei interessi preesistenti: i miei sovrapposizione tra amici passioni, reti sociali ePrevalgono gli interessi posizione: i miei luoghipoco seguiti dai mass I viaggiatori continuanomedia, ma il viaggio è da ad affollare le Gli operatori scoprono isubito uno dei primi community, ma ancora social media (maaggregatori. non si incrociano con gli vedono solo operatori. TripAdvisor)
  10. 10. LATO BIl cambiamentoDispersione ★AggregazioneLatenza ★PartecipazioneUtenti ★PersoneTarget ★CommunityCapitale economico ★Capitale sociale
  11. 11. I “miti” dei social network (e dei media digitali) Factoid: “something resembling a fact; unverified (often invented) information that is given credibility because it appeared in print”Mafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  12. 12. Le relazioni online non sono naturaliMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  13. 13. Le relazioni Tendiamo a considerare autentico quello a cui siamo abituati e non online non autentico quello che non conosciamo. Maurizio Ferraris, filosofo sono naturaliMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  14. 14. Le personeonline sonodiverse dallealtre e similitra di loro
  15. 15. Le persone online sono diverse dalle altre e simili tra di lorohttp://www.wittgenstein.it/2011/02/13/intervista-jeff-bezos/#more-21725
  16. 16. I mediadigitalisono coseda nerd
  17. 17. Non cèrelazione traonline eoffline
  18. 18. I nativi digitali sono più esperti dei tardiviMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  19. 19. L’età media è 40 anniMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  20. 20. È un déjà vu? Riconoscere qualcosa che non hai mai vistoMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  21. 21. O è un déjà new? Riconoscere la continuità nel cambiamentoMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  22. 22. Mafe de Baggis Le “pratiche” e mafe.debaggis@gmail.com come adattarle al proprio casoMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  23. 23. Le “casehistory” sonocome lemedicine di unaltroPersonalità ereputazionesono tue esolo tue
  24. 24. Non decidi tu se esserci o noMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  25. 25. Una cosa è essere "sociali", unaltra "socievoli"Mafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  26. 26. Che cosa puoi offrire?Mafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  27. 27. Un esempioMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  28. 28. Dove puoi posizionarti?Mafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  29. 29. Sui media digitali tutti scriviamo più che in qualsiasi altro momento della storiaMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  30. 30. ScrivereInternet è unmodo diparlare senzaessereinterrotti.Mafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  31. 31. Informazione Shopping Cultura Technology Casa Creatività Networking Finanza Viaggi InformazioneTecnologia
  32. 32. SOGNO SPORT Informazione Shopping Cultura Technology Casa Creatività Networking Finanza Viaggi Informazione TecnologiaROMANCE BAMBINI
  33. 33. Chiunque tu sia, è peggio essere ignorati che essere criticatiMafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  34. 34. Le conversazioni online sono impression regalate e "aumentate" (ma non a costo zero)Mafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com
  35. 35. 2social Alzate il tiro: l’approccio narrativo e relazionale può coinvolgere tutti, non è solo per “chi fa internet” Partite da “che cosa ho da dire”, non da “quale strumento” Individuate un obiettivo di business e misurate quello Affidatevi a professionisti, non a stagisti C’è un motivo per cui si chiamano “media guadagnati” ;-)
  36. 36. Grazie :-)Mafe de Baggis - mafe.debaggis@gmail.com

×