Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

La sfida del WEB e i suoi tools

2,646 views

Published on

Una panoramica di alcune tra le applicazioni webware e socialware che possono essere utili alla e nella didattica.

Published in: Education
  • Be the first to comment

La sfida del WEB e i suoi tools

  1. 1. La sfida del WEB 2.0 la scuola e la realtà L’essenziale è invisibile agli occhi 2° incontro di formazione VI ICS B. Ciari di Padova lidia.pantaleo@gmail.com Media Educator MED
  2. 2. Il contesto del XXI sec. Le questioni e le priorità • fronteggiare gli effetti della crisi sui sistemi educativi; • adeguare le competenze lavorative ai nuovi bisogni; • formare insegnanti preparati per il XXI secolo; • rafforzare le positive ricadute sociali dello sviluppo dei sistemi educativi. "Investing in Human and Social Capital: New Challenges“, OCSE, Parigi, 2010
  3. 3. I dati di realtà fonte http://europa.eu
  4. 4. Nell’UE oltre il 60% dei bambini di nove anni frequenta istituti scolastici non ancora dotati di tecnologia digitale. Il 50-80% degli studenti nei paesi UE non utilizza mai libri di testo digitali, software di esercizi, sistemi broadcast/podcast, simulazioni o giochi didattici. La maggior parte degli insegnanti nelle scuole primarie e secondarie non si sente sicura delle proprie competenze digitali né in grado di insegnarle in modo efficace. Il 70% degli insegnati delle scuole primarie auspica una formazione potenziata nell’uso delle TIC.
  5. 5. In Lettonia, Lituania e Repubblica ceca gli scolari hanno la maggiore probabilità (oltre il 90%) di disporre di un accesso ad Internet a scuola, il doppio rispetto a Grecia e Croazia (45% circa). Il numero di studenti dell’UE è destinato a crescere in misura considerevole nel prossimo decennio. Più del 90% dei posti di lavoro in Europa richiederà una solida competenza digitale entro il 2020. In particolare le università si troveranno a dover adeguare la propria offerta formativa integrando/rinnovando i metodi d’insegnamento tradizionali e offrendo, non solo, corsi in presenza ma anche opportunità di formazione online ( MOOC – Massive Open Online Courses – corsi online aperti e di massa).
  6. 6. “Non è sufficiente capire come utilizzare un’applicazione o un programma; abbiamo bisogno di giovani che ne sappiano creare di propri.” Commissaria per l’Istruzione Androulla Vassiliou Immagine tratta dal sito: http://www.mediartstudio.it/
  7. 7. 2003 2013 Nell’ultimo decennio, le risorse educative aperte provenienti da università prestigiose come Harvard, Yale, MIT, (…) ci hanno portato da un mondo educativo riservato ai nobili, ai ricchi e ai religiosi a uno disponibile per tutti coloro che hanno accesso a una connessione Internet. Tecnologie come Moodle, YouTube, TED (Technology, Entertainment and Design), Facebook, iTunes e Skype stanno permettendo a milioni di persone di imparare qualcosa di nuovo mentre leggete proprio questa frase C.J. Bonk, 2010
  8. 8. Nessuno sa tutto sull’insegnamento e l’apprendimento Web-based o su quali tecnologie saranno più trainanti in ambito educativo. Invece, molte persone del settore diventano esperti su un aspetto di esso. Spesso rispondo dicendo che qualunque previsione sul futuro rischia di essere troppo conservativa. Quello che so è che nei prossimi decenni dovremo acquisire nuove abilità e competenze per essere efficaci (…) Inoltre, vivremo con più insegnanti e compagni di studio di quanti ne avessimo mai avuti prima, molti dei quali saranno globali invece che locali. C.J. Bonk, 2010
  9. 9. L’insegnante oggi?! Al fine di preparare adeguatamente gli studenti di oggi per il loro futuro deve : •Essere un modello di condivisione e l'utilizzo di Internet attuali strumenti •Partecipare a reti professionali •Assistere gli studenti come costruire le loro reti di apprendimento •Fornire opportunità di apprendimento sufficienti per gli studenti di acquisire una cultura digitale •Ispirare ogni bambino ad essere cittadini di qualità globale digitali.
  10. 10. … l’insegnante di oggi: un magister con pluricompetenze 3. organizzazione 2. preparazione 1. impegno 10. web-socialità 9. tecno-curiosità 4. tolleranza 5. narrazione 6. stimolo 7. innovazione 8. Tecnoapertura Adattamento e traduzione da https://www.examtime.com/blog/teach ing-skills/
  11. 11. Modello dell’apprendimento multimediale di Mayer Fonte schema http://www.pensierocritico.eu/carico-cognitivo-ipermedia.html
  12. 12. Per cominciare: le Google App per l’educazione Fonte immagine: http://www.e-goo.it/blog/la-rivoluzione-dellapprendimento-google-apps-education/
  13. 13. Webtools (webware e socialeware) utili a costo zero Per raccolte
  14. 14. Per annotare Addons per Firefox
  15. 15. Per creare (animazioni, presentazioni, fumetti, …)
  16. 16. Per fare storytelling
  17. 17. Per fare video-editing webware
  18. 18. Per fare video-editing la produzione videofilmica
  19. 19. Per pubblicare testi
  20. 20. Per pubblicare: presentazioni fatte e da dare
  21. 21. Per mindmapping e brainstorming
  22. 22. Per timeline
  23. 23. Per audioediting e stream-audio
  24. 24. Per e-learning (insegnare a distanza)
  25. 25. Per la classe online
  26. 26. Per fare matematica online
  27. 27. Lidia Pantaleo e_mail: lidia.pantaleo@gmail.com http://didatticamediale.webnode.it

×