Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Presentazione poesie in tasca

233 views

Published on

Laboratorio di scrittura creativa

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Presentazione poesie in tasca

  1. 1. Direzione DidatticaDirezione Didattica 4° Circolo4° Circolo CesenaCesena ScuolaScuola PrimariaPrimaria Il GelsoIl Gelso ccllaassssee qquuaarrttaa
  2. 2. Con la poesia si è liberi di pensare e di esprimersi. Con la poesia si guarda la realtà con occhi nuovi, usando immagini diverse, originali, inconsuete. Attraverso il linguaggio poetico si ricostruisce il mondo, si danno nuove forme alla realtà, colorandole di una grande carica affettiva. Con la poesia si apre la porta del proprio cuore.
  3. 3. Bambini generosi come alberi che germogliano. Lasciateci fiorire! Bambini sorridenti come il sole al suo risveglio. Lasciateci la nostra allegria! Bambini dolci come fragole mature. Lasciateci crescere! Bambini fantasiosi come voli di colombe. Lasciateci immaginare! Bambini sognatori come farfalle colorate. Lasciateci sognare! Bambini colmi di desideri. Lasciateci le nostre speranze! (Gli alunni della classe quarta-Scuola Primaria “Il Gelso)
  4. 4. Se io fossi il fuoco ti riscalderei il cuore. Se io fossi il fiore ti darei profumo di gioia. Se io fossi un uccello ti farei volare con me sul mondo. Se io fossi la luna ti cullerei in un bel sogno. (Federica Brunelli)
  5. 5. Diventa di lacrime il mio cuore se qualcuno mi offende. Diventa triste il mio cuore se nessuno gioca con me. Diventa a pezzi il mio cuore se qualcuno parla male di me. Diventa una statua il mio cuore se qualcuno mi fa del male. (Federica Brunelli)
  6. 6. Sono come un uccellino volo, canto e ballo in armonia e col vento. (Federica Brunelli)
  7. 7. La mia amica è bella. È bella come una sirena. È buona come una farfalla. È allegra come un gatto quando si arrampica sull’ albero. (Federica Brunelli)
  8. 8. Il mio cuore è felice quando qualcuno gioca con me. Il mio cuore è allegro quando qualcuno mi fa ridere. Il mio cuore è in armonia quando corro in compagnia. (Federica Brunelli)
  9. 9. Il mio babbo è dolce come il miele, è buono come una caramella, è allegro come un bambino. (Federica Brunelli)
  10. 10. SONO COME … Sono come una scimmietta. Tutto il giorno fischio e mi arrampico sui rami. Alla sera mi addormento tra le mie mani. (Michael Alessandri)
  11. 11. DENTRO Dentro allo spazio c’è il mondo. Dentro al mondo c’è una città. Dentro alla città c’è una scuola. Dentro alla scuola c’è un’aula. Dentro l’aula c’è un bambino. Dentro al bambino c’è un cuore. Dentro al cuore c’è molto amore. (Michael Alessandri)
  12. 12. Sono come un pesciolino. Nuoto di qua e di là e nel calar della sera mi intrufolo negli scogli. (Benedetta Mughetti) Sono come un pesciolino
  13. 13. Il mio paese è rosa quando vedo sorgere all’orizzonte il sole. Il mio paese è verde quando corro sui prati. Il mio paese è viola quando il sole tramonta. Il mio paese è blu quando la luna mi sorride nel cielo. (Benedetta Mughetti)
  14. 14. Se io fossi il vento ti accarezzerei i capelli . Se io fossi il mare ti mostrerei tutte le creature degli abissi. Se io fossi il fuoco negli inverni gelati ti riscalderei le mani. Se io fossi uno specchio resterei ad ammirarti per ore e ore. (Benedetta Mughetti)
  15. 15. Il mio paese è giallo quando gli uccelli cinguettano. Il mio paese è verde quando i fili d’erba si muovono con il vento. Il mio paese è arancione quando il sole saluta la terra. Il mio paese è viola quando io chiudo gli occhi sul mondo. Il mio paese è blu quando la luna mi culla nel cielo. (Giada Ravaioli)
  16. 16. Se io fossi il vento colorerei il tuo mondo di gioia e serenità. Se io fossi la luna ti cullerei nel buio più cupo. Se io fossi il sole ti illuminerei gli occhi. Se io fossi il letto ti accarezzerei con le mie calde coperte Se io fossi il cielo colorerei il tuo mondo di gioia serenità e speranza. (Giada Ravaioli)
  17. 17. La mia mamma è alta e bella, profuma come una ciambella. La mangerei a morsi piano piano e il babbo mi darebbe una mano. Ma se la mangio non l’ho più e chi mi sgriderà quando guardo troppo la TV? ( Giovanni Fenu )
  18. 18. Sono come un cagnolino salto e corro nel giardino. Abbaio e gioco con te, vuoi essere anche tu come me? (Giovanni Fenu)
  19. 19. Sono come un pinguino basso basso e freddolino. Nuoto nuoto indisturbato nelle acque più gelate. (Jonathan Rasponi)
  20. 20. SONO COME UNA ROSA Sono come una rosa, e aspetto il sole per aprirmi. Trasudo felicità e gioia da ogni petalo, e intanto coloro il giardino di un rosso gioioso. (Nicolò Zammarchi)
  21. 21. IL MIO PAESE Il mio paese è rosa quando il prato rifiorisce. Il mio paese è giallo quando i castelli di sabbia popolano la spiaggia. Il mio paese è marrone quando cammino su soffici tappeti di foglie. Il mio paese è bianco quando gatti di neve scendono giocando dal cielo. (Nicolò Zammarchi)
  22. 22. Il mio paese Il mio paese è rosa quando i raggi sbucano dal mare. Il mio paese è giallo quando i raggi si specchiano nelle case. Il mio paese è azzurro quando corro sui prati. Il mio paese è arancio quando il sole mi saluta prima di andarsene. Il mio paese è nero quando cado in un sonno profondo. (Anna Laura Montalti)
  23. 23. Sono come…Sono come… Sono come un uccellinoSono come un uccellino canto e ballo con un canarino.canto e ballo con un canarino. Volo di qua e volo di là,Volo di qua e volo di là, con tutta la mia felicità.con tutta la mia felicità. Quando è notte vado a lettoQuando è notte vado a letto e cado in un sonno perfetto!e cado in un sonno perfetto! (Anna Laura Montalti)(Anna Laura Montalti)
  24. 24. Nel cielo… Nel cielo lassù lassù c’è qualcosa di blu! Sarà un uccello alto e snello. Oppure una nuvolina che danza solo alla mattina. ( Anna Laura Montalti )
  25. 25. Desideri Come un uccello che desidera il nido. Come un fiore che desidera un prato. Come me che desidero l’amore nel mondo. (Anna Laura Montalti)
  26. 26. Sulle ali della fantasia Volo su un drago per arrivare dove ho sempre sognato. Raggiungo mete sconosciute navigando sulla fantasia. ( Anna Laura Montalti)
  27. 27. Un fiore d’amoreUn fiore d’amore Un fiore d’amore sboccia per sconfiggere l’odio. (Anna Laura Montalti)
  28. 28. La neveLa neve Candidi fiocchi di neve danzano scendendo dal cielo. Si posano a terra come foglie staccate dal ramo. ( Anna Laura Montalti)
  29. 29. I sospiri della nebbiaI sospiri della nebbia La nebbia riempie la notte di sospiri. (Anna Laura Montalti)
  30. 30. I bambini sono sognatori I bambini sono i sognatori della notte. Navigano tra i sogni giocando con la fantasia. ( Anna Laura Montalti)
  31. 31. La principessa del cuore Nel profondo del nostro cuore c’è qualcosa che racchiude l’ amore! E’ la principessa del cuore che quando canta sprigiona l’ amore. Quando hai odio, lei svanisce. Ritorna solo se l’ amore ti colpisce. ( Anna Laura Montalti)
  32. 32. Il mio paese è rosa quando gli uccelli iniziano a ballare. Il mio paese è giallo quando il sole sorride felice. Il mio paese è arancio quando calpesto le foglie colorate. Il mio paese è bianco quando arriva la fine dell’anno. (Caterina Pazzaglia)
  33. 33. Se io fossi il vento ti accarezzerei la pelle. Se io fossi una stella illuminerei il tuo cammino. Se io fossi il sole ti riscalderei nei momenti di gelo. Se io fossi l’arcobaleno riempirei il tuo cuore di colori. (Caterina Pazzaglia)
  34. 34. Diventa di fuoco il mio cuoreDiventa di fuoco il mio cuore se vedo del sangue.se vedo del sangue. Diventa di lacrime il mio cuoreDiventa di lacrime il mio cuore se vedo gente morire.se vedo gente morire. Diventa di pietra il mio cuoreDiventa di pietra il mio cuore se si uccidono persone innocenti.se si uccidono persone innocenti. Diventa felice il mio cuoreDiventa felice il mio cuore se nel mondo c’è la pace.se nel mondo c’è la pace. (Caterina Pazzaglia)(Caterina Pazzaglia)
  35. 35. Sono come un gattinoSono come un gattino un po’ birichinoun po’ birichino che saltella su e giùche saltella su e giù e si rannicchia per di più.e si rannicchia per di più. Mangio raffinatoMangio raffinato e mi sono un po’ ingrossato.e mi sono un po’ ingrossato. (Caterina Pazzaglia)(Caterina Pazzaglia)
  36. 36. Sono come un pesciolinoSono come un pesciolino che si tuffa nel mareche si tuffa nel mare senza pensare.senza pensare. Sono piccolinoSono piccolino e assomiglio ad Arlecchino.e assomiglio ad Arlecchino. (Caterina Pazzaglia)
  37. 37. Il pesce è una macchiaIl pesce è una macchia che guizza nel mare felice.che guizza nel mare felice. (Caterina Pazzaglia – Lucia Biondi)(Caterina Pazzaglia – Lucia Biondi)
  38. 38. Il fiore è come l’arcobaleno che riempie di colori il mio giardino. (Lucia Biondi – Caterina Pazzaglia)
  39. 39. Un bambino è come un gattoUn bambino è come un gatto che rende felice il mondo.che rende felice il mondo. (Caterina Pazzaglia – Lucia Biondi)(Caterina Pazzaglia – Lucia Biondi)
  40. 40. La rondine è come una fataLa rondine è come una fata che porta amicizia e gioia.che porta amicizia e gioia. (Lucia Biondi – Caterina Pazzaglia)(Lucia Biondi – Caterina Pazzaglia)
  41. 41. Se io fossi il sole, ti riscalderei. Se io fossi il vento, ti accarezzerei i capelli. Se io fossi un fiore, ti darei il mio profumo. Se io fossi le nuvole, ti porterei via lontano,lontano. Se io fossi la luna, ti cullerei tutta la notte. (Celeste Molari)
  42. 42. Sono come un sole che desidera un mondo da riscaldare. Sono come un fiore che desidera un prato profumato. Come me che desidero la pace e l’armonia nel mondo. (Celeste Molari)
  43. 43. DentroDentro Dentro all’universo c’è un mondo, dentro a questo mondo c’è un paese. Dentro a questo paese c’è una casa, dentro a questa casa c’è un bambino. Dentro a questo bambino c’è un cuore, dentro a questo cuore c’è un sentimento, molto, molto profondo. (Celeste Molari)
  44. 44. Lassù, su quella finestra spicca un’immagine familiare. Lassù, io vedo un’aquila che vola come la mia anima. (Celeste Molari)
  45. 45. Sono come una farfalla.Sono come una farfalla. Svolazzo nel cielo azzurro,Svolazzo nel cielo azzurro, felice mi riposofelice mi riposo nel mio letto di fiori.nel mio letto di fiori. (Celeste Molari)(Celeste Molari)
  46. 46. Il mio cuore diventa un canto se qualcuno mi abbraccia. Il mio cuore diventa di lacrime se qualcuno mi offende. (Celeste Molari)
  47. 47. Sono come un delfinoSono come un delfino che nuota verso il mar cristallino.che nuota verso il mar cristallino. Salto su e giùSalto su e giù ma anche un po’ di più.ma anche un po’ di più. Canto in armoniaCanto in armonia insieme alla fantasia.insieme alla fantasia. (Ravaioli Giada)(Ravaioli Giada)
  48. 48. La pace brilla di gioia come un cielo stellato che mostra ogni sua stella come un bene prezioso. (Gloria Fantini)
  49. 49. Se io fossi il vento giocherei con i tuoi capelli. Se io fossi il sole ti riscalderei il cuore. Se io fossi la rosa il mio profumo sarebbe solo per te, mamma. (Gian Marco Sarti)
  50. 50. Il mio paese è rosaIl mio paese è rosa quando apro gli occhi sulla terra.quando apro gli occhi sulla terra. Il mio paese è gialloIl mio paese è giallo quando pranzo con gusto.quando pranzo con gusto. Il mio paese è verdeIl mio paese è verde quando corro qua e là all’aria aperta.quando corro qua e là all’aria aperta. Il mio paese è rossoIl mio paese è rosso quando il sole se ne va a dormirequando il sole se ne va a dormire Il mio paese è bluIl mio paese è blu quando vedo la luna e la salutoquando vedo la luna e la saluto (Gian Marco Sarti)(Gian Marco Sarti)
  51. 51. Sono come un cangurino.Sono come un cangurino. Salto e corro ogni mattino,Salto e corro ogni mattino, ma se salto troppo in altoma se salto troppo in alto finisco nel cielo di cobalto.finisco nel cielo di cobalto. (Gian Marco Sarti)(Gian Marco Sarti)
  52. 52. Nel cielo stellato qualcuno si è innamorato. Io certo che no, ma qualcuno sì, un po’… (Sarti Gian Marco)
  53. 53. Se io fossi il vento ti accarezzerei i capelli come so fare solo io. Se io fossi il sole farei sbocciare fiori solo per te. Se io fossi la tua ombra fresca il mio ossigeno lo dedicherei tutto a te. Se io fossi una rosa il mio profumo arriverebbe soltanto a te. Se io fossi la luna ti cullerei prima di dormire. (Michael Valdinosi)
  54. 54. Sono come un ghiro. Resto a dormire , nel letargo più profondo finché non mi sveglio in un bel giorno di primavera. (Michael Valdinosi)
  55. 55. Il mio paese è verde quando sbocciano i primi fiori. Il mio paese è arancione quando sento il sole sul viso. Il mio paese è grigio quando la nebbia oscura il sole. Il mio paese è bianco quando tutto tace. (Michael Valdinosi)
  56. 56. Sono come un coniglio. Saltello allegro nell’ erba. (Veselin Ivanov )
  57. 57. Sono comeSono come una goccia di speranzauna goccia di speranza che porta gioia e allegriache porta gioia e allegria in tutto il mondo.in tutto il mondo. (Federica Gregori)(Federica Gregori)
  58. 58. In estate si va al mare per nuotare e riposare. I bambini giocano con la sabbia ma senza usare la rabbia. In estate i bambini sono felici e giocano sempre con gli amici. (Federica Gregori)
  59. 59. L’ autunno è pieno di colori ma anche pieno di tanti odori. Gli animali vanno a riposare ma anche a sognare. Quando si svegliano sarà primavera e per loro incomincerà una nuova era. (Federica Gregori)
  60. 60. Sono come una rosa. Aspetto la primavera per risvegliarmi in un letto di petali candidi e profumati. (Federica Gregori)
  61. 61. In inverno la neve mi accarezza il viso e mi riscalda il cuore. (Federica Gregori)
  62. 62. Stelle che brillano nel cielo. Stelle che danzano sulle soffici nuvole. Stelle che illuminano il mondo con il loro sorriso. (Federica Gregori e Urbini Leonardo)
  63. 63. Colori che dipingono l’arcobaleno di gioia e speranza. Colori che dipingono il mondo di pace. (Federica Gregori e Urbini Leonardo)
  64. 64. Se io potessi volareSe io potessi volare sfiorerei le cime più alte delle montagne.sfiorerei le cime più alte delle montagne. Se io potessi volareSe io potessi volare accarezzerei le nuvole.accarezzerei le nuvole. Se io potessi volareSe io potessi volare toccherei le onde del mare.toccherei le onde del mare. Se io potessi volareSe io potessi volare danzerei nel cielo in mezzo alle stelle.danzerei nel cielo in mezzo alle stelle. (Federica Gregori)(Federica Gregori)
  65. 65. Un mondo pieno di pace sarebbe un prato pieno di fiori profumati. (Federica Gregori)
  66. 66. La pace è guardare negli occhi un bambino. (Federica Gregori)
  67. 67. Sono come un uccellino bianco bianco un po’ birichino. Salto e gioco come un leprotto perché vado in giro col cappotto. Rido e scherzo come un coniglietto perché dormo in un nido stretto stretto. Sono come un uccellino che gioca ogni mattino. Posso essere anche una formica perché il mio nome è Federica. (Federica Gregori)
  68. 68. L’amore è come una nave che naviga nel più profondo del cuore. (Federica Gregori e Ravaioli Giada)
  69. 69. L’amicizia è come un angelo che saltella nelle nuvole dell’anima. (Federica Gregori e Ravaioli Giada )
  70. 70. Luna La luna è la stella notturna che illumina la notte e le vie più buie del paese. (Nicolò Zammarchi - Michael Valdinosi)
  71. 71. Se io fossi il vento ti accarezzerei i capelli. Se io fossi una rosa ti donerei il mio profumo. Se io fossi il fuoco ti riscalderei il cuore. Se io fossi la luna ti cullerei con il mio amore. Se io fossi il sole sprigionerei la mia luce solo per te. Se io fossi una nuvola ti porterei in giro per il mondo. (Micaela Maltoni)
  72. 72. Diventa un sasso il mio cuore se sei arrabbiato con me. Diventa rosso il mio cuore se tu mi tratti male. Diventa a pezzi il mio cuore se tu mi tradisci. (Micaela Maltoni)
  73. 73. Sono come un gatto nero. Nel cupo della notte illumino la strada con i miei occhi fosforescenti. (Micaela Maltoni)
  74. 74. In primavera nel cielo c’è una stella arcobaleno! Chissà da dove arriverà? Come si chiamerà? La stellina vola via lasciando una meravigliosa scia. (Micaela Maltoni)
  75. 75. Il mio paese è rosa quando sbocciano le viole. Il mio paese è giallo quando il sole allunga le sue mani. Il mio paese è marrone quando calpesto tappeti di foglie. Il mio paese è bianco quando pecore di neve si posano sui tetti delle case. (Lucia Biondi)
  76. 76. Se io fossi il sole ti riscalderei tutto il corpo. Se io fossi la luna ti porterei con me nel cielo. Se io fossi le stelle ti illuminerei la notte. Se io fossi l’arcobaleno ti colorerei gli occhi. Se io fossi una nuvola ti farei fare il giro del mondo. (Lucia Biondi)
  77. 77. Sono come un pesciolino che fa sempre il birichino. Sguazzo sempre tra le onde del mare all’alba di un cielo sereno. Nuoto continuamente per scoprire un mondo nuovo in cui poter vivere. Ma cerco, cerco e non lo trovo allora torno nel mio luogo incantato. Io lo so di esser un pesciolino così giocoso e birichino. (Lucia Biondi)
  78. 78. Diventa di lacrime il mio cuore se vedo sangue di guerra. Diventa di pietra il mio cuore se un bambino vedo morire. Diventa sorrisi il mio cuore se un miracolo vedo apparire. Diventa armonioso il mio cuore se vedo i colori della pace arrivare. (Lucia Biondi)
  79. 79. Il mio cuore è rosso come un grande garofano. Il mio cuore è limpido come l’acqua di un lago. Il mio cuore è allegro come la risata di un bambino. Il mio cuore è brillante come una piccola luce nel cielo stellato. (Lucia Biondi)
  80. 80. Inverno per me è la più bella delle stagioni. Inverno è bianco, inverno è il più freddo, inverno è un pupazzo di neve, inverno è un fiocco che scende dal cielo. Inverno è l’ultima stagione. (Lucia Biondi)
  81. 81. Dentro a una città c’è un parco. Dentro al parco c’è un lago. Dentro al lago c’è un cigno che canta la sua allegria. (Leonardo Urbini)
  82. 82. Sono come una rondine. Volo nel cielo in girotondo. Sono come una rondine che migra nel più bel paesaggio del mondo. (Leonardo Urbini)
  83. 83. L’ acqua che scorre nei ruscelli dà vita ad ogni fiore. L’ acqua che dorme dentro a un lago fa giocare ogni rana. L’ acqua che nuota intorno al mondo dà vita ad ogni cosa. (Leonardo Urbini)
  84. 84. Se io fossi il fuoco ti riscalderei il cuore. Se io fossi un fiore ti accarezzerei con i miei petali colorati. Se io fossi una nuvola ti porterei con me in giro per il mondo. Se io fossi la luna ti cullerei tutta la notte. Se io fossi il sole per ogni mio raggio ti darei un bacio. ( Leonardo Urbini)
  85. 85. Se io fossi la pace ogni arma verrebbe cancellata dal mondo. Se io fossi la pace ogni bambino dentro il cuore avrebbe gioia e armonia. Se io fossi la pace il mondo sarebbe fatto solo di felicità. (Leonardo Urbini)
  86. 86. Nel più alto del cielo volano candidi petali di rosa. Petali profumati, che spandono il loro dolce profumo nella città irrequieta. (Leonardo Urbini)
  87. 87. Il mondo è un fiore nato nell’ universo. Il mondo è una stella che sorride. Il mondo è una carezza di Dio. ( Leonardo Urbini)
  88. 88. Il mio paese è rosa quando il sole accarezza la terra. Il mio paese è giallo quando il sole gioca libero nel cielo. Il mio paese è verde quando i fiori nei prati fioriscono. Il mio paese è viola quando il sole va a dormire. Il mio paese è blu quando la notte veglia felice. ( Gloria Fantini)
  89. 89. Il vento soffice e vellutato canta al calar del sole. (Gloria Fantini e Chiara Barducci)
  90. 90. La mamma è come l’alba che mi sveglia alla mattina. (Gloria Fantini e Chiara Barducci)
  91. 91. Stanotte la luna veglia sulla notte oscura. (Chiara Barducci e Gloria Fantini)
  92. 92. Con piccoli passetti da gatto l’autunno cupo arriva silenzioso. Alberi infuocati racchiudono dentro di loro il cinguettio degli uccelli. Vento che sfiora ogni cosa nel suo cammino. Piccoli animaletti in letargo silenzio in città. La gente in casa attende l’arrivo dell’inverno. Così quel velo grigio se ne va dolcemente. (Gloria Fantini)
  93. 93. Piogge in avvio, estate in arrivo, ed ecco spuntare il primo ulivo. Fiori candidi sfiorano il vento, ed ecco il primo fiore aprirsi contento. Colombi bianchi avvolgono il cielo, felici e contenti formano un velo. Così la primavera avanza soffice, e arriva l’estate tutta felice. (Gloria Fantini)
  94. 94. Sono come una farfalla bianca che sbatte le sue ali vellutate nel più limpido dei cieli. (Gloria Fantini)
  95. 95. Se io fossi il vento accarezzerei il tuo viso . Se io fossi il fuoco ti scalderei le mani. Se io fossi un fiore ti donerei il mio profumo. Se io fossi il sole ti illuminerei la via. Se io fossi la luna ti accenderei la notte. (Chiara Barducci)
  96. 96. Il mio paese è rosaIl mio paese è rosa quando il sole mi sveglia.quando il sole mi sveglia. Il mio paese è gialloIl mio paese è giallo quando gli uccelli cantano.quando gli uccelli cantano. Il mio paese è verdeIl mio paese è verde quando gioco sul prato.quando gioco sul prato. Il mio paese è rossoIl mio paese è rosso quando il sole va a dormire .quando il sole va a dormire . Il mio paese è bluIl mio paese è blu quando sogno un nuovo paese con altri colori.quando sogno un nuovo paese con altri colori. (Chiara Barducci)(Chiara Barducci)
  97. 97. Sono come una farfalla. Volo nel cielo illuminato dal sole. (Chiara Barducci)
  98. 98. Il mio paese sembra una nuvola grigia quando la nebbia lo avvolge. Il mio paese sembra un’ orchestra quando il vento canta. Il mio paese sembra un girasole quando il sole lo abbraccia. (Chiara Barducci)
  99. 99. Il mio cuore diventa di ghiaccio quando la gelosia lo invade. Il mio cuore diventa di cristallo quando qualcuno lo offende. Il mio cuore diventa di fuoco quando è colmo di rabbia. (Chiara Barducci)
  100. 100. Sono come un gattino tondo tondo e ricciolino. Gioco sull’erba fresca e verde e mi acciambello dolcemente. (Alberto Casanova)
  101. 101. Il mio paese è rosa quando la terra accoglie il sole. Il mio paese è giallo quando il sole mi guarda dall’alto. Il mio paese è viola quando i pipistrelli si risvegliano. Il mio paese è blu quando chiudo i miei occhi sul mondo. (Alberto Casanova)
  102. 102. Diventa una pietra il mio cuore se qualcuno mi offende. Diventa di bambagia il mio cuore se qualcuno mi abbraccia forte. (Alberto Casanova)
  103. 103. Il mio paese sembra un pennello verde quando è Primavera. Il mio paese sembra un arcobaleno sfumato quando è Estate. Il mio paese sembra un fantasma quando è Autunno. Il mio paese sembra un mare di fiocchi di neve quando è Inverno. (Alberto Casanova)
  104. 104. Se io fossi il vento ti accarezzerei come un fiore delicato. Se io fossi una pianta farei i frutti solo per te. Se io fossi un fiore sprigionerei tutta la bellezza solo per te. (Alberto Casanova)
  105. 105. Sono come un gatto.Sono come un gatto. Corro come un pazzoCorro come un pazzo per acchiappare un uccelloper acchiappare un uccello che vola tra i cespugli.che vola tra i cespugli. (Luca Forlivesi )(Luca Forlivesi )
  106. 106. Il mio paese è giallo quando il giorno sconfigge la notte. Il mio paese è azzurro quando le nuvole giocano con il sole. Il mio paese è nero quando le stelle mi cullano. ( Luca Forlivesi )
  107. 107. Diventa di miele il mio cuoreDiventa di miele il mio cuore se mi accarezzi dolcemente.se mi accarezzi dolcemente. ( Luca Forlivesi )( Luca Forlivesi )
  108. 108. Sono come un canarino, che canta ogni mattino, salto su, salto giù, e non mi fermo più. Quando volo canto ancora, e mi sente più di una signora. Sono come un canarino ma sono anche un bambino. (Virginia Gaio)
  109. 109. L’amore della mammaL’amore della mamma L’amore della mamma è come un fiore che sboccia in un prato fiorito. (Virginia Gaio e Federica Brunelli)
  110. 110. Le colombe quando volano lasciano un arcobaleno di pace. (Virginia Gaio e Federica Brunelli)
  111. 111. Una bambina appena nata è come un cristallo che nasce nel cuore della mamma. (Virginia Gaio e Federica Brunelli)
  112. 112. Il coniglio nella notte Nel buio della notte un coniglio si fa cullare dalla luna. (Virginia Gaio e Federica Brunelli)
  113. 113. Se io fossi il vento ti accarezzerei le guance. Se io fossi un fiore sprigionerei profumo solo per te. Se io fossi una nuvola ti cullerei. Se io fossi il sole ti avvolgerei nei miei raggi. Se io fossi la luna illuminerei la notte solo per te. Se io fossi una stella girerei intorno a te. (Virginia Gaio)
  114. 114. Nel cielo all’orizzonteNel cielo all’orizzonte si può vedere il sole in una fonte.si può vedere il sole in una fonte. Se lo vedi di un chiaro gialloSe lo vedi di un chiaro giallo vuol dire che fra un po’ canterà il gallo.vuol dire che fra un po’ canterà il gallo. Il cielo si colora di tanti coloriIl cielo si colora di tanti colori quando gli arcobaleni nascono come fiori.quando gli arcobaleni nascono come fiori. (Virginia Gaio)(Virginia Gaio)
  115. 115. Il mio paese sembra una stella quando fioriscono dei fiori gialli. Il mio paese sembra una gazzella quando i suoi abitanti giocano come bambini. Il mio paese sembra il ghiaccio quando si rattristano le persone. (Virginia Gaio)
  116. 116. Diventa una statua il mio cuore quando vedo le persone soffrire. Diventa rosso il mio cuore quando è gonfio di dolore. Diventa di ghiaccio il mio cuore se qualcuno mi offende. Diventa un arcobaleno il mio cuore quando voglio vedere un mondo di pace. (Virginia Gaio)
  117. 117. Nel cielo Nel cielo in alto in alto Si vedono cose meravigliose: mostri,fantasmi, farfalle e scorpioni sono forse invenzioni? È l’unica soluzione: nascono tutti dalla nostra immaginazione. (Virginia Gaio)
  118. 118. Il mio paese è viola quando il sole fa capolino dalle colline. Il mio paese è azzurro quando gli uccelli giocano con le foglie. Il mio paese è verde quando raccolgo mazzi d’arcobaleno. Il mio paese è grigio quando il cielo piange. Il mio paese è rosso quando il sole va a dormire. Il mio paese è blu quando la luna culla le stelle. ( Chiara Tomei)
  119. 119. Se io fossi il vento, accarezzerei il tuo viso. Se io fossi la neve, nasconderei i tuoi momenti più tristi. Se io fossi la pioggia, mi mischierei alle tue lacrime. Se io fossi il sole, farei luce nella tua strada buia. Se io fossi l’arcobaleno, donerei a te i colori della felicità. ( Chiara Tomei)
  120. 120. Sono come un gatto.Sono come un gatto. Gioco con un gomitoloGioco con un gomitolo fatto di fiocchi di neve.fatto di fiocchi di neve. ( Chiara Tomei)( Chiara Tomei)
  121. 121. Diventa di vetro il mio cuore,Diventa di vetro il mio cuore, se vedo gli uomini uccidere.se vedo gli uomini uccidere. Diventa di marmo il mio cuore,Diventa di marmo il mio cuore, se sento il freddo dei feriti.se sento il freddo dei feriti. Diventa di ghiaccio il mio cuore,Diventa di ghiaccio il mio cuore, se vedo innocenti soffrire.se vedo innocenti soffrire. Diventa di gioia il mio cuore,Diventa di gioia il mio cuore, se vedo i colori della pace.se vedo i colori della pace. ( Chiara Tomei)( Chiara Tomei)
  122. 122. Nel cielo, batuffoli di cotone si trasformano in animali che viaggiano nel più profondo del blu. ( Chiara Tomei)
  123. 123. È come una candela che non si spegne mai. È come il sole che mi sorride la mattina. È come il vento che mi sfiora prima di dormire. È come una stella che brilla sempre per me. (Chiara Tomei)
  124. 124. Il vento è come un cavallo che galoppa fra le nuvole. (Chiara Tomei-Micaela Maltoni)
  125. 125. Le stelle sono come gazzelle che corrono nel cielo. (Chiara Tomei, Micaela Maltoni)
  126. 126. La luna è come un’aquila che spiega le sue ali sul mondo intero. (Chiara Tomei, Micaela Maltoni)
  127. 127. Gli occhi sono come dei vigili che sorvegliano la notte cupa. (Chiara Tomei, Micaela Maltoni)
  128. 128. Il cielo è come una fata che incanta le candide nuvole. (Chiara Tomei , Micaela Maltoni)

×