Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

A scuola di Information literacy e di Wikipedia

1,183 views

Published on

Slide presentate il 26 giugno 2015 presso la Biblioteca Nazionale di Napoli nell'ambito del Progeto GLAM/AIB Campania, relative al progetto "A scuola di Information Literacy e di Wikipedia", finanziato dalla Regione Basilicata nell’ambito dell’avviso Pubblico “Buone pratiche e progetti di valenza scientifica e culturale realizzati dagli Istituti scolastici della Basilicata” (FSE Basilicata 2007-2013), e che ha coinvolto circa 80 studenti del Liceo scientifico statale annesso al Convitto nazionale “S. Rosa” di Potenza.

Published in: Education

A scuola di Information literacy e di Wikipedia

  1. 1. LUIGI CATALANI A SCUOLA DI INFORMATION LITERACY E DI WIKIPEDIA
  2. 2. Il progetto Finanziato dalla Regione Basilicata nell’ambito dell’avviso Pubblico “Buone pratiche e progetti di valenza scientifica e culturale realizzati dagli Istituti scolastici della Basilicata” (DGR n. 1593 del 22 dicembre 2014, FSE Basilicata 2007- 2013), ha coinvolto circa 80 studenti del Liceo scientifico statale annesso al Convitto nazionale “S. Rosa” di Potenza.
  3. 3. Il presupposto del progetto Il progetto ha preso le mosse dal presupposto che il digital divide non è solo un problema di infrastrutture, ma anche una lacuna culturale, che può essere colmata grazie ad un’attività di trasferimento di information literacy (competenza informativa), ossia di quella capacità di ricercare, selezionare, valutare e utilizzare le fonti di documentazione per lo studio e la ricerca.
  4. 4. Information literacy Nel 1989, l’ALA (Associazione di biblioteche statunitensi) ha istituito il Forum nazionale sull’information literacy, una rete di volontari di organizzazioni impegnate a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della competenza informativa.
  5. 5. Information literacy Il Manifesto sulle biblioteche e la società dell’informazione approvato ad Alessandria d’Egitto (Manifesto di Alessandria) l’11 novembre 2005 ha individuato nell’alfabetizzazione all’uso delle informazioni uno strumento indispensabile per il superamento della disuguaglianza informativa e sociale e un diritto umano fondamentale nel mondo digitale.
  6. 6. Information literacy La Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 ha inserito tali abilità tra le competenze chiave per l’apprendimento permanente. Nel 2006 l’IFLA (Federazione mondiale di associazioni di biblioteche) ha pubblicato le Guidelines on information literacy for lifelong learning.
  7. 7. Information literacy Nel 2009 il Presidente Barack Obama ha proclamato il mese di ottobre come National Awareness Month Information Literacy, ponendo la competenza informativa all’ordine del giorno della coscienza nazionale negli Stati Uniti.
  8. 8. Information literacy L’Agenzia per l’Italia Digitale ha posto la competenza informativa tra le competenze digitali di base, richieste a tutti i cittadini per poter partecipare pienamente alla società dell’informazione e della conoscenza, definendola come «l’insieme di abilità, competenze, conoscenze e attitudini che portano il singolo a maturare, durante tutto l’arco della vita, un rapporto complesso e diversificato con le fonti informative, i documenti e le informazioni».
  9. 9. Finalità del progetto Il progetto ha inteso: 1) trasmettere a docenti e studenti le principali abilità e conoscenze relative al mondo della documentazione in rete, attraverso lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche dedicate alle varie risorse informative 2) avvicinarli ai progetti collaborativi online basati sulle piattaforme wiki.
  10. 10. Obiettivi del progetto Il progetto si è posto l’obiettivo del trasferimento di competenze e abilità circa: 1) i nuovi meccanismi di produzione, trasmissione e ricezione dell’informazione (passaggio dal modello tradizionale di comunicazione alla progressiva disintermediazione nell’accesso all’informazione); 2) la ricerca, la selezione, la valutazione e il riutilizzo delle fonti online utili allo studio e alla ricerca;
  11. 11. Obiettivi del progetto 3) il riconoscimento dei meccanismi di falsificazione dei processi informativi; 4) la verifica dell’attendibilità della documentazione online; 5) la pubblicazione di nuova documentazione sulle piattaforme wiki. Il progetto si è posto l’obiettivo di stimolare l’approccio critico, maturo e consapevole alle fonti di informazione in rete.
  12. 12. Partner del progetto Il progetto ha goduto del sostegno e della collaborazione di Wikimedia Italia. Il partenariato ha previsto la partecipazione del presidente di Wikimedia Italia, Andrea Zanni, che ha trasferito la sua esperienza ai docenti della scuola, dotandoli dei principali strumenti per poter contribuire alla redazione delle voci enciclopediche. Il Liceo scientifico statale “Salvator Rosa” è il primo istituto scolastico lucano a stringere una partnership con Wikimedia Italia.
  13. 13. Attività svolte 8 ore di corso su Wikipedia per i docenti: 1) i cinque pilastri 2) le procedure di registrazione 3) la modifica delle pagine 4) la creazione delle pagine 5) Wikisource: rilettura e correzioni dei testi
  14. 14. Attività svolte 10 ore di corso per ciascuno dei 3 gruppi di studenti: 1) presentazione del progetto: l'information literacy; 2) discussione sulle fonti di informazione online e sulla loro attendibilità; 3) i servizi bibliotecari; 4) il catalogo e la bibliografia; 5) libri elettronici e biblioteche digitali: dimostrazioni pratiche di utilizzo;
  15. 15. Attività svolte 6) l'importanza delle fonti; 7) i motori di ricerca: luci e ombre di Google; 8) Wikipedia: come funziona, come contribuire; 9) confronto tra Wikipedia e le enciclopedie tradizionali: autorevolezza e verificabilità; 10) Wikipedia: i cinque pilastri, raccomandazioni e linee guida;
  16. 16. Attività svolte 11) Wikipedia: cronologia, spazi di discussione, atti di vandalismo, blocchi; 12) l'uso delle immagini: Wikimedia Commons e le licenze d'uso; 13) esercitazioni pratiche sulla piattaforma Wikipedia: modifica delle pagine e creazione di nuove pagine.
  17. 17. La pagina sul sito della scuola Risorse online: a) strumenti per reperire informazioni online (cataloghi, biblioteche, collezioni digitali, motori di ricerca) b) strumenti per iniziare a contribuire a Wikipedia Link
  18. 18. Il questionario Cos’è l’information literacy? 20% La competenza informativa (per individuare le fonti online e valutarne l'attendibilità) 11% Raccolta e organizzazione delle informazioni 7% Un corso sull'informazione letteraria 2% L'informazione cartacea 2% Un corso sull'informatica letteraria 2% Un corso sui motori di ricerca 2% La cultura delle nuove tecnologie 54% Non risponde
  19. 19. Il questionario Credi che sia una competenza importante per gli studenti nell’epoca della società dell’informazione? 18% Sì, molto 69% Sì, abbastanza 2% No 11% Non saprei
  20. 20. Il questionario Quali sono i principali servizi offerti da una biblioteca? 39% Consultazione di libri e altre risorse cartacee 16% Spazio per studiare in tranquillità 16% Prestito (noleggio, affitto!) di libri (e di e-book) 3% Materiale di studio 3% Informazioni 2% Ricerche 2% Libri digitali 2% La lettura dei propri manoscritti 2% Prestito interbibliotecario 2% Nessuno 2% Servizio fotocopie 2% Fonti attendibili 9% Non risponde
  21. 21. Il questionario Cos’è una biblioteca digitale? 69% Una biblioteca online (raccolta di libri digitali) 7% Uno spazio condiviso di informazioni, servizi e conoscenza 5% Biblioteca accessibile a distanza h24, sempre aggiornata 3% Una collezione specifica 3% Una biblioteca più vasta ed efficace 3% Biblioteca gratuita 10% Non risponde
  22. 22. Il questionario Indica un pregio di Google 28% Veloce 28% Consente di trovare tutto ciò che si cerca 18% Potente 5% Gratuito 5% Ecosistema di applicazioni integrato 5% Affidabile 5% Semplice 2% Utile 2% Versatile 2% Selezione dei risultati
  23. 23. Il questionario Indica un difetto di Google 52% Tracciamento della navigazione a fini commerciali 16% Attendibilità 8% Selezione dei siti 8% Non sempre soddisfa le richieste 5% La scarsa copertura del web 5% Nessuno 2% Dispersivo 2% Pericoloso 2% Troppo traffico
  24. 24. Il questionario Chi può scrivere su Wikipedia? 96% Tutti 2% Solo le persone maggiorenni 2% Solo le persone esperte 0% Non saprei
  25. 25. Il questionario Quali sono le principali differenze tra l’Enciclopedia Treccani e Wikipedia? 28% Scritta da esperti / scritta da tutti 21% La lentezza / rapidità degli aggiornamenti 8% Più attendibile / meno attendibile 8% Cartacea / digitale 8% A pagamento / gratuita 7% Tratta pochi / molti argomenti 5% Specializzata sulle scienze umane / su sport e spettacolo 4% A circuito chiuso / aperta e condivisa 2% Più difficile da rielaborare / più facile da rielaborare 2% Non è sempre accessibile / è sempre disponibile 7% Non risponde
  26. 26. Il questionario Le informazioni che trovi sul web sono sempre attendibili? 5% Sì 82% No 13% Non saprei Le informazioni che trovi su Wikipedia sono sempre attendibili? 20% Sì 62% No 18% Non saprei
  27. 27. Il questionario Qual è il principale criterio per valutare la qualità di una voce enciclopedia su Wikipedia? 35% L'indicazione delle fonti 6% In base all'utente 4% La presenza di note 4% Il monitoraggio continuo garantisce l'attendibilità 4% La conoscenza dell'argomento 2% La presenza di collegamenti esterni 2% Lo stile di scrittura 43% Non risponde
  28. 28. Il questionario Come si chiama la piattaforma wiki su cui è possibile caricare immagini con licenza libera? 85% Wikimedia Commons 4% Google immagini 9% Instagram 2% Non risponde
  29. 29. Il questionario Hai trovato utile scoprire alcuni dei meccanismi su cui si basa Wikipedia? 27% Sì, molto 63% Sì, abbastanza 4% No 6% Non saprei
  30. 30. Il questionario Credi di contribuire in futuro al miglioramento della qualità delle voci presenti su Wikipedia? 27% Sì, ho già iniziato a farlo 36% Sì 11% No 26% Non saprei
  31. 31. WIKI LITERACY Wikipedia si è rivelato un ottimo strumento per: - avvicinare gli allievi al mondo dell'informazione registrata (cartacea e digitale); - farli ragionare sull'importanza del riconoscimento e dell'uso delle fonti; - addestrarli nell'utilizzo delle piattaforme wiki (regole, sintassi, stile, spazi di confronto e di discussione); - invitarli a riflettere con spirito critico sull'attendibilità delle informazioni online; - accrescere la loro capacità di valutare tali informazioni sulla base di una serie di criteri e di parametri.
  32. 32. Grazie! lcatalani@unisa.it

×