Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Fisac Varese Informa - Marzo 2014 - Parole di donne ed altro

374 views

Published on

In questo numero:
- Prima pagina - Parole di Donne
- pag. 3 - Fondo Solidarietà: prestazione ordinaria
- pag. 6 - VIII° Congresso Fisac Varese
- pag. 7 - Abbecedario della crisi: Fondi Sovrani
- pag. 8 - Iscriviti alla FISAC

Published in: News & Politics
  • Be the first to comment

Fisac Varese Informa - Marzo 2014 - Parole di donne ed altro

  1. 1. Anno X n°03 Marzo 2014 In questo numero: - P ri m a p a g i n a Parole di Donne - pa g . 3 Fondo Solidarietà: prestazione ordinaria - pa g . 6 VIII° Congresso Fisac Varese - pa g . 7 Abbecedario della crisi: Fondi Sovrani - pa g . 8 Iscriviti alla FISAC Seg u i ci su Fa cebook e cl i cca M I PI ACE su l l a pa g i n a h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti! Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it
  2. 2. P a ro l e d i D o n n e Care Compagne, Cari Compagni, quest’anno come Coordinamento Nazionale Donne della Fisac CGIL abbiamo deciso di redarre la versione dello storico calendario dell’8 marzo intitolandolo “parole di donne”. Ogni mese sarà dedicato al ritratto di un’autrice della letteratura italiana e corredato da un breve cenno biografico e da una citazione. Il calendario ha l’intento di dare visibilità e riconoscimento ad alcune delle molte donne che si sono affermate nel campo della letteratura, scegliendole non tanto per una specifica valenza di impegno femminista, ma soprattutto per farle conoscere, o riscoprire, quali testimoni del loro tempo; icone dell’accelerazione e di quel cambiamento che ha visto l’emergere sempre più netto delle donne dal silenzio e dalla subalternità. La scelta di questo tema è stata motivata dal sorprendente risultato, pubblicato sulla stampa, degli esiti di un test d’ingresso all’università. Infatti alla richiesta fatta agli studenti di elencare 20 nomi di autori italiani del ‘900 sono stati citati esclusivamente nomi maschili. Un risultato sorprendentemente desolante. Che a nostro parere meritava molto più di una riflessione. Il lento cammino di emancipazione delle donne rispetto ai temi importanti della storia affianca quello della giustizia sociale e della civiltà; di questo siamo profondamente convinte. Chi meglio delle scrittrici dunque ha saputo dare voce alla memoria, alle aspirazioni, alla cultura collettiva? Sono state e sono il termometro di quanto tutte le donne sono faticosamente arrivate ad essere e vogliono diventare nel corso del tempo, con arte, sensibilità e forza creativa per riflettere e comprendere la realtà. Ecco il perché di questo calendario: strumento di diffusione non solo per le iscritte FISAC , ma anche stimolo e spunto per tutti alla curiosità e alla voglia di conoscere. Ci auguriamo che ogni citazione presente nelle sue pagine possa rappresentare per ciascuna di noi un pensiero, un ricordo o un’emozione condivisa con donne che fanno parte del nostro percorso. Un caro saluto. Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti! Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 2
  3. 3. Fon d o d i sol i d a ri età ABI: presta zi on e ord i n a ri a Lo scorso 2 0 d i cem bre, tra l e org a n i zza zi on i si n d a ca l i e l 'Abi , è sta to ra g g i u n to l ' a ccord o su l Fon d o d i Sol i d a ri età , per a d eg u a rl o a q u a n to previ sto d a l l a “ ri form a ” Forn ero (a rt. 3 d el l a l eg g e n . 9 2 /2 0 1 2 ) . I n a ttesa ch e i l G overn o em a n i i l d ecreto, per reci pi re l ' a ccord o, ved i a m o, i n q u esta secon d a pa rte, d i ri a ssu m ere i l fu n zi on a m en to d el l a Presta zi on e Ord i n a ri a , ch e vi en e u ti l i zza ta per prog ra m m i form a ti vi d i ri con versi on e o ri q u a l i fi ca zi on e professi on a l e e per i l fi n a n zi a m en to d i speci fi ci tra tta m en ti a fa vore d ei l a vora tori i n teressa ti d a ri d u zi on e o sospen si on e d el l ' a tti vi tà l a vora ti va . Vi ricordiamo che la prima parte, dedicata all'Assegno Straordinario utilizzato nei casi di processi di agevolazione dell'esodo, è stata pubblicata nel numero di Febbraio di Fisac Varese Informa e chi l'avesse persa può richiederla ai propi rappresentanti Fisac presenti in banca oppure visualizzarla sulla nostra pagina Facebook. Accesso alle prestazioni L'accesso alle prestazioni del Fondo è subordinato, per le prestazioni di finanziamento di programmi formativi di riconversione o riqualificazione professionale e per le prestazioni di finanziamento di specifici trattamenti a favore dei lavoratori interessati da riduzione o sospensione dell’attività lavorativa, all’espletamento delle procedure contrattuali previste per i processi che modificano le condizioni di lavoro del personale, ovvero determinano la riduzione dei livelli occupazionali, nonché di quelle legislative laddove espressamente previste. Nei processi che determinano la riduzione dei livelli occupazionali, ferme le procedure sindacali di legge e di contratto, si può accedere anche alle prestazioni di finanziamento della formazione e degli specifici trattamenti a favore dei lavoratori interessati da riduzione o sospensione dell’attività lavorativa. Le prestazioni del Fondo F O R MA Z I O N E Il contributo al finanziamento delle ore destinate alla realizzazione di programmi formativi di riconversione o riqualificazione professionale, è pari alla corrispondente retribuzione lorda percepita dagli interessati, ridotto dall'eventuale concorso degli appositi Fondi nazionali, dell'Unione Europea. Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti! Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 3
  4. 4. RIDUZIONE O SOSPENSIONE ATTIVITA’ LAVORATIVA Nei casi di riduzione o sospensione dell'attività lavorativa su base giornaliera, settimanale o mensile, il Fondo, ai sensi dell'articolo 3, comma 31 della legge n. 92 del 28 giugno 2012, eroga ai lavoratori interessati un assegno ordinario per il sostegno del reddito calcolato nella misura del 60% della retribuzione lorda mensile che sarebbe spettata al lavoratore per i periodi non lavorati, con un massimale pari ad un importo di: > > > € 1.140 lordi mensili se la retribuzione lorda mensile è inferiore a € 2.099; € 1.314 lordi mensili se la retribuzione lorda mensile è compresa tra € 2.099 ed € 3.318; € 1.660 lordi mensili se la retribuzione lorda mensile è superiore ad € 3.318. Con effetto dal 1° gennaio di ciascun anno, gli importi della prestazione ordinaria e quelli di cui alla Sezione Emergenziale, che vedremo nel prossimo numero di Fisac Varese Informa, sono aumentati con i criteri e le misure in atto per la cassa integrazione guadagni per l'industria. Retribuzione mensile da prendere a riferimento La retribuzione mensile dell'interessato utile per la determinazione dei trattamenti e della paga orari , è quella individuata secondo le disposizioni contrattuali nazionali in vigore, e cioè la retribuzione sulla base dell'ultima mensilità percepita dall'interessato secondo il criterio comune: 1/360 della retribuzione annua per ogni giornata. Per i lavoratori a tempo parziale l'importo dell'assegno ordinario viene determinato proporzionando lo stesso alla minore durata della prestazione lavorativa. Sospensione attività lavorativa ­ ASpI Nel caso di sospensione dell'attività di lavoro con ricorso all'indennità ASpI, qualora l'assegno ordinario a carico del Fondo, ridotto secondo quanto previsto dall’accoro 20 dicembre 2013, sia inferiore al 20% dell'importo dell'indennità ASpI, l'assegno ordinario viene determinato nella misura del 20% dell'indennità ASpI, ai sensi dell'articolo 3, comma 17, della legge n. 92 del 28 giugno 2012. Il trattamento è subordinato alla condizione che il lavoratore destinatario durante il periodo di riduzione o sospensione dell'attività lavorativa non svolga alcun tipo di attività lavorativa in favore di soggetti terzi. Resta fermo quanto previsto dalle normative vigenti in tema di diritti e doveri del personale. Durata riduzioni o sospensioni attività lavorativa Le riduzioni o sospensioni dell'attività lavorativa non possono essere superiori complessivamente a 24 mesi pro capite. Gli accordi aziendali o di gruppo possono prevedere ulteriori periodi di riduzione o sospensione dell'attività lavorativa fino ad un massimo complessivo di 36 mesi pro capite. Nei casi di riduzioni stabili di orario di lavoro, attuate con la volontarietà dei lavoratori Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti! Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 4
  5. 5. interessati, per un periodo massimo di 48 mesi pro capite con riduzione proporzionale della retribuzione e la contestuale assunzione a tempo indeterminato di nuovo personale al fine di incrementare gli organici, si applicano le disposizioni di cui all'articolo 2 del decreto legge 30 ottobre 1984, n. 726, convertito nella legge n.863 del 1984, nonché le ulteriori disposizioni nazionali e territoriali in materia di solidarietà intergenerazionale, anche in concorso con le eventuali prestazioni rivenienti da enti bilaterali nazionali del settore del credito, quale ENBICREDITO. Contribuzione AGO La contribuzione previdenziale correlata per i periodi di erogazione delle prestazioni a favore dei lavoratori interessati da riduzione o sospensione dell'attività lavorativa è versata a carico del Fondo ed è utile per il conseguimento del diritto alla pensione anticipata o di vecchiaia e per la determinazione della loro misura. Il lavoro è patrimonio di tutti, come la Carta Costituzionale, come la CGIL. Oggi la difesa del lavoro e dei lavoratori è una priorità. Insieme possiamo dare un segnale forte, iscriviti alla FISAC­CGIL. i a zi o n i t I n form ti l i ? Q u e s te s ta te u so n o vi a ol tra l e l l ora i n col l eg a , ch e A ad un e - m a i l e h a r i c e v u te , a n on l a m pa n e u n st o p p u re o p i a e c l a re . l l a c i rc o fa Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti! Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 5
  6. 6. VIII° Con gresso Fi sa c Cgi l Va rese Il 27 febbraio, presso il Circolo di Albizzate The Family, si è svolto il congresso del nostro sindacato. Alla presenza di una trentina di delegati sono intervenuti il segretario della Camera del Lavoro, Paolo Lenna, e la segretaria della Fisac Lombardia Gaetana Sicolo. Dopo la relazione del segretario uscente, Ludovico Reverberi, ed il seguente dibattito sono stati eletti i delegati che parteciperanno al prossimo congresso della CGIL di Varese che si terrà il prossimo 6 e 7 marzo, (Giuditta Bulgheroni, Francesco Clerici e Luca Roffredi) ed i delegati che parteciperanno al congresso della FISAC Lombardia che si terrà a Milano il prossimo 10 e 11 marzo (Francesco Clerici, Ilaria Gibin, Mario Marcandella, Ludovico Reverberi, Luca Roffredi e Camilla Sanna). I lavori sono preseguiti con il rinnovo del Direttivo della FISAC Varese, composto da 10 donne e 15 uomini, che ha eletto il nuovo segretario generale: Francesco Clerici, infine su proposta del nuovo segretario è stata costituita la segreteria confermando Luca Roffredi ed inserendo I l a ri a G i b i n . Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti! Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 6
  7. 7. Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti! Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 7
  8. 8. Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti! Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 8

×