Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Fisac Varese Informa il numero di Ottobre 2012 - In piazza ed altro

311 views

Published on

In questo numero:
prima pagina - Il lavoro prima di tutto
pag. 3 - Intervista a Susanna Camusso
pag. 5 - In nome del popolo italiano
pag. 6 - Abbecedario della crisi: bond
pag. 7 - Iscriviti alla Fisac

Seguici su Facebook alla pagina www.facebook.com/FisacCgilVarese e clicca MI PIACE per rimanere sempre aggiornato.

Published in: News & Politics
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Fisac Varese Informa il numero di Ottobre 2012 - In piazza ed altro

  1. 1. Anno VIII n°10 Ottobre 2012 In questo numero: - P ri m a p a g i n a - Il lavoro prima di tutto - pa g . 3 - Intervista aSusanna Camusso - pa g . 5 - In nome del popolo italiano - pa g . 6 -Abbecedario della crisi: BOND - pa g . 7 -Iscriviti alla FISAC Seg u i ci su Fa cebook e cl i cca M I PI ACE su l l a pa g i n a h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti!Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it
  2. 2. Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su l l a pa g i n a h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti!Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 2
  3. 3. In te r v i s ta a S u s a n n a C a m u s s oNiente politica industriale, disattenzione alle vede la chiusura della propria azienda, chi cerca diemergenze del lavoro, zero investimenti, crescita salvare un pezzo di produzione. Cè una distanzapericolosa delle diseguaglianze. Questo autunno enorme tra le condizioni reali di vita dei cittadini epropone unItalia in piena emergenza economica e le azioni del governo. C è u n I ta l i a i n si cu ra ,sociale, una situazione che viene fronteggiata dal i m pa u ri ta ch e va a i u ta ta , d obbi a m o ri costru i re u ngoverno con politiche inadeguate, insufficienti. Per cl i m a d i fi d u ci a , d i spera n za tra l e person e».questo Su sa n n a Ca m u sso chiama la CG I L a una COSA CHIEDE ALLA POLITICA?nuova stagione di mobilitazione e di impegno. «Mi piacerebbe che la politica parlasse al Paese,A pa rti re d a l l a g i orn a ta d el 2 0 ottobre, i n pi a zza dei problemi della gente, anziché concentrarsi suSa n G i ova n n i a Rom a , l a pi a zza d el l e g ra n d i sfi d e se stessa, su formule ed equilibri spessosi n d a ca l i . incomprensibili. Sarebbe necessaria in questoSpiega: «Chiediamo al governo scelte chiare di momento una proposta forte, radicale, dipolitica industriale, difesa degli insediamenti autoriforma della politica in grado di riconquistareproduttivi, detassazione delle il consenso dei cittadini,tredicesime, sostegno ai di rafforzare la baselavoratori esodati, ai democratica. Tocca aidipendenti delle aziende in partiti formulare propostedifficoltà. C è bi sog n o d i u n a chiare per battere lesvol ta profon d a d i pol i ti ca diseguaglianze crescenti,econ om i ca perch è i l Pa ese per migliorare len on ce l a fa » . condizioni di vita di chiSEGRETARIO CAMUSSO, QUAL È LA sta peggio, per garantireSITUAZIONE DEL LAVORO E reddito, lavoro, pensioni,DELL INDUSTRIA? occupazione ai giovani e alle donne».«Assistiamo con enormepreoccupazione alla M ONTI SOSTIENE CHE LA DIFFERENZA NON È PIÙ TRA DESTRA E SINISTRA, MA TRA CHIscomparsa di pezzi importanti del tessuto PAGA LE TASSE E CHI EVADE. È D ACCORDO?industriale. Siderurgia, auto, alluminio,distribuzione sono settori a rischio. Siamo un « N o. È u n a sem pl i fi ca zi on e ch e n on va ben e.Paese che non investe. Per richiamare lattenzione L eva si on e fi sca l e è sta ta u n a scel ta pol i ti ca d ii lavoratori devono mettere in pericolo la propria d estra , d i Berl u scon i . È l a d estra ch e h a fa vori to ivita salendo sui tetti, sulle torri, sui campanili. Il con d on i , i ca pi ta l i scu d a ti , i fu rbetti d el fi sco. Sigoverno e il Paese forse non comprendono pu ò cri ti ca re l a pol i ti ca , m a l a pol i ti ca n on è tu ttapienamente la gravità e i rischi di questo u g u a l e».momento. L occu pa zi on e e l a d i fesa d el l a n ostra IL GOVERNO HA VENTILATO L IPOTESI DI UNA RIDUZIONE DELi n d u stri a son o pri ori tà a ssol u te». CARICO FISCALE, SQUINZI DICE CHE DI TROPPE TASSE SIL AZIONE DEL GOVERNO M ONTI NON LA SODDISFA? MUORE...«No, e non è una questione personale. Non «Il governo ha offerto un messaggiosoddisfa il Paese. Dobbiamo fare uno sforzo contraddittorio sulle tasse. Ha aperto uno spiragliocomune, forte per aiutare chi perde il posto, chi e poi ha fatto marcia indietro. A Squinzi vorrei dire Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su l l a pa g i n a h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti!Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 3
  4. 4. che di troppa diseguaglianza fiscale si muore. Sono nessuno può pensare di ridurre il potere dii lavoratori dipendenti, i pensionati che pagano contrattazione dei lavoratori, nè di continuare atroppe tasse. Sono i redditi delle persone fisiche discriminare i giovani, le donne, i soggetti piùgravati da un carico eccessivo, non sono certo le deboli».rendite ad essere penalizzate. Questa ingiustizia LA CGIL COSA SI PROPONE CON L INIZIATIVA DEL 20peggiora la recessione e favorisce i privilegiati che OTTOBRE?fuggono dal fisco». «È linizio di un percorso. Vogliamo cambiareCOSA SI ATTENDE DAL PD? passo, pressare questo governo di congiuntura. La«Una proposta per unItalia diversa. Il Pd ha la CGIL è ben consapevole che il movimentogrande responsabilità di guidare la svolta di sindacale deve uscire dalla difensiva. Prepariamogoverno. È un impegno gravoso, ma stimolante. alla conferenza di programma per lanciare unMetta al centro della sua politica il lavoro, i diritti, il Piano del lavoro, che parli di welfare e di ambientewelfare, la politica industriale, un modello di come sviluppo, di innovazione e ricerca, dieguaglianza sociale, tiri fuori il Paese da questo contrattazione sullorganizzazione e sui modelli didisastro combinato dai partecipazione del lavoro. Seliberisti». saremo uniti sarà più facile».QUAL È UNA POLITICA ALTERNATIVA? C È UN GRUPPO DI LIBERISTI CHE LANCIA IL MANIFESTO"FERMIAMO IL«Una piattaforma DECLINO". LA CGIL PARTAVA DIsocialdemocratica per il welfare, DECLINO 10 ANNI FA...la civiltà del lavoro, lacostruzione di un modello più «...E tutti ci accusavano digiusto di società per rimettere essere disfattisti, cassandre,insieme il Paese, per attutire i portatori di sciagure. Neldanni combinati dalla destra 2004 la CGIL fece unoche ha lavorato per dividere i sciopero generale percittadini. Dobbiamo riflettere sul fermare il declino e alcuni deifatto che cresce non solo la firmatari di questo manifestodisoccupazione, ma anche il liberista ci definivanolavoro povero e chi è occupato statalisti, nazionalisti. Noispesso non ce la fa. Cè un deterioramento abbiamo tanti difetti, ma siamo vicino alla gente epericoloso del tessuto sociale, anche di quei capiamo i problemi. I l i beri sti si d evon osoggetti che definiamo garantiti. LItalia ha bisogno ra sseg n a re: l a cri si è fi g l i a d el l e l oro i d ee, è ora d idi una svolta perchè dopo quattro anni di crisi e ca m bi a re».due di sacrifici pesantissimi siamo ancora in mezzoal guado» Il 20 ottobre la CGIL porterà in piazza le testimonianze delle diverse realtà italiane che ogniI L SINDACATO COSA PUÒ OFFRIRE IN QUESTO PERCORSO? giorno fanno i conti con un una crisi che sta«Il sindacato ha i suoi problemi, le divisioni non mettendo in ginocchio interi territori. Inoltre, saràaiutano, nè aiuta leccesso di esposizione di alcune unoccasione per dare voce ai tanti lavoratori cheparti verso schieramenti politici. Ma il sindacato ha in questi giorni stanno portando avanti azioni difatto la sua parte nella crisi, ha gestito vertenze, protesta per difendere il loro posto di lavoro edristrutturazioni, accordi, confrontandosi con forti essere ascoltati.innovazioni. Continueremo in questa direzione, ma I n tervi sta d i Ri n a l d o G i a n ol a su l l U n i tà d el 6 ottobre 2 0 1 2 Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su l l a pa g i n a h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti!Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 4
  5. 5. TFR e benefit aziendaliCon sentenza n. 16636 del 1° ottobre 2012, la Cassazione ha affermato cheanche lauto aziendale rientra nel calcolo del Tfr.La Suprema Corte chiarisce che la nozione di retribuzione contenutanellarticolo 2120 c.c. è onnicomprensiva per cui deve ricomprendere "tutti gliemolumenti che trovano la loro causa tipica e normale nel rapporto di lavorocui sono istituzionalmente connessi". Per cui nel Tfr va ricompreso "ilcontrovalore dell’uso dell’autovettura di proprietà del datore di lavoro utilizzataanche per motivi personali, le relative spese di assicurazione e accessorienonché le polizze assicurative stipulate dal datore di lavoro a favore dellavoratore".Non spetta, invece, l’indennità sostitutiva per ferie non godute da parte del dirigente che avevala possibilità di autodeterminarsi i periodi di riposo, a meno che non dimostri le circostanzeeccezionali che ne impedirono la fruizione. Astensione facoltativa e licenziamento per mancata comunicazioneCon sentenza n. 16746 del 2 ottobre 2012, la Cassazione ha affermato che è legittimo illicenziamento della lavoratrice madre in astensione facoltativa che non invia la richiesta dicongedo all’Inps e per conoscenza al datore, così come stabilito dallo stesso decretolegislativo n. 151/2011:"il genitore è tenuto, salvo casi di oggettiva impossibilità, a preavvisareil datore secondo le modalità e i criteri definiti dai contratti collettivi, e comunque con unperiodo di preavviso non inferiore a quindici giorni".La Suprema Corte ha ritenuto che "la lavoratrice che intende esercitare la facoltà di assentarsidal lavoro per il periodo di astensione facoltativa ha lonere di darne preventiva comunicazioneal datore di lavoro e all’istituto di assicuratore ove questultimo sia tenuto a corrispondere larelativa indennità, precisando il periodo dell’assenza, che è frazionabile". FONTE DPL MODENA i a zi o n i t I n form ti l i ? Q u e s te s ta te u so n o vi a ol tra l e A l l ora i n col l eg a , ch e ad un e - m a i l e h a r i c e v u te , a n on l a m pa n e u n st o p p u re o p i a e c l a re . fa l l a c i rc o Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su l l a pa g i n a h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti!Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 5
  6. 6. C q u a l a p o n ti n d u u d e s e rn o b b l i c a i a m o i d e " Ab zi o ra s n se , b e ce d e d e i l v a ri o l l e v ol u o m e d e l l a ci co tt c nt n o s o è d r i s i " , e n u te tra i spo per n se d n i b ch i e l e. ile p re l o sso la Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su l l a pa g i n a h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti!Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 6
  7. 7. Seg u i ci su Fa cebook e per ri m a n ere sem pre a g g i orn a to cl i cca M I PI ACE su l l a pa g i n a h ttp: //www. fa cebook. com /Fi sa cCg i l Va rese Affermare e Conquistare Diritti!Supplemento di "CGIL Notizie Varese" a cura della Federazione Italiana Sindacale Assicurazioni Credito Varese Via N. Bixio 37 Tel. 0332. 276220 Fax 0332. 262002 e-mail fisacvarese@cgil. lombardia. it 7

×