Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Ebooks e biblioteche, 4 novembre 2010

1,413 views

Published on

Contributo al Brainstorming sull'editoria digitale, Firenze, giovedì 4 novembre, 16.30 - 18.30 presso Biblioteca Nazionale Centrale, Piazza dei Cavalleggeri 1, Firenze, Italy.
Rispetto alla versione precedente questa contiene la sintesi del colloquio con Paolo Salvi, direttore della Biblioteca di Scienze dell'Ateneo fiorentino.
L'incontro sarà un memento di confronto tra diversi protagonisti : biblioteche, editoria, utenti, autori per trovare soluzioni e percorsi praticabili. PROGRAMMA: Coordina Beatrice Pagliai - Personae 16.30 Introduce i lavori Antonia Ida Fontana, direttrice della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze; 16.45 Breve analisi dei risultati del questionario somministrato durante l’incontro del 26 maggio scorso. Criticità emerse, riflessioni, dibattito - Mario Rotta - Università di Firenze; 17.15 Tipologie ed esempi di editoria digitale. Tanti modi di scrivere, impostare, immaginare, distribuire e leggere libri digitali - Consorzio per lo studio e la sperimentazione dell’e book; 17.45 Ebook e biblioteche: il prestito digitale è possibile? Lucia Bertini; 18.00 Terminologia e traduzione nell’editoria digitale - Paola Capitani - Gruppo Websemantico.

Published in: Education
  • Be the first to comment

Ebooks e biblioteche, 4 novembre 2010

  1. 1. 1 Ebook e biblioteche Firenze, 4 novembre 2010 – ore 16.30 -18,30 Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze Sala Michelangelo Lucia Bertini
  2. 2. 2 Il futuro degli ebook • Dalla lettera di Antonia Ida Fontana – agosto 26, 2010. La Repubblica, Cronaca di Firenze. • “nuove sfide relative alla conservazione dei • libri digitali”
  3. 3. 3 Il futuro degli ebook: la lettera di Antonia Ida Fontana agosto 26, 2010. La Repubblica, Cronaca di Firenze. • Decreto 1537 di Francesco I – una copia di ogni libro stampato nel regno di Francia doveva essere inviata alla Biblioteca Reale di Blois – Si istituì così il diritto di stampa o deposito legale – diffuso in tutto il mondo – consente alle biblioteche nazionali di raccogliere, segnalare e tramandare ai posteri la cultura via via prodotta.
  4. 4. 4 Il futuro degli ebook: la lettera di Antonia Ida Fontana agosto 26, 2010. La Repubblica, Cronaca di Firenze. Cos’è un libro: • il contenuto o il suo supporto? • "libro" non è tanto l’oggetto, costituito da inchiostro su carta, papiro, pergamena, seta, foglie ecc. , quanto piuttosto il contenuto veicolato, che può quindi essere privo di supporto, come accade per i file trasmessi per via informatica”.
  5. 5. 5 Il futuro degli ebook: la lettera di Antonia Ida Fontana agosto 26, 2010. La Repubblica, Cronaca di Firenze. • Legge italiana: – sperimentazione biennale • gli editori sono invitati a depositare volontariamente libri e periodici elettronici. • Roma, Firenze e Venezia – Predisposizione del'infrastruttura necessaria alla • raccolta, deposito e uso per le esigenze di studio e ricerca degli utenti • con la giusta remunerazione di autori ed editori
  6. 6. 6 Il futuro degli ebook: la lettera di Antonia Ida Fontana agosto 26, 2010. La Repubblica, Cronaca di Firenze. • Mercato in cambiamento: – da opere di interesse scientifico o tecnico – a produzione di romanzi e letteratura
  7. 7. 7 Il futuro degli ebook: la lettera di Antonia Ida Fontana agosto 26, 2010. La Repubblica, Cronaca di Firenze. Dunque, qual è il compito delle biblioteche di fronte ai prodotti digitali?
  8. 8. 8 Il futuro degli ebook: la lettera di Antonia Ida Fontana agosto 26, 2010. La Repubblica, Cronaca di Firenze. • Il compito delle Biblioteche Nazionali – mantenere la leggibilità dei file • evoluzione delle tecnologie • obsolescenza di hardware e software Sono necessari periodici interventi
  9. 9. 9 Il futuro degli ebook: la lettera di Antonia Ida Fontana agosto 26, 2010. La Repubblica, Cronaca di Firenze. Riflettiamo su questi punti: • Romanzi di esordienti solo in formato elettronico, quali possibili implicazioni? • La prima edizione di un autore ancora sconosciuto correrà il rischio di scomparire? • Per quanto tempo e con quanto impegno anche di risorse economiche gli editori, specie minori, manterranno i propri archivi digitali?
  10. 10. 10 Il futuro degli ebook: la lettera di Antonia Ida Fontana agosto 26, 2010. La Repubblica, Cronaca di Firenze. • Possibile ruolo futuro delle biblioteche: • promozione e diffusione del libro anche quando di questo sarà finita la campagna pubblicitaria degli editori; • cataloghi come punto di download o stampa dei file, a pagamento; • long seller di libri di breve transito in libreria; • sopravvivenza a lungo termine di opere che l’obsolescenza delle tecnologie condanna alla scomparsa.
  11. 11. 11 Giulio Blasi fondatore di • MediaLibraryOnLine, • Network per le biblioteche italiane basato sul prestito digitale. • In: WIRED, maggio 27, 2010 • Le biblioteche studiano il prestito digitale • Ruolo del DRM (Digital Rights Management) nel futuro mercato degli e-book.
  12. 12. 12 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • maggio 27, 2010 • Ruolo delle biblioteche nel processo di sperimentazione delle diverse forme di “lettura digitale“
  13. 13. 13 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • maggio 27, 2010 “Degli ebook, o libri elettronici, si parla ormai da parecchio ed esistono, da molti anni, software dedicati alla lettura di formati specifici (un esempio per tutti: Microsoft Reader ed il formato .lit). Si è parlato spesso di ebook anche nel caso di documenti in formato PDF o addirittura HTML, quasi implicando che qualunque documento digitale che contenesse qualcosa identificabile come “libro” potesse essere considerato un ebook.”.
  14. 14. 14 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali Quindi: • Cosa si considerato ebook o libro elettronico » un qualsiasi file in uno specifico formato: • Microsoft Reader .LIT • formato PDF • HTML • qualunque documento digitale che contenga un contenuto “libro”
  15. 15. 15 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali hardware (Kindle vs Nook di barnesandnoble.com) • software di lettura (lo stesso device può ospitarne diversi) • formati (ePub vs PDF) • modelli distributivi (download e upload su device vs download diretto su device vs browsing web da device e download) • pricing (tra Amazon e Safari Books ad esempio, c’è una differenza radicale di modello) • multicanalità (Amazon = Kindle + iPhone + PC) • parametri di protezione dei contenuti (DRM, Social DRM, DRM-Free)
  16. 16. 16 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali Possibili strategie di distribuzione degli ebook • download • accesso da remoto a collezioni di documenti residenti altrove Possibili timori • sparizione dai database di Amazon – e quindi dai singoli Kindle ...
  17. 17. 17 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • In Italia – saltata la fase di sperimentazione dell’accesso istituzionale agli e-book nelle biblioteche pubbliche • Negli USA – Sperimetazione pluriennale del prestito digitale in circa 7.000 biblioteche pubbliche e universitarie • Kindle e Nook scelti come ereader
  18. 18. 18 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • Sperimentazioni di marketing – Cyberlibris in Francia con le sue formule d’abbonamento mensile ai diversi cataloghi a partire da 0,99 Euro al mese. – MediaLibraryOnLine, si concentra su accesso istituzionale: • sperimentazione nelle biblioteche pubbliche (ad oggi il network raccoglie circa 1.000 biblioteche in 4 regioni) – in settembre un’offerta per la scuola – nel 2011 al mercato consumer con un posizionamento indipendente.
  19. 19. 19 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • tematiche connesse alla distribuzione: – Prezzi – gestione dei diritti d’autore (e non solo) digitali – condivisione gratuita dei file – file-sharing e – autoproduzione di contenuti<mySpace YouTube – rete di file-sharing come eMule contiene già file di ebooks, file condivisi, compresi articoli in .pdf da riviste scientifiche, archivi di scansioni fatte in casa
  20. 20. 20 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • Prezzi – gestione dei diritti d’autore (e non solo) digitali – condivisione gratuita dei file – file-sharing e autoproduzione di contenuti vedi • mySpace YouTube – rete di file-sharing come eMule contiene file di • ebooks, file condivisi, articoli in .pdf da riviste scientifiche, archivi di scansioni fatte dagli stessi utenti
  21. 21. 21 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • Prezzi • Bluebook, una specie di collana in digitale, frutto del lavoro editoriale di privati che scansionano i propri libri, ne fanno l’OCR, impaginano il testo ottenuto e lo diffondono in diversi formati.
  22. 22. 22 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • on line già diverse esperienze di pubblicazione di ebook gratuiti, anche di un certo pregio, per non parlare del Progetto Gutenberg o di Google Books.
  23. 23. 23 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • file-sharing dei testi c’è già. Un sito come Scribd (http://www.scribd.com) è esattamente questo. Slideshare (non più limitato alle presentazioni PowerPoint) idem e così molti altri.
  24. 24. 24 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • Attualmente dividiamo gli e-book in tre categorie dal punto di vista del DRM: DRM-Free, con DRM, con Social DRM (forme di “watermarking” che non impediscono la distribuzione del file digitale ma permettono di identificare il trasgressore).
  25. 25. 25 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • operatori non editori nel mercato dei contenuti digitali: • produttori di hardware (Apple), “knowledge company” (Google), • retailer online (Amazon), ecc. Paradossalmente il ruolo degli editori tradizionali (Random House) sembra essere meno forte.
  26. 26. 26 Blasi e Bortolotti: dialogo su e-book e distribuzione di contenuti digitali • e-book su Amazon lo “triangola” tra PC, iPhone e Kindle
  27. 27. Colloquio con Paolo Salvi, direttore della Biblioteca di Scienze dell’Ateneo fiorentino Sperimentazione condotta della Biblioteca di Scienze orientata alla documentazione professionale per i bibliotecari: • ereader per eliminazione della carta • risultato negativo: i bibliotecari continuato a preferire il supporto cartaceo. Problemi di formato • Gli editori di pubblicazioni elettroniche, scientifiche utilizzano prevalentemente il formato pdf (e-journals), che nell'attuale versione non è studiato per gli ereader. • Nei cataloghi dei più grossi fornitori a livello internazionale mancano manuali e testi di base, in lingua italiana. • Gli ebook d’area medica accettano il formato html e il pdf e tendono verso la tecnologia mobile, adeguandosi ad un’esigenza di aggiornamento in tempo reale, nel momento in cui serve l’informazione specifica.
  28. 28. Colloquio con Paolo Salvi, direttore della Biblioteca di Scienze dell’Ateneo fiorentino Per quanto riguarda gli ereader, quello della Sony consente distribuzione e prestito di libri: • L’utente si collega in modalità wi-fi con l’ereader al sito dell’editore, • sceglie il libro, • se è un utente registrato che ha diritto a questo servizio, • si identifica • il costo viene addebitato alla biblioteca • il documento viene prestato per un determinato periodo, allo scadere del quale non è più accessibile. • Ma ... Anche i migliori ereader, come Sony che formatta il testo in altri formati che ne rendono accettabile la lettura, non assicurano una buona conversione del formato pdf.
  29. 29. Tra gli ebook dell’ateneo fiorentino: Advances in botanical research online – pubblica annualmente contributi scientifici nei settori della scienza e fisiologia delle piante, biochimica vegetale, patologia, entomologia e biologia molecolare. Sono disponibili a testo pieno sulla piattaforma Science Direct i volumi a partire dal n. 21 del 1995 . Colloquio con Paolo Salvi, direttore della Biblioteca di Scienze dell’Ateneo fiorentino
  30. 30. 30 Prestito di eBook maggio 13, 2010 Woods, B, eBook Loans: an e-twist on a classic interlending service Purpose – In April 2007, the Canada Institute for Scientific and Technical Information (CISTI), in collaboration with Ingram MyiLibrary, launched the eBook Loan Service. The paper describes the management of challenges associated with the …IN: INTERLENDING & DOCUMENT SUPPLY 36 (2): 105-115 2008
  31. 31. 31 Ebook in aula E-textbooks expected to grow with iPad on campus settembre 16, 2010 Dr. John Jaeger Doctoral Research and Reference Librarian Dallas Baptist University says … “Analysts say that unlike Amazon.com Inc’s Kindle — briefly touted as an educational tool — the iPad can play video and illustrate charts and graphics in full color. It also allows for easy note-taking and the online component allows for integrated tests, exercises and updates.“ “... a differenza di Kindle di Amazon.com - per breve tempo propagandato come strumento educativo - l'iPad é in grado di riprodurre video e di illustrare grafici e immagini a colori. L'iPad consente di prendere appunti con facilità e la sua componente online permette l'ntegrazione di test, esercitazioni e aggiornamenti.”
  32. 32. 32 Ebook gratuiti per la scuola CK-12 Digital Textbooks agosto 25, 2010 Per la scuola e-book gratuiti, di qualità certificati dallo Stato della California disponibili attraverso una licenza Creative Commons Ne parla Antonio Fini nel blog Anto’stuff http://www.fininformatica.it/wp/ck-12-digital-textbooks/
  33. 33. 33 Libri di testo elettronici The State of the E-Textbook agosto 24, 2010 Students have not yet ditched heavy textbooks, but the options for getting course materials digitally are growing. Gli studenti non fanno ancora a meno dei pesanti libri di testo, ma aumentano le possibilità di avere materiale didattico digitale.
  34. 34. 34 Are Standalone e-Book Readers Doomed? Gli ereader Standalone sono già condannati? maggio 30, 2010 E' probabile che siano dispositivi come l'iPad, che permettono di leggere libri e molto altro ancora, a dominare il mercato in modo completamente autonomo ....
  35. 35. 35 Discussione sui supporti ebook sono migliori quando si debba leggere grandi quantità di testo iPad è retroilluminato e può fare anche altre cose Kindle pesa poco e interessa per la tecnologia e- ink (“digital ink” permette di utilizzare direttamente la penna per scrivere e disegnare) DXS Kindle come un sostituto libro di testo i contenuti multimediali supplementari
  36. 36. Free Kindle Reading Apps
  37. 37. 37 ¿Sabes lo qué es un ebook? VIDEO.1 VIDEO.2 Intervista a Paolo Salvi Biblioteca Scienze Unifi ColognoNews.com - La Biblioteca ti legge il futuro Libros electrónicos en la Universidad de Granada Come funziona un Ebook reader? Beppe Grillo - Kindle (E-Book reader) iPad e applicazioni per libri elettronici E-Book e iPad: il futuro del libro è digitale Editoria digitale e Web - Intervista Mario Guaraldi Marco Calvo a World Wide Apps: scenari sull'editoria digitale
  38. 38. 38 Riferimenti La nuova legge sul deposito legale. Interviste a Antonia Ida Fontana Rosaria Campioni e Maria Prunai Falciani. IN: Biblioteche oggi, Fasc. n. 6, 2004 - p. 7-12 < http://www.bibliotecheoggi.it/2004/20040600701.pdf > Si discute di deposito legale per le pubblicazioni in formato elettronico / Carlo Dumontet. IN: Biblioteche oggi, 1997 - n. 9 p. 68 <http://www.bibliotecheoggi.it/1997/19970906801.PDF> Uno standard per il deposito legale delle pubblicazioni online / Giovanni Bergamin http://www.aib.it/aib/commiss/cnur/dltberga.htm Preservazione delle pubblicazioni scientifiche digitali / Anna Maria Tammaro Oltre i cataloghi: testi e banche dati/ Fabio Metitieri
  39. 39. 39 Blog sul futuro del libro http://futurodelibro.wordpress.com lucia.bertini@gmail.com

×