Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
MODELLI DI CLASSIFICAZIONE 
QUANDO USARE COSA 
Luca Rosati 
Estratto da: Rosati L. (2007). La ricerca si fa sociale: Il ta...
La tabella seguente offre un quadro sintetico dei principali pregi e difetti dei 
vari schemi di classificazione, anticipa...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Classificazione: quando usare cosa

983 views

Published on

How to choose a classification schema according to context, users, purpose.
Quale schema di classificazione scegliere in base a contesto, pubblico e obiettivi.

Published in: Internet
  • Be the first to comment

Classificazione: quando usare cosa

  1. 1. MODELLI DI CLASSIFICAZIONE QUANDO USARE COSA Luca Rosati Estratto da: Rosati L. (2007). La ricerca si fa sociale: Il tagging e la folksonomy. In Di Bari V. (2007). Web 2.0: I consigli dei principali esperti italiani e internazionali per affrontare le nuove sfide. Il Sole 24 Ore, p. 71.
  2. 2. La tabella seguente offre un quadro sintetico dei principali pregi e difetti dei vari schemi di classificazione, anticipando la tesi di fondo di questo capitolo: non esiste uno schema di classificazione migliore o peggiore in senso assoluto; perciò il confronto fra i diversi modelli va posto più in termini di complementarità di ruoli che non di opposizione. Ogni sistema ha peculiarità, punti di forza e debolezza suoi propri, e per questo si presta meglio ad alcune situazioni e non ad altre. Tabella 1. Confronto fra tassonomie, faccette, folksonomy Cosa Quando Vantaggi Svantaggi Tassonomie - Dobbiamo indicizzare contenuti molto eterogenei fra loro - vi siano standard consolidati di tipo gerarchico-enumerativo - la collezione comprende un insieme limitato di elementi, piuttosto stabile nel tempo. - Precisione - chiari confini fra le classi - Percorsi obbligati per raggiungere i contenuti - possibilità di soddisfare un unico modello mentale - scarsa flessibilità e scalabilità del sistema. Faccette - Dobbiamo indicizzare contenuti specializzati - vogliamo fornire un accesso multidimensionale agli oggetti di una collezione - la collezione di oggetti da classificare è destinata a una crescita e a modifiche continue. - Pluralità di strategie di accesso - possibilità di soddisfare molteplici modelli mentali - flessibilità e scalabilità del sistema. - Una struttura a faccette può risultare inizialmente poco chiara per gli utenti abituati alle tassonomie - Se le faccette impiegate sono molte, presentarle tutte insieme può spiazzare l’utente. Folksonomy - Non è possibile gestire centralmente la classificazione - si rende necessaria la partecipazione attiva del pubblico alla creazione e classificazione dei contenuti - si vogliano far emergere dal basso i modelli mentali del pubblico. - Economia di tempi e costi - riflette i modelli mentali degli utenti - serendipità - facilità e rapidità d’uso. - Scarsa precisione - basso quoziente di trovabilità (i tag sono più adatti a una ricerca di tipo esplorativo piuttosto che a una ricerca mirata).

×