Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Governare l'evoluzione del software analizzandone l'esperienza d'uso

3,630 views

Published on

Come gestire lo sviluppo ed il management dei prodotti e dei servizi software in maniera più efficace monitorandone l'esperienza in uso

Published in: Business

Governare l'evoluzione del software analizzandone l'esperienza d'uso

  1. 1. UX monitoring & managementgovernare levoluzione del software analizzandone lesperienza duso
  2. 2. Luca Mascaro
  3. 3. Michela Perotti
  4. 4. Gestire lo sviluppo software, quali rischi?
  5. 5. Reggie Patron on Flickrgovernare il prodotto softwarequali scelte? giuste scelte?
  6. 6. Il product owner con il feedback del team definisce le giuste storie utentema saranno quelle corrette perchè ilsoftware sia scelto ed usato dagli utenti?
  7. 7. Nel mondo del softwareentro il 2016 le software house che non riuscirannoad offrire unesperienza duso semplice,coinvolgente e multicanale avranno serie difficoltàa far adottare il proprio software in quanto gli utentistessi si saranno abituati a livelli esperienzialisuperiori. Forbes - febbraio 2011
  8. 8. Reggie Patron on Flickr “dog & children & house ...”L’essere umanoè un fattore difficilmente prevedibile
  9. 9. Un buon prodotto software offre solo ciò che èimportante per essere usato ed offre un’esperienzad’uso che viene apprezzata dagli utenti che quindidecidono di adottarlo.
  10. 10. auraneurotica photo on flickroggi è importante per un product owneravere uno strumento che indichi la rottaverso ciò che serve agli utenti
  11. 11. UX
  12. 12. Esperienza d’usoPer esperienza d’uso (più nota come UserExperience o UX) si intende ciò che una personaprova quando utilizza un prodotto, un sistema o unservizio.L’esperienza d’uso concerne gli aspettiesperienziali, affettivi, l’attribuzione di senso e divalore collegati al possesso di un prodotto eall’interazione con esso, ma include anche lepercezioni personali su aspetti quali l’utilità, lasemplicità d’utilizzo e l’efficienza del sistema.
  13. 13. Come si misura in termini assoluti una sensazione,percezione, emozione che viene esperita?
  14. 14. Misurare l’esperitoNon è possibile misurare o definire in forma esattaciò che è stato o verrà esperito dalle persone ma èpossibile trovare dei modelli di riferimento.
  15. 15. 100 è il prodotto che mi serve! finalmente sembra funzionare -_- 0 ancora in errore!-100 M0 M1 M2 M3 M4 M5 Momento N un modello per analizzare l’esperienza le curve di esperienza
  16. 16. Una buona (curva di) esperienza ^_^
  17. 17. una buona esperienzala prima impressione conta
  18. 18. una buona esperienzanon troppo lunga, non troppo corta
  19. 19. una buona esperienzapercependo la media
  20. 20. una buona esperienzaWOW!!!!!!!
  21. 21. una buona esperienzaScalando la vetta (the peak end rule)
  22. 22. Comunque...
  23. 23. 100 ^_^ aspettativa WOW! prima impressione media positiva 0-100 M0 M1 M2 M3 M4 M5 Momento N una buona esperienza è la forma ciò che conta
  24. 24. Utilizzare le curve di esperienza come strumentoper supportare il product management.
  25. 25. Un punto... come misurare?
  26. 26. misurare le curve di esperienzaispettivo vs testing
  27. 27. 3. PIACEVOLE2. SEMPLICE1. UTILE Misurare l’esperienza un modello ispettivo di riferimento
  28. 28. UX monitoringil nostro concept
  29. 29. UX monitoring Un protocollo di analisi ispettiva snello, che permette di tracciare le curve delle singole attività che l’utente vive all’interno di un sito, un software o un servizio. Attraverso un’analisi passo per passo dei fattori utilità, semplicità, piacevolezza si ottiene uno scoring dell’esperienza ed i relativi insights. PROMESSA ESECUZIONE CONCLUSIONEPIACEVOLEZZA SEMPLICITÀ UTILITÀ
  30. 30. UX monitoring L’esperto valuta una serie di fattori che compongono l’utilità, la semplicità e la piacevolezza su una scala: adeguato, parzialmente adeguato, non adeguato, non applicabile ottenendo uno scoring progressivo. PROMESSA ESECUZIONE CONCLUSIONEPIACEVOLEZZA SEMPLICITÀ UTILITÀ
  31. 31. UX monitoring Il protocollo viene applicato iterativamente nel tempo per dare continui feedback al product owner sugli effetti delle sue scelte verso gli utenti. PROMESSA ESECUZIONE CONCLUSIONEPIACEVOLEZZA SEMPLICITÀ UTILITÀ
  32. 32. UX monitoring Sulla base della tipologia di esperienza (giocosa, formale, rapida, ...) e sulla base del contesto di riferimento (e-commerce, infotainment, mobile, ...) le scale di valutazione vengono adeguate secondo la regolazione di determinati fattori numerici di riferimento (benchmark). PROMESSA ESECUZIONE CONCLUSIONEPIACEVOLEZZA SEMPLICITÀ UTILITÀ
  33. 33. UX monitoring Chiaramente, ove possibile, l’elemento determinante di valutazione restano i numeri reali d’uso che vengono utilizzati per adeguare i giudizi. PROMESSA ESECUZIONE CONCLUSIONEPIACEVOLEZZA +30% -2% +17% SEMPLICITÀ UTILITÀ
  34. 34. UX monitoring Attraverso l’analisi della conformazione della curva, dei pain point e dei win point l’esperto da indicazioni puntuali su come è possibile migliorare l’esperienza offerta. PROMESSA ESECUZIONE CONCLUSIONEPIACEVOLEZZA SEMPLICITÀ UTILITÀ
  35. 35. Dal “manuale del giovane UX designer”Come migliorare l’esperienza in 5 lezioni?1. eliminare i pain point2. alzare i win point3. concretizzare la peak end rule4. migliorare la prima impressione5. creare momenti wow!
  36. 36. La criticaIl valutatore in quanto essere umano, per quantoesperto, ha un’opinione soggettiva sugli elementi invalutazione!Vero, ma per quanto gli scoring potrebbero essereleggermente variabili, ciò che conta è laconformazione della curva e gli insight ottenutiche poi andranno ponderati.
  37. 37. UX monitoring applicatoil caso dreamboard
  38. 38. dreamboardBackground del progetto
  39. 39. dreamboardI task selezionati e soggetti al monitoraggio neltempo sono stati:- Iscrizione al servizio- Tracciamento primo sogno- Inserimento note o commenti al sogno (cronologicamente post-inserimento)
  40. 40. dreamboardAnalisi flusso esperienziale e dati d’uso
  41. 41. dreamboardAnalisi curva d’esperienza
  42. 42. dreamboardAnalisi indici e curve di dettaglio
  43. 43. dreamboardAnalisi comparate
  44. 44. Inoltre...
  45. 45. dreamboardDecine di indicazioni puntuali di criticità
  46. 46. Con il risultato di...
  47. 47. dreamboardI risultati ottenuti nei vari cicli
  48. 48. In conclusioneAdottare strumenti di analisi ricorsiva ed analiticaanche nel campo dell’esperienza d’uso puòsupportare il product owner nel fare dellescelte e valutarne gli effetti.Il monitoraggio dell’esperienza d’uso comestrumento di governance ci ha permesso diottimizzare i costi e focalizzare il budget nellefeature “giuste” aumentando la qualità generaledel software senza sfociare nella “featurite”
  49. 49. Grazie ^_^luca@sketchin.ch michela@sketchin.ch@lucamascaro @sketchinwww.lucamascaro.info www.sketchin.ch ? pprof ondire a Volete 2012 rence e UX confe ottobr Luga no 27 r_Sof tware = UX _Bette -20%

×