Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Climate Change: oltre Parigi #COP21
Luca Lombroso, www.lombroso.it
“observer” a COP 21 per il Dipartimento di Ingegneria
D...
Rio 1992
La “convenzione quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti
Climatici” (UNFCCC) fu stipulata all’Earth Summit di R...
Alla Convenzione sul clima (UNFCCC) a cui aderiscono 197 “parties”:
196 Stati + UE come entità sovranazionale
Santa Sede e...
Le COP Conference on Parties sono
l’organo di governo della Convenzione UNFCCC
sono conferenze IBRIDE: Negoziati ONU (UNFC...
350 ppm - 1.5°C
soglia di sicurezza
“scientifica”
450 ppm - 2°C
soglia di sicurezza
“politica”
dall’Earth Summit 1992 si s...
L'ultimo uomo che ha convissuto con un clima
regolato dalla CO2 a 400 ppm
Esiste un consenso scientifico molto consistente
che indica che siamo in presenza di un
preoccupante riscaldamento del sist...
1988
è diventato urgente e impellente lo sviluppo di politiche
affinché nei prossimi anni l’emissione di anidride carbonica
e di ...
Filmato alla conferenza COP15
“Nel filmato , in due minuti, sono racchiusi gli elementi chiave dei cambiamenti climatici:
...
COP 15:Copenaghen
Hopenhagen flopenhagen
COP 16:Yes Cancun can: passo avanti
diplomatico ma non per il pianeta
COP 17:Durb...
accogliere i partecipanti nelle migliori condizioni per
lavorare e discutere
Facilitare il dibattito tra le nazioni e assi...
Il cammino verso #paris2015 e la #cop21
#peoplespilgrimage #unaterraunafamiglia
http://www.abitcoop.it/cammino-verso-paris...
INDC Intended National Determinate Contribution
alcuni esempi
http://cait2.wri.org/indc/
- USA: -26/28% entro 2025 rispett...
Fonte: ClimateAction Tracker Update
http://climateactiontracker.org/assets/publications/CAT_global_temperature_update_Octo...
Lo scopo della COP 21 è limitare il
global warming entro i 2°C rispetto
all’era pre industriale (1850)
il futuro accordo i...
questo secolo potrebbe essere testimone di cambiamenti
climatici inauditi e di una distruzione senza precedenti
degli ecos...
Romagna sommersa? Dipende dalla COP 21
di Parigi
http://www.emiliaromagnameteo.com/romagna-sommersa-dipende-dalla-cop-21-d...
–Giovanni Mela
“Inserisci qui una citazione”.
Le Alpi sono particolarmente sensibili al cambiamento climatico
e sono inolt...
Impatto neve 2 g
scenario 2°C o scenario BAU:
cosa significa per la neve e gli sport invernali
Tabella da OECD, 2007, foto...
http://www.huffingtonpost.fr/2015/11/14/attentats-paris-cop21-
dispositif-securite-maximal_n_8563808.html?
La COP 21 si è aperta con una agenda capovolta rispetto alle
precedenti: fin dal primo giorno, 29 novembre 2015, si è svol...
Obama frasesiamo la prima generazione che subisce gli
effetti dei cambiamenti climatici e l'ultima che
può fare qualcosa p...
29 novembre 2015
la marcia per il clima
Luca Lombroso ha partecipato a COP 21 come “observer” accreditato
nella delegazione FLA Fondazione Lombardia per l’Ambient...
Luca Lombroso ha partecipato a COP 21 come “observer” accreditato
nella delegazione FLA Fondazione Lombardia per l’Ambient...
Entrare a una COP è entrare alle NAZIONI UNITE
Side event
GAP report
La prima versione della bozza di accordo aveva 34678 parole e 1609 frasi
fra parentesi (opzioni negoziali)
La sala plenaria Seinne, la principale, é veramente enorme, 2000 posti, e bella,entro mentre parla Excellency Mr. Yeshey
D...
Julianne Hickey parla degli impatti in Oceania, in particolare cicloni tropicali e aumento del livello del mare, per quest...
UNEP GAP Report:
qual è il GAP dei tagli di emissioni nel percorso verso i 2°C?
UNEP GAP Report:
gli impegni (INDC) presentati da oltre 140 stati membri (189 a fine COP)
presentano, rispetto alla “pathw...
meat: the big omission from the talks on emission.
Pubblic understanding and policy option
Cambiare dieta per non cambiare il clima:
ridurre del 30% il consumo di carne e prodotti di origine animale in UE
potrebbe significare una riduzione del 15-24% dei ...
#cop21, e se sparisce l’Artico?
http://www.emiliaromagnameteo.com/cop21-e-se-sparisce-lartico/
31 dicembre 2015, straordinaria anomalia (+30,+40°C!) nell’Artico,
piogge alle Isole Svalbard
9 dicembre 2015: un fulmine quote Parigi - High ambition coalition
una nuova coalizione negoziale fra UE, USA e 79 PVS, fr...
Obiettivo 2°C, meglio ancora 1.5°C:
Viene stabilito per la prima volta, in modo politicamente vincolante,
un limite di mas...
L’equità intergenerazionale è il principio secondo cui il pianeta debba essere consegna
alle generazioni future in condizi...
con le promesse di riduzione attuali, c'è un GAP di 15 miliardi di
tonnellate di CO2 per il percorso da fare per contenere...
si indica anche la strada da percorrere per colmare questo gap
attraverso il coinvolgimento del livello sub nazionale azio...
“2030 OBIETTIVI CLIMA-ENERGIA PER
UNA ECONOMIA EUROPEA
COMPETITIVA, SICURA E A BASSE
EMISSIONI DI CARBONIO
European Counci...
Politici che discutono il global warming
se aspettiamo i governi, sarà troppo poco e
troppo tardi
Non servono le pur importanti piccole azioni
ma agire in 4-5 macro consumi
Cosa
posso
fare?
Come scaldo
casa
Come illumino...
Ogni comunità può prendere dalla bontà della terra ciò di cui ha
bisogno per la propria sopravvivenza, ma ha anche il dove...
Transition Training & Consulting 2010
CAMBIAMENTO
CLIMATICO	
  
Ingegneria climatica	
  
Sequestro di carbonio	
  
Commerc...
Sostenibilità
Raccolta differenziata
Cibo biologico
Rinforzare gli argini
Finanza etica
Caldaia a condensazione
Carbon neu...
Più il cuore della persona è vuoto, più ha bisogno
di oggetti da comprare, possedere e consumare
Sconti!
tutto sottocosto!
•• CONSUMARE: logorare coll’uso, distruggere, … mandare al
male, rovinare, sciupare, sprecare - CONSUMATORE: che
distrugge...
decalogo per un’alimentazione sana e
sostenibile da Monteveglio in Transizione
Le previsioni per domani
Gioco delle braccia di
last call
Un esercizio molto semplice
Incrociate le braccia
Guardate che posto avete sopra poi abba...
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Oltre parigi #cop21
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Oltre parigi #cop21

2,268 views

Published on

15-16 gennaio 2016, corso di formazione insegnanti a Eurac Bolzano e intervento in Liceo Gandhi a Merano

Published in: Science
  • Be the first to comment

Oltre parigi #cop21

  1. 1. Climate Change: oltre Parigi #COP21 Luca Lombroso, www.lombroso.it “observer” a COP 21 per il Dipartimento di Ingegneria DIEF UNIMORE, nella delegazione Fondazione Lombardia per l’Ambiente
  2. 2. Rio 1992 La “convenzione quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici” (UNFCCC) fu stipulata all’Earth Summit di Rio de Janeiro, 1992 Obiettivo“non vincolante” UNFCCC: raggiungere la stabilizzazione delle concentrazioni dei gas serra in atmosfera a un livello abbastanza basso per prevenire interferenze antropogeniche dannose per il sistema climatico
  3. 3. Alla Convenzione sul clima (UNFCCC) a cui aderiscono 197 “parties”: 196 Stati + UE come entità sovranazionale Santa Sede e Palestina sono presenti come “observer state”
  4. 4. Le COP Conference on Parties sono l’organo di governo della Convenzione UNFCCC sono conferenze IBRIDE: Negoziati ONU (UNFCCC), seminari scientifici, economici, policy (side events), esposizioni • le 197 parties (delegati delle delegazioni ministeriali) • agenzie intergovernative (IPCC, WMO; IATA, UNEP, IAEA, ecc) • la società civile come “osservatori” attraverso circa 1000 NGO accreditate • i media: giornalisti, radio, TV, web ecc
  5. 5. 350 ppm - 1.5°C soglia di sicurezza “scientifica” 450 ppm - 2°C soglia di sicurezza “politica” dall’Earth Summit 1992 si sono svolte 21 “vertici sul clima”. Con che risultati? ognuno tragga le sue conclusioni.
  6. 6. L'ultimo uomo che ha convissuto con un clima regolato dalla CO2 a 400 ppm
  7. 7. Esiste un consenso scientifico molto consistente che indica che siamo in presenza di un preoccupante riscaldamento del sistema climatico. 1990: i dubbi e le evidenze del global warming 1995: c’è una distinguibile influenza umana nel clima globale 2001: Gran parte del riscaldamento è probabilmente (>66%) dovuto all’uomo 2007: il riscaldamento è INEQUIVOCABILE e MOLTO PROBABILMENTE (90%) la maggior parte del riscaldamento è dovuta alle attività umane 2014: E' "estremamente probabile" che le attività umane siano la causa dei cambiamenti climatici Papa Francesco, LaudatoSi
  8. 8. 1988
  9. 9. è diventato urgente e impellente lo sviluppo di politiche affinché nei prossimi anni l’emissione di anidride carbonica e di altri gas altamente inquinanti si riduca drasticamente
  10. 10. Filmato alla conferenza COP15 “Nel filmato , in due minuti, sono racchiusi gli elementi chiave dei cambiamenti climatici: desertificazione, aumento della siccità e dei fenomeni metereologici intensi, innalzamento del livello del mare, deforestazione, espansione delle energivore e inquinate città….Ma non mancano i messaggi di speranza: le nuove generazioni, alcuni leader carismatici …..” http://youtu.be/NVGGgncVq-4 nel 2009 a Copenaghen, COP 15, si cercava un grande accordo, forte e politicamente vincolante.
  11. 11. COP 15:Copenaghen Hopenhagen flopenhagen COP 16:Yes Cancun can: passo avanti diplomatico ma non per il pianeta COP 17:Durban,lunga notte per molta burocrazia e poca sostanza COP 18:una conferenza sul clima in Quatar é come un convegno donatori di sangue nel castello di Dracula
  12. 12. accogliere i partecipanti nelle migliori condizioni per lavorare e discutere Facilitare il dibattito tra le nazioni e assicurare un processo negoziale trasparente e inclusivo per favorire l’adozione di un accordo. Questo non è un compito facile, perché le decisioni possono essere prese solo unanimemente La prossima conferenza ONU, COP 21, sarà il più grande summit internazionale la posta in gioco è alta: gestire la perturbazione climatica che minaccia la nostra società ed economia. La conferenza dovrebbe portare all’adozione di un accordo universale per la transizione verso una società low carbon e a un’economia resiliente ai cambiamenti climatici LE COP sono conferenze IBRIDE Negoziati ONU (UNFCCC) seminari scientifici, economici, policy (side events) mostre ed esposizioni Partecipano, da 195 paesi del mondo Delegati (parties) Agenzie intergovernative (IPCC, UNEP, WMO, ecc) osservatori (ONG ambientaliste, scientifiche, di categoria, indigeni, ecc giornalisti e media Obiettivo “non vincolante” UNFCCC: raggiungere la stabilizzazione delle concentrazioni dei gas serra in atmosfera a un livello abbastanza basso per prevenire interferenze antropogeniche dannose per il sistema climatico
  13. 13. Il cammino verso #paris2015 e la #cop21 #peoplespilgrimage #unaterraunafamiglia http://www.abitcoop.it/cammino-verso-paris2015-cop21/
  14. 14. INDC Intended National Determinate Contribution alcuni esempi http://cait2.wri.org/indc/ - USA: -26/28% entro 2025 rispetto 2005 - UE: -40% entro 2040 rispetto 1990 - Russia: -25/30% entro 2020/30 rispetto 1990 - Norvegia: -40% entro 2021/30 rispetto 1990 - Svizzera: -50% entro 2021/30 rispetto 1990 - Messico: -22% entro 2030 rispetto al “BAU” - Gabon: -50% entro 2025 rispetto al “BAU”
  15. 15. Fonte: ClimateAction Tracker Update http://climateactiontracker.org/assets/publications/CAT_global_temperature_update_October_2015.pdf
  16. 16. Lo scopo della COP 21 è limitare il global warming entro i 2°C rispetto all’era pre industriale (1850) il futuro accordo interazione dovrà prima di tutto, in modo equilibrato, fare lo sforzo di ridurre le emissioni di gas a effetto serra - e adattare le società alle perturbazioni climatiche esistenti prima della COP 21, ogni nazione doveva comunicare i suoi “contributi nazionali” (INDC) presentando gli sforzi che intende attuare Altra parte essenziale degli obiettivi di Parigi è stanziare 100 miliardi di dollari all’anno (circa 78 milioni di euro) di contributi statali, di organizzazioni internazionali e dal settore privato dal 2020 per aiutare i PVS Molte iniziative su larga scala sono correntemente sviluppate da vari enti subnazionali (città, Regioni, ecc), associazioni, businesses, ecc. Questo è quel che si chiama L’agenda delle soluzioni
  17. 17. questo secolo potrebbe essere testimone di cambiamenti climatici inauditi e di una distruzione senza precedenti degli ecosistemi, con gravi conseguenze per tutti noi 2 gradi 5 gradi 2 gradi centigradi: scarsità d’acqua in aumento in Africa meridionale e nel Mediterraneo. Significativo declino nella produzione di cibo in Africa, dove la malaria infliggerà 60 milioni di persone.Fino a 10 milioni di persone afflitte dalle alluvioni costiere ogni anno. Le specie che vivono all’artico, come gli orsi polari, minacciate d’estinzione insieme a una cifra oscillante fra il 15 e il 40% della restante selvaggina mondiale. La corrente del golfo potrebbe iniziare ad indebolirsi e la fusione della calotta glaciale sulla Groenlandia divenire irreversibile. 5 gradi centigradi : possibile scomparsa di enormi ghiacciai sull’ Himalayas, affliggendo con la carenza idrica il 25% della popolazione della Cina e centinaia di milioni di persone in India. L’acidità degli oceani aumenta con minaccia di totale collasso dell’industria ittica. Il livello del mare sale inesorabilmente inondando vaste regioni dell’Asia e circa la metà delle più grandi città del mondo, comprese Londra, New York e Tokyo. La scelta è nostra!
  18. 18. Romagna sommersa? Dipende dalla COP 21 di Parigi http://www.emiliaromagnameteo.com/romagna-sommersa-dipende-dalla-cop-21-di-parigi/
  19. 19. –Giovanni Mela “Inserisci qui una citazione”. Le Alpi sono particolarmente sensibili al cambiamento climatico e sono inoltre critiche dal punto di vista economico ed ecologico. Esse sono anche una delle zone più visitate e rappresentano la “torre dell’acqua” dell’Europa…Il riscaldamento recente è stato grosso modo 3 volte maggioredi quello globale e i modelli climatici prevedono un riscaldamento ancora maggiore nelle prossime decadi, incluso riduzione della neve a bassa altitudine, arretramento dei ghiacciai, e cambiamenti nelle temperature e precipitazioni estreme. In particolare, l’incremento delle perdite in inverno dovuto alla riduzione del turismo invernale e alla maggioresposizione delle infrastrutture ai rischi naturali rappresenta un punto di primaria vulnerabilità per le Alpi. L’adozione di misure di mitagazione e adattamento sono quindidi importanza critica per i paesi Alpini. OCSE, 2007
  20. 20. Impatto neve 2 g scenario 2°C o scenario BAU: cosa significa per la neve e gli sport invernali Tabella da OECD, 2007, foto cortesia Marco Berni, DIEF UNIMORE
  21. 21. http://www.huffingtonpost.fr/2015/11/14/attentats-paris-cop21- dispositif-securite-maximal_n_8563808.html?
  22. 22. La COP 21 si è aperta con una agenda capovolta rispetto alle precedenti: fin dal primo giorno, 29 novembre 2015, si è svolta la Sessione Alto Livello con la presenza di oltre 140 capi di Stato Previsioni per Parigi COP 21 http://www.emiliaromagnameteo.com/previsioni-per-parigi-cop21/
  23. 23. Obama frasesiamo la prima generazione che subisce gli effetti dei cambiamenti climatici e l'ultima che può fare qualcosa per fermarli
  24. 24. 29 novembre 2015 la marcia per il clima
  25. 25. Luca Lombroso ha partecipato a COP 21 come “observer” accreditato nella delegazione FLA Fondazione Lombardia per l’Ambiente, nell’ambito di una collaborazione con il DIEF UNIMORE Dopo aver valutato se andare in bici o a piedi (esclusi per ragioni di tempi e preparazione fisica) o in treno (escluso perché in Francia viaggia ad energia nucleare) ho scelto la comodità moderna a cui per ora non so rinunciare…
  26. 26. Luca Lombroso ha partecipato a COP 21 come “observer” accreditato nella delegazione FLA Fondazione Lombardia per l’Ambiente, nell’ambito di una collaborazione con il DIEF UNIMORE
  27. 27. Entrare a una COP è entrare alle NAZIONI UNITE
  28. 28. Side event GAP report
  29. 29. La prima versione della bozza di accordo aveva 34678 parole e 1609 frasi fra parentesi (opzioni negoziali)
  30. 30. La sala plenaria Seinne, la principale, é veramente enorme, 2000 posti, e bella,entro mentre parla Excellency Mr. Yeshey Dorji, Minister of Agriculture and Forests and Vice Chair of National Environment Commission of Bhutan Il piccolo stato tibetano è l’unico che ha presentato un INDC giudicato “adeguato” da Carbon Tracker per il target dei due gradi, il Ministro dell’agricoltura del Bhutan dice che hanno adottato come parametro di sviluppo la felicità interna anziché il PIL e che si esprimono per un accordo forte e politicamente vincolante lombroso giorno 1 da #cop21 http://transitionitalia.it/2015/12/08/lombroso-giorno-1-da-cop21/
  31. 31. Julianne Hickey parla degli impatti in Oceania, in particolare cicloni tropicali e aumento del livello del mare, per queste zone i cambiamenti climatici non sono una questione economica ma di sopravvivenza!ecco perché gli stati insulari chiedono di riconoscere come target di massimo riscaldamento planetario non 2ºC bensì 1.5ºC.
  32. 32. UNEP GAP Report: qual è il GAP dei tagli di emissioni nel percorso verso i 2°C?
  33. 33. UNEP GAP Report: gli impegni (INDC) presentati da oltre 140 stati membri (189 a fine COP) presentano, rispetto alla “pathway” dello scenario 2°C, un GAP di 12-15 GtCO2 nel 2030
  34. 34. meat: the big omission from the talks on emission. Pubblic understanding and policy option
  35. 35. Cambiare dieta per non cambiare il clima:
  36. 36. ridurre del 30% il consumo di carne e prodotti di origine animale in UE potrebbe significare una riduzione del 15-24% dei gas serra, miglioramento di qualità aria e acque e della salute
  37. 37. #cop21, e se sparisce l’Artico? http://www.emiliaromagnameteo.com/cop21-e-se-sparisce-lartico/
  38. 38. 31 dicembre 2015, straordinaria anomalia (+30,+40°C!) nell’Artico, piogge alle Isole Svalbard
  39. 39. 9 dicembre 2015: un fulmine quote Parigi - High ambition coalition una nuova coalizione negoziale fra UE, USA e 79 PVS, fra cui le piccole isole Stato oceaniche http://www.italiaclima.org/un-fulmine-scuote-parigi-una-nuova-alleanza-per-le-ultime-ore-del-negoziato/ Il Ministro degli Esteri delle Isole Marshall De Brum (a sinistra) con il Commissario Europeo per il Clima e l’Energia Canete (da Italian Climate Network)
  40. 40. Obiettivo 2°C, meglio ancora 1.5°C: Viene stabilito per la prima volta, in modo politicamente vincolante, un limite di massimo riscaldamento planetario”ben al di sotto” dei 2ºC rispetto all’era preindustriale, facendo tutti gli sforzi per limitarlo a 1.5ºC. Sono previsti controlli e revisioni periodici degli impegni, stanziamenti economici consistenti, 100 miliardi di dollari all'anno dal 2020 a carico dei paesi industrializzati per aiutare i PVS impegni per l'adattamento, il trasferimento tecnologico, meccanismi per difendere le foreste e varie altre questioni.
  41. 41. L’equità intergenerazionale è il principio secondo cui il pianeta debba essere consegna alle generazioni future in condizioni non peggiori rispetto a quelle in cui l’abbiamo ereditato: ciò si traduce nel diritto delle generazioni future di usufruire dello stesso tipo d risorse e servizi ecologici di cui possono beneficiare le generazioni attuali Vi sono, soprattutto, una serie di importanti principi di riconoscimento di vari diritti, fra cui i diritti umani,  l’equità di genere, dei bambini, dei popoli indigeni, dei migranti ed  equità intergenerazionale.
  42. 42. con le promesse di riduzione attuali, c'è un GAP di 15 miliardi di tonnellate di CO2 per il percorso da fare per contenere il global warming si stabiliscono impegni di riduzione delle emissioni ma con un approccio nuovo, dal basso, ovvero non sono <imposte> con una tabella ma sono state presentate, e recepite nell'accordo, le <intenzioni di riduzione> (INDC l'acronimo delle nazioni unite) presentate da quasi tutti i paesi del mondo che coprono oltre il 90% delle emissioni.
  43. 43. si indica anche la strada da percorrere per colmare questo gap attraverso il coinvolgimento del livello sub nazionale azionale: regioni, città e comuni, imprese, associazioni e società civile. http://climateaction.unfccc.int
  44. 44. “2030 OBIETTIVI CLIMA-ENERGIA PER UNA ECONOMIA EUROPEA COMPETITIVA, SICURA E A BASSE EMISSIONI DI CARBONIO European Council 23-24 October 2014 Almeno 40% riduzione emissioni di gas serra entro il 2030 rispetto al 1990 Almeno il 27% dell’energia consumata dovrà essere prodotta da rinnovabili gli INDC sono contributi volontari, ma l’impegno Europeo è obbligatorio per l’UE e quindi anche per l’Italia!
  45. 45. Politici che discutono il global warming se aspettiamo i governi, sarà troppo poco e troppo tardi
  46. 46. Non servono le pur importanti piccole azioni ma agire in 4-5 macro consumi Cosa posso fare? Come scaldo casa Come illumino (elettricità) casa Come (e quanto) mi mi muovo Come mangio Quanto consumo e quanto butto D'altronde se agiamo individualmente, sarà troppo poco
  47. 47. Ogni comunità può prendere dalla bontà della terra ciò di cui ha bisogno per la propria sopravvivenza, ma ha anche il dovere di tutelarla e garantire la continuità della sua fertilità per le generazioni future Il modello delle Citta’ di Transizione ma se agiamo come comunità, potrebbe essere quanto basta e giusto in tempo
  48. 48. Transition Training & Consulting 2010 CAMBIAMENTO CLIMATICO   Ingegneria climatica   Sequestro di carbonio   Commercio emissioni   Adattamento   Energia nucleare   • Soluzioni High/ Green Tech P O + C C =Ripensare il sistema   • Rilocalizzazione pianificata   • Percorsi di discesa energetica   • Resilienza locale   • Cambiare gestione della terra   TRANSIZIONE! PICCO PETROLIO   • Brucia tutto! Deregulation, trivelle libere!   • biocarburanti   • sabbie bituminose e petrolio non convenzionale   • Nazionalismo della risorse   • Guerre per le risorse È fondamentale cercare soluzioni integrali, che considerino le interazioni dei sistemi naturali tra loro e con i sistemi sociali
  49. 49. Sostenibilità Raccolta differenziata Cibo biologico Rinforzare gli argini Finanza etica Caldaia a condensazione Carbon neutral Scuolabus a metano Innovazione,meritocrazia Resilienza Riuso,rifiuti zero Prod. locali,permacultura Ridare spazio al fiume Economia locale circolare Isolare la casa Post carbon Piedi bus,bici Invenzione,collaborazione
  50. 50. Più il cuore della persona è vuoto, più ha bisogno di oggetti da comprare, possedere e consumare Sconti! tutto sottocosto!
  51. 51. •• CONSUMARE: logorare coll’uso, distruggere, … mandare al male, rovinare, sciupare, sprecare - CONSUMATORE: che distrugge, sciupone (Vocabolario Zingarelli 1968) • CONSUMO: atto di consumare, logorio, danno Based on Dominguez and Robin (1992) Curva della soddisfazione… Livellodisoddisfazione Consumi sopravvivenza com fort Lusso stravaganza sufficienza
  52. 52. decalogo per un’alimentazione sana e sostenibile da Monteveglio in Transizione
  53. 53. Le previsioni per domani
  54. 54. Gioco delle braccia di last call Un esercizio molto semplice Incrociate le braccia Guardate che posto avete sopra poi abbassatele Incrociate di nuovo le braccia Alzi la mano chi aveva sopra lo stesso polso Alzi la mano chi ha sopra il polso destro Alzi la mano chi ha sopra il polso sinistro Ma a volte le cose cambiano, o siamo costretti a cambiare abitudini. Incrociate le braccia al contrario Guardate che posto avete sopra poi abbassatele Vi sarete accorti di 3 cose che valgono anche per la transizione al futuro sostenibile 1. É possibile 2. Dobbiamo rifletterci, e specie all'inizio faremo degli errori 3. É un po' scomodo all'inizio, ma poi ci si abitua e può anche piacere di più!

×