Innovazione digitale

366 views

Published on

Published in: Education
  • Be the first to comment

Innovazione digitale

  1. 1. Temi dellattivitàParlamentareInnovazione digitalenella scuola e nelluniversità
  2. 2. Innovazione digitale nella scuola e nelluniversitàNellambito dei numerosi progetti per lo sviluppo delle tecnichedigitali nel settore dellistruzione, il D.L. 112/2008 aveva previstoil passaggio graduale a libri di testo per le scuole disponibili nellarete internet. Il D.L. 5/2012 ha poi disposto lobbligo di iscrizionetelematica alle università e la realizzazione di un portale in italianoe in inglese, mentre il D.L. 95/2012 ha disposto lobbligo diiscrizione on line alle scuole e lintroduzione della pagella informato elettronico. Da ultimo, il D.L. 179/2012 ha previstodiverse disposizioni volte ad accelerare il processo didematerializzazione amministrativa in ambito scolastico euniversitario, incluso il passaggio graduale a libri di testo nellaversione digitale o mista.informazioni aggiornate a giovedì, 21 febbraio 2013
  3. 3. Scuola e università nel Piano di e-government 2012I D.L. 112/2008, 5/2012, 95/2012 e 179/2012Nellobiettivo più generale dellInformatizzazione della pubblica amministrazione, ilMIUR e il Ministeroper la Pubblica Amministrazione e linnovazione hanno siglato il 30ottobre 2008 un Protocollo dintesa per la realizzazione di programmi diinnovazione digitale nella scuola e nelluniversità.Il protocollo prevedeva la realizzazione di 5 progetti: Scuole in rete, per ilcollegamento delle scuole italiane alla rete Internet; Contenuti digitaliper la didattica, per l’innovazione delle metodologie didattiche; Serviziscuola-famiglia via Web, per semplificare le relazioni; Anagrafe scolasticanazionale, per realizzare una anagrafe scolastica unitaria; Servizi on-line eWifi per le università;Università digitale.Per la realizzazione dei progetti sono stati anche siglati protocolli dintesacon realtà imprenditoriali e associazioni del settore.
  4. 4. Scuola e università nel Piano di e-government 2012 Il Piano di e-government 2012, presentato dal Governo nel gennaio 2009, ha definito circa 80 progetti, aggregati in 4 ambiti di intervento e 27 obiettivi, volti a modernizzare e rendere più efficiente e trasparente la PA, migliorando la qualità dei servizi erogati a cittadini e imprese e diminuendo i costi per la collettività.
  5. 5. Con lObiettivo Scuola, il MIUR e il Ministero per la PAe lInnovazione hanno avviato una serie di interventivolti all’innovazione digitale della scuola. In particolare,in tale ambito: è stato realizzato il portale Scuola Mia,che permette alle scuole aderenti alliniziativa di erogareservizi digitali a studenti e famiglie; sono state distribuitenelle scuole statali oltre 40.000 lavagne interattive digitali(LIM); è stata avviata l’operazione Scuole in WiFi chemira a far sì che le scuole abbiano una connessionegratuita riservata alla didattica.
  6. 6. Il 18 settembre 2012, da ultimo, il MIUR ha stipulatoconvenzioni con 12 regioni - facendo seguito allAccordo quadro approvato il 25 luglio 2012 inConferenza Stato-Regioni - al fine di favorire ladiffusione delle tecnologie digitali nel settoredellistruzione.
  7. 7. LObiettivo Università è volto a incrementare lefficacia elaccessibilità dei sistemi di istruzione universitaria, semplificarele relazioni amministrative di famiglie e studenti con leistituzioni universitarie, nonché a realizzare la pienacondivisione dei dati e lautomazione dei flussi amministrativitra le stesse istituzioni universitarie e le altre pubblicheamministrazioni centrali e locali. Lobiettivo è articolato in dueprogetti: Servizi on-line e reti WiFi e Università digitale.Nellagosto 2012, da ultimo, il MIUR ha trasmesso agli atenei lenuove Linee Guida elaborate, in collaborazione con ilDipartimento per la digitalizzazione della PA e linnovazionetecnologica della Presidenza del Consiglio, nellambitodellobiettivo, invitando a recepirne le indicazioni.
  8. 8. I D.L. 112/2008, 5/2012, 95/2012 e 179/2012Lart. 5 del D.L. 112/2008 aveva previsto che dalla.s.2008/2009 doveva essere data la preferenza, nellescelte dei docenti, a libri di testo disponibili, in tutto oin parte, nella rete internet, e che questa diventava laregola entro la.s. 2011/2012. Lart. 11 del D.L. 179/2012 ha poi disposto che, adecorrere dalle adozioni riferite alla.s. 2014/2015,progressivamente - a partire dalle classi I e IV dellascuola primaria, dalla I classe della scuola secondaria diI grado e dalla I e III classe della scuola secondaria di IIgrado - il collegio dei docenti adottaesclusivamentelibri nella versione digitale o mista.
  9. 9. Lart. 48 del D.L. 5/2012 ha disposto lobbligo di iscrizionetelematica alle università e, dalla.a. 2013/14,la verbalizzazione elettronica degli esami di profitto e dilaurea. Ha, inoltre, previsto la costituzione, da parte del MIUR,di unportale unico, almeno in italiano e in inglese, che facilitiagli studenti il reperimento di dati utili per la scelta.
  10. 10. Lart. 7, co. 27-32, del D.L. 95/2012 ha previsto che, dalla.s. 2012/2013:le iscrizioni alle scuole statali avvengono esclusivamente on line;le scuole redigono le pagelle in formato elettronico. La pagellaelettronica ha la stessa validità legale del documento cartaceo, ma gliinteressati possono ottenere la copia cartacea del documento elettronico;le scuole e i docenti utilizzano registri on line e invianole comunicazioni a famiglie e studenti in formato elettronico.Al riguardo si ricorda che già il 2 ottobre 2008 era stato presentato ilProgetto“Scuola/famiglia via web” (registro elettronico, rilevazione diassenze e presenze con comunicazione via cellulare o e-mail, accesso inrete al fascicolo dello studente, prenotazione dei colloqui, pagella on-line).Inoltre, con circolare n. 108 del 27 dicembre 2011 il MIUR avevacomunicato la nascita, a partire dal 12 gennaio 2012, del progetto“Scuola in chiaro” che mette a disposizione in una forma organica leinformazioni relative a tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado. Concircolare n. 110 del 29 dicembre 2011, relativa alle iscrizioni per l’a.s.2012/2013, è stata comunicata la possibilità di utilizzare a tal fine ilportale Scuola in chiaro.
  11. 11. Lart. 10 e lart. 11 del D.L. 179/2012 dispongono, oltre a quantogià visto per i libri di testo:la costituzione del fascicolo elettronico dello studenteuniversitario, dall’a.a. 2013-2014;l’utilizzo esclusivo di modalità informatiche, dal 1° marzo 2013,per iprocedimenti relativi allo stato giuridico ed economicodel personale della scuola;listituzione di centri scolastici digitali in determinate realtà(piccole isole, comuni montani, zone con minoranze linguistiche,aree a rischio di devianza minorile, rilevante presenza di alunni condifficoltà di apprendimento).
  12. 12. Dossier pubblicatiDisposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione dellaDisposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione dellaSemplificazione dei rapporti con la Pubblica Amministrazione e Carta dei doveri delle AmministrazDisposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo - D.L. 5/2012 - A.C. 4940 - Sintesi eDisposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo - D.L. 5/2012 - A.C. 4940-A schedeDisposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini D.L.Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese - D.L. 179/2012 - A.C. 5626 - Schede dilettura (Artt. 10 e 11) (10/12/2012)
  13. 13. Documenti e risorse web"Scuola mia" - La scuola è arrivata a casa tua (24/2/2010)MIUR - Linee guida Università digitale 2012 (6/8/2012)Miur_Piano scuola digitaleMinistro per la pubblica amministrazione e linnovazione, Piano e-Gov 2012: Report di avanzamento attività, 11 novembre 2011 Fonte : http://leg16.camera.it

×