Aspromonte Cosima<br />CDL Magistrale in Dinamiche Interculturali e Mediazione Linguistica <br /><ul><li>Informatica
Anno Accademico di riferimento2010/11
Docente: Ing. Maria Mirto</li></li></ul><li>il Messico<br />          Un mondo da scoprire<br />
 SOCIETA’ E COSTUME<br /><ul><li>In Messico il senso della tradizione è molto radicato; usi e costumi precoloniali e catto...
La nascita è accompagnata da precise usanze, come quella che impone di seppellire il cordone ombelicale per evitare che si...
Il matrimonio, concluso immancabilmente dalla fiesta, vede la partecipazione di uno stuolo di padrini: per il matrimonio, ...
Le ricette messicane ruotano intorno ad alcuni elementi base dell’alimentazione locale che sono il mais ed il riso, costan...
Eventi e festività<br /><ul><li>In Messico il divertimento è assicurato; infatti in qualsiasi periodo dell’anno voi andret...
La festa più caratteristica è sicuramente il Carnevale, durante il quale si tiene una lotta fittizia dei francesi contro i...
Per quanto riguarda le feste religiose, queste seguono il tradizionale calendario cristiano: Pasqua; il Lunedì di Pasqua; ...
Il natale in Messico, viene celebrato con la Posada, una rappresentazione cattolica che si tiene nelle nove notti tra il 1...
Le feste locali<br />
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Il Messico: un mondo da scoprire

2,516 views

Published on

Il Messico: un mondo da scoprire

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,516
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
11
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il Messico: un mondo da scoprire

  1. 1. Aspromonte Cosima<br />CDL Magistrale in Dinamiche Interculturali e Mediazione Linguistica <br /><ul><li>Informatica
  2. 2. Anno Accademico di riferimento2010/11
  3. 3. Docente: Ing. Maria Mirto</li></li></ul><li>il Messico<br /> Un mondo da scoprire<br />
  4. 4. SOCIETA’ E COSTUME<br /><ul><li>In Messico il senso della tradizione è molto radicato; usi e costumi precoloniali e cattolici, spesso intrecciati tra loro, sono ancora spesso seguiti dalla maggioranza della popolazione.
  5. 5. La nascita è accompagnata da precise usanze, come quella che impone di seppellire il cordone ombelicale per evitare che sia ingoiato da qualche animale e con esso il coraggio del bambino.</li></li></ul><li>SOCIETA’ E COSTUME<br /><ul><li>Così il fidanzamento e il matrimonio, gestiti dai genitori stessi e scanditi da precise tappe, ad esempio la fuga dei futuri sposi, inscenata a dimostrazione del loro amore.
  6. 6. Il matrimonio, concluso immancabilmente dalla fiesta, vede la partecipazione di uno stuolo di padrini: per il matrimonio, il bouquet, il rosario, la bibbia, la corda bianca con la quale è d’uso cingere le spalle degli sposi, le 13 monete che lo sposo dona alla sposa e le tre fedi nuziali (due per la sposa).</li></li></ul><li>LA CUCINA MESSICANA<br /><ul><li>E’ una cucina ricca e dal sapore deciso quella messicana e nasce dalla felice combinazione tra le tradizioni india e spagnola, speziata la prima e legata ai prodotti della terra la seconda.
  7. 7. Le ricette messicane ruotano intorno ad alcuni elementi base dell’alimentazione locale che sono il mais ed il riso, costantemente accompagnati dalle carni e dal chili, salsa al peperoncino piccante. </li></li></ul><li>PIATTI TIPICI MESSICANI<br />
  8. 8. Eventi e festività<br /><ul><li>In Messico il divertimento è assicurato; infatti in qualsiasi periodo dell’anno voi andrete vi troverete nel ben mezzo di una “fiesta”!
  9. 9. La festa più caratteristica è sicuramente il Carnevale, durante il quale si tiene una lotta fittizia dei francesi contro i messicani, che coabitano queste terre.
  10. 10. Per quanto riguarda le feste religiose, queste seguono il tradizionale calendario cristiano: Pasqua; il Lunedì di Pasqua; il Venerdì Santo; il Natale e Santo Stefano.
  11. 11. Il natale in Messico, viene celebrato con la Posada, una rappresentazione cattolica che si tiene nelle nove notti tra il 16 ed il 24 di dicembre. La rappresentazione ha inizio con la scena del pellegrinaggio della Vergine Maria e di San Giuseppe, mentre cercano un posto dove trascorrere la notte ed attendere la nascita di Gesù Bambino. </li></li></ul><li>Le feste locali<br />
  12. 12. Le feste locali<br />
  13. 13. I cenotes<br /><ul><li>La penisola dello Yucatan è una vasta piattaforma di rocce calcaree formatasi nel corso di milioni di anni.
  14. 14. Le piogge cadute durante l'Era Glaciale, hanno eroso le rocce calcaree contribuendo a formare un enorme ed incredibile sistema di cunicoli e caverne sotterranee.
  15. 15. L'acqua infiltratasi, sgocciolando e evaporando, è stata in grado di creare uno scenario fantastico, dando vita a un insieme di stalattiti e stalagmiti di differenti dimensioni e colori.
  16. 16. Porte di accesso all’invisibile mondo dell’acqua, nella lingua Maya il termine Cenote o Dzonot significa appunto “occhi nella terra” o “pozzo”.
  17. 17. Dall’antico popolo le loro acque erano considerata vergini e pure poiché mai esposte alla luce, tanto che i cenotes dello Yucathan non erano semplicemente delle fonti di rifornimento idrico ma, soprattutto, scenario di numerose cerimonie religiose.</li></li></ul><li>LA CULTURA MAYA<br />Il Messico vanta radici antichissime nel campo dell’arte e della cultura. Esse trovano infatti fondamento in alcune delle civiltà più importanti dell’antichità, come quella dei Maya e degli Aztechi.<br />I Maya erano esperti astronomi, in grado di osservare i pianeti e le stelle con incredibile precisione, pur non possedendo né telescopi né strumenti moderni. <br />Con semplici strumenti, gli antichi maya prevedevano le eclissi, il sorgere e il tramonto del sole e dimostravano approfondite conoscenze astronomiche sui cicli della luna e sulle stelle. Per i maya, questi elementi celesti rappresentavano delle divinità.<br />
  18. 18. IL GIOCO DELLA PELOTA<br />Uno dei riti praticati dai sovrani del periodo classico, ma che ebbe un ruolo centrale nella religione maya di tutti i tempi, era il gioco della pelota. In molte città dell'epoca classica si trovavano campi da gioco, ubicati all'interno dei centri cerimoniali. Il significato simbolico-religioso del gioco della pelota consiste nella rappresentazione della lotta tra elementi cosmici contrari, dalla cui opposizione si origina la vita dell'universo<br /><ul><li>Al momento non vi sono dati certi sulle regole del gioco, sono state fatte alcune supposizioni, sembra che i giocatori, con il solo uso delle anche, per segnare il punto/vincere dovessero far passare una specie di palla attraverso un anello di pietra posto in alto alla metà del campo da gioco.
  19. 19. Secondo alcune ricerche al termine delle partite vi era la decapitazione dei giocatori perdenti, mentre altri studi sono arrivati alla conclusione che erano i vincitori ad essere decapitati, in quanto solo quest'ultimi, i più forti/abili, erano "degni" di essere sacrificati agli dei.</li>

×