Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Digestione dei lipidi.Prima parte

33,251 views

Published on

Published in: Business, Technology
  • Ich kann eine Website empfehlen. Er hat mir wirklich geholfen. ⇒ www.WritersHilfe.com ⇐ Zufrieden und beeindruckt.
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • DOWNLOAD THAT BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (2019 Update) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... Download Full doc Ebook here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... Download PDF EBOOK here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { http://bit.ly/2m77EgH } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ................................................................................................................................... eBook is an electronic version of a traditional print book that can be read by using a personal computer or by using an eBook reader. (An eBook reader can be a software application for use on a computer such as Microsoft's free Reader application, or a book-sized computer that is used solely as a reading device such as Nuvomedia's Rocket eBook.) Users can purchase an eBook on diskette or CD, but the most popular method of getting an eBook is to purchase a downloadable file of the eBook (or other reading material) from a Web site (such as Barnes and Noble) to be read from the user's computer or reading device. Generally, an eBook can be downloaded in five minutes or less ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks .............................................................................................................................. Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .....BEST SELLER FOR EBOOK RECOMMEND............................................................. ......................................................................................................................... Blowout: Corrupted Democracy, Rogue State Russia, and the Richest, Most Destructive Industry on Earth,-- The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company,-- Call Sign Chaos: Learning to Lead,-- StrengthsFinder 2.0,-- Stillness Is the Key,-- She Said: Breaking the Sexual Harassment Story That Helped Ignite a Movement,-- Atomic Habits: An Easy & Proven Way to Build Good Habits & Break Bad Ones,-- Everything Is Figureoutable,-- What It Takes: Lessons in the Pursuit of Excellence,-- Rich Dad Poor Dad: What the Rich Teach Their Kids About Money That the Poor and Middle Class Do Not!,-- The Total Money Makeover: Classic Edition: A Proven Plan for Financial Fitness,-- Shut Up and Listen!: Hard Business Truths that Will Help You Succeed, ......................................................................................................................... .........................................................................................................................
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • chiara e concisa
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • After you got all the information on Fioricet, another point on your agenda should be the price for it. http://www.fioricetsupply.com resolves this problem. Now you can make the decision to buy.
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here

Digestione dei lipidi.Prima parte

  1. 1. 1. Digestione e assorbimento dei lipidi
  2. 2. Digestione dei lipidi Cavità orale : masticazione e insalivazione alimenti  bolo Faringe ed esofago: deglutizione che fa progredire il bolo fino allo stomaco Stomaco : elaborazione meccanica degli alimenti (robusta muscolatura liscia) e processi chimico-enzimatici (succo gastrico) che trasformano il bolo in chimo. Intestino tenue : definitiva digestione enzimatica e il chimo  chilo. Nel duodeno la digestione chimica avviene grazie al succo pancreatico e alla bile che confluiscono in questo tratto intestinale. Segue il processo di assorbimento dei principi nutritivi che contiene il chilo. Intestino crasso : trasformazione in feci dei residui non assorbibili degli alimenti
  3. 3. Digestione dei lipidi assunti con la dieta La digestione dei lipidi è un processo che è reso complicato dall’insolubilità delle molecole lipidiche nell’acqua che è il mezzo naturale in cui operano gli enzimi , tutti di natura proteica e quindi costituiti da molecole idrofiliche. Quindi oltre alle forze meccaniche , agli enzimi interviene un altro importante fattore : agenti emulsionanti
  4. 4. Cosa sono gli enzimi? Gli enzimi sono proteine che svolgono un ruolo essenziale nella demolizione e nella costruzione di sostanze organiche. Gli enzimi sono CATALIZZATORI biochimici, ossia sono in grado di aumentare la velocità delle reazioni chimiche. Grazie ad essi nelle cellule possono svolgersi reazioni che altrimenti richiederebbero condizioni di temperatura o pH non compatibili con il nostro organismo. Ciascuno dei numerosissimi enzimi presenti nelle nostre cellule è specializzato in un singolo tipo di reazione ed è specifico per una determinata molecola, chiamato substrato.
  5. 5. Lipasi <ul><li>Le dimensioni delle molecole proteiche, glucidiche e anche lipidiche sono molto grandi. Pertanto tutti i principi nutritivi devono essere scissi in composti più semplici dagli enzimi dall’apparato digerente. </li></ul>Gli enzimi digestivi agiscono selettivamente su un solo substrato, dal quale solitamente prende il nome . Amilasi : scindono molecole di amido in molecole di glucosio Proteasi : scindono le proteine in amminoacidi Lipasi : scindono i legami esteri dei trigliceridi con liberazione di acidi grassi liberi
  6. 6. Lipasi trigliceride monogliceride 2 acidi grassi liberi
  7. 7. Digestione dei lipidi Cavità orale : masticazione e insalivazione alimenti  bolo Faringe ed esofago: deglutizione che fa progredire il bolo fino allo stomaco Stomaco: elaborazione meccanica degli alimenti (robusta muscolatura liscia) e processi chimico-enzimatici (succo gastrico) che trasformano il bolo in chimo. Intestino tenue : definitiva digestione enzimatica e il chimo  chilo. Nel duodeno la digestione chimica avviene grazie al succo pancreatico e alla bile che confluiscono in questo tratto intestinale. Segue il processo di assorbimento dei principi nutritivi che contiene il chilo. Intestino crasso : trasformazione in feci dei residui non assorbibili degli alimenti
  8. 8. Lipasi gastrica <ul><li>La prima lipasi si trova nel succo gastrico prodotto dalle ghiandole dello stomaco  “lipasi gastrica” che si distingue dalle altre lipasi in quanto agisce a pH acido. </li></ul><ul><li>pH nello stomaco : da 1 a 3 </li></ul>Nell’adulto idrolizza circa il 10-30% dei trigliceridi, mentre il suo ruolo è più importante per la digestione dei grassi nel lattante, perché alla nascita la lipasi pancreatica è poca attiva.
  9. 9. Cavità orale : masticazione e insalivazione alimenti  bolo Faringe ed esofago: deglutizione che fa progredire il bolo fino allo stomaco Stomaco : elaborazione meccanica degli alimenti (robusta muscolatura liscia) e processi chimico-enzimatici (succo gastrico) che trasformano il bolo in chimo. Intestino tenue : definitiva digestione enzimatica e il chimo  chilo. Nel duodeno la digestione chimica avviene grazie al succo pancreatico e alla bile che confluiscono in questo tratto intestinale. Segue il processo di assorbimento dei principi nutritivi che contiene il chilo . Intestino crasso : trasformazione in feci dei residui non assorbibili degli alimenti
  10. 10. Lipasi pancreatica <ul><li>Nell’intestino tenue la digestione chimica dei lipidi avviene grazie alla lipasi pancreatica. La lipasi pancreatica è contenuta nel succo pancreatico che dal pancreas dove viene sintetizzato viene riversato nel duodeno . </li></ul><ul><li>Agisce a pH neutro (pH nell’intestino è 7,4) </li></ul><ul><li>La secrezione del succo pancreatico è dovuto alla stimolazione di tipo ormonale. Infatti il chimo proveniente dallo stomaco stimola nel duodeno il rilascio di colecistochinina –pancreozima e di secretina che inducono le ghiandole pancreatiche a secernere il succo. </li></ul>
  11. 11. La lipasi pancreatica scinde i trigliceridi in monogliceridi e in acidi grassi . MONOGLICERIDI E ACIDI GRASSI TRIGLICERIDI LIPASI
  12. 12. FOSFOLIPIDI Sono costituiti una molecola di glicerolo e oltre agli acidi grassi contengono un gruppo polare, l’acido fosforico ACIDO GRASSO ACIDO GRASSO ACIDO FOSFORICO
  13. 13. Nel succo pancreatico è presente anche la fosfolipasi pancreatica (FOSFOLIPASI A 2 ) che scinde dal fosfolipide una molecola di acido grasso in posizione 2 . FOSFOLIPIDI LISOFOSFOLIPIDI ACIDO GRASSO
  14. 14. COLESTEROLO H Colesterolo Estere del colesterolo
  15. 15. Nel succo pancreatico è presente anche la Colesterolo esterasi ESTERE DEL COLESTEROLO COLESTEROLO ACIDO GRASSO
  16. 16. <ul><li>La scissione delle molecole lipidiche alimentari ad opera delle lipasi può avvenire in maniera ottimale solo se i lipidi si trovano in forma di fine emulsione, poiché l’enzima può operare solo all’interfaccia tra gocciole lipidiche e il mezzo acquoso in cui sono disperse. </li></ul>Quando la bile non giunge all’intestino, gran parte dei grassi introdotti con l’alimentazione passa nelle feci in forma non digerita (steatorrea). Nel duodeno oltre al succo gastrico viene riversato anche la Bile La bile un liquido vischioso, di colore giallo verdastro, amaro e alcalino; è composto da acqua, sali biliari, colesterolo, mucina e bilirubina. Svolge le seguenti funzioni: • neutralizza l'acidità del succo gastrico, creando così l'ambiente adatto all'azione della lipasi gastrica; • stimola i movimenti peristaltici dell'intestino; • emulsiona, grazie ai sali biliari, gran parte dei grassi, suddividendoli in goccioline piccolissime e rendendoli, in tal modo, facilmente attaccabili dalla lipasi; forma poi, con gli acidi grassi liberati, dei complessi idrosolubili facilmente assimilabili.
  17. 17. La presenza di gruppi carbossilici e ossidrilici nella molecola dei Sali biliari conferisce a loro un caratteristica anfipatica e li rende potenti tensioattivi. Essi grazie a questa caratteristica determinano la dispersione dei lipidi in una soluzione acquosa di minutissime goccioline (azione emulsionante) .
  18. 18. Il “core”lipidico è inaccessibile alle lipasi Lipasi Goccia di grasso SALI BILIARI GOCCIOLINE SALI BILIARI
  19. 19. Gli epatociti produco 2 acidi biliari primari Acido Colico e acido Chenodesossicolico che derivano entrambi dal colesterolo . Da questi derivano numerosi analoghi che si formano dopo il loro passaggio nell’intestino (acidi biliari secondari). Nell’ambiente alcalino della bile formano in gran parte Sali solubili di potassio e di sodio: i Sali biliari.
  20. 20. L’insieme dei processi demolitivi dei trigliceridi fa sì che , nel procedere dal duodeno al digiuno, i lipidi si trasformano in una sospensione di finissimi aggregati dette MICELLE MISTE . Nelle micelle miste sono costituite da acidi biliari, molecole di monogliceridi, fosfolipidi e degli acidi grassi si trovano tutte orientate radialmente rispetto al centro dell’aggregato , con la loro parte polare rivolto verso l’esterno e quello apolare (catena idrocarburica idrofoba) rivolto verso l’interno. Fase micellare finemente emulsionata Sali biliari Monogliceridi Acidi grassi Fosfolipidi Colesterolo Fanno eccezione gli acidi grassi a media e corta catena idrocarburica (<C10) che essendo più idrofili non entrano a far parte delle micelle e rimangono nel mezzo acquoso. Stomaco Duodeno Digiuno Fase oleosa Fase emulsionata
  21. 21. <ul><li>Gli acidi e i Sali biliari restano legati ai lipidi finchè questi non vengono assorbiti; poi si rendono liberi e vengono essi stessi riassorbiti nell’ileo. </li></ul><ul><li>Passati così nel sangue portale , essi ritornano al fegato, dove vengono recuperati dagli epatociti e successivamente verranno di nuovo secreti nella bile. Si stabilisce così un circolo entero-epatico degli acidi biliari. </li></ul><ul><li>La frazione che non viene riassorbita viene eliminata con le feci. </li></ul>

×