Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Master UniTuscia-Gruppo Hopi

907 views

Published on

Sapori d'Italia, sapori del mondo

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Master UniTuscia-Gruppo Hopi

  1. 2. <ul><li>Temi di cultura generale e gastronomica per l’apprendimento dell’italiano come L2 </li></ul>Sapori d'Italia, sapori dal mondo PRESENTA:
  2. 3. Perché la cucina? <ul><li>Cucina è sinonimo di italianità e l’alimentarsi è un bisogno primario umano; quel che ruota intorno al momento conviviale diviene quindi uno dei momenti in cui la comunicazione si fa più viva ed efficace. </li></ul>Maccarone, m’hai provocato e io adesso ti distruggo, … io me te magno!!!
  3. 4. <ul><li>Ragazzi delle scuole superiori (16-18 anni) o anche studenti universitari che studiano l'Italiano come L2 e sono in possesso di competenze del livello B1del QCER. </li></ul>I destinatari La loro distanza fisica non è importante in quanto non sono previste attività in presenza.
  4. 5. <ul><li>creare attorno ad un interesse collettivo (il cibo) una rete di confronti tra la cultura italiana, gli usi, i costumi regionali e nazionali e le culture le tradizioni dei luoghi di provenienza degli studenti </li></ul><ul><li>creare un percorso di apprendimento online che faciliti l’approccio dello studente straniero alla lingua e alla cultura italiana e lo aiuti a consolidare le sue abilità di base </li></ul>Obiettivi progettuali
  5. 6. <ul><li>I contenuti sono finalizzati all’arricchimento delle conoscenze culturali, e allo sviluppo di abilità procedurali e di competenze linguistiche passive e attive relativamente alla lingua L2. </li></ul>I contenuti Le attività proposte seguono uno sviluppo modulare sequenziale ( Learning by doing ). Il tutto circoscritto ad un preciso ambito: la cucina.
  6. 7. <ul><li>È stata creata una piattaforma moodle, articolata in 2 aree, una destinata agli studenti, l’altra ai docenti. </li></ul>Realizzazione progettuale 2. Il corso per studenti è diviso in una parte destinata allo sviluppo mirato delle competenze (“Sapori d’Italia, sapori dal mondo”) e un’area libera e divertente creata come punto di incontro tra studenti e tutors.
  7. 8. LE FASI DELLA PROGETTAZIONE MACROPROGETTAZIONE E MICROPROGETTAZIONE <ul><li>La macrotipologia della didattica si ispira al supported on line learning in quanto si svolge a distanza. Le interazioni avvengono mediante la strategia del collaborative learning tra studenti e tutor e soprattutto tra gli stessi studenti in modalità online; </li></ul><ul><li>La microprogettazione di tipo direttivo sequenziale prevede : </li></ul><ul><li>un tutoriale che faciliti l’apprendimento step by step; </li></ul><ul><li>vari case studies da sottoporre all’utente, protagonista delle attività proposte; </li></ul><ul><li>attività di simulazione e applicazione delle conoscenze, finalizzato al learning by doing; </li></ul>
  8. 9. <ul><li>Il corso si articola in una decina di moduli (ciascuno è composto da 10-15 ore di lavoro) per una durata complessiva da 6 mesi a 1 anno scolastico. </li></ul>La durata
  9. 10. <ul><li>Utilizzando gli strumenti della piattaforma didattica l’utente potrà realizzare: </li></ul><ul><li>Attività di forum e chat per l’interazione orale e scritta; </li></ul><ul><li>Un glossario alimentato dai corsisti nelle varie fasi del corso; </li></ul><ul><li>Una raccolta di note linguistiche (grammatica, proverbi, modi di dire, gergo culinario, ecc.); </li></ul><ul><li>Una raccolta dei testi (ricette, ecc.) e dei materiali multimediali prodotti dai corsisti. </li></ul>“Traguardi di sviluppo”

×