Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Net Forum, LBi. Oltre le applicazioni, strategie a tutto tondo

348 views

Published on

Intervista a Chiara Zanetta e Luca Galli

Published in: Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Net Forum, LBi. Oltre le applicazioni, strategie a tutto tondo

  1. 1. Coverstory Mobile Communication LBi Oltre le applicazioni, strategie a tutto tondo L’agenzia, tra i primi player a livello internazionale, riscontra ancora poca chiarezza nei piani dei clienti rispetto a obiettivi, impianto e budget da destinare a operazioni di comunicazione su mobile. Ecco perché sceglie di proporsi come consulente in grado di integrare correttamente i nuovi device nel complesso delle attività di marketing e business delle aziende investitrici I l mobile rappresenta il futuro di internet e dell’advertising. Tutti se ne stanno accorgendo e diverse aziende si stanno già muovendo in tal senso. Tra queste LBi, che attraverso la voce di Chiara Zanetta, marketing services director di LBi Italia, e Luca Galli, client partner di LBi Italia, racconta come l’agenzia si sta muovendo in questo ambito: «Le novità in LBi nascono dai progetti che sviluppiamo per i nostri clienti, non certo dalle tecnologie in quanto tali o dai singoli servizi disponibili. In queste ultime settimane per esempio stiamo lanciando a livello globale PhotoHopping, un’app Android per Sony Mobile che permette di condividere in tempo reale le immagini dei partecipanti a una specifica iniziativa e combina musica e foto all’interno di tour creati dalle persone. Nella medesima app sono state anche integrate le Api (Application Programming Interface, ndr) di Instagram, estendendo l’audience agli attuali 80 milioni di iscritti al network. PhotoHopping è parte di un program- Quali sono i settori merceologici che si mostrano più recettivi al mobile? ma molto ricco e ambizioso di branded content, focalizzato sulla necessità di far scoprire le caratteristiche e le capacità dei modelli Sony Xperia in un mercato estremamente competitivo come quello degli smartphone di fascia alta. Tra i progetti nati in Italia, invece, resta sicuramente un caso di grande successo l’app ideata da LBi per Lavazza all’interno della sponsorizzazione per i tornei di tennis di Wimbledon. L’applicazione, in questo caso un’app nativa iOS, ha permesso alle persone che componevano la “coda” fuori dai cancelli del green e a chi seguiva i match da casa di trasformare l’attesa in un’esperienza divertente e condivisa, nel quadro di un progetto web, social e mobile intitolato appunto “The Queue”, la coda. Sulla scorta di esperienze progettuali così innovative che ci vedono sempre più spesso protagonisti, LBi Group ha recentemente nominato un responsabile a livello globale per tutte le iniziative mobile based, con sede a Londra, ma coinvolto attivamente anche sui clienti italiani». Ragionando in termini di merceologie tradizionali, i settori più attenti e recettivi rispetto all’adv su mobile sono secondo noi diversi, ma rispecchiano tutti in generale l’aumento della propensione agli acquisti online. Per citare alcuni tra i settori certamente più attivi, il ticketing e i daily deals, l’abbigliamento, il travel, il settore dell’intrattenimento in generale. Quali le soluzioni preferite dai clienti? Finalmente negli ultimi mesi stiamo riscontrando nei clienti un approccio più maturo e critico rispetto all’intera questione mobile. Il tema non è più solo la realizzazione di un’app a tutti i costi, fenomeno talvolta spinto anche da noi agenzie e fornitori di soluzioni un po’ troppo smaniosi di offrire una risposta nel più breve tempo possibile. Il problema non è neppure l’app nativa in sé, in termini di modello o tecnolo2 Luca Galli Chiara Zanetta gia. Il punto è invece la mancanza di una strategia mobile definita, o anche semplicemente della chiarezza necessaria rispetto a obiettivi, impianto e budget. In questo senso noi operatori oggi siamo chiamati sempre più di frequente in aiuto dei clienti, per valutare nella fase iniziale del progetto non solo come procedere dal punto di vista dell’approccio allo sviluppo, ma anche in vesti di consulenti per valutare e suggerire come collocare l’iniziativa dal punto di vista delle strategie di marketing, di comunicazione e di business delle aziende clienti. Come si svilupperà secondo voi il mobile nei prossimi anni? Dal punto di vista del marketing ci aspettiamo un deciso incremento dello sviluppo e dell’utilizzo del mobile. I dati fotografano un andamento in crescita, sia in termini di fruizione sia di adv spending, e già oggi Google ci dice che in Italia oltre il 10% delle ricerche vengono effettuate da un device mobile.

×