Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Testare, Misurare, Ottimizzare

1,029 views

Published on

Alcuni concetti chiave preparati per The Startup Training, il percorso professionale organizzato da CRIOS - Università Bocconi, con LSM Italia e The Doers.

Published in: Business

Testare, Misurare, Ottimizzare

  1. 1. Testare, Misurare, Ottimizzare L’importanza dei test A/B e Multi-variati A cura di Leonardo Bellini, DigitalMarketingLab.it
  2. 2. Cos’è l’A/B testing Metodo scientifico per confrontare 2 versioni differenti e stabilire quella che performa meglio
  3. 3. Dove si applica l’A/B Testing • Metodo per comparare 2 versioni di una pagina web o di una Web App rispetto ad uno specifico obiettivo e parametro di valutazione • Puoi paragonare tutto. Alcuni esempi: • 2 subject di una newsletter o di una DEM • 2 titoli per un Blog post • 2 immagini banner di una campagna pubblicitaria • La collocazione di un’immagine o di un form in una landing page • I contenuti di 2 web page • L’interfaccia di 2 mobile app • L’efficacia di 2 hashtag in un social post • .....
  4. 4. Perché testare • TIMITI: • Try it • Measure it • Tweak it (Jim Sterne – Digital Analytics Association Founder)
  5. 5. Processo di ottimizzazione
  6. 6. 4 stadi del processo di misurazione
  7. 7. Quando usare gli Split A/B test
  8. 8. Cosa testare • Possiamo testare e comparare di tutto, dal copy alle immagini, alle landing page, al numero dei campi di un form per verificarne l’effetto sul tasso di iscrizione fino alla scheda prodotto di un sito di ecommerce o mobile friendly. Possiamo adottare un approccio A/B testing per esempio per: • comparare 2 o più subject della nostra newsletter • comparare il contenuto di una pagina web (ecommerce, landing page, Form Contatti etc.) • comparare 2 annunci testuali su AdWords • uno o più elementi della nostra campagna di social advertising
  9. 9. Analisi Titolo Post con CoSchedule Headline Analyzer Social Media per Startup
  10. 10. Testare l’efficacia di un titolo di un Post http://coschedule.com/headline-analyzer
  11. 11. 4 parametri da considerare • parole comuni: favoriscono la leggibilità del titolo (dal 20 al 30%) • parole non comuni: conferiscono maggiore sostanza al titolo (dal 10 al 20%) • Parole emozionali: fanno scattare empatia emozionale importante per far scattare il click e la condivisione (dal 10 al 15%) • Parole potenti: attirano l’attenzione e inducono all’azione (Almeno 1 parola nel titolo)
  12. 12. Analisi di un titolo con CoSchedule Headline Analyzer
  13. 13. Testare il subject di un’email con Mailchimp Social Media per Startup
  14. 14. Testare il Subject di un’email con Mailchimp • Per chi usa una piattaforma di email marketing come Mailchimp avrà provato almeno una volta a creare un A/B test per ottimizzare il soggetto della propria neewsletter. In questo caso i fattori determinanti sono, oltre al soggetto dell’email: • From (Email) • Mittente (Nome) • Giorno e orario dell’invio • Con Mailchimp è possibile effettuare dei Test multipli considerando più combinazioni di questi fattori.
  15. 15. Cosa vorresti testare?
  16. 16. Definisci il criterio di valutazione per assegnare il vincitore • Una volta che avete scelto quale fattore desiderate testare devote decidere quale criterio considerare per stabilire quale combinazione risulta vincente. • Oltre al tasso di apertura potreste considerare Click rate o altri fattori come il ricavo totale (se state tracciando le conversioni sul sito).
  17. 17. Un caso reale • Comparazione di 2 subject per invio di una email promozionale Nel 2° subject ho inserito un fattore di urgenza e di scarsitàche ha funzionato sia in termini di tasso di apertura che in termini di click rate.
  18. 18. Content Experiments con GA Social Media per Startup
  19. 19. Content Experimentscon GA Definisci un obiettivo per il tuo sperimento Il 1° passo è definire e scegliere un obiettivo per l’esperimento. Puoi stabilire una soglia raggiunta la quale l’esperimento ha termine. Nell’immagine qui sotto ho scelto un obettivo e stabilito una percentuale di traffico su cui effettuare il mio A/B test.
  20. 20. Confronta due contenuti Puoi aggiungere N varianti In questo caso creo 2 pagine alternative: una è la pagina originale, l’altra è la variante 1. Posso creare più varianti.
  21. 21. Inserisci il codice dell’esperimento Una volta impostato l’esperimento devo copiare e incollare nella pagina (nell’header) il codice di tracciamento che mi fornisce Google.
  22. 22. Testare FB Ads con AdEspresso Social Media per Startup
  23. 23. Testare l’incidenza dei parametri di targeting per FB Ads • Sto utilizzando AdEpresso.com, la Startup online cofondata da Massimo Chieruzzi che permette di gestire e ottimizzare al meglio le campagne Facebook. • Al momento della creazione di una campagna potete decidere quali parametri desiderare comparare. • Potreste per esempio valutare l’efficacia della opzioni di targeting come: • fascia di età • location • lingua • interessi • Livello di istruzione
  24. 24. Cosa vuoi testare?
  25. 25. Scelgo alcuni criteri da confrontare
  26. 26. Confronto prestazioni in base agli interessi • Confronto in che modo la variabile di targeting “interessi” ha influito sui risultati
  27. 27. Confronto prestazioni 2 campagne Facebook
  28. 28. Conclusioni • Vi ho mostrato solo alcuni esempi in cui è non solo possibile ma anzi auspicabile applicare l’A/B testing. • Ricordate di non prendere un campione troppo grande, di effettuare test ravvicinati per ottimizzare di volta in volta una variabile, a meno che non vogliate effettuare dei test multi-variati.

×