Corporate & CEO Blogs

1,340 views

Published on

Come classificare i Blog aziendali. e come si collocano i Corporate e i CEO Blogs. Alcuni esempi di CEO Blogs recenti, come scrivere post efficaci.

Published in: Business

Corporate & CEO Blogs

  1. 1. CEO BLOGS Leonardo Bellini leonardo@dml.it http://www.dml.it http://www.digitalmarketinglab.it Twitter: @dmlab
  2. 2. AGENDA 1. Cos’è un Corporate e un CEO Blog 2. Alcuni esempi da guardare 3. Configurazione e Planning 4. Esempi di CEO Blogs 5. Scrivere post efficaci
  3. 3. CEO BLOGS La diffusione e utilizzo dei Blog da parte dei CEO aziendali
  4. 4. Tipologie di Corporate Blog • Ci sono molti modi per classificare i blog: • Per media (photoblog, linkblog, videoblog) • Per genere (politico, media, cultura, tech, adv.) • Classificazione del Proff. Ansgar Zerfaß, (Università di Leipzig) considera 8 differenti tipi di blog
  5. 5. Una Classificazione per i Blog aziendali Una persona Più persone Company driven CEO Blog Corporate Blog Subject driven Expert Blog Topic Blog Vendor Neutral Guru Blog Industry Blog [Fonte: Lewis PR, Marzo 2007]
  6. 6. CEO Blog • Secondo NewPr Wiki, ecco alcuni CEO Blog: (276 names @ September 4, 2007 ) tra cui: • Richard Edelman, President & CEO, Edelman - blogging since September 29, 2004 • Frank Gens, Senior Vice President - Research, IDC • Bob Lutz, Vice Chairman, General Motors Corporation - blogging since January 5, 2005 • Jonathan Schwartz, COO, Sun Microsystems - blogging since June 28, 2004 • Mena Trott, Co-founder and President, Six Apart - blogging since April 3, 2001 • http://michaelhyatt.blogs.com/fromwhereisit/
  7. 7. CEO blogCEO blog Expert blogExpert blog Guru blogGuru blog Corporate blogCorporate blog Topic blogTopic blog Industry blogIndustry blog O N E PERSO NO N E PERSO N M ULTIPLEM ULTIPLE PEO PLEPEO PLE CO M PAN YCO M PAN Y DRIVENDRIVEN SUBJECTSUBJECT DRIVENDRIVEN VEN DO RVEN DO R DRIVENDRIVEN
  8. 8. Caratteristiche dei CEO Blog • Sono tra i più comuni della categoria Blog aziendali • È spesso usato per elevare il profilo dell’autore e spesso per esaltarne la fama • I Ceo offrono la prospettiva e la visione sul futuro dell’azienda • Possono parlare anche di eventi e della loro vita personale • Affrontano temi di natura sociale oltre che economica • Possono innalzare la percezione che l’azienda stia abbracciando l’apertura e la trasparenza e che desidera dialogare con i propri clienti e appassionati
  9. 9. CEO blogCEO blog Expert blogExpert blog Guru blogGuru blog Corporate blogCorporate blog Topic blogTopic blog Industry blogIndustry blog O N E PERSO NO N E PERSO N M ULTIPLEM ULTIPLE PEO PLEPEO PLE CO M PAN YCO M PAN Y DRIVENDRIVEN SUBJECTSUBJECT DRIVENDRIVEN VEN DO RVEN DO R DRIVENDRIVEN
  10. 10. Caratteristiche di un company Blog • Un company blog gestito da un gruppo di impiegati con background differente, spesso volontari entusiastici. • Godono di un ampio grado di libertà e generalmente parlano di tutto, dal lancio di nuovi prodotti ai party aziendali • Il tono è tipicamente conversazionale • Un company blog è un buon luogo dove assaggiare per un esterno il gusto della cultura della azienda Altri esempi: • Next Big thing di EDS • Wharton Business School Blog • Bovine Bluge di Stonyfield Farm
  11. 11. Il Blog della Wharton Business School • Blog dedicato alle ammissioni all’MBA • Descrive tutte le iniziative e le novità di formazione, anche online • Attività degli studenti e degli alunni del Master • Calendari e scadenze per le ammissioni
  12. 12. Duck-side il blog di Mandarina Duck
  13. 13. Untitl.ed, il blog di Untitled Editori
  14. 14. Company Blog – Collective Conversation di Hill & Knowlton http://blogs.hillandknowlton.com/blogs/
  15. 15. CEO blogCEO blog Expert blogExpert blog Guru blogGuru blog Corporate blogCorporate blog Topic blogTopic blog Industry blogIndustry blog O N E PERSO NO N E PERSO N M ULTIPLEM ULTIPLE PEO PLEPEO PLE CO M PAN YCO M PAN Y DRIVENDRIVEN SUBJECTSUBJECT DRIVENDRIVEN VEN DO RVEN DO R DRIVENDRIVEN
  16. 16. Caratteristiche di un Expert Blog • Un Expert blog è guidato da un singolo impiegato che è desidera proporsi come un esperto di una determinata area. • Può essere di una specifica linea di prodotto oppure di un campo più esteso, che tocca tutta l’azienda • I lettori apprezzano un blog tenuto da un esperto per la profondità e l’acume della conoscenza e dei ragionamenti • Spesso è un guru tecnologico o un evangelista, o un product marketer
  17. 17. CEO blogCEO blog Expert blogExpert blog Guru blogGuru blog Corporate blogCorporate blog Topic blogTopic blog Industry blogIndustry blog O N E PERSO NO N E PERSO N M ULTIPLEM ULTIPLE PEO PLEPEO PLE CO M PAN YCO M PAN Y DRIVENDRIVEN SUBJECTSUBJECT DRIVENDRIVEN VEN DO RVEN DO R DRIVENDRIVEN
  18. 18. Caratteristiche di un Topic Blog • Un topic blog è focalizzato ancora su un singolo soggetto come un prodotto o un particolare area di competenza, ma è alimentato e gestito da un gruppo di dipendenti. • A differenza dell’expert blog, si dà maggiore importanza al numero degli interventi ed alla quantità dei volumi prodotti più che alla qualità • Compete e si propone come una fonte completa di notizie e informazoni per l’argomento specifico che tratta. • Il Blog di QuickBoooks.com offre informazioni sul software di contabilità aziendale e fiscale di Intuit ed è scritto da persone del team di progetto e sviluppo • Per i clienti ed utilizzatori del sw è possibile fare domande ed interagire tra loro
  19. 19. CEO blogCEO blog Expert blogExpert blog Guru blogGuru blog Corporate blogCorporate blog Topic blogTopic blog Industry blogIndustry blog O N E PERSO NO N E PERSO N M ULTIPLEM ULTIPLE PEO PLEPEO PLE CO M PAN YCO M PAN Y DRIVENDRIVEN SUBJECTSUBJECT DRIVENDRIVEN VEN DO RVEN DO R DRIVENDRIVEN
  20. 20. Guru Blog – Il Blog di Seth Godin http://sethgodin.typepad.com/
  21. 21. Caratteristiche di un Guru Blog • A guru blog è essenzialmente il blog di un esperto che non scrive con il cappello aziendale ma personale. • Questi blog possono spuntare e venire alla luce all’interno delle aziende in cui: • non è stata definita ancora una chiara politica e strategia di blogging aziendale • un’azienda assume un consulente o un esperto che ha già un blog. • In alcuni casi le aziende deliberatamente scelgono di configurare blog senza il brand aziendale. • Vi sono molti blogger che dichiarano la propria indipendenza anche se sono pagati da un’azienda per bloggare. I guru blog bloggano durante il loro proprio tempo, senza inviti o compensi economici.
  22. 22. CEO blogCEO blog Expert blogExpert blog Guru blogGuru blog Corporate blogCorporate blog Topic blogTopic blog Industry blogIndustry blog O N E PERSO NO N E PERSO N M ULTIPLEM ULTIPLE PEO PLEPEO PLE CO M PAN YCO M PAN Y DRIVENDRIVEN SUBJECTSUBJECT DRIVENDRIVEN VEN DO RVEN DO R DRIVENDRIVEN
  23. 23. Caratteristiche di un Industry Blog • Un industry blog è più o meno come un topic Blog con la differenza sostanziale che è scritto da più persone, per esempio impiegati provenienti da aziende diverse, consulenti e free-lance, organizzazioni no-profit e giornalisti. • Un industry blog si pone come obiettivo quello di diventare una fermata obbligata, con news ed info per coloro interessati a seguire un certo tipo di mercato e di settore industriale. • A differenza di un Topic blog è neutrale rispetto ai vendor.
  24. 24. • CEO: “Cos’è questo Blog e cosa può fare per noi?” • Marketing Manager: “Beh, potrebbe migliorare la nostra capacità d interagire con il nostro target, tra le altre cose..” • CEO: “Questo non mi dice niente. Porta a qualche nuovo prospect di vendita? La nostra reputazione aumenterà? Quali sono i rischi correlati? • Marketing Manager : “Questo dipende da molti fattori.. Se noi..”. • CEO: “Non mi hai convinto; ritorna quando hai in mano un business case o quando un nostro concorrente inizia a bloggare.” Occorre un’analisi costi-benefici To Blog or not to blog?
  25. 25. 10 Benefici di Business.. 1. Search Engine Marketing 2. Direct Communications 3. Brand Building 4. Competitive Differentiation 5. Relational Marketing 6. Exploit the Niches 7. Media & Public Relations 8. Position You as an Expert 9. Reputation Management 10. Low Cost Gary Bourgeault April 28, 2006
  26. 26. 26 Fattori limitanti l’uso dei Blog
  27. 27. In realtà una valutazione è difficile.. Perché: • Il blog rappresenta un oggetto assolutamente nuovo, il primo vero canale one-to-many e interattivo che le aziende abbiano avuto per relazionarsi con la propria audience • Vi sono molte tipologie di blog, ciascuno con le proprie caratteristiche, obiettivi, audience e finalità •Quali sono i benefici che ciascun tipo di blog potrebbe apportare alla nostra azienda? • E quali sono i requisiti per tale tipo di blog? •Potrei ottenere gli stessi benefici in altro modo? 3 Domande:
  28. 28. Misurare il Business Value per un Corporate Blog
  29. 29. Un processo per il Corporate blogging 2. Determina i requisiti 4.Aggiusta i fattori di successo non influenzabili 1. Identifica i possibili benefici 3.Valuta le alternative
  30. 30. La ruota del valore per i Business blog
  31. 31. La creazione del valore per funzione aziendale • Human resource management: • Crea morale e spirito di squadra • Favorisce il reclutamento • Customer relationship management: • Incrementare la conoscenza dei clienti • Creare un senso di community con i clienti • Marketing: • Incrementare la reputazione • Favorire il messaging • Favorire il SEO • Vendite: • Lead generation • Incremento dell’efficienza nelle vendite • Public Relation: • Online media coverage • Lobbying • networking
  32. 32. Creare Business value per un Company Blog • L’impatto che un Blog aziendale può avere per ciascuno di questi obiettivi può essere molto diverso • Tale impatto dipende anche dalla tipologia di Blog • indagine condotta da LewisPR su un panel composto da alcuni esperti di Blog Europei • un Company Blog favorisce la reputazione e il reclutamento
  33. 33. Creare Business value per un CEO Blog • L’impatto che un Blog aziendale può avere per ciascuno di questi obiettivi può essere molto diverso • Tale impatto dipende anche dalla tipologia di Blog • indagine condotta da LewisPR su un panel composto da alcuni esperti di Blog Europei • un CEO Blog favorisce la reputazione il netwoking ed il SEO Networking, Reputation, SEO
  34. 34. Creare Business value per un Expert e topic Blog Expert Blog Topic Blog Networking, Insight, Community Networking, Insight, Community
  35. 35. Creare valore con un Guru Blog e Industry Blog Lobbying, Networking Lobbying, Networking Guru Blog Industry Blog
  36. 36. 2. Determinare i requisiti per il Corporate Blogging • Come convincere le persone, manager, professionisti a dedicare parte del loro tempo a leggere il tuo blog aziendale? • Come emergere e distinguersi dalla massa della blogosfera? La chiave è: • offrire contenuti di assoluto valore e di qualità per la tua target audience in maniera continuativa • Writing ability: capacità di intrattenere, incuriosire, anche far riflettere; richiede un po’ di attitudine • Time: scrivere contenuti di qualità richiede molto tempo, così come leggere gli altri blog e partecipare alla conversazione collettiva • Knowledge: Un corporate blogger deve essere informato sui fatti relativi alla sua azienda ed al settore di riferimento. Difficile da demandare all’esterno.
  37. 37. Quali skill possono dare in outsourcing? • Posso ingaggiare scrittori valenti (magari Blogger famosi) per scrivere sul mio Blog aziendale • I costi non saranno bassi: • gli scrittori di qualità costano • Costi aggiuntivi per la comunicazione e la gestione del processo di approvazione Dare in outsourcing l’aggiornamento del Blog non farà ridurre i costi di gestione
  38. 38. Tempi e Costi necessari per aggiornare un Corporate Blog Tipologia di Blog Min. Ore/settimana Costo per Tipo di figura CEO Blog 5 Company executive Company Blog 10 Professional Expert Blog 25 Senior Professional Topic Blog 40 Senior Professional Guru Blog 5 manager Industry Blog 5 Senior Professional Fonte: Lewis Pr
  39. 39. 3. Valuta le alternative HRM Esempi di alternative Morale Benefit finanziari, attività sociali recruitment Annunci pubblicitari, Job Portal, società di ricerca personale CRM Esempi di alternative Customer insight Focus Group, ricerche di mercato Community building Forum, Portali utente, eventi per gli utenti Marketing Esempi di alternative Reputation Branding, Social corporate responsibility Search engine optimization Natural link building, viral marketing Vendite Esempi di alternative Lead generation Telemarketing, eventi, fiere di settore, direct marketing Sales efficiency Training personale di vendita, materiale demo, pubblicitario Public relation Esempi di alternative Media coverage Comunicati e conferenze stampa, interviste Lobbying & networking Eventi, inaugurazioni, sponsorizzazioni, siti di social networking
  40. 40. Paragonare il valore del Blog rispetto alle alternative • Solo le categorie SEO e Insight risultano competitive per il Corporate Blogging rispetto alle alternative tradizionali • per le altre il valore rispetto al costo non uguaglia i metodi classici
  41. 41. 4. Conclusioni della ricerca • I corporate blog contribuiscono a molteplici obiettivi di business di un’azienda ma quasi nessuno in particolare se misuriamo il loro impatto in termini di costo /valore • Il loro valore in termini di business risiede proprio nell’ampio spettro di obiettivi che coprono • Se il vostro obiettivo è specifico con un budget limitato non è detto che il corporate blog sia la soluzione migliore • Se invece desiderate migliorare una serie di obiettivi di business, allora il corporate Blog potrebbe fare per voi
  42. 42. CEO BLOGS EXAMPLES
  43. 43. Lo stato dell’arte – 2013 • Solo il 30% dei CEO’s Fortune 500 sono sui social media [Ricerca DOMO, 2012] • 47,4% dei CEO sono coinvolti in qualche attività sui social media [MediaBistro.com, 2013]
  44. 44. RICERCA DOMO – LUGLIO 2012
  45. 45. http://www.mediabistro.com/alltwitter/social-ceo-stats_b34975
  46. 46. I SOCIAL MEDIA PIU’ POPOLARI 1° TWITTER 2° LINKEDIN 3° FACEBOOK 4° BLOG 5° G+ IMPORTANZA VERSO COMUNICAZIONE INTERNA E DIPENDENTI
  47. 47. 6 BENEFICI PER I CEO NEL PARTECIPARE SUI SOCIAL
  48. 48. COSTRUIRE RELAZIONI MIGLIORI
  49. 49. REPUTAZIONE, VENDITE, RECRUITING
  50. 50. CEO BLOGS BENCHMARKING ANALIZZARE ALCUNI FAMOSI CEO BLOG
  51. 51. 9 BLOG A CONFRONTO Criteri di analisi •Frequenza, N° post alla settimana •Contenuti •Design •Livello di interazione •Rankings
  52. 52. CEO BLOGS ESAMINATI • George Colony, Forrester • Mark Cuban, Dallas Mavericks • Adam Goldstein, Royal Caribbean • Martha Heller, Heller Search Associates • Penny Herscher, FirstRain • Michael Hyatt, Intentional Leader • Craig Newmark, the Craig’s List • Bill Marriott, Marriott Hotels • Thom Rainer, Lifeway Christian Resources
  53. 53. • Frequency- < 1 • Content- 5 • Design- 3 • Interaction- 3 Rankings • Alexa- 19,154 (ww), 9,571(US) • Compete- nd • Google- 6 • Opensite Explorer: 85 http://blogs.forrester.com/george_colony
  54. 54. Frequency- 2 Content- 4 Design- 2 Interaction- 1 Rankings Alexa- 80,633 (ww), 33,847 (US) Compete- 259,458 Google- 6 Opensite Explorer: 86 http://blogmaverick.com/
  55. 55. http://www.royalcaribbean.com/connect/blog/ Frequency- 3 Content- 5 Design- 5 Interaction- 5 Rankings Alexa- 677,360 (ww), 176,935 (US) Compete- 28,107 Google- 5 Opensite Explorer- 39
  56. 56. • Frequency- < 1 • Content- 5 • Design- 3 • Interaction- 3 Rankings • Alexa- 19,154 (ww), 9,571(US) • Compete- nd • Google- 6 • Opensite Explorer: 85 http://blog.hellersearch.com/blog
  57. 57. http://pennyherscher.blogspot.it/ Frequency- 1 Content- 3 Design- 2 Interaction- 1 Rankings Alexa- 8,663,350 Compete- nd Google- 5 Opensite Explorer- 54
  58. 58. http://michaelhyatt.com/ Frequency- 7 Content- 5 Design- 4 Interaction- 5 Rankings Alexa- 18,016 (ww), 6,549 (US) Compete- 41,426 Google- 5 Opensite Explorer- 81
  59. 59. http://craigconnects.org/blog Frequency- 2 Content-4 Design- 5 Interaction-1 Rankings Alexa- 364,057 (ww), 76,116 (US) Compete- 33,892 Google- 6 Opensite Explorer- 61
  60. 60. Frequency- 3 Content- 3 Design- 3 Interaction- 1 Rankings Alexa- 1,789 (ww), 444 (US) Compete- nd Google- 7 Opensite Explorer- 45 http://blogs.marriott.com/
  61. 61. Frequency- 7 Content- 4 Design- 5 Interaction- 5 Rankings Alexa- 527,774 (ww), 93,961 (US) Compete- 90,285 Google- 4 Opensite Explorer- 48 http://thomrainer.com/
  62. 62. EXECUTIVE WP THEMES
  63. 63. http://themes.contempographicdesign.com/?theme=executive
  64. 64. http://my.studiopress.com/themes/executive/#demo-full
  65. 65. SCRIVERE POST EFFICACI
  66. 66. Il Contenuto è il re Quando sono utili e unici per i lettori? LA REGOLA BASE è SCRIVERE Post UTILI E UNICI PER I VOSTRI LETTORI
  67. 67. Quando i contenuti sono utili? Chiedetelo ai vostri lettori o ai vostri potenziali lettori •Invitateli a rispondere ai vostri sondaggi oppure a darvi dei feedback •Analizzate le keyword con le quali sono arrivati al vostro blog. • Se non avete ancora un blog analizzate i commenti dei blog che trattano argomenti simili al vostro, i forum, i newsgroup, oppure intervistate i vostri clienti
  68. 68. Rendere i vostri contenuti unici Quando sarete riusciti a farli distinguere e preferire a quelli degli altri blog simili al vostro. Come ? Scrivendo con una voce e uno stile diverso. Ad es. se gli altri scrivono i post come fossero delle news voi scrivete come fossero vostre opinioni. Se gli altri scrivono di un argomento- nicchia voi scegliete una sotto- nicchia.
  69. 69. Post su temi professionali Scrivete in generale su argomenti di vostra pertinenza, su cui siete competenti In tal modo troverete facilmente spunti e occasioni per postare Rafforzerete la vostra reputazione e visibilità grazie alla discussione che tali post potranno generare tra i professionisti
  70. 70. Spunti per scrivere un Post professionale Un post può fare riferimento o trarre spunto da una notizia (es. pubblicazione di un Decreto legge), ma dovrebbe approfondire l’argomento, riportando il pensiero, il commento personale ed originale dell’Autore
  71. 71. Oltre la notizia • Il Post deve offrire cioè al lettore qualcosa in più della semplice notizia. • Deve esprimere il commento personale e originale dell’autore - Blogger
  72. 72. Ripresa di argomenti già trattati Potete anche riprendere alcuni dei temi trattati negli articoli pubblicati all’interno di una delle riviste professionali di WKI, così come altri generi di pubblicazioni. Non copiate parti di articoli nei Post! I post devono essere scritti con uno stile e linguaggio molto più diretto e personale I post sono più brevi e meno rigorosi
  73. 73. 7 Suggerimenti per i blogger 1. Contenuti da scorrere velocemente 2. Titoli efficaci 3. Righe e paragrafi iniziali efficaci 4. Lunghezza dei post 5. Frequenza dei post 6. Post “granulari” 7. Scegliere il tipo di post
  74. 74. Contenuti scansionabili Aiutate i vostri lettori a scansionare e scremare i contenuti del vostro post
  75. 75. Scrivere Titoli efficaci, perché ? Aiutano a: 1.Catturare l’attenzione nelle ricerche sui Motori di ricerca 2.Catturare l’attenzione dei lettori del vostro feed RSS 3.Attirare l’attenzione dei lettori dei siti di social bookmarking 4.Aumentare la fedeltà dei lettori 5.Favorire l’ottimizzazione sui motori di ricerca
  76. 76. Titoli efficaci, come? Titoli corti: i titoli devono essere corti (non oltre i 40 caratteri), semplici e facili da capire. Spingete il lettore a leggere almeno la prima riga del post. Dedicate del tempo a scrivere i titoli e considerateli una mini- pubblicità per il vostro lavoro Senza titolo, Kandinsky
  77. 77. Titoli efficaci, come? Catturare l’attenzione, ma: non fate false promesse Non usate slogan, o altri facili trucchi Sono controproducenti se poi i contenuti del post disattendono alle aspettative del lettore
  78. 78. Titoli efficaci, come? aiutare il lettore a capire subito cosa andrà a leggere lo aiuta a decidere e a scegliere se leggere Titoli descrittivi
  79. 79. Titoli efficaci, come? Usare le parole chiave nei titoli, sia per il lettore che per i Motori di ricerca
  80. 80. Come formattare il Post Titoli e sottotitoli Elenchi puntati e numerati Formattazione (grassetto, corsivo, MAIUSCOLO, cambiate anche font, colore o stile per evidenziare le parole o i punti chiave. Il sottolineato solo per i link) Immagini (per attirare e mantenere l’attenzione, dare enfasi a concetti. Utili all’inizio dei post per invogliare alla lettura e all’interno di post lunghi per riprenderla) Bordi per delimitare le citazioni Spazi, soprattutto fra periodi e paragrafi, per aiutare la lettura Paragrafi brevi
  81. 81. Come formattare il Post – i paragrafi Dividete il post in paragrafi al fine di favorirne la leggibilità e la scansione da parte dei lettori. Il post se ben diviso è più “digeribile” per chi legge Non create paragrafi troppo corti (solamente una frase) o troppo lunghi (tutto il post in un paragrafo).
  82. 82. Come formattare il Post –i paragrafi Se il post supera i 3 paragrafi (quindi da 4 in poi), inserite un’ interruzione. Evitate grassetti e corsivi a sproposito: in grassetto solo i concetti principali, mettete in corsivo solo i riferimenti a qualcosa o qualcuno.
  83. 83. Come formattare il Post – liste Usare le liste puntate e numerate quando necessario Usare i tasti per allineare il testo solo se indispensabile, non fate uso dell’allineamento a sproposito.
  84. 84. Prime righe per incuriosire Le prime righe sono cruciali. Devono incuriosire. Leggendole l’utente decide se continuare o meno. Lo stesso vale per il primo paragrafo, o i primi paragrafi purché brevi.
  85. 85. Inserire link esterni Sono graditi link di approfondimento all’argomento trattato. Fate attenzione a linkare pagine web di bassa qualità e siti con contenuti scadenti Considerate la possibilità di linkare pagine web del Vostro sito Corporate, se solo pertinente, senza però operare alcuna forzatura
  86. 86. Qual è la lunghezza ottimale di un post? Almeno 250 parole per essere notati dai motori di ricerca, non più di 1000 parole per evitare di stancare i lettori online 750 caratteri, spazi esclusi. La dimensione massima non esiste ma si consiglia di non andare oltre i 4000 caratteri, sempre spazi esclusi
  87. 87. La lunghezza e il numero dei post Quantità di post: meglio post più brevi ma più frequenti, sia per facilitare la lettura sia perché corrispondono a maggiori occasioni per generare traffico dai feed RSS e da motori di ricerca
  88. 88. Lunghezza dei post Tema/tipo di post: oltre al tema affrontato la lunghezza varia anche per la tipologia di post che scrivete. Per una recensione il post sarà più lungo di una news.
  89. 89. Sequenza dei post Alternate: post lunghi alternati a post brevi
  90. 90. Frequenza dei post Idealmente 3 – 4 Post alla settimana Inizialmente provate a scrivere un post, anche breve, al giorno, per prendere ritmo e confidenza con lo strumento Scrivete almeno 1-2 post alla settimana
  91. 91. Non esagerate! 1.Stress del blogger: scrivere con frequenza contenuti di qualità è un impegno enorme. Postare troppo spesso può influire sulla qualità dei vostri post. 2.Stress del lettore: troppi post possono frustrare il vostro lettore che ha la sensazione di non riuscire a stare al passo con quello che scrivete, e magari si cancella dal feed RSS
  92. 92. Post granulari Evitate di scrivere post lunghissimi e noiosi su un unico tema. Dividete il post in diverse parti (grani) e pubblicate i contenuti in post sequenziali. Argomento-nicchia Categoria 1 Categoria 2 Categoria 3 Categoria 4 Categoria 5 Post Post Post Post Post Post Post Post
  93. 93. Scegliete il tipo di post Non usate sempre una sola di queste tipologie ma mixatele tra loro. 1.Istruzioni: contengono le istruzioni per fare qualcosa o per risolvere un problema. Sono tra i più popolari e ricercati 2.Informazioni: forniscono informazioni su un argomento, a volte contengono lunghe spiegazioni (sul modello di siti come Wikipedia)
  94. 94. Scegliete il tipo di post Recensioni: utili per chi sta per comprare un prodotto e cerca info sulla rete da chi l’ha già acquistato. Questi post favoriscono i commenti e hanno vita media più lunga.
  95. 95. Scegliete il tipo di post Elenchi: è uno dei modi più semplici per scrivere un post e riscuote sempre successo Può contenere: “I 10 migliori modi per..”, “7motivi per…”, “20 errori che i blogger fanno” .
  96. 96. Scegliete il tipo di post Interviste: ottimo modo per dare ai lettori l’opinione di esperti del vostro argomento-nicchia e un modo per imparare cose nuove. Non bombardate il vostro ospite con mille domande. Ne bastano un paio per ottenere risposte significative.
  97. 97. Commenti, fatti ed esperienze personali •Notizie che fanno riferimenti a fatti o esperienze personali •Notizie che suscitano commenti e considerazioni
  98. 98. Provocazioni, punti di vista originali Provocazioni, pareri personali rispetto ad una notizia (es. nuova legge approvata o in fase di discussione) e che si prestano ad essere commentati da altri lettori
  99. 99. Scrivete una serie di post Scrivere una serie di post aiuta a bloggare e a dare ai lettori una buona ragione per tornare sul vostro blog Identificare un tema e suddividetelo in una serie di post sequenziali Fate sempre riferimento e linkate tutti i post sequenziali
  100. 100. Usare le immagini L’immagine dovrebbe essere di buona qualità,chiara e non sbiadita né fatta in controluce o troppo compressa
  101. 101. Usare le immagini • I formati delle immagini che è possibile caricare sono: png, jpg, gif • Il peso massimo dell’immagine non deve superare i 60Kb. Se l’immagine che avete preparato supera questo peso per motivi particolari contattateci. Utilizzate immagini non coperte da diritti d’autore. Prima di inserire un immagine assicuratevi di poter utilizzare l’immagine in questione.
  102. 102. Prestate attenzione alle categorie Attribuite ai vostri post almeno una categoria, tra quelle predefinite.
  103. 103. Aggiungete i tag per ciascun post Corredate ciascun post con specifici tag Facilita la loro ricercabilità all’interno della sezione In caso di dubbi su categorie e tag contattate la redazione Esempio di Tagcloud
  104. 104. Cosa non fare Post troppo corti Post al puro scopo di auto-promozione Post troppo “spinti” verso la “auto” promozione (lodare o pubblicizzare un’azienda o un prodotto o una propria pubblicazione) Post con titoli generici e/o particolari Vietato cavalcare le nuvole
  105. 105. Cosa non fare Non copiare post o parti di post da altri siti Non inserite per primi commenti ai vostri post Non replicate, su altri blog, il post inserito nel vostro blog. Non replicate parti di post su altri blog
  106. 106. Favorite i commenti: come fare Invitare ai commenti con una call to action Fare domande specifiche ai lettori Essere di mente aperta e pensare che i commenti aggiungono ancora informazioni al vostro contributo Interagire con i commenti rispondendo
  107. 107. Favorite i commenti: come fare Accettare che i commenti spesso scoprano i nostri punti deboli e i nostri gap di conoscenza Essere controversi per dare spunto ai lettori di ribattere Riconoscere e premiare i buoni commenti mettendoli in evidenza sul blog Stabilire limiti ai commenti, per evitare che scadano in qualcosa che voi non accettereste sul vostro blog Create la cultura del vostro blog curando tono e stile.
  108. 108. Leonardo Bellini – Consulenza e servizi di marketing digitale leonardobellini@dml.it Autore di Fare business con il Web –Lupetti Editore Ho curato l’edizione italiana di: – Web In azienda – ETAS – Noièmeglio-ETAS Blog: www.digitalmarketinglab.it Website: www.dml.it GRAZIE PER L’ATTENZIONE 

×