Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Gardone
Riviera (BS)
LA GESTIONE DEL CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI
IN UN COMUNE CON ALTA PRESSIONE TURISTICA
Quale sistema gestionale utilizzare
per il ciclo integrato del rifiuto?
Normative Vigenti e livelli di RD
1. Decreto Legislativo n. 152/2006
(T.U. ambiente)
2. Direttiva quadro 2008/98/CE
3. Dec...
Perchè la percentuale NOMINALE
di raccolta differenziata non è
un’indicatore affidabile
2 Luglio 2014 . Nuove proposte della commissione EU
L'UE punta a un'economia a "rifiuti zero" con obiettivi di riciclaggio...
L'UE ha proposto obiettivi di riciclaggio più ambiziosi
per passare a un'economia che non produce rifiuti e
favorire la cr...
Diventa quindi importante
l’avviato al riciclo e non più il
valore nominale di raccolta
differenziata.
Corrispondenze valore nominale
RD e avviato al riciclo: Impurità
Cassonetto con calotta
 Plastica: 25-30%
 FORSU: 15-25%...
Confronto tra sistemi, RD Nominali
e corrispettivi Conai
Pordenone – Stradale+secco PaP
 Abitanti: 52 008
 RD Nominale: ...
Corrispettivi Concesio
>70% di RD nominale
Conai 11.000€
Corrispettivi/ab: 0,20€
Risultati Analisi
 Il sistema stradale-misto (PN), che ha in media il
50% di impurità in meno della calotta, intercetta
i...
CONFRONTO QUALIQUANTITATIVO
ED ECONOMICO A CONSUNTIVO
DEI RISULTATI DELLA RACCOLTA
STRADALE A SISTEMA MISTO A
PORDENONE
CONFRONTO QUALIQUANTITATIVO
ED ECONOMICO A CONSUNTIVO
DEI RISULTATI DELLA RACCOLTA
STRADALE E PORTA A PORTA A
NOVARA
Analisi impurità bacino valle delle
giudicarie (TN)
La Comunità territoriale delle
Giudicarie (C8) è una
comunità di valle della
Provincia autonoma di Trento.
È stata istitui...
Raccolta nominale dichiarata

Percentuale di impurità da
raccolta differenziata

Avviato a riciclo reale
48,4%
Indifferenziata Reale
51,6%
Confronto di costi e sistemi in due
ambiti turistici comparabili
Marciana
 Raccolta Stradale
 Abitanti: ~ 2200
 Costo: ...
Il grande salto
20 %
40 %
50 %
70 %
80 %Sistemi domiciliari, umido PaP +
TIA
Sistemi domiciliari, umido PaP
Cassonetti str...
La percentuale di raccolta differenziata
nei Comuni gestiti da Contarina
FONTE: dati Contarina 2012, Ispra dati 2010, Arpa...
La produzione di rifiuti nei Comuni
gestiti da Contarina (kg*abitante/anno)
FONTE: dati Contarina 2012, Ispra dati 2010, R...
La produzione di rifiuto residuo
nei Comuni gestiti da Contarina (kg*abitante/anno)
FONTE: dati Contarina 2012, Ispra dati...
Premessa & Case Study
Gardone Riviera
 Gardone Riviera è un comune di
2700 abitanti
 Ha un Estensione di 20,62kmq
 Problematiche principali
...
Situazione antecedente al 2009
 Raccolta differenziata mediante cassonetti stradali e mini
isole interrate
 Centro di Ra...
Comparativa RD 2009-2010
CARTA
26%
VETRO
27%
PLASTICA
4%
VEGETALE
35% METALLO
1%
LEGNO
3%
R.A.E.E.
1%
% raccolta differenz...
Situazione Raccolta 2011
CARTA
21.5%
VETRO
29.8%
PLASTICA
3.2%
VEGETALE
28.7%
ORGANICO
4.9%
METALLO
2.4%
LEGNO
7.4%
R.A.E....
Cosa si è fatto?
 Sensibilizzazione della cittadinanza:
 Incontri pubblici con i comitati di frazione
 Incontri pubblic...
Cosa si è fatto?
 Educazione ambientale per le scuole
 Adesione al progetto “Il lago
nascosto”
 Adesione di un plesso s...
Cosa si è Fatto
 Adesione alla Settimana Europea
per la riduzione dei rifiuti (con
patrocinio del Ministero
dell'Ambiente...
Cosa si è fatto ?
 Chiusura Centro di Raccolta e
Progettazione del nuovo Ecocentro a cura
di Garda Uno (progetto approvat...
Come Eravamo?
ISOLA ECOLOGICA
Nuova isola ecologica – inaugurazione settembre 2012
Nuova isola ecologica – inaugurazione settembre 2012
Ad ogni nucleo familiare verranno
consegnati dei contenitori
(sacchetti e bidoni) adatti alla
raccolta differenziata
Come ...
Le Certificazioni 2010-2014
 Bandiera Blu FEE 2011-2012-2013-2014
(unico comune lombardo)
 4 Vele Guida Blu 2011-2012-20...
Cooperazione Ambientale
Parco Alto Garda
 Costituzione di un gruppo degli assessori e sindaci
dei 9 comuni del PAG nel 20...
Gradimento della cittadinanza
Cosa c’è nella nostra spazzatura?
Corrispettivi
Accordo Anci Conai 2014-2019
 Obiettivo principale della modalità di raccolta scelta è
non solo l’aumento della RD nomina...
Al paragrafo 4 –
Accordo Anci-Conai
 “Ai fini della determinazione del
corrispettivo e dei parametri qualitativi le
Parti...
La Posizione di Regione Lombardia
NUOVO PROGRAMMA REGIONALE GESTIONE RIFIUTI 2014
Effetti della raccolta
domiciliare
PORTA A PORTA
Perche si riducono i rifiuti nei sistemi
domiciliari/ a identificazione?
 Non sono chiari tutti i meccanismi, ma migrazio...
Migrazione/turismo dei rifiuti
Connessa a
domiciliarizzaizone spinta
o tariffazione puntuale su
porzioni di territori e
am...
Migrazione Rifiuti a Gardone
Riviera
Analisi Storica variazioni
Gardone Riviera 2009-2013
RSU RPS RSI TOTA
LE
Variazione
tot (ton)
Variazione
RSU (ton)
Variazi...
Analisi Storica variazioni
Toscolano Maderno2009-2013
RSU RPS RSI TOTAL
E
Variazi
one tot
(ton)
Variazione
RSU (ton)
Varia...
Analisi Storica variazioni
Salò 2009-2013
RSU RPS RSI TOTA
LE
Variazione
tot (ton)
Variazione
RSU (ton)
Variazione
2010
3%...
Abbandono di rifiuti
Fenomeni di abbandono dei rifiuti - nell’ordine
del 2-3% del totale - sono comuni e ordinari con
qual...
Separazione dei flussi commerciali
e conferimenti impropri
Il conferimento di flussi impropri (non assimilabili) o
da uten...
CAMBIAMENTO DEGLI STILI DI
CONSUMO
L’entita delle riduzioni conseguite
nella produzione procapite di rifiuto
suggerisce la...
COMPOSTAGGIO DOMESTICO
La combinazione di raccolta domiciliare
della sola frazione organica (a sacco,
mastello o piccoli b...
Abusi nel conferimento
Ispezione dei sacchetti
Abusi ed errati conferimenti
 Raccolta differenziata dei rifiuti: indicazioni del GARANTE PER LA
...
Rilevamento Abusi Stradali
Rilevamento Abusi Stradali
Rilevamento Abusi Stradali
Formazione Scuole
e Cittadinanza
L’IMPORTANZA DELL’EDUCAZIONE AMBIENTALE NEL PROCESSO
PARTECIPATIVO NELLE POLITICHE AMBIEN...
Risultati Operativi
Gardone Riviera
ANNO 2013
Risultati operativi porta a porta
Gardone Rivera 2013
 Percentuale FINALE di
Raccolta differenziata
2013: 54,59%
 Percen...
Ultimi aggiornamenti
GENNAIO-SETTEMBRE 2014
2012 2013 2014
Gennaio 42,76% 34,26% 64,81%
Febbraio 29,59% 30,65% 71,58%
Marzo 27,30% 28,35% 76,05%
Aprile 28,50% 37,98% ...
Analisi 2014
 PaP -> Indifferenziata gen-sett 2014: 470 ton
 Stradale+PaP -> Indifferenziata gen-sett 2013: 708 ton
 St...
Sistema a Calotta
PRO E CONTRO
Vantaggi sistema a calotte
 Mantenimento del
sistema cassonettizzato
 Aumento RD immediato
 Raggiungimento dei limiti
d...
Problematiche sistemi a calotte
 Deresponsabilizzazione
cittadinanza
 Frazione secca presente nelle
frazioni differenzia...
 Dei 16 comuni a calotta della
provincia di brescia 7 hanno già
deciso di rimuovere il sistema per i
suoi risultati falli...
Vobarno - Aprica
Roè Volciano - Aprica
Avviato al riciclo non
corrispondente alla
Raccolta differenziata nominale
Borgosatollo – Calotta - Aprica Rezzato – PaP - Aprica
DATI ECOPOL – SYSTEMA
Bagnolo Mella
CALOTTA
85€/TON
PORTA A PORTA
65€/TON
Rassegna Stampa Nazionale
SISTEMA A CALOTTE
Degrado e sporcizia a Mestre, la lettera di un
cittadino esasperato
Venezia Today - 13 giugno 2014
Differenziata e calotta flop al Lido: "Rifiuti a terra e cassonetti
vuoti"
E' la stessa Veritas a chiedere maggiore collab...
Ottobiano (PV)
Rifiuti a Bedizzole, è allarme
smaltimento selvaggio
Sistema Misto
Fuori Cassonetto: 17%
San Casciano:
Quei rifiuti fuori dai cassonetti
Sesto Fiorentino: I cassonetti con chiavetta
non funzionano. “Ma c’è troppa gente
incivile”
Mestre: Una tonnellata e mezza di
rifiuti lasciati in strada, scattano le
multe
Marghera, benvenuti a Rifiutopoli
Si moltiplicano i casi di inciviltà: spazzatura abbandonata a
terra e piazzata nei conte...
Rifiuti all’assalto dei cassonetti,
calotte troppo piccole e
svuotatura troppo distante.
SESTO FIORENTINO – Circondati dai...
Sover - Trentino
LIDO, TROPPI RIFIUTI ABBANDONATI
Poggio Renatico - FE
La Rimini che non ci piace:
cassonetti inaccessibili ai disabili
Rimini - HERA
San Casciano – Quadrifoglio - FI
Firenze – San Jacopino
Firenze – San Jacopino
Sesto Fiorentino – Quadrifoglio - FI
Sesto Fiorentino – Quadrifoglio - FI
Sesto Fiorentino – Quadrifoglio - FI
Rimini - HERA
Rimini - HERA
Rimini - HERA
Rimini - HERA
Venezia - Veritas
Poggio Renatico - FE
Poggio Renatico - FE
Nave - Aprica
Tavernelle Val di Pesa –
Quadrifoglio - FI
Spiliamberto - Modena
Spiliamberto - Modena
Spiliamberto - Modena
Tariffa: questa Sconosciuta
TARSU – TIA – TIA2 – TARES - TARI
Sacchi Prepagati
 Specifici distributori automatici per i sacchi,
collocati in posizioni strategiche (Municipio,
centri c...
Confronto costi medi di gestione (al netto dei
costi di spazzamento) con e senza tariffazione
puntuale
La Tariffa Puntale
a Gardone Riviera
Simulazione Tariffe 2014
Comp Sup. Media Tariffa 2014 Tariffa 2013 Differenza
1 94 140 118 +19%
2 106 156 187 -17%
3 113 1...
Obiettivi Futuri Gardone Riviera
Compostaggio di Comunità
 Ridurre la dipendenza dal gestore per la
raccolta della frazione organica (UMIDO-
FORSU)
 Auto...
Case Study:Abbedissan i
Mjölby(swe)
Copiare il Modello Svedese
Separazione del materiale
Dettaglio della Macerazione del rifiuto Organico
Risultato finale del compostaggio: BioCompost
Conclusione e Question Time
Un ringraziamento a tutti per l’attenzione
Stefano Ambrosini
Innovazione Tecnologica ed Ecolog...
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)

619 views

Published on

La gestione del ciclo integrato dei rifiuti in un comune con alta pressione turistica

Published in: Environment
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

CLUB DELLE VELE - Buona pratica Gardone Riviera (Bs)

  1. 1. Gardone Riviera (BS) LA GESTIONE DEL CICLO INTEGRATO DEI RIFIUTI IN UN COMUNE CON ALTA PRESSIONE TURISTICA
  2. 2. Quale sistema gestionale utilizzare per il ciclo integrato del rifiuto?
  3. 3. Normative Vigenti e livelli di RD 1. Decreto Legislativo n. 152/2006 (T.U. ambiente) 2. Direttiva quadro 2008/98/CE 3. Decreto Legislativo n.3/2010, n. 205 – Sistri 4. LEGGE 24 marzo 2012, n. 28 Obiettivi percentuali relativi alla raccolta differenziata:  almeno il 35% entro il 31 dicembre 2006  almeno il 40% entro il 31 dicembre 2007  almeno il 45% entro il 31 dicembre 2008  almeno il 50% entro il 31 dicembre 2009  almeno il 60% entro il 31 dicembre 2011  almeno il 65% entro il 31 dicembre 2012.
  4. 4. Perchè la percentuale NOMINALE di raccolta differenziata non è un’indicatore affidabile
  5. 5. 2 Luglio 2014 . Nuove proposte della commissione EU L'UE punta a un'economia a "rifiuti zero" con obiettivi di riciclaggio più ambiziosi Obiettivi  vietare il collocamento in discarica/inceneritore dei rifiuti riciclabili dopo il 2025  riciclare il 70% dei rifiuti urbani (immondizia) e l'80% degli imballaggi entro il 2030  ridurre i rifiuti alimentari e quelli che finiscono in mare.  Trasformazione dell’economia da lineare a circolare.
  6. 6. L'UE ha proposto obiettivi di riciclaggio più ambiziosi per passare a un'economia che non produce rifiuti e favorire la crescita sostenibile. Con i nuovi obiettivi i paesi europei si impegnano a: Queste misure presentano una serie di vantaggi:  minore impatto dell'economia sull'ambiente e meno emissioni di CO2  calo della domanda di risorse, ormai scarse e costose  creazione di 580 000 posti di lavoro nel settore della gestione dei rifiuti.
  7. 7. Diventa quindi importante l’avviato al riciclo e non più il valore nominale di raccolta differenziata.
  8. 8. Corrispondenze valore nominale RD e avviato al riciclo: Impurità Cassonetto con calotta  Plastica: 25-30%  FORSU: 15-25%  Carta: ~ 15%  Vetro: 5-10% Porta a Porta  Plastica: 6-11%  FORSU: ~ 1%  Carta: ~ 5%  Vetro/lattine: ~1% Fonte: Analisi Dati Corrispettivi Conai su campione comuni con raccolta stradale/calotta e PaP
  9. 9. Confronto tra sistemi, RD Nominali e corrispettivi Conai Pordenone – Stradale+secco PaP  Abitanti: 52 008  RD Nominale: 77,8 %  Corrispettivi tot: €249.757  Corrispettivi/ab: 3,3 €/anno Novara – Porta a Porta  Abitanti: 105.000  RD Nominale: 72,6 %  Corrispettivi tot: €1.111.500  Corrispettivi/ab: 10,6€/anno
  10. 10. Corrispettivi Concesio >70% di RD nominale Conai 11.000€ Corrispettivi/ab: 0,20€
  11. 11. Risultati Analisi  Il sistema stradale-misto (PN), che ha in media il 50% di impurità in meno della calotta, intercetta il 30% dei corrispettivi dei consorzi di riciclo rispetto ad un suo pari a PaP.  L’inefficienza del sistema stradale dal punto di vista della purezza del materiale raccolto è esplicitata da questo confronto.
  12. 12. CONFRONTO QUALIQUANTITATIVO ED ECONOMICO A CONSUNTIVO DEI RISULTATI DELLA RACCOLTA STRADALE A SISTEMA MISTO A PORDENONE
  13. 13. CONFRONTO QUALIQUANTITATIVO ED ECONOMICO A CONSUNTIVO DEI RISULTATI DELLA RACCOLTA STRADALE E PORTA A PORTA A NOVARA
  14. 14. Analisi impurità bacino valle delle giudicarie (TN)
  15. 15. La Comunità territoriale delle Giudicarie (C8) è una comunità di valle della Provincia autonoma di Trento. È stata istituita con la legge provinciale 16 giugno 2006 n°3 e comprende 39 comuni. 37 550 abitanti
  16. 16. Raccolta nominale dichiarata 
  17. 17. Percentuale di impurità da raccolta differenziata 
  18. 18. Avviato a riciclo reale 48,4%
  19. 19. Indifferenziata Reale 51,6%
  20. 20. Confronto di costi e sistemi in due ambiti turistici comparabili Marciana  Raccolta Stradale  Abitanti: ~ 2200  Costo: ~ 1.500.000 €  Costo per ab: 681€  RD Nominale: 22,69% Gardone Riviera  Raccolta Porta a Porta  Abitanti: ~ 2700  Costo : ~ 800000 €  Costo per ab: 296€  RD nominale: ~ 70%
  21. 21. Il grande salto 20 % 40 % 50 % 70 % 80 %Sistemi domiciliari, umido PaP + TIA Sistemi domiciliari, umido PaP Cassonetti stradali + PaP per alcune frazioni secche (carta) Sistemi “aggiuntivi”, umido mediante cassonetto stradale Sistemi “aggiuntivi”, solo frazioni secche riciclabili, cassonetti stradali
  22. 22. La percentuale di raccolta differenziata nei Comuni gestiti da Contarina FONTE: dati Contarina 2012, Ispra dati 2010, Arpav Rapporto rifiuti urbani 2011 80%
  23. 23. La produzione di rifiuti nei Comuni gestiti da Contarina (kg*abitante/anno) FONTE: dati Contarina 2012, Ispra dati 2010, Regione Veneto 2011 * dal 2011 i rifiuti da spazzamento delle strade vengono avviati a recupero e quindi conteggiati tra i rifiuti riciclabili
  24. 24. La produzione di rifiuto residuo nei Comuni gestiti da Contarina (kg*abitante/anno) FONTE: dati Contarina 2012, Ispra dati 2010, Regione Veneto 2011 * dal 2011 i rifiuti da spazzamento delle strade vengono avviati a recupero e quindi conteggiati tra i rifiuti riciclabili
  25. 25. Premessa & Case Study
  26. 26. Gardone Riviera  Gardone Riviera è un comune di 2700 abitanti  Ha un Estensione di 20,62kmq  Problematiche principali  Alto flusso estivo (200.000 presenze stagionali)  Presenze Museali (Vittoriale, Giardino Heller, Divino Infante con 260.000 ingressi/annui)  Seconde Case con un flusso di non residenti estivi di circa 5-6000 unità
  27. 27. Situazione antecedente al 2009  Raccolta differenziata mediante cassonetti stradali e mini isole interrate  Centro di Raccolta autorizzato dal comune con problematiche evidenti di gestione  Flussi in ingresso di RD "sporcati" da una percentuale predominante di rifiuto vegetale
  28. 28. Comparativa RD 2009-2010 CARTA 26% VETRO 27% PLASTICA 4% VEGETALE 35% METALLO 1% LEGNO 3% R.A.E.E. 1% % raccolta differenziata CARTA 8.2% VETRO 9.9% PLASTICA 1.0% VEGETALE 75.2% FERRO 2.0% LEGNO 3.5% R.A.E.E. 0.2% R.U.P. 0.0% ALTRO 0.0% raccolta differenziata RD – Annualità 2010 RD – Annualità 2009
  29. 29. Situazione Raccolta 2011 CARTA 21.5% VETRO 29.8% PLASTICA 3.2% VEGETALE 28.7% ORGANICO 4.9% METALLO 2.4% LEGNO 7.4% R.A.E.E. 1.5% R.U.P. 0.1% ALTRO 0.4% R.S.U. 59% SPAZZAMENTO 7% R.S.I 1% somma R.D. 33% % raccolta differenziata % raccolta complessiva
  30. 30. Cosa si è fatto?  Sensibilizzazione della cittadinanza:  Incontri pubblici con i comitati di frazione  Incontri pubblici con relatori di livello nazionale (Comune di Ponte nelle Alpi, Fiemme Servizi, Comune di Sommacampagna, Legambiente Lombardia)  Ordinanze ad hoc contro i mozziconi per terra e per il bando dei sacchetti monouso in plastica non riciclabile
  31. 31. Cosa si è fatto?  Educazione ambientale per le scuole  Adesione al progetto “Il lago nascosto”  Adesione di un plesso scolastico al progetto Eco-School della FEE-Italia  Adesione al Progetto “Puliamo il Mondo” di Legambiente 2009-2010- 2011-2012  Promozione di giornate educative con laboratori sulla problematica dei rifiuti e della raccolta differenziata (FEE-Italia)
  32. 32. Cosa si è Fatto  Adesione alla Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti (con patrocinio del Ministero dell'Ambiente)  Adesione alla campagna Stop the fever contro i sacchetti di plastica  Adesione alla campagna Porta la Sporta  Distribuzione gratuita di 1500 shopper in tela e di 2500 ecottonbag presso le piazze pubbliche e le attività commerciali
  33. 33. Cosa si è fatto ?  Chiusura Centro di Raccolta e Progettazione del nuovo Ecocentro a cura di Garda Uno (progetto approvato dalla sovraintendenza con decreto paesaggistico e monumentale).  Eliminazione Ecobox e posizionamento cassonetti vegetale da 1000lt per uso domestico.
  34. 34. Come Eravamo? ISOLA ECOLOGICA
  35. 35. Nuova isola ecologica – inaugurazione settembre 2012
  36. 36. Nuova isola ecologica – inaugurazione settembre 2012
  37. 37. Ad ogni nucleo familiare verranno consegnati dei contenitori (sacchetti e bidoni) adatti alla raccolta differenziata Come possiamo separare al meglio?
  38. 38. Le Certificazioni 2010-2014  Bandiera Blu FEE 2011-2012-2013-2014 (unico comune lombardo)  4 Vele Guida Blu 2011-2012-2013- 2014 Legambiente (top10 nazionale laghi)  Bandiera Arancione TCI 2010-2012- 2014  Bandiera Verde CIA 2010 (unico comune lombardo)
  39. 39. Cooperazione Ambientale Parco Alto Garda  Costituzione di un gruppo degli assessori e sindaci dei 9 comuni del PAG nel 2010  Vengono organizzati incontri regolari dove si coordina l'attività e i progetti ambientali in partnerariato  Bacino di 30.000 ab  Flussi turistici stagionali di 2.250.000 presenze
  40. 40. Gradimento della cittadinanza
  41. 41. Cosa c’è nella nostra spazzatura?
  42. 42. Corrispettivi
  43. 43. Accordo Anci Conai 2014-2019  Obiettivo principale della modalità di raccolta scelta è non solo l’aumento della RD nominale ma anche della qualità del rifiuto raccolto.  La riduzione dell’impurità nel materiale permetterà l’accesso ai corrispettivi di Fascia A del nuovo accordo ANCI-CONAI 2014-2019  Questo farà si che la parte dei materiali ad alto valore aggiunto Plastica-Vetro-Lattine possa essere determinante come fattore di riduzione dei costi di gestione
  44. 44. Al paragrafo 4 – Accordo Anci-Conai  “Ai fini della determinazione del corrispettivo e dei parametri qualitativi le Parti hanno assunto come riferimento la modifica strutturale del sistema di raccolta differenziata con un progressivo aumento della raccolta di prossimità (PaP) rispetto alla raccolta Stradale”
  45. 45. La Posizione di Regione Lombardia NUOVO PROGRAMMA REGIONALE GESTIONE RIFIUTI 2014
  46. 46. Effetti della raccolta domiciliare PORTA A PORTA
  47. 47. Perche si riducono i rifiuti nei sistemi domiciliari/ a identificazione?  Non sono chiari tutti i meccanismi, ma migrazioni e smaltimenti abusivi spiegano solo una piccola parte del fenomeno.  La riduzione è una costante di tutti i casi studiati in Italia e all’estero, ma è anche un fenomeno caratteristico dei sistemi di raccolta domiciliare  Molteplicità di potenziali determinanti, poche evidenze concrete
  48. 48. Migrazione/turismo dei rifiuti Connessa a domiciliarizzaizone spinta o tariffazione puntuale su porzioni di territori e ambiti ristretti e caratterizzati da ordinario pendolarismo.
  49. 49. Migrazione Rifiuti a Gardone Riviera
  50. 50. Analisi Storica variazioni Gardone Riviera 2009-2013 RSU RPS RSI TOTA LE Variazione tot (ton) Variazione RSU (ton) Variazione 2010 1% 31% -80% -32% -1065,62 11,90 Variazione 2011 -1% 17% 58% 0% 2,18 -11,69 Variazione 2012 -3% 44% -21% 0% 2,69 -38,63 Variazione 2013 -55% -14% 103% -20% -454,10 -731,81 Media variazioni -15% 19% 15% -13% -379 -193
  51. 51. Analisi Storica variazioni Toscolano Maderno2009-2013 RSU RPS RSI TOTAL E Variazi one tot (ton) Variazione RSU (ton) Variazione 2010 -2% 80% -21% -5% -333,26 -90,54 Variazione 2011 10% 70% -34% 1% 63,02 342,82 Variazione 2012 -4% -21% -18% -5% -317,76 -168,86 Variazione 2013 0% 48% 10% -5% -291,07 17,33 Media variazioni 1% 44% -16% -3% -220 25
  52. 52. Analisi Storica variazioni Salò 2009-2013 RSU RPS RSI TOTA LE Variazione tot (ton) Variazione RSU (ton) Variazione 2010 3% -21% 4% 4% 316,75 117,65 Variazione 2011 -5% 6% -7% -4% -312,22 -248,58 Variazione 2012 2% 4% -10% -6% -458,24 68,27 Variazione 2013 4% 2% -15% 3% 191,46 190,51 Media variazioni 1% -2% -7% -1% -66 32
  53. 53. Abbandono di rifiuti Fenomeni di abbandono dei rifiuti - nell’ordine del 2-3% del totale - sono comuni e ordinari con qualsiasi sistema organizzativo. In alcune aree - a seconda delle condizioni sociali, densità abitativa, abitudini - i fenomeni di abbandono hanno normalmente livelli anche piu elevati. La presenza dei vincoli posti dalla domiciliarizzazione o la ricerca di una evasione dalla tariffazione fanno temere una esplosione di questi fenomeni. In realtà non sono documentati frequenti fenomeni rilevanti.
  54. 54. Separazione dei flussi commerciali e conferimenti impropri Il conferimento di flussi impropri (non assimilabili) o da utenze non registrate e scoraggiato o reso impossibile da sistemi di raccolta di tipo domiciliare o da sistemi con identificazione dell’utenza. Questi flussi fuoriescono dai circuiti domestici e possono trovare collocamento presso centri di raccolta o stazione ecologiche o presso la raccolta e il recupero di rifiuti speciali. In alcuni casi gli stessi gestori dei servizi di rifiuto urbano cominciano a gestire i flussi di rifiuto da attivita commerciali e produttive che fuoriescono dal sistema tariffario pubblico,attraverso il sistema delle convenzioni o attivita di servizio dedicato.
  55. 55. CAMBIAMENTO DEGLI STILI DI CONSUMO L’entita delle riduzioni conseguite nella produzione procapite di rifiuto suggerisce la probabile presenza anche di alcuni elementi di cambiamento negli stili di consumo:  riduzione del consumo di imballaggi a perdere o non riciclabili;  cessione di oggetti di seconda mano.
  56. 56. COMPOSTAGGIO DOMESTICO La combinazione di raccolta domiciliare della sola frazione organica (a sacco, mastello o piccoli bidoni) e di raccolta tariffata a svuotamento della frazione residua costituisce un potente incentivo al compostaggio domestico in tutte le aree dove questo e possibile, con una riduzione comunque del conferimento della frazione verde facilmente compostabile.
  57. 57. Abusi nel conferimento
  58. 58. Ispezione dei sacchetti Abusi ed errati conferimenti  Raccolta differenziata dei rifiuti: indicazioni del GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI - 14 luglio 2005  d) Ispezioni dei sacchetti. Agli organi addetti al controllo è riconosciuta la possibilità di procedere a ispezioni di cose e luoghi diversi dalla privata dimora per accertare le violazioni di rispettiva competenza (art. 13, l. 24 novembre 1981, n. 689). Tale facoltà deve essere esercitata selettivamente, nei soli casi in cui il soggetto che abbia conferito i rifiuti con modalità difformi da quelle consentite non sia in altro modo identificabile.
  59. 59. Rilevamento Abusi Stradali
  60. 60. Rilevamento Abusi Stradali
  61. 61. Rilevamento Abusi Stradali
  62. 62. Formazione Scuole e Cittadinanza L’IMPORTANZA DELL’EDUCAZIONE AMBIENTALE NEL PROCESSO PARTECIPATIVO NELLE POLITICHE AMBIENTALI
  63. 63. Risultati Operativi Gardone Riviera ANNO 2013
  64. 64. Risultati operativi porta a porta Gardone Rivera 2013  Percentuale FINALE di Raccolta differenziata 2013: 54,59%  Percentuale di Raccolta differenziata media dall’avvio del porta a porta integrale (Maggio 2013): 65%  Picco della raccolta differenziata: 72% (Settembre 2013) Variazione singoli materiali  RSU – Indifferenziata: -69% (-55%)  Carta: +4% (+1%)  Vetro Lattine: +3% (+0%)  Plastica: +201% (+ 146%)  Vegetale: -1% (-8%)  Organico: +1004% (+1057%)  Metalli: +32% (+34%)  Legno: +93% (+70%)  RAEE: +90% (+66%)
  65. 65. Ultimi aggiornamenti GENNAIO-SETTEMBRE 2014
  66. 66. 2012 2013 2014 Gennaio 42,76% 34,26% 64,81% Febbraio 29,59% 30,65% 71,58% Marzo 27,30% 28,35% 76,05% Aprile 28,50% 37,98% 60,92% Maggio 31,29% 63,69% 70,63% Giugno 29,81% 63,72% 66,87% Luglio 33,20% 69,50% 68,13% Agosto 29,55% 63,68% 67,15% Settembre 32,05% 71,86% 66,91%
  67. 67. Analisi 2014  PaP -> Indifferenziata gen-sett 2014: 470 ton  Stradale+PaP -> Indifferenziata gen-sett 2013: 708 ton  Stradale ->Indifferenziata gen-sett 2012: 1285 ton Riduzione RSU 2013 su 2012 - 736 ton -46% 2014 su 2013 – 163 ton -26% Riduzione della frequenza RSU invernale Riduzione Costi Riduzione Tariffe
  68. 68. Sistema a Calotta PRO E CONTRO
  69. 69. Vantaggi sistema a calotte  Mantenimento del sistema cassonettizzato  Aumento RD immediato  Raggiungimento dei limiti di legge nel corso del primo anno
  70. 70. Problematiche sistemi a calotte  Deresponsabilizzazione cittadinanza  Frazione secca presente nelle frazioni differenziate  Avviato al riciclo non corrispondente alla percentuale di Raccolta differenziata
  71. 71.  Dei 16 comuni a calotta della provincia di brescia 7 hanno già deciso di rimuovere il sistema per i suoi risultati fallimentari, soprattutto per l’aumento dei costi rispetto al cassonettizzato aperto e il peggioramento netto della qualità della raccolta rispetto all’aumento della RD Nominale
  72. 72. Vobarno - Aprica
  73. 73. Roè Volciano - Aprica
  74. 74. Avviato al riciclo non corrispondente alla Raccolta differenziata nominale
  75. 75. Borgosatollo – Calotta - Aprica Rezzato – PaP - Aprica
  76. 76. DATI ECOPOL – SYSTEMA Bagnolo Mella CALOTTA 85€/TON PORTA A PORTA 65€/TON
  77. 77. Rassegna Stampa Nazionale SISTEMA A CALOTTE
  78. 78. Degrado e sporcizia a Mestre, la lettera di un cittadino esasperato Venezia Today - 13 giugno 2014
  79. 79. Differenziata e calotta flop al Lido: "Rifiuti a terra e cassonetti vuoti" E' la stessa Veritas a chiedere maggiore collaborazione ai cittadini: "Non si separa il secco dall'umido, nelle campane si trova un po' di tutto"
  80. 80. Ottobiano (PV)
  81. 81. Rifiuti a Bedizzole, è allarme smaltimento selvaggio Sistema Misto Fuori Cassonetto: 17%
  82. 82. San Casciano: Quei rifiuti fuori dai cassonetti
  83. 83. Sesto Fiorentino: I cassonetti con chiavetta non funzionano. “Ma c’è troppa gente incivile”
  84. 84. Mestre: Una tonnellata e mezza di rifiuti lasciati in strada, scattano le multe
  85. 85. Marghera, benvenuti a Rifiutopoli Si moltiplicano i casi di inciviltà: spazzatura abbandonata a terra e piazzata nei contenitori sbagliati La sostituzione dei cassonetti per la raccolta del rifiuto secco a Marghera, con l’arrivo delle nuove calotte dotate di chiavetta, prosegue a buon ritmo con la copertura dell’intera area urbana ormai in fase di completamento, ma sono molte le segnalazioni di disagi per l’utenza. «Questa inciviltà», commenta il consigliere municipale Carmine Montefusco, che ha denunciato numerosi casi, «nasce dal fatto che troppi abitanti delle zone in questione o non pagano la tassa rifiuti e di conseguenza non sono in possesso delle nuove chiavette, oppure, come ho già visto, le dimenticano a casa e, facendo finta di niente, lasciano i sacchetti vicino ai cassonetti».
  86. 86. Rifiuti all’assalto dei cassonetti, calotte troppo piccole e svuotatura troppo distante. SESTO FIORENTINO – Circondati dai rifiuti, accerchiati, così appaiono i cassonetti delle strade del centro. A ritornare a parlare della presenza (ingombrante e anche maleodorante) dei rifiuti fuori dai cassonetti o nei cassonetti strapieni, è un nostro lettore. Ad essere “incriminati” oltre al comportamento di alcune persone, anche il tipo di cassonetto. “Dopo aver più volte stigmatizzato il comportamento di alcuni residenti in zona, mi preme avanzare alcune riflessioni che non devono in alcun modo fornire un alibi a chi lascia i rifiuti rifiuti segnalazione 2fuori dai cassonetti – spiega Antonio – le dimensioni della calotta appaiono, a mio parere, troppo piccole; anche i normali sacchi da 30 litri, se troppo pieni, bloccano il meccanismo; la svuotatura dei cassonetti 2 volte la settimana (giovedi e lunedi), forse è insufficiente; in particolare, quello marrone che dovrebbe contenere solo organico, già il sabato mattina è pieno (anche perché viene indebitamente riempito di rifiuti indifferenziati). Si potrebbe avanzare l’ipotesi di spostarsi in un’altra zona per gettare i rifiuti.
  87. 87. Sover - Trentino
  88. 88. LIDO, TROPPI RIFIUTI ABBANDONATI
  89. 89. Poggio Renatico - FE
  90. 90. La Rimini che non ci piace: cassonetti inaccessibili ai disabili
  91. 91. Rimini - HERA
  92. 92. San Casciano – Quadrifoglio - FI
  93. 93. Firenze – San Jacopino
  94. 94. Firenze – San Jacopino
  95. 95. Sesto Fiorentino – Quadrifoglio - FI
  96. 96. Sesto Fiorentino – Quadrifoglio - FI
  97. 97. Sesto Fiorentino – Quadrifoglio - FI
  98. 98. Rimini - HERA
  99. 99. Rimini - HERA
  100. 100. Rimini - HERA
  101. 101. Rimini - HERA
  102. 102. Venezia - Veritas
  103. 103. Poggio Renatico - FE
  104. 104. Poggio Renatico - FE
  105. 105. Nave - Aprica
  106. 106. Tavernelle Val di Pesa – Quadrifoglio - FI
  107. 107. Spiliamberto - Modena
  108. 108. Spiliamberto - Modena
  109. 109. Spiliamberto - Modena
  110. 110. Tariffa: questa Sconosciuta TARSU – TIA – TIA2 – TARES - TARI
  111. 111. Sacchi Prepagati  Specifici distributori automatici per i sacchi, collocati in posizioni strategiche (Municipio, centri commerciali, ecocentro) sono a disposizione degli utenti, che possono acquistarli in contanti o tramite una carta magnetica prepagata.  A vantaggio di tale sistema si è registrata una riduzione dei rifiuti prodotti e il pagamento anticipato della quota variabile della tariffa da parte dell'utenza.
  112. 112. Confronto costi medi di gestione (al netto dei costi di spazzamento) con e senza tariffazione puntuale
  113. 113. La Tariffa Puntale a Gardone Riviera
  114. 114. Simulazione Tariffe 2014 Comp Sup. Media Tariffa 2014 Tariffa 2013 Differenza 1 94 140 118 +19% 2 106 156 187 -17% 3 113 169 226 -25% 4 123 183 265 -31% 5 144 207 338 -39% 6 218 277 411 -33%
  115. 115. Obiettivi Futuri Gardone Riviera
  116. 116. Compostaggio di Comunità  Ridurre la dipendenza dal gestore per la raccolta della frazione organica (UMIDO- FORSU)  Autogestione locale del trattamento della frazione organica  Accesso H24 della macchina compostatrice da parte dell’utenza
  117. 117. Case Study:Abbedissan i Mjölby(swe)
  118. 118. Copiare il Modello Svedese
  119. 119. Separazione del materiale
  120. 120. Dettaglio della Macerazione del rifiuto Organico
  121. 121. Risultato finale del compostaggio: BioCompost
  122. 122. Conclusione e Question Time Un ringraziamento a tutti per l’attenzione Stefano Ambrosini Innovazione Tecnologica ed Ecologia - Comune di Gardone Riviera innovazione@comune.gardoneriviera.bs.it +39.3401452159

×