1-15/16-29 Febbraio 2008 - Anno XLV - NN. 27-28

757 views

Published on

Big Bang. In attesa del voto di aprile si fanno e si disfano le alleanze politiche di un tempo. - Febbraio 2008
LA PIAZZA D'ITALIA - www.lapiazzaditalia.it - fondato da Franz Turchi
1-15/16-29 Febbraio 2008 - Anno XLV - NN. 27-28 € 0,25 (Quindicinale)

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
757
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

1-15/16-29 Febbraio 2008 - Anno XLV - NN. 27-28

  1. 1. COPIA OMAGGIO In caso di mancato recapito restituire a Poste Roma Romanina Abb. sostenitore da E 1000 - Abb. annuale E 500 - Abb. semestrale E 250 - Num. arr. doppio prezzo di copertina per la restituzione al mittente previo addebito - TAXE PERCUE tass. riscoss Roma-Italy LA PIAZZA D’ITALIA — Fondato da Turchi — 1-15/16-29 Febbraio 2008 - Anno XLV - NN. 27-28 € 0,25 (Quindicinale) Poste Italiane SpA - Spedizione in abbonamento postale - D. L. 353/2003 (conv. in L27/02/2004 num. 46) art. 1 - DCB-Roma CULTURA ESTERI LA PIAZZA I programmi D’ITALIA From Hero La democrazia di Per la vostra pubblicità to zero Hans Kelsen telefonare allo 800.574.727 — a pagina 7 — — a pagina 3 — di FRANZ TURCHI Negli ultimi giorni abbiamo visto un gran dibattito sulle alleanze e sugli accordi dei singoli schieramenti, con www.lapiazzaditalia.it relativi litigi e minacce, e alla fine siamo quasi arriva- ti ad avere chiarezza di chi sta con chi, ma ancora non sappiamo per cosa. Infatti ritengo che la cosa più importante per questo Paese sia la base program- matica che gli schieramenti presentano all’elettorato e soprattutto la credibilità con la quale queste propo- ste vengono fatte. Partiamo infatti dall’assunto che al governo c’è il PD con Prodi, e quindi il loro programma che, se voglia- mo puntualizzare, si pote- va già attuare negli ultimi Big Bang 18 mesi; e non vale la scusa di una maggioranza eterogenea, perché con quella maggioranza 18 mesi fa hanno chiesto il voto a tutti noi su un pro- gramma che diceva tutto e In attesa del voto di aprile si fanno e si disfano le alleanze politiche di un tempo il contrario di tutto. Perché quindi credere a A poco più di un mese dalle prima coalizione ad andare in come l’ancora di salvezza di due anni fa aveva vinto di smo ogni tentativo di riforma questa piattaforma, anche se Veltroni è bravissimo elezioni politiche che si terran- pezzi - in verità ben prima che dell’Unione oramai al naufra- un incollatura le elezioni politi- messo in campo da Prodi e dai come ha fatto su Roma, a no i prossimi 13 e 14 Aprile, il il Presidente Napolitano scio- gio e quelli che la considerava- che. Veltroni fin dal suo esor- suoi Ministri e infine con il suo separare chi sta al Governo cittadino italiano ha assistito gliesse le Camere - è stata no la pietra al collo del dio come segretario del Pd ha annuncio- rivelatosi al solito un da lui, come se facesse ad un vero e proprio terremo- quella che sosteneva(?) l’esecu- Governo Prodi. Col senno del di fatto iniziato un tentativo- bluff-di far correre in solitario il maggioranza e opposizio- to che ha colpito le coalizioni tivo Prodi. Dalla nascita del poi i secondi - socialisti, radi- poi fallito- di accordo con PD alle prossime consultazioni ne insieme? di centro-sinistra e di centro- Partito Democratico in poi - cali, sinistra DS, Rifondatori, Berlusconi riguardo la scelta di elettorali ha acceso la miccia Da quest’altra parte invece destra disgregandole in un ricordiamolo formatosi dalla Verdi e Comunisti Italiani - come cambiare la legge eletto- della crisi tutta interna al cen- oltre ovviamente ad appro- modo che nessuno tra i più fusione dei DS e della hanno visto giusto, infatti è rale ed in ogni occasione che tro sinistra. fondire bene i temi dei sin- goli settori che saranno acuti osservatori del teatro Margherita - abbiamo assistito stata la poca “accortezza” poli- gli si proponeva è sempre Infatti tutto questo affannarsi presentati nei prossimi politico italiano avrebbe mai a continui colpi di fioretto o di tica di Walter Veltroni, in verità andato giù duro contro i suoi di Veltroni ha provocato, prima giorni, l’unica accusa che potuto lontanamente immagi- sciabola tra coloro i quali ben calcolata, a far rompere i alleati minori, i così detti la caduta del “povero” Prodi- si può fare è di non aver nare. vedevano la creazione di fili che tenevano insieme il car- cespugli,accusandoli prima di oramai senza più una colloca- fatto tutto nei precedenti 5 Ma andiamo per ordine. La questa formazione politica tello elettorale che poco meno frenare con il loro ostruzioni- A pagina 2 anni, ma “solo” l’85% del programma! Dico solo, nel senso che a A chi può servire? mio avviso molto si è fatto anche se ancora molto c’è Ricco, continuamente aggiornato: arriva Un centro piccolo piccolo da fare, ma se la storia è finalmente sul web il nuovo punto storia, e conoscendo anche la determinazione di di riferimento per i giovani e per un politica italiana. Un dato asso- un clima di civile confronto Dopo mille giravolte, mille pre- Berlusconi e di Fini, imma- nuovo modo di fare politica in Italia gino che se ci saranno i lutamente nuovo è l’acqua sul possono emergere dalle sab- cisazioni, mille inviti alla pru- numeri per governare, fuoco gettata a turno da bie mobili in cui si arranca da denza, Casini vira sul “piccolo www.lapiazzaditalia.it sicuramente gli obiettivi Veltroni e da Berlusconi, a fin troppo tempo. centro” del programma proveranno Al di là delle strumentalizza- spegnere sul nascere ogni La folta banda degli esclusi (in a portarli a casa con una Una Piazza di confronto aperta al zioni tipo “svolta a destra”, polemica futile che allontani i primis, l’accozzaglia ideologi- percentuale superiore a “nascita del nuovo partito cittadini dalle questioni impor- ca denominata sinistra arcoba- dibattito su tutti i temi dell’agenda quella dell’85% precedente. padrone”, il PDL costituisce la tanti del paese. Un dato con- leno, a seguire il duo Storace- Aggiungo però che le idee politica e sociale per valorizzare nuove riconfigurazione del centrode- fortante, che inaugura una Santanché), quella miriade di camminano con le gambe degli uomini e delle idee e nuovi contenuti stra per una nuova stagione netta cesura tra ciò che é stata partiti snobbati a destra e a donne e quindi è impor- di cambiamento, con la dichia- la politica italiana nell’ultimo manca dai due nuovi protago- tante soprattutto ora che il rata ambizione di rialzare il quindicennio e quello che sarà nisti della scena politica - PD e PDL presenti in parlamen- paese. domani. PDL - agita lo spettro del to importanti liste di per- Quanto alle suddette elucu- In breve, si sta inesorabilmen- papocchio, del Veltrusconi, di sone preparate e con brazioni, non bisogna scanda- te (e augurabilmente) passan- quella fase di consociativismo voglia di fare, per recupe- lizzarsi più di tanto: siamo in do da un clima di battaglia a che - dicono - porterebbe rare quel senso di autorità e credibilità di cui la poli- piena campagna elettorale e un clima di confronto, che indietro il paese di almeno tica tutta deve tornare ad fino alla fine ne vedremo delle possa rimarginare tutte le feri- venti anni. Senza considerare i appropriarsi. belle. Comprese quelle di te di questi anni e spingere le danni forse irreparabili cagio- “politici kamikaze” alla generazioni future verso il nati dall’ultima stagione di Borghezio (che negli ultimi nuovo. É tempo di statisti, non scontro violento tra antitetiche giorni ha citato l’indipendenza di professionisti della politica concezioni ideologiche e post- del Kosovo come precedente mortadella e champagne, che ideologiche. utile ai fini della futura indi- hanno conferito all’Italia la Alla causa del partito unico si pendenza della Padania), e dei dignità di una “tela di è immolato anche Fini, che in tanti “Tafazzi” che popolano la Penelope”. Statisti, che solo in A pagina 2
  2. 2. Pag. 2 1-15/16-29 febbraio 2008 LA PIAZZA - INTERNI D’ITALIA Elezioni: Baccini, i partiti sono associazioni Elezioni: Berlusconi, cercherò di dare nomi Pdl: Rotondi, nuovo partito entra in storia che fregano cittadini ministri prima del voto Roma, 13 feb. (Adnkronos) - “Berlusconi come De Gaulle ha segnato una sta- gione politica che porterà il suo nome: compresa la legislatura che verrà, Silvio Roma, 12 feb. (Adnkronos) - “Gli italiani non hanno più speranza dopo 14 Roma, 12 feb. (Adnkronos) - “Immagino di essere in grado prima delle ele- entra nella storia italiana segnando un periodo lungo come il Fascismo e metà anni di sofferenze di questo sistema politico arroccato su se stesso, che pri- zioni di dare i nomi dei ministri del governo, perchè tendo ad andare al voto vilegia il bene particolare e non il bene comune’’. Intervenendo ai micro- dell’era democristiana. Aveva detto che avrebbe chiuso in bellezza, e così è con estrema chiarezza.Spero anche” ha aggiunto “di potermi rappresentare agli foni di Radio città futura il segretario della Rosa bianca Mario Baccini ha stato, la vittoria è a portata di mano. Questo nuovo partito è il suo capolavoro, elettori con un bel rinnovamento della classe dirigente, con tanti giovani e spiegato: “Il nostro progetto vincerà se sarà una cosa popolare se vorrà torna a Palazzo Chigi e ritma il dopo Berlusconi’’. È questo il passaggio di un prendere atto che in Italia c’é un sistema di gente che si cambia la casacca tante donne”. fondo sul PdL che il segretario della Democrazia Cristiana per le Autonomie, come avviene adesso con Veltroni e Berlusconi. La verità è che in Italia Gianfranco Rotondi, ha scritto per un quotidiano campano. i partiti non ci sono più, ci sono solo associazioni di persone che tentano di fregare i cittadini. È tutta una finta”. In attesa del voto di aprile si fanno e si disfano le alleanze politiche di un tempo Big Bang Dalla Prima sindacalista- si dichiara alter- di presentare agli elettori un presentare il volto nuovo mente dall’Unione , ha visto ra da coinvolgere,ad esempio, zione politica attiva se si nativa oltre che ai reazionari programma tutto suo e poi della politica pur essendo par- completamente ridislocato il anche le basi dei due ex par- esclude quella onorifica di di destra capeggiati dal portarlo a realizzazione senza lamentare da decenni e pur quadro delle alleanze. Dopo titi , in verità fino ad oggi Presidente del PD- per mano Cavaliere , anche del PD, ma dover subire diktat di even- avendo come compagni di l’oramai leggendario discorso rimaste escluse in gran parte dell’Udeur di Mastella e in sempre pronti, se la situazio- tuali alleati come era successo Partito personaggi come del “predellino” da parte di da questo progetto politico. seguito la creazione della ne uscita fuori dalle urne lo a Prodi. Invece come abbia- Romano Prodi, D’Alema e Berlusconi e la caduta del Questa mossa ha comunque coalizione di sinistra denomi- richiederà, a tornare a brac- mo visto ha subito firmato un Bassolino che proprio novelli- Governo Prodi, si è avuto un spiazzato l’Udc che non rite- nata Sinistra Arcobaleno com- cetto coi Veltroniani. Nel frat- patto di ferro con l’ex Ministro ni non sono. Infine Walter “il veloce quanto inatteso riavvi- nendo utile confluire nel neo- posta, ricordiamolo, dai dissi- tempo, per non perdere l’alle- delle infrastrutture, per utiliz- magnifico”, dopo aver elimi- cinarsi delle posizioni di nato PdL - nonostante gli denti Ds capeggiati da namento, si accapigliano - zarlo come calamita dei voti nato dalle candidature perso- Forza Italia ed Alleanza inviti di Fini e Berlusconi – ha Mussi,dai Verdi, dal PdCI, e molto demo cristianamente - per gli anti-berlusconiani e i naggi oramai impresentabili Nazionale. Il rapido accordo creduto bene di provare a da Rifondazione Comunista. per dividersi i posti migliori tra le due forze politiche - correre in solitaria alle prossi- Questa neo-formazione politi- nelle liste delle candidature, causato anche dai sondaggi me elezioni politiche. Per lo ca, dopo aver messo in soffit- in quanto a verdi e comunisti che al momento vedono la meno al momento Casini ha ta finalmente anche in Italia il italiani non và giù che i fuo- somma dei due partiti al verti- deciso di non allearsi con i simbolo della falce e del mar- riusciti del Pd abbiano più ce dell’indice di gradimento suoi ex sodali politici, né con tello- era ora, a ben 19 anni posti privilegiati dei loro. degli italiani - ha portato alla L’Udeur di Mastella - nel frat- dalla caduta del muro di Intanto ,per far fronte a que- nascita del Popolo delle tempo uscito (o cacciato?) Berlino!-sostituito da un più sta emorragia di voti a sinistra, Libertà. Con questa fusione - dalla coalizione di centro sini- presentabile arcobaleno , ha il buon Walter si è subito voluta principalmente dai due stra – né con la Rosa Bianca deciso di candidare alla carica regalato un accordo a “destra” leaders Berlusconi e Fini - e di recente creata dai fuoriu- di Presidente del Consiglio, con l’Italia dei Valori di Di con l’alleanza strategica con la sciti dell’Udc, Tabacci, Bertinotti. Il sogno di tutti Pietro e ha prontamente Lega di Bossi, si è dato il la, Baccini e dall’ex sindacalista questi figli della rivoluzione imbarcato sulla sua arca anche in Italia, alla costituzio- Pezzotta. d’Ottobre – resi orfani pure democratica i Radicali, com- giustizialisti girotondini. La come Visco e De Mita, ha ne di un moderno soggetto A poco più di un mese dal- dalla “prematura” dipartita perati a loro volta per un piat- seconda conferma è quella concesso “el buen retiro” a politico legato ai valori e alla le elezioni quindi ancora ,solo politica per carità, di to di lenticchie. Con queste della grande capacità di Rutelli proponendolo- per la tradizione del Partito parecchie cose sono da deci- Fidel Castro- non è più il sole mosse si sono avute due con- Veltroni di accorpare in se serie a volte ritornano- per la Popolare Europeo. Certo la dersi ma di una sola se ne ha dell’avvenire ma un ben più ferme. La prima è quella della stesso tutto e il contrario di terza volta alla carica di sinda- strada sarà ancora lunga- si la certezza: che PD e PdL la prosaico raggiungimento più completa inattendibilità tutto - ad esempio candiderà co di Roma. Carica che si dovrà ad esempio creare una faranno da padroni, o almeno dell’8% al Senato e del 4% alla politica dell’oramai ex sinda- Matteo Colaninno, leader dei riconferma ancora di più l’i- nuova struttura locale e nazio- questo è quanto sperano Camera in maniera tale che i co di Roma. Infatti poco giovani imprenditori di CON- deale per chi voglia conceder- nale, magari attraverso vere coloro i quali hanno a cuore nipotini di Stalin possano meno di un paio di settimane FINDUSTRIA, e l’unico si un comodo parcheggio in elezioni primarie e congressi la creazione – finalmente-di ancora sedere al caldo fa tuonava che il suo PD non sopravvissuto della tragedia vista di un salto di qualità per con regole tutte ancora da sta- un vero sistema politico degli scranni dell’italico si sarebbe legato in coalizione della Thyssen-Krupp di l’incarico a Primo Ministro, bilire- ma il primo tratto del bipolare libero dal peso dei Parlamento. Naturalmente a con nessun altro partito in Torino, Antonio Boccuzzi - e anche se i precedenti per il percorso è stato lastricato, partiti minori, siano essi di chiacchiere la neonata sinistra maniera tale da non dover far credere alla “gente” – con centro sinistra in verità non adesso bisognerà vedere se destra o sinistra estrema. arcobaleno, ambientalista, sottostare a nessun ricatto, l’aiuto dei grandi mass media sono per nulla incoraggianti. dalle buone intenzioni si pas- operaia e comunista- oltre che volendo cioè avere la libertà non dimentichiamolo- di rap- Il centro destra, non diversa- serà ai fatti concreti in manie- Giuliano Leo A chi può servire? Un centro piccolo piccolo legate per lo più alla tempi- aree del meridione come la te il casus belli, che disperata, poiché sono mille i certo punto - possibile lea- Dalla Prima stica e alla forma con cui Sicilia e la Campania. É grazie Berlusconi gli ha posto su un motivi affinché gli elettori dership di una grande forma- attesa del congresso di An Berlusconi aveva preannun- al contributo dei “bianchi”, piatto d’argento: il partito boccino il terzo polo (il zione a quella nemmeno prossimo venturo, ha aderito ciato il nuovo soggetto politi- ad esempio, che la Casa delle unico. Un unico grande sog- quarto, se consideriamo la sicura di una formazione che al nuovo soggetto - non- co. Libertà ha sempre fatto il getto che abbracciasse sinistra arcobaleno). In pri- - proprio come l’Empoli - ostante le scaramucce iniziali É stata una rinuncia dolorosa pieno in Sicilia. Come rintuz- un’ampia fascia di elettorato mis, il profumo di DC, rievo- lotta per la salvezza. Tutto da quella del presidente di An e zare allora la defezione incluso il suo. E così, chi la fa cata più volte dai suoi orfa- sé. del leader di FI, visto che dell’Udc? Pare ormai certa l’aspetti, Berlusconi l’ha sfida- nelli, ma che rappresenta In un misto di ambizione LA PIAZZA D’ITALIA hanno dovuto rinunciare a l’intesa con Lombardo (leader to, dandogli un aut aut, che una stagione definitivamente inconcludente (o moderati- fondato da TURCHI quei simboli che hanno carat- del Mpa) in vista delle prossi- ha catapultato Casini in un superata, non riproponibile e smo), a tratti irritante e fuori Via E. Q. Visconti, 20 terizzato la vita politica loro e me elezioni amministrative- angolo. E che per giunta si è oscurata dal dualismo PDL- luogo, ha tentato prima di 00193 - Roma quella del paese negli ultimi politiche (ci sarà l’ elction visto definitivamente supera- PD che monopolizza il dibat- autopromuoversi come presi- Luigi Turchi 14 anni. Alla Lega - conside- day) che parrebbe scongiura- to dal collega Fini nella inter- tito politico in barba a qual- dente della Camera (l’unica rata una formazione d’area - re il periglio. Nel frattempo, minabile, estenuante corsa al siasi par condicio. carica che non scade), poi Direttore è stata concessa una deroga. masticando amaro, come dopo-Berlusconi. In secundis, la precisazione deviando gradualmente dalla Franz Turchi Vale a dire il permesso di cor- appare di consueto imbecca- L’angolo di Casini si chiama di Berlusconi che in mille linea comune per acquistare Co-Direttore rere conservando comunque to dalle telecamere nei mille ora “piccolo centro”. Ed è dichiarazioni ha ribadito di ulteriormente in visibilità, il proprio nome e simbolo. talk show cui prende parte, davvero un angolino se essere la componente di cen- dando vita ad un simulacro Lucio Vetrella Ad onor del vero infatti, Casini rimugina sul da farsi. si pensa che - il centro - è tro del PDL. d’azione politica autonoma. Direttore Responsabile ancorché giustificata dalla Primo perché l’exploit del stato quasi totalmente fagoci- In tertiis, la corte sfrenata di L’immagine conta, ma non suddetta ragione, Bossi e i 6,5% ottenuto alle ultime ele- tato da PD e PDL. Berlusconi all’Udeur, che se più dei voti e del consenso. Proprietaria: Soc. EDITRICE EUROPEA s.r.l. suoi - dopo il famigerato zioni va contestualizzato nel- Ufficialmente l’esponente andasse a segno lascerebbe Consapevole di tutto ciò, Registrato al Tribunale di Roma n. 9111 - 12 marzo 1963 ribaltone che segnò la fine l’ottica di un’alleanza diversa, Udc si mostra ottimista e Casini, con una scarpa e una Casini ha sputato veleno Concessionaria esclusiva per la vendita: S.E.E. s.r.l. Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma del primo governo quella con Berlusconi. lavora nemmeno troppo sotto ciabatta - come si suol dire. anche sull’altro ex alleato, www.lapiazzaditalia.it Berlusconi - si sono ampia- Secondo - ma non in termini traccia per la convergenza Mai domo, Pier Ferdinando Gianfranco Fini: “Dice una E-mail: info@lapiazzaditalia.it mente guadagnati la patente di importanza - l’invito con- con gli altri soggetti di centro: continua ad avere un ottimo cosa e ne fa una diversa. Manoscritti e foto anche non pubblicati, e libri anche d’alleati affidabili. giunto da parte di PD e PDL l’Udeur con le sue clientele e appetito ma pessimi denti Parlava di comiche finali e ce non recensiti, non si restituiscono. Cod. ISSN 1722-120X Così, a parte le sortite di a votare solo per i grandi par- la sfiorita Rosa Bianca. Poca continua ad abbaiare. lo siamo trovati alle comiche Stampa: EUROSTAMPE s.r.l. alcuni personaggi scomodi titi, al fine di semplificare il roba davvero. Infastidito dalla strategia ber- finali...”. Via Emilia, 43/47 - 00187 Roma quali Calderoli e Borghezio, più possibile la scena. Ad Tuttavia, scottatosi un paio di lusconiana di logoramento, Il presidente di An ha preci- FINITO DI STAMPARE NEL MESE DI FEBBRAIO 2008 GARANZIA DI RISERVATEZZA PER GLI ABBONATI: la Lega resta un alleato di onor di cronaca avrebbero volte e a forte rischio brucia- egli ha invitato il Cavaliere a sato alcune cose, tentando di L’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e la possibilità di richiederne gratuitamente ferro e irrinunciabile ai fini potuto semplificarla loro, tura, non accettando di esse- “non prendere sottogamba non alzare i toni. Egli ha pre- la rettifica o la cancellazione scrivendo a S.E.E. s.r.l. - Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma. Le informazioni custodite della competizione elettorale alzando la quota di sbarra- re all’ultima spiaggia, Casini nessuno, perché il Milan è cisato che il divorzio tra Udc nell’archivio dell’Editore verranno utilizzate al solo scopo di inviare copie del giornale (Legge 675/96 tutela dati perso- al nord. A sud invece, la par- mento, “affogando” così i vari ha rilanciato: “Mi auguro che campione del mondo ma a e resto della coalizione non è nali). La responsabilità delle opinioni espresse negli articoli firmati è degli autori. tita si fa più complicata, gra- Mastella di Montecitorio. si trovi una convergenza. volte perde anche contro stato provocato da Silvio zie alla defezione annunciata Erano mesi che Casini aveva Tutti i processi aggregativi l’Empoli”. Berlusconi, ma “é stato Casini dell’Udc. Il partito di Cesa e rinunciato a correre insieme costruiti sulla serietà sono Ebbene, questa è la parabola a non aver accettato di met- Per informazioni e abbonamenti di Casini che pure ha subito agli alleati. Ma da moderato positivi”. di un politico promettente tersi attorno ad un tavolo e chiamare il numero verde: una emorragia di rappresen- quale dice di essere non l’ha L’ex presidente della Camera che si è fatto le ossa nella discutere”. tanti (Giovanardi, tanto per mai detto apertamente. Ha continua a sforzarsi di “intra- vecchia DC, sapendo reagire Tutta la verità, nient’altro che citarne uno, è approdato al tramato sorridente e ha atte- vedere un raggio luce tra il al tracollo della “casa madre” la verità? Ni. PDL), resta forte in alcune so. Ha atteso impazientemen- PD e il PDL”. Ma la corsa si fa e che è passato dalla - a un Francesco di Rosa
  3. 3. 1-15/16-29 febbraio 2008 Pag. 3 LA PIAZZA - ESTERI D’ITALIA Povertà: Onu ipotizza tassare giochi Castro, gli oppositori spagnoli vogliono processarlo Kosovo, palestinesi: ora indipendenza anche per noi e commercio su internet Secondo gli esponenti dell’opposizione castrista che vivono in Spagna, la L’entusiasmo per l’indipendenza unilaterale proclamata dal Kosovo contagia rinuncia di Fidel Castro alla presidenza di Cuba apre la porta ad un processo anche l’irrisolto conflitto medio-orientale. I primi a voler emulare gli scono- L’Onu sta considerando la possibilità di tassare i giochi e il commercio su contro di lui per «genocidio» da parte della Audiencia Nacional spagnola. Il sciuti e lontani «fratelli albanesi», sembrano essere proprio i palestinesi: «Se Internet per finanziare la lotta alla povertà. Lo ha indicato Philippe Douste- procedimento penale finora era stato respinto a causa dell’immunità di Castro le cose non vanno nella direzione di un effettivo blocco dell’attività di colo- Blazy, consigliere speciale del segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon come capo di stato. La denuncia per “genocidio e crimini contro l’umanità”, è nizzazione e di negoziati continui e seri con Israele, allora anche noi dovrem- per i finanziamenti allo sviluppo. Douste-Blazy ha ipotizzato anche un con- stata presentata contro Fidel Castro e il suo ex ministro Osmani Cienfuegos in mo fare il passo di annunciare unilateralmente la nostra indipendenza perchè è tributo volontario da parte dei cittadini di uno o due euro come nuovo relazione alla morte per asfissia di nove prigionieri dopo la fallita invasione a questo che ci sta portando Israele», ha annunciato il negoziatore Yasser Abed mezzo di finanziamento (Ansa). della Baia dei Porci nel 1961 (Ansa). Rabbo, uno dei consiglieri del presidente Abu Mazen (Ansa). La caduta del dio Giuliani From hero to zero “From Hero to Zero”, cioè elettorale in Iowa e New segno in elezioni primarie cani, errori ne ha commessi tico”. raccogliere coesione all’inter- “Da eroe a zero”. Un impieto- Hampshire, lasciando campo mai così incerte e combattute parecchi, sia strategici sia tat- Per altri, il suo silenzio è stato no. E Giuliani non era la carta so gioco di parole riassuntivo libero ai suoi avversari. in America. tici. Si e’ rivelata suicida la obbligato per il riaffacciarsi migliore. C’e’ chi sostiene usato dagli editorialisti ameri- Invece la Florida, terra imper- “Non si puo’ vincere sempre”, scelta di snobbare i ‘caucus’ del cancro che, già un anno che non avesse alternativa: cani, per descrivere la cadu- via e piena di sorprese, l’ha e’ stato il paradossale com- inaugurali nello Iowa e persi- fa, lo aveva piegato ma non sposato tre volte, considerato ta dell’antico paladino dei tradito. Un misero 15% e il mento di Giuliani, rilasciato no le primarie in New spezzato. I problemi di salute, relativamente un ‘liberal’, filo- newyorchesi, Rudolph terzo posto per la sua prima da un sobborgo di Miami a Hampshire, per tradizione insomma, sarebbero stati la abortista, abbastanza aperto Giuliani. vera giornata elettorale, spoglio ancora in corso, ma rivelatrici del futuro anda- sua prima preoccupazione in sui diritti dei gay, a giudizio L’ex sindaco di New York non accompagnati da una decisio- quando già le proiezioni non mento elettorale, per non par- barba a qualsiasi campagna dei ‘giustificazionisti’ non ce l’ha fatta a fare di testa sua: ne inevitabile: il ritiro. gli lasciavano speranze. lare delle scadenze minori elettorale. avrebbe potuto competere puntando tutto sugli Stati più Un vera sorpresa per quanti Indubbiamente lui, che fino a successive: gli avversari erano Così è andata male, anche dal con i campioni della destra grandi dove pensava di poter già prefiguravano la sfida pre- pochi mesi fa era accreditato all’onor del mondo, e lui non punto di vista finanziario: i religiosa come Romney o il ottenere il maggior consenso, sidenziale tra lui e la Clinton, di un successo a mani basse si vedeva mai. soldi sono arrivati col conta- predicatore battista Mike aveva saltato la campagna un colpo di teatro messo a sugli altri aspiranti repubbli- L’elettorato ha finito per gocce e quei pochi ottenuti Huckabee. Nè sarebbe stato dimenticarlo. sono stati spesi anche male. in grado di convincere i Anche perché, e questo è Tutti concentrati una sola repubblicani più conservatori stato lo sbaglio tattico, l’ex volta in una campagna suici- a turarsi il naso e scegliere sindaco non ha mai cercato di da, quella in Flordia, dove comunque lui per il bene del riguadagnare terreno su Giuliani ha cercato di acca- partito. Gli sarebbe dunque schermi e pagine con qualche parrarsi il favore della comu- convenuto piuttosto defilarsi, sortita a sorpresa. Trincerato nità ebraica spendendo anche perché gli slogan anti- nel silenzio, tranne che nel 700mila dollari a settimana in terrorismo e le dure prese di ristretto ambito del suo “zoc- spot televisivi. Alla fine di posizione in politica estera colo duro”: ha così completa- quei 45 milioni di dollari di non gli davano alcun crisma to da sé l’oscuramento propa- partenza non è rimasto nem- di originalità. gandistico, auto-affondandosi meno il minimo indispensabi- Così, però, si e’ fatto rubare la definitivamente. le per pagare il suo staff, al scena quanto meno da Con la decisione d’isolarsi ha quale ha dovuto chiedere di McCain, comunque più linea- fatto pure la figura del pre- lavorare gratis. re e coerente, ma soprattutto suntuoso, che in politica paga La debacle, insomma, era nel- onnipresente. Non a caso è ancora meno che in altri set- l’aria, il ritiro dietro le quinte stato proprio alla corte del tori della vita sociale. In molti un passo che prima o poi senatore dell’Arizona che si è hanno criticato una sua pre- sarebbe arrivato, anche per il conclusa la malinconica sunta arroganza, una sorta di bene di un partito che, al avventura del padre della voglia di non mischiarsi in contrario dei Democratici, “Tolleranza Zero” di cui, una lotta politica per lui con queste primarie ha cerca- ormai, rimane appunto quasi “bassa dal punto di vista poli- to un candidato che potesse soltanto il numero. Le difficoltà dell’ex first lady di attirare il voto giovanile La Internet generation boccia Hillary vorrebbe riscattare i voti Il ciclone è ormai diventato entrambi i partiti. Obama ha percepito subito parte dello staff elettorale di potere ottenere alcu ottenuti nei due Stati e con tempesta. Non sono state le La campagna elettorale di questa richiesta e se l’è cuci- di Obama) completamen- 0-ne importanti vittorie questi il bottino di delegati. dieci vittorie di fila ad avvan- Hillary è partita in realtà con ta addosso, facendo della te ignorato prima della all’inizio di marzo ed Ma se fosse presa una deci- taggiare Barack Obama nella un piede già zoppo, una sua scarsa esperienza, un disfatta in Iowa. eventualmente anche in sione in tal senso, se i due corsa democratica per la strategia che non considera- punto di forza. La prova del nove sull’im- Pennsylvania ad aprile. Stati canaglia fossero ripe- Casa Bianca. Piuttosto è il va influente un nuovo zoc- Per fare questo, il senatore portanza determinante del- Ma il vantaggio di Obama in scati, ci sarebbe una bufera grande appeal che il senato- colo duro formato da chi nero, avvantaggiato anche l’elettorato giovane è venuta termini di voto popolare e all’interno del partito demo- re dell’Illinois ha avuto sulle chiedeva rinnovamento dal fattore anagrafico, si è poi in New Hampshire, dove delegati è un grande ostaco- cratico: Obama si trovereb- nuove generazioni che ha all’interno del partito. Una servito di uno strumento solo il 17% degli elettori tra i lo: non solo il giovane sena- be improvvisamente in giocato un ruolo decisivo in fetta di elettorato che non si che, mai come in queste pri- 18 e i 29 anni si sono recati tore di Chicago ha vinto tutti svantaggio per un cavillo. Il un sorpasso che, solo fino a sentiva sufficientemente marie, si è rivelato un ottimo alle urne: un assenteismo i match dopo il super marte- voto dei delegati eletti è cru- pochi mesi fa, sembrava un ascoltata e gridava il proprio serbatoio di voti: Internet. rivelatosi fatale per Obama. dì del 5 febbraio, ma lo ha ciale perché deciderà in ulti- traguardo agognato ma diffi- disagio attraverso blog, chat, L’uso dei blog, dei forum, Per accorciare le distanze col fatto con un margine di van- ma istanza lo schieramento cile da tagliare. forum e community on line. delle community on line, ha suo rivale numero uno, taggio significativo, oltre Hillary si era affrettata a venti punti percentuali. dei delegati non eletti, i Obama ha battuto Hillary La candidatura dell’ex first spostato l’ago della bilancia. cambiare registro comuni- Obama ha inoltre rosicchiato cosiddetti super delegati. Clinton sul tallone d’Achille lady è stata letta come un La Clinton l’ha capito troppo cativo, indirizzandosi verso consensi tra tipologie di elet- Governatori, deputati, sena- più difficile da coprire per nuovo tentativo della vec- tardi, quando già la macchi- blogger e cibernauti, aiu- tori che nei precedenti con- tori, dignitari del partito, che l’ex first lady: il voto dei gio- chia famiglia democratica di na si era messa in moto. tata e consigliata anche dalla fronti avevano preferito tuttavia difficilmente decide- vani americani e della inter- mantenere le redini di un Dopo la vittoria in New rebbero di invalidare il voto partito profondamente fiac- Hampshire, Hillary ha cerca- figlia Chelsea. Clinton, come le donne e le net generation. Troppo tardi per non fasce a basso reddito. Se la popolare per promuovere la Gli under 30 e 40 hanno par- cato dalle due sconfitte con- to di cambiare subito strate- apparire come un’altra stra- tendenza fosse confermata, Clinton, finora sconfitta ai tecipato a queste primarie secutive alle presidenziali gia puntando proprio sugli tegia studiata a tavolino per anche in Texas e in Ohio dif- punti sul campo. Anche su come mai era succes- del 2000 e del 2004, che non under 30, mettendo a punto risalire la china. ficilmente ci saranno i nume- questo fronte Obama e so prima d’ora, incantati sarebbe mai stato in grado di ricetta per strappare al sena- Oggi la Clinton rincorre ri per fermare l’avanzata di Clinton non concordano: il da una figura carismatica porsi come reale alterna- tore dell’Illinois consensi tra Obama che l’ha staccata di Obama. Clinton tenterà il senatore chiede che i super che del rinnovamento, anche tiva ad un’amministrazione gli elettori juniores: adottare 100 delegati, un peso enor- tutto per tutto, cercando delegati assecondino la scel- anagrafico, ha fatto un lait repubblicana proprio perché la sua filosofia, promettendo me al punto che lo stesso anche di forzare una decisio- ta degli elettori democratici, motiv della sua campagna più trasparenza nel governo non rappresentava la nuo- clan della senatrice di New ne su Michigan e Florida. Clinton chiede loro di elettorale. e una politica che faccia di va America. York ammette che difficil- I due Stati sono stati privati votare in maniera autonoma Sono i nuovi democratici ad Di fronte anche a una forte Internet - e non più delle mente, a meno di cambiare del diritto di decidere la il candidato che ritengono aver deciso, quelli oramai recessione economica, a una potenti lobby di Washington le regole della partita in nomination quest’anno, per più adatto a battere John cresciuti e diventati grandi, disaffezione per un presi- - l’interlocutore privilegiato corsa assegnando i dele- avere anticipato contro il McCain. gli stessi che dieci anni fa, dente, Bush jr, considerato della sua presidenza. gati ‘squalificati’ di Michigan volere del partito le primarie. Così com’è ora, insomma, la quando Bill Clinton lasciava troppo incline all’uso della Lo staffa dell’ex first lady e Florida, lo svantaggio potrà Clinton era l’unico nome lotta degli elettori democra- il famigerato Studio Ovale, forza, anche i quarantenni ha studiato un uso più essere colmato. Ohio sulle schede in Michigan e tici delle primarie rischia di erano ancora studenti delle hanno sposato il motto Yes, attento della community e Texas sono l’ultima spiag- sulla scia della sua popolari- essere stato uno sforzo inu- scuole elementari. Ragazzi we can. Ovvero, possiamo “Facebook”, uno dei bacini gia per Clinton, ma anche tà ha vinto il confronto della tile perché alla fine la deci- diventati adulti mentre la rinnovare la politica, darne il più importanti per ottenere l’affermazione in questi Florida, dove nessun candi- sione più importante sarà loro politica restava sempre controllo a nuovi volti e voti da parte dell’elettorato importanti Stati potrebbe dato ha fatto campagna elet- presa dalla solita elite. la stessa, ingabbiata nelle nuove idee finora rimaste giovane (non a caso il fon- non bastare. torale. Adesso che si trova in Quella del Congresso. logiche familiari di due dina- solamente dentro un perso- datore – il 23enne Chris L’ex first lady conta ancora cattive acque la senatrice Luca Moriconi stie che avevano lottizzato nal computer. Hughes – è entrato a far

×