Prossimo FuturoIdee per la realizzazione di un Centro di Cultura Sinica a Prato    Lignoranza è la notte della mente,    m...
Míng Tiān – il Prossimo Futuro           Tiān                     "Quando la Cina si sveglierà, il mondo tremerà“         ...
Míng Tiān – il Prossimo Futuro           TiānChe la Cina e la cultura cinese rappresentino attori fondamentali del futuro ...
Il modello ispiratore:            L’Institute du Monde Arabe Une entreprise comme celle-ci exigeait de la ténacité, le sen...
Il modello: l’Institute du Monde Arabe di Parigi-1LInstitut du Monde Arabe è un luogo di cultura frutto delpartenariato tr...
Parigi-Il modello: l’Institute du Monde Arabe di Parigi-2L’IMA è situato sulla Rive Gauche della Senna, all’interno diuna ...
Esperienze italiane        Esiste un forte interesse per l’Asia Orientale, ed in particolare       per la Cina, così come ...
italiane-  Esperienze italiane- 1 Istituto Confucio : Accordi di collaborazione tre università italiane (Milano, Torino, P...
italiane-  Esperienze italiane- 2 Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” (Napoli): L’Università degli Studi di Nap...
italiane-   Esperienze italiane- 3 Fondazione Italia Cina (Milano) La Fondazione Italia Cina, costituita a Milano l’11 nov...
Centro Culturale, partecipazione      e riqualificazione urbana     "La convivenza pluri-etnica può essere percepita e vis...
Centro di Cultura, partecipazione      e riqualificazione urbana  La città di Prato sta attraversando un complesso e profo...
Centro di Cultura Sinica e partecipazioneLa fase di progettazione e di discussione intorno allarealizzazione di un Centro ...
Centro di Cultura Sinica e riqualificazione urbanaLa creazione del Centro di Cultura Sinica deve essereinquadrato in una p...
Centro Culturale e riqualificazione urbana: ipotesi Ex BanciLa prima, ideale, location per la realizzazione delCentro è si...
ZeroCentro Culturale e riqualificazione urbana: ipotesi Macrolotto ZeroDi più complessa realizzazione, ma più affascinante...
Centro Culturale e riqualificazione urbana: ipotesi Misericordia e DolceL’area dell’Ospedale Misericordia e Dolce, al mome...
Centro Culturale e riqualificazione urbana: ipotesi San ClementeLEx Monastero di San Clemente è un immobile diproprietà co...
I soggetti promotori    Da ogni germoglio nasce un albero con molte fronde. Ogni fortezza si     erige con la posa della p...
I soggetti promotori      Un progetto così ambizioso può nascere, come è evidente anche   dall’esperienza dell’Institute d...
I soggetti promotori – La Fondazione “Prossimo Futuro”La Provincia di Prato dovrebbe promuovere la costituzione di unaFond...
I soggetti promotori – le Istituzioni e le rappresentanzeUnione EuropeaGoverno italianoGoverno cinese (attraverso le sue r...
Conclusione? Il domani è ora!Non adoperare altro profumo che il fascino dei tuoi pensieri.                 (antico proverb...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Idee per un Centro di Cultura Sinica a Prato

786 views

Published on

Che la Cina e la cultura cinese rappresentino attori fondamentali del futuro mondiale – del prossimo futuro! - è ormai dato acquisito agli osservatori più attenti.
A Prato, possiamo avere l'occasione di essere parte integrante di questo futuro,
sempre più prossimo, prima di tutto approfondendo la reciproca conoscenza.
Prato è sede di una delle più importanti ed attive comunità cinesi d'Europa: eppure,
rischia di essere portata ad esempio negativo della possibilità di realizzare un
contesto multiculturale, stante una strutturale incapacità di mettere "in campo" strategie valide di inter-azione (e non di semplice integrazione) tra le comunità presenti sul territorio. Possiamo tradurla come incapacità di "costruire ponti" tra le comunità, tra le persone, tra soggetti politici e culturali.
La sfida, allora, è quella di coinvolgere tutti nella costruzione di un grande ponte:
realizzare un grande Centro di Cultura Sinica, prendendo ad esempio (ma non limitandosi) l'Institute du Monde Arabe di Parigi. Creare, anche fisicamente, un importante luogo di incontro e confronto di civiltà, cultura, persone.
Un ponte tra Toscana, Italia, Europa e Cina. Ma soprattutto un ponte tra cinesi ed italiani a Prato!

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
786
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Idee per un Centro di Cultura Sinica a Prato

  1. 1. Prossimo FuturoIdee per la realizzazione di un Centro di Cultura Sinica a Prato Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna né stelle. – Confucio -
  2. 2. Míng Tiān – il Prossimo Futuro Tiān "Quando la Cina si sveglierà, il mondo tremerà“ (Napoleone Bonaparte, 1816)"Conoscersi, parlarsi, informarsi, inter-agire:più abbiamo a che fare gli uni con gli altri, meglio ci comprenderemo” (Alex Langer, 1994)Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  3. 3. Míng Tiān – il Prossimo Futuro TiānChe la Cina e la cultura cinese rappresentino attori fondamentali del futuro mondiale– del prossimo futuro! - è ormai dato acquisito agli osservatori più attenti.A Prato, possiamo avere loccasione di essere parte integrante di questo futuro, disempre più prossimo, prima di tutto approfondendo la reciproca conoscenza. conoscenza.Prato è sede di una delle più importanti ed attive comunità cinesi dEuropa: eppure,rischia di essere portata ad esempio negativo della possibilità di realizzare uncontesto multiculturale, stante una strutturale incapacità di mettere "in campo"strategie valide di inter-azione (e non di semplice integrazione) tra le comunità inter-presenti sul territorio. Possiamo tradurla come incapacità di "costruire ponti" tra lecomunità, tra le persone, tra soggetti politici e culturali.La sfida, allora, è quella di coinvolgere tutti nella costruzione di un grande ponte:realizzare un grande Centro di Cultura Sinica prendendo ad esempio (ma non Sinica,limitandosi) lInstitute du Monde Arabe di Parigi. Creare, anche fisicamente, unimportante luogo di incontro e confronto di civiltà, cultura, persone. persone.Un ponte tra Toscana, Italia, Europa e Cina. Ma soprattutto un ponte tra cinesi editaliani a Prato!Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  4. 4. Il modello ispiratore: L’Institute du Monde Arabe Une entreprise comme celle-ci exigeait de la ténacité, le sens de l’union pour que soient véritablement rendus harmonieux les souhaits des uns et des autres. Il fallait aussi vouloir servir larelation, plusieurs fois séculaire, qui unit les pays arabes, le monde arabe et la France. Il fallait, enfin, vouloir servir la culture qui trouve, ici, après tant d’autres, un lieu de mise en valeur et d’échanges. (Françoise Mitterand, discorso in occasione dell’inaugurazione dell’Institut du Monde Arabe tenuto il 30 novembre 1987)Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  5. 5. Il modello: l’Institute du Monde Arabe di Parigi-1LInstitut du Monde Arabe è un luogo di cultura frutto delpartenariato tra la Francia e ventidue paesi arabi: Algeria,Arabia Saudita, Bahrain, Gibuti, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Iraq,Giordania, Kuwait, Libano, Libia , Marocco, Mauritania, Oman,Palestina, Qatar, Somalia, Sudan, Siria, Tunisia e Yemen.Fondazione di diritto francese, la IMA è stato progettato perpubblicizzare e diffondere la cultura araba. E ormai un vero eproprio "ponte culturale" tra la Francia e il mondo arabo. La facciata sud e l’ingresso dell’IMAIMA ha tre obiettivi:- Sviluppare e approfondire in Francia lo studio, la conoscenzae la comprensione del mondo arabo, la lingua, la sua civiltà edei suoi sforzi di sviluppo;- Promuovere gli scambi culturali, la comunicazione e lacooperazione tra la Francia e il mondo arabo, in particolare nelcampo della scienza e della tecnologia;-Contribuire allo sviluppo delle relazioni tra la Francia e ilmondo arabo, contribuendo così anche ad una più strettarelazione tra questo e lEuropa.(tratto dal sito internet dell’Institute du Monde Arabe -http://www.imarabe.org/perm/index_id.html )Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  6. 6. Parigi-Il modello: l’Institute du Monde Arabe di Parigi-2L’IMA è situato sulla Rive Gauche della Senna, all’interno diuna struttura architettonica di apposita concezione (v.http://www.imarabe.org/perm/ima/batiment_main.html ).Nella struttura, sono ospitati:-Un museo dell’arte e della civiltà arabo-musulmana-Una biblioteca-Una mediateca dedicata in particolar modo ai giovani e aibambini-Un Centro LinguisticoNello stesso contesto, si trovano attività ristorative (con La Torre dei Libri, che vuole richiamare la struttura elicoidale dei minareti delle antiche moscheespecialità arabe), bookshops, sale lettura e spazi fruibili peraltre attività (rassegne cinematografiche, spettacoli musicali,dibattiti, seminari,etc).L’IMA produce in proprio eventi culturali e pubblicazioniinerenti il mondo arabo-musulmano(v.http://www.imarabe.org/temp/publications.html )(tratto dal sito internet dell’Institute du Monde Arabe - http://www.imarabe.org/perm/index_id.html ) Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  7. 7. Esperienze italiane Esiste un forte interesse per l’Asia Orientale, ed in particolare per la Cina, così come esistono numerose esperienze positive di collaborazione tra Università, privati, istituzioni dei due paesi, in continuo aumento. In questo contesto, ne riportiamo solo alcune. Eppure, manca un luogo, in Italia, che possa svolgere anche da "polo di attrazione" di questo fiorire di iniziative...Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  8. 8. italiane- Esperienze italiane- 1 Istituto Confucio : Accordi di collaborazione tre università italiane (Milano, Torino, Padova, Bologna, Venezia, Roma, Pisa, ed altre) sotto l’egida del Hanban - Chinese Language Council International. Fondamentalmente attività orientata all’insegnamento della lingua cinese, contornata da altre iniziative culturali. (Info: http://english.hanban.edu.cn/gywm.php) Collegio di Cina (Bologna) : L’Associazione Collegio di Cina, fondata nell’ottobre 2005, si ispira alla tradizione dei Collegi Universitari che hanno ospitato gli studenti stranieri che studiavano all’Alma Mater- Università di Bologna fin dalla sua fondazione nel 1088. L’Associazione ha 12 soci fondatori che rappresentano le più importanti istituzioni amministrative, culturali, economiche, imprenditoriali e sociali della regione Emilia-Romagna. L’Associazione Collegio di Cina, oltre a favorire lo scambio di studenti e ricercatori, promuove anche insieme ad istituzioni culturali iniziative (seminari, conferenze, convegni, mostre, eventi) per fare conoscere la realtà culturale cinese in Italia e la realtà culturale italiana in Cina. (Tratte dal sito: http://www.collegiocina.it/CollegioCina/presentazione.htm)Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  9. 9. italiane- Esperienze italiane- 2 Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” (Napoli): L’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, la più antica Scuola di sinologia e orientalistica del continente europeo, con una consolidata tradizione di studi nelle lingue, culture e società dell’Europa, dell’Asia, dell’Africa e delle Americhe, si propone, fin dalle sue origini, come un centro di studio e di ricerca che intende porre in evidenza le differenze e i punti di contatto tra le culture. Nel momento in cui poniamo in evidenza la differenza, ecco che ci si mette in questione. È un ‘esercizio’ culturale e spirituale al tempo stesso. Studiare popoli e culture, e i loro rapporti, e le loro differenze, è anche e soprattutto porsi in questione. (Tratto dal sito http://www.iuo.it/index2.php?content_id=1&content_id_start=1 ) Facoltà di Studi Orientali Università “La Sapienza” (Roma) : La Facoltà di Studi Orientali raggruppa più di 80 discipline in cinque distinte aree: linguistica, filologica, archeologica e storico-artistica, filosofico-religiosa e storica, ciascuna a sua volta suddivisa secondo le seguenti aree geografico-culturali: Vicino oriente antico, Islam, Asia meridionale e sud- orientale, Estremo Oriente. […] il tratto essenziale dellofferta formativa della Facoltà di Studi Orientali è quello di fornire la possibilità di affrontare lo studio dei molteplici aspetti delle civiltà "orientali" (sia antiche, sia moderne), storia, arte, archeologia, religione, filosofia, diritto, a partire da indispensabili conoscenze linguistiche. (Tratto dal sito http://w3.uniroma1.it/studiorientali/archivio/wwwww.htm)Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  10. 10. italiane- Esperienze italiane- 3 Fondazione Italia Cina (Milano) La Fondazione Italia Cina, costituita a Milano l’11 novembre 2003, è stata voluta e creata da Cesare Romiti per migliorare l’immagine e le modalità della presenza dell’Italia in Cina e per realizzare un diverso posizionamento strategico-commerciale. (Tratto dal sito http://www.italychina.org/chi-siamo) Associazione Toscana-Cina Insieme (Pisa) L’Associazione è nata Toscana- nell’ottobre del 2005 Oggi l’Associazione annovera circa 60 soci fra cui varie Province e Comuni toscani, rappresentanti dell’industria, del mondo accademico e dell’ambito politico. (Sito http://www.toscanacinainsieme.it/index.php?option=com_content&view=section&id=5&It emid=62) Dipartimento di Studi sull’Asia Orientale Università Ca’ Foscari (Venezia) Processi Corso di Alta Formazione in Cultura, Economia e Diritto nei Processi di Internazionalizzazione verso la Cina – Polo Universitario città di Prato : ha lo scopo di formare una figura professionale impegnata in ruoli decisionali - gestionali e di consulenza in attività e progetti internazionali che si svolgono in Cina o che implicano forte relazioni con operatori cinesi. tratto dal sito internet del CEDC -http://www.poloprato.unifi.it/it/cedic.html)Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  11. 11. Centro Culturale, partecipazione e riqualificazione urbana "La convivenza pluri-etnica può essere percepita e vissuta come arricchimento ed opportunità in più piuttosto che come condanna: nonservono prediche contro razzismo, intolleranza e xenofobia, ma esperienze e progetti positivi ed una cultura della convivenza.“ (Alex Langer, 1994)Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  12. 12. Centro di Cultura, partecipazione e riqualificazione urbana La città di Prato sta attraversando un complesso e profondo processo ditrasformazione, da realtà a fortissima vocazione industriale verso qualcosa che ancora non riesce a definire. In questo contesto, la città è da ripensare anche nella sua dimensioneurbanistica, a partire da quella particolarità definita e studiata come mixité, ovvero il “mescolarsi” di abitazioni e fabbricati industriali/artigianali. Questo processo può avere senso – e compiutezza - solo facendo partecipare tutte le componenti e le comunità cittadine: ripensare e ridefinire Prato può costituire il terreno sul quale fondare anche un nuovo patto di cittadinanza allargato a tutte le persone che vivono quotidianamente la città, a prescindere dalla nazionalità.Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  13. 13. Centro di Cultura Sinica e partecipazioneLa fase di progettazione e di discussione intorno allarealizzazione di un Centro di Cultura Sinica dovrebbecostituire un momento essenziale di avvicinamento trala comunità cinese e quella italiana.Il progetto ha anche l’obiettivo di creare per la primavolta un confronto condiviso tra le due comunità sulleprospettive della città che abitiamo. Immagine di copertina della Guida al PianoCome realizzarlo, quali contenuti, dove inserirlo dal Strutturalepunto di vista urbanistico: sono elementi che devonoessere posti al centro di un percorso di informazione,comunicazione e partecipazione che veda protagonisti –attraverso anche, ma non solo, il coinvolgimento delleistituzioni – soprattutto i cittadini.Solo così il “ponte” che si vuole realizzare potrebbeveramente poggiare su solide fondamenta.Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  14. 14. Centro di Cultura Sinica e riqualificazione urbanaLa creazione del Centro di Cultura Sinica deve essereinquadrato in una più ampia riflessione sulletrasformazioni urbanistiche della città, ed in particolaresulla riqualificazione di alcune sue aree.La realizzazione del Centro come volano dellariqualificazione e del rilancio di un’area della città,piuttosto che come mezzo per il recupero di strutturearchitettoniche importanti, è uno degli aspettifondamentali del progetto.Il messaggio, forte, è che nella costruzione della Carta storica della “Comunità di Prato” – quartierecultura si trova la chiave di volta della ri-costruzione Giuntalodidi un tessuto urbano degno di essere vissuto da tutti!Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  15. 15. Centro Culturale e riqualificazione urbana: ipotesi Ex BanciLa prima, ideale, location per la realizzazione delCentro è sicuramente l’area dell’ex Lanificio Banci,attualmente di proprietà del gruppo Consiag e alcentro, negli ultimi anni, di progetti legati allarealizzazione di un polo fieristico.La realizzazione del Centro potrebbe permettere il Situazione attuale dello stabile dell’ex Lanificio Bancirecupero di un manufatto di grande interesse (foto D.Virdis)architettonico, progettato e realizzato secondo principiderivati direttamente dall’esperienza statunitense diFrank Lloyd Wright, in un contesto di parco urbano,senza intaccare altro suolo libero.La realizzazione permetterebbe inoltre lariqualificazione dell’intera area a sud dell’assecostituito dalla Declassata. Il sistema “a padiglioni” dello stabilimento (fontewww.asvaip.it)Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  16. 16. ZeroCentro Culturale e riqualificazione urbana: ipotesi Macrolotto ZeroDi più complessa realizzazione, ma più affascinante intermini di sfida, sarebbe la creazione del Centronell’area designata come “Macrolotto Zero”, sulle assidi quella che viene ormai definita la “Chinatown”pratese.L’area, soggetta ad un fortissimo degradoarchitettonico ed urbanistico legato alladeindustrializzazione e alla speculazione sui fondiartigianali, avrebbe ricadute positive attraverso laprogettazione di un intervento che permetta anche unforte recupero di suolo, da destinare ad aree verdi. L’area del Macrolotto 0 – via Pistoiese – via FilziLe problematiche maggiori sono connesse alfrazionamento delle proprietà, nonché alla presenza dimanifatturiere tuttora operanti.Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  17. 17. Centro Culturale e riqualificazione urbana: ipotesi Misericordia e DolceL’area dell’Ospedale Misericordia e Dolce, al momentoche sarà realizzata la nuova struttura ospedaliera,dovrà essere destinata ad altri utilizzi.La collocazione all’interno della cerchia muraria,l’esistenza di edifici storici, la contiguità di uno deibastioni meglio conservati, la vicinanza ad una delleistituzioni scolastiche storiche della città (il CollegioCicognini) nonché la vicinanza alla “Chinatown”, sonoelementi che meritano attenzione. Veduta dall’altro dell’area ospedalieraDestinare l’area a fini culturali, e recuperandoparzialmente a parco urbano, è la soluzione per evitareil rischio di manovre speculative destinate alla solarealizzazione di edilizia residenziale: la realizzazionedel Centro di Cultura Sinica contribuirebbe, in questocontesto, anche ad un forte rilancio culturale ed intermini di attrazione del centro storico.Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  18. 18. Centro Culturale e riqualificazione urbana: ipotesi San ClementeLEx Monastero di San Clemente è un immobile diproprietà comunale, destinato a servizi culturali. Sitratta di un immobile attualmente inutilizzato, inseritonellelenco degli immobili che il Comune intendevendere. Solo una porzione del monastero appartieneal Comune di Prato, il resto è di proprietà della curiaIl complesso immobiliare è stato dichiarato di interesse Facciata del Monasterostorico artistico con decreto del Direttore regionaleper i beni culturali della Toscana (Decreto 2217 del 2marzo 2006)Seppur di dimensionamento ridotto, anche in questocaso la collocazione all’interno della cinta muraria, e lavicinanza con la zona della “Chinatown” lo rendelocation interessante.Oltre a questo, la proprietà pubblica costituirebbe unvantaggio non indifferente rispetto alle altre soluzioni. Condizioni all’interno del monasteroLignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  19. 19. I soggetti promotori Da ogni germoglio nasce un albero con molte fronde. Ogni fortezza si erige con la posa della prima pietra. Ogni viaggio inizia con un solo passo.(Lao Tzu)Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  20. 20. I soggetti promotori Un progetto così ambizioso può nascere, come è evidente anche dall’esperienza dell’Institute du Monde Arabe, solo da una fortissimacollaborazione prima di tutto tra le istituzioni italiane (in primis Provincia e Comune, ma anche governo) e quelle cinesi. In secondo luogo, ma non meno importante, il coinvolgimento di tutte le realtà economiche, politiche e sociali – italiane e cinesi - presenti sul territorio. L’obiettivo è quello di trasmettere questo forte senso di collaborazione, questa voglia di costruire insieme il prossimo futuro, ai cittadini, fino a coinvolgerli direttamente in questa impresta.Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  21. 21. I soggetti promotori – La Fondazione “Prossimo Futuro”La Provincia di Prato dovrebbe promuovere la costituzione di unaFondazione ad hoc, che potrebbe essere denominata “Prossimo Futuro”,destinata inizialmente a:-Definire nel dettaglio il progetto nella sua articolazione definitiva, anche Definire definitiva,attraverso lo studio di esperienze assimilabili;-Promuovere il progetto presso le altre istituzioni italiane e cinesi; Promuovere cinesi;-Coinvolgere altri soggetti interessati; Coinvolgere-Attivare i canali di fund raising necessari. AttivareIn una seconda fase, la Fondazione avrà il compito di gestire direttamentela struttura.Lignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  22. 22. I soggetti promotori – le Istituzioni e le rappresentanzeUnione EuropeaGoverno italianoGoverno cinese (attraverso le sue rappresentanzediplomatiche)Regione ToscanaComune di PratoComune di FirenzeComune di Campi BisenzioComune di CalenzanoComune di MontemurloCamera di CommercioUnione Industriali PrateseConfartigianatoCNAAltre rappresentanze professionali e sindacaliLignoranza è la notte della mente, ma una notte senza luna ne stelle. (Confucio)
  23. 23. Conclusione? Il domani è ora!Non adoperare altro profumo che il fascino dei tuoi pensieri. (antico proverbio cinese)

×