Ldb Reactivicity_Monte 01

1,207 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,207
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
646
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ldb Reactivicity_Monte 01

  1. 1. “Laboratori dal Basso” Progetto: Reactivicity. Old spaces, new uses Bari 15 novembre 2013 ***** Recupero e rifunzionalizzazione del patrimonio industriale. Alcuni casi studio
  2. 2. Quando si parla di recupero ci si riferisce solitamente all'aspetto funzionale: recupero ad un nuovo (o per un nuovo) uso quindi. È molto importante che questo, se è finalizzato a nuova destinazione d’uso, diverso da quello originario, sia compatibile ovvero, che il corpo di fabbrica originario non sia sottoposto a eccesive modifiche. È importante, inoltre, tenere conto nella fase progettuale dei caratteri specifici e di unicità dell'edificio su cui si interviene per non rischiare di perderne l'identità storica. Il progetto dovrebbe poi tendere a non cancellare ma, al contrario, evidenziare tutte le fasi storiche significative che l'edificio ha vissuto nel tempo. (Cfr., Giovanni Manieri Elia, Metodo e tecniche del restauro architettonico, Carocci, Roma 2010, pp. 64-72). Esso richiede un approccio interdisciplinare che riguarda e vede coinvolte diverse figure professionali tra cui: architetti, urbanisti, restauratori, ingegneri strutturisti, impiantisti, geologi, storici, storici dell'arte, storici economici, ecc.
  3. 3. Casi di recupero: Torino, ex Stabilimento Carpano.
  4. 4. Casi di recupero: Torino, ex Stabilimento Carpano.
  5. 5. Casi di recupero: Torino ex Stabilimento Carpano.
  6. 6. Casi di recupero: Torino ex Stabilimento Carpano.
  7. 7. Casi di recupero: Torino, ex Stabilimento Carpano.
  8. 8. Casi di recupero: Torino, ex Lingotto.
  9. 9. Casi di recupero: Torino, ex Lingotto.
  10. 10. Casi di recupero: Torino, ex Lingotto.
  11. 11. Casi di recupero: Terrassa, ex fabrica textil.
  12. 12. Casi di recupero: Terrassa, ex fabrica textil.
  13. 13. Casi di recupero: Terrassa, ex fabrica textil.
  14. 14. Casi di recupero: Prato, ex cimatoria Campolmi.
  15. 15. Casi di recupero: Prato, ex cimatoria Campolmi.
  16. 16. Programma Operativo Regionale-Calabria 2000-2006 Progetto Integrato Strategico – Rete Ecologica Regionale Asse I – Misura 1.10 – Azione A Progetto ecomuseo di archeologia industriale. Sistema filanda storica di Civita
  17. 17. Il Progetto Allestimento ecomuseo di archeologia industriale. Sistema filanda storica di Civita è stato finanziato dall’Unione Europea e dalla Regione Calabria, Dipartimento Politiche dell’Ambiente attraverso il Programma Operativo Regionale Calabria, Progetto Integrato Strategico – Rete Ecologica Regionale, Asse I-Misura 1.10 – Azione A *** Attuato dalla Comunità Montana Italo-Arbëreshe del Pollino, Castrovillari (CS) *** La ricerca scientifica e il progetto di allestimento sono stati svolti dall’ I.B.A.M.(Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali) di Lecce del C.N.R. e dalla Facoltà di Beni Culturali dell’Università degli Studi di Lecce Responsabili scientifici del progetto: Prof. Renato COVINO e Arch. Antonio MONTE Collaboratori: Arch. Lorena SAMBATI Dott.sse Francesca SARACINO e Tiziana STEFANIZZI
  18. 18. Dal monumento industriale all’ecomuseo: la filanda e il molino Filardi a Civita.
  19. 19. La filanda.
  20. 20. Il Progetto di allestimento: la filanda.
  21. 21. Il Progetto di allestimento: il molino e l’ex depuratore.
  22. 22. Lorenzo Filardi nel 1906 impiantò una filanda accanto ad un vecchio molino già in uso per la macinazione dei cereali. Ebbe il lungimirante intuito, dato che era dotato di uno spirito intraprendente, di sfruttare il più possibile le potenzialità del territorio che erano caratterizzate dalla ricca presenza della pastorizia e dalla forza idraulica.
  23. 23. Vincenzo e Francesco.
  24. 24. Vincenzo e Francesco.
  25. 25. Casi di recupero: Bari, ex Annonario. Ex Centro Annonario dove erano ubicati il Macello Comunale, il Frigorifero Municipale e il Mercato Ittico; oggi il sito è stato destinato a Cittadella della Cultura (Archivio di Stato e Biblioteca Nazionale).
  26. 26. Casi di recupero: Bari, ex Manifattura Tabacchi (1908-1982).
  27. 27. Casi di recupero: Bari, ex Manifattura Tabacchi. Manifattura Tabacchi Destinata (una parte) a Mercato giornaliero.
  28. 28. Casi di recupero: Bari, ex Manifattura Tabacchi. Manifattura Tabacchi Destinata (una parte) a Mercato giornaliero.
  29. 29. Altri Casi di recupero: Maglie, ex Conceria Pierre Lamarque Corte dei Francesi.
  30. 30. Ex Conceria Pierre Lamarque e Corte dei francesi.
  31. 31. Ex Conceria Pierre Lamarque.
  32. 32. Ex Conceria Pierre Lamarque.
  33. 33. Casi di recupero: Brindisi, ex Magazzino Montecatini. Ex Magazzino Super della Montecatini per la fabbricazione dei concimi chimici fosfati. Il Magazzino è stato riconosciuto monumento nazionale con D.M. del 7 aprile 1997 .
  34. 34. Casi di recupero: Lecce, Ex Officine Cantelmo.
  35. 35. Casi di recupero: Lecce, Ex Officine della Squadra Rialzo.
  36. 36. Casi di recupero: Ex Villaggio operaio di Cardigliano Località del comune di Specchia (LE).
  37. 37. Casi di recupero: Ex Villaggio operaio di Cardigliano (località del comune di Specchia-LE).
  38. 38. Casi di recupero: Ex Villaggio operaio di Cardigliano (località del comune di Specchia-LE).
  39. 39. Casi di recupero: Monteroni di Lecce, ex Magazzino per la lavorazione del tabacco Lopez y Royo.
  40. 40. Casi di recupero: Monteroni di Lecce, ex Magazzino per la lavorazione del tabacco Lopez y Royo. Casi di recupero: Lucugnano, Ex Sansificio Comi
  41. 41. Casi di recupero: Vernole, frantoio ipogeo.
  42. 42. Casi di recupero: Tuglie, ex frantoio semipogeo Marulli.
  43. 43. Casi di recupero: Tuglie, ex frantoio semipogeo Marulli.
  44. 44. Casi di recupero: San Cesario di Lecce, ex distilleria N. De Giorgi.
  45. 45. Casi di recupero: San Cesario di Lecce, ex distilleria N. De Giorgi.
  46. 46. Casi di recupero: San Cesario di Lecce, ex distilleria N. De Giorgi.
  47. 47. Manifesto ed etichette dei prodotti
  48. 48. Progetto del Museo dell’alcol architetti Antonio Monte e Lorena Sambati con Antonio Garzia Consulenza scientifica Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI)
  49. 49. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi.
  50. 50. . Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi.
  51. 51. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi.
  52. 52. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi. La sede durante i lavori di recupero.
  53. 53. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi. .
  54. 54. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi.
  55. 55. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi.
  56. 56. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi.
  57. 57. CITTA’ DI MAGLIE PROVINCIA DI LECCE - REGIONE PUGLIA ITALIA - UNIONE EUROPEA *** Progetto definitivo ed esecutivo di restauro e conservazione dell’ex fabbrica di mobilio dei f.lli Piccinno da destinarsi a Museo virtuale del patrimonio industriale di Terra d’Otranto (già monumento nazionale ai sensi del D.to L.vo n° 490 del 29.X.1999) I° Lotto Committente: Città di Maglie Progettista: arch. Antonio MONTE Collaboratori: arch. Antonio GARZIA - arch. Lorena SAMBATI Consulenza impianti: Ing. Pier Paolo RUGGERI Consulenza scientifica: Prof. Renato COVINO - Presidente A. I. P. A. I. giugno 2009
  58. 58. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi.
  59. 59. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi.
  60. 60. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi.
  61. 61. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi. Sala virtuale delle Aziende di Terra d’Otranto. Maglie. Concerie Lamarque, 1837.
  62. 62. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi. Sala virtuale delle Aziende di Terra d’Otranto. Maglie. Pastificio Cavalieri, 1918.
  63. 63. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi. Sala virtuale delle Aziende di Terra d’Otranto. San Cesario di Lecce. Distillerie e liquorificio Cappello, 1963.
  64. 64. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi. Sala virtuale delle Aziende di Terra d’Otranto. Fasano. Saponificio L’Abbate, 1880.
  65. 65. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi. Sala virtuale delle Aziende di Terra d’Otranto. San Pietro Vernotico. Cantine Santa Barbara, 1989. Fondazione Museo enologico Ercole Giorgiani
  66. 66. Casi di recupero: Maglie, Ex fabbrica di mobili dei F.lli Piccinno e Magazzino Tabacchi. Sala virtuale: la memoria delle attività produttive di Terra d’Otranto. Schermo interrogabile a distanza con finger mouse virtuale.
  67. 67. Sala virtuale: la memoria delle attività produttive di Terra d’Otranto. Totem con tecnologia touch Screen.
  68. 68. Sala virtuale: la memoria delle attività produttive di Terra d’Otranto 1- la memoria delle attività produttive di Terra d’Otranto; 2- le tecnologie e l’evoluzione tecnologica. La memoria delle attività produttive di Terra d’Otranto: 1- l’industria alimentare (la produzione di olio, vino, grano, pasta, alcol, liquori, dolci, olio estratto dalle sanse,…); 2- l’industria manifatturiera (la produzione di tabacco, mobili, mobili e altri manufatti in ferro battuto, torchi da olio e vino, scarpe, calze, terraglie e stoviglie, calce, manufatti in cemento, pelli, fiscoli, cappelli, barche,….); 3- l’industria estrattiva (la produzione di pietra, argilla, bauxite); 4- le infrastrutture di trasporto e servizio (ferrovie e stazioni ferroviarie, porti, fari, ponti, arsenali, mattatoi, mercati coperti,…..); 5- l’industria oggi. Le tecnologie e l’evoluzione tecnologica: torchi, presse, torchio con gabbia, presse idrauliche, molini a palmenti, molini a cilindri, gramole, torchi per pasta lunga, alambicchi, distillatori, torchi per ballette, torni, macchine per l’estrazione della pietra, …….
  69. 69. La memoria delle attività produttive di Terra d’Otranto.
  70. 70. La memoria delle attività produttive di Terra d’Otranto.
  71. 71. Le tecnologie e l’evoluzione tecnologica.
  72. 72. Le tecnologie e l’evoluzione tecnologica.
  73. 73. Le tecnologie e l’evoluzione tecnologica.
  74. 74. La città di Maglie 1- Le attività produttive della città di Maglie. 2- l’industria agroalimentare: l’industria dell’olio e del vino; l’industria molitoria e della pasta; l’industria dolciaria. 3- l’industria manifatturiera: l’industria del tabacco; l’industria del legno; l’industria del ferro; l’industria del cappello; l’industria della concia; l’industria dei fiscoli e del cordame. 4- l’industria estrattiva: le cave per l’estrazione del materiale lapideo da costruzione e da decorazione.
  75. 75. Le attività produttive della città di Maglie.
  76. 76. Le attività produttive della città di Maglie.
  77. 77. Le attività produttive della città di Maglie.
  78. 78. Le attività produttive della città di Maglie.

×