Il miglioramento delle prestazioni
dei collaboratori
MASSIMO NEGRO
Consulente di Direzione Aziendale
Business Coach
Diritt...
 Da 17 anni a stretto contatto con primari Gruppi
internazionali e nazionali
 Certificato APCO - International Council o...
Principali esperienze
Motivare … Mission Impossible?
Se un tuo collaboratore che ritieni molto valido
ti viene a dire:
«Non sono stato promosso per cui ho
intenzione di cambia...
Se un neo assunto che ritieni molto valido ti
viene a dire:
«Non credo di aver fatto la scelta giusta.
Questa società non ...
Se un tuo collaboratore che ritieni
particolarmente valido ti viene a dire:
«E’ inutile che mi faccio un … così! Tanto a m...
Se hai davanti un obiettivo sfidante da
raggiungere, ma questo richiede che il tuo team
lavori ininterrottamente per mesi ...
Se ti accorgi che tra i tuoi team leader non
corre buon sangue e che il lavoro ne sta
risentendo…
Come ti comporti?
Se il cliente si lamenta del lavoro fatto dai tuoi
collaboratori, in loro presenza, e le scadenze
sono tali che non puoi c...
Se un tuo collaboratore ti viene a dire
«In azienda c’è dello scontento»
Come ti comporti?
Se ad un tuo collaboratore con cui hai istaurato
un rapporto di amicizia devi dare una
valutazione non positiva…
Come ti c...
Se il giorno prima di un appuntamento
importante ti accorgi che, nonostante i
feedback forniti, il lavoro da presentare è
...
Se ti accorgi che le persone del tuo team ridono
o parlano male del Direttore Generale durante
un meeting di presentazione...
Se il tuo team è costituito da persone il cui
unico obiettivo è «fare il giusto» e «prendere lo
stipendio»….
Come ti compo...
Se tu e il tuo team lavorate in un contento in
cui la valorizzazione e il riconoscimento degli
obiettivi e della propria p...
Non ci sono regole applicabili a tutte le
situazioni, e i principi generali sulla
motivazione dei propri collaboratori
van...
Attenzione!
Quanto segue può
generare effetti positivi
sulla tua vita.
Se non sei pronto, ti
invito a chiudere
immediatame...
DA DOVE COMINCIARE?
ASSUMI I COLLABORATORI
GIUSTI!
ASSUMI I COLLABORATORI
GIUSTI!
ASSUMI I COLLABORATORI
GIUSTI!
ASSUMI I COLLABORATORI
GIUSTI...
 Ti stai facendo carico di un
«mero» costo mensile
 Hai buttato tempi e costi per
la formazione
 Rischi (rischio certo)...
 Una persona brava, veramente brava, ti può
«provocare» un decremento della
produttività aziendale. Come è possibile?
 C...
«In generale, l’importanza di possedere tutte queste
competenze trasversali trova piena testimonianza nel
momento in cui s...
 DEFINISCI BENE IL CONTESTO IN CUI DOVRA’
LAVORARE LA NUOVA RISORSA
 DEFINISCI BENE IL RUOLO CHE DOVRA’
SVOLGERE E CHE T...
CON CHI HAI A CHE FARE?
Come sono classificabili i tuoi dipendenti  collaboratori:
- 30% sono impegnati a fare un buon lavoro
- 50% fanno ciò che ...
 VALORIZZA E PREMIA CHI LAVORA BENE
 DEFINISCI UN PERCORSO DI MAGGIOR
«COINVOLGIMENTO» PER COLORO CHE
FANNO GIUSTO IL LO...
IDENTITA’ E VALORI
FAI PARTECIPARE … COINVOLGI I
TUOI COLLABORATORI NELLA
REALIZZAZIONE DEL TUO SOGNO!
Se questo non accade
cosa può succeder...
SE PENSI CHE SIA SALUTARE GUIDARE DI
NOTTE A FARI SPENTI …
AVRAI A «BREVISSIMO» UN PROBLEMA
 DEFINISCI LA VISION, LA MISSION E I VALORI
FONDANTI DELLA TUA AZIENDA O
ORGANIZZAZIONE
 CONDIVIDILI IN MODO APERTO E FR...
OBIETTIVI AZIENDALI
OBIETTIVI PERSONALI
Se i tuoi collaboratori non ravvisano la
possibilità di poter raggiungere i propri
obiettivi personali mediante il raggiun...
Quali sono gli obiettivi personali dei tuoi
collaboratori a cui come leader devi porre
attenzione?
1. …
2. …
3. …
4. …
5. ...
Quali sono le azioni tangibili e intangibili che
potete  dovete porre in essere:
Azioni tangibili
1. …
2. …
3. …
Azioni in...
Fattori tangibili Fattori intangibili
Dovete creare il giusto mix…
Non esiste una ricetta … è un lavoro sartoriale da
fare...
 IDENTIFICA GLI OBIETTIVI PERSONALI DEI
TUOI COLLABORATORI. NON DEVE ESSERE UN
INTERROGATORIO. INIZIA A RELAZIONARTI IN
M...
FEEDBACK
 Assegnare dei chiari ruoli e delle specifiche
responsabilità non è sufficiente.
 Assegnare degli obiettivi motivanti no...
Attento al tono e alle parole che usi!
Come Leader devi anche tu ricevere dei
feedback per capire se sei sulla giusta strada.
Non aver paura dei feedback!
Massimo Negro
Dicono di me (estratto)
Massimo è una persona molto competente, mai superficiale ed estremamente votato al
t...
Massimo Negro
Dicono di me (estratto)
Massimo is a strong leader and people manager, he is a real team builder and knows v...
Così come gli obiettivi generano processi di
auto-organizzazione e auto-apprendimento
(purché siano sfidanti e motivanti) ...
 INIZIA ASSEGNANDO UN RUOLO CHIARO E
RESPONSABILITA’ E ATTIVITA’ BEN DEFINITE.
 DEFINISCI RISPETTO A COSA IL TUO COLLABO...
TUTTO INIZIA DA TE!
 Come giudichi il tuo stile di leadership?
 Come gestisci il tuo gruppo di persone?
 Come giudichi la tua comunicazione...
 SE VUOI CAMBIARE GLI ALTRI DEVI PRIMA
CAMBIARE TE STESSO
 DEVI ESSERE DISPOSTO A METTERTI IN
GIOCO IN PRIMA PERSONA
 D...
Come nella vita, anche nel business…
C'è un solo tipo di successo:
quello di fare della propria vita
ciò che si desidera
…...
www.greenappleteam.it
Green Apple Team – pagina FB
www.massimonegro.net
negromassimo@gmail.com
Massimo Negro
Rimaniamo in ...
Ldb key management 2014 06-21 negro - miglioramento delle prestazioni dei collaboratori - action plan
Ldb key management 2014 06-21 negro - miglioramento delle prestazioni dei collaboratori - action plan
Ldb key management 2014 06-21 negro - miglioramento delle prestazioni dei collaboratori - action plan
Ldb key management 2014 06-21 negro - miglioramento delle prestazioni dei collaboratori - action plan
Ldb key management 2014 06-21 negro - miglioramento delle prestazioni dei collaboratori - action plan
Ldb key management 2014 06-21 negro - miglioramento delle prestazioni dei collaboratori - action plan
Ldb key management 2014 06-21 negro - miglioramento delle prestazioni dei collaboratori - action plan
Ldb key management 2014 06-21 negro - miglioramento delle prestazioni dei collaboratori - action plan
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Ldb key management 2014 06-21 negro - miglioramento delle prestazioni dei collaboratori - action plan

642 views

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
642
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
137
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ldb key management 2014 06-21 negro - miglioramento delle prestazioni dei collaboratori - action plan

  1. 1. Il miglioramento delle prestazioni dei collaboratori MASSIMO NEGRO Consulente di Direzione Aziendale Business Coach Diritti Riservati. Divieto di uso anche parziale per fini diversi da quelli previsti nell’ambito del Laboratorio Key Management .
  2. 2.  Da 17 anni a stretto contatto con primari Gruppi internazionali e nazionali  Certificato APCO - International Council of Management Consulting Institutes (ICMCI)  Business Coach iscritto all’Associazione Italiana Coach Professionisti (AICP)  Trainer Specialist  Direttore Green Apple Team Cooperativa Sociale  Collaboratore rivista «Controllo di Gestione» IPSOA  Docente «Pianificazione Strategica e Business Plan» presso «Master CFO» Università di Ferrara e ANDAF  Tanto tempo fa …. Laureato Economia e Commercio presso Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Nice to meet you!
  3. 3. Principali esperienze
  4. 4. Motivare … Mission Impossible?
  5. 5. Se un tuo collaboratore che ritieni molto valido ti viene a dire: «Non sono stato promosso per cui ho intenzione di cambiare azienda. Volevo che tu fossi il primo a saperlo» Come ti comporti?
  6. 6. Se un neo assunto che ritieni molto valido ti viene a dire: «Non credo di aver fatto la scelta giusta. Questa società non fa per me!» Come ti comporti?
  7. 7. Se un tuo collaboratore che ritieni particolarmente valido ti viene a dire: «E’ inutile che mi faccio un … così! Tanto a me date lo stesso di quello che non fa un ….!» Come ti comporti?
  8. 8. Se hai davanti un obiettivo sfidante da raggiungere, ma questo richiede che il tuo team lavori ininterrottamente per mesi sino a tarda notte… Come ti comporti?
  9. 9. Se ti accorgi che tra i tuoi team leader non corre buon sangue e che il lavoro ne sta risentendo… Come ti comporti?
  10. 10. Se il cliente si lamenta del lavoro fatto dai tuoi collaboratori, in loro presenza, e le scadenze sono tali che non puoi cambiare le persone del team… Come ti comporti durante la riunione? Come ti comporti con i tuoi collaboratori?
  11. 11. Se un tuo collaboratore ti viene a dire «In azienda c’è dello scontento» Come ti comporti?
  12. 12. Se ad un tuo collaboratore con cui hai istaurato un rapporto di amicizia devi dare una valutazione non positiva… Come ti comporti?
  13. 13. Se il giorno prima di un appuntamento importante ti accorgi che, nonostante i feedback forniti, il lavoro da presentare è ancora in alto mare… Come ti comporti?
  14. 14. Se ti accorgi che le persone del tuo team ridono o parlano male del Direttore Generale durante un meeting di presentazione del nuovo piano industriale… Come ti comporti?
  15. 15. Se il tuo team è costituito da persone il cui unico obiettivo è «fare il giusto» e «prendere lo stipendio»…. Come ti comporti?
  16. 16. Se tu e il tuo team lavorate in un contento in cui la valorizzazione e il riconoscimento degli obiettivi e della propria professionalità non è debitamente riconosciuta…. Come ti comporti?
  17. 17. Non ci sono regole applicabili a tutte le situazioni, e i principi generali sulla motivazione dei propri collaboratori vanno debitamente contestualizzati, non solo rispetto al gruppo ma, e soprattutto, rispetto al singolo. Come in sartoria!
  18. 18. Attenzione! Quanto segue può generare effetti positivi sulla tua vita. Se non sei pronto, ti invito a chiudere immediatamente il documento!
  19. 19. DA DOVE COMINCIARE?
  20. 20. ASSUMI I COLLABORATORI GIUSTI! ASSUMI I COLLABORATORI GIUSTI! ASSUMI I COLLABORATORI GIUSTI! ASSUMI I COLLABORATORI GIUSTI! Sbagliare assunzione è una delle principali cause di deterioramento del clima aziendale … l’altra potresti essere TU!
  21. 21.  Ti stai facendo carico di un «mero» costo mensile  Hai buttato tempi e costi per la formazione  Rischi (rischio certo) un peggioramento del clima aziendale = minor produttività  Licenziare costa!  Non stai facendo un favore neanche a lui Se non assumi i collaboratori giusti:
  22. 22.  Una persona brava, veramente brava, ti può «provocare» un decremento della produttività aziendale. Come è possibile?  Ci sono altri fattori oltre alle conoscenze tecniche che, spesso, nelle piccole e medie aziende non vengono tenuti in debita considerazione Attento a chi assumi!
  23. 23. «In generale, l’importanza di possedere tutte queste competenze trasversali trova piena testimonianza nel momento in cui si scopre come per ben l’82% delle assunzioni di laureati tali skill sono ritenuti dalle imprese della stessa importanza di quelle più specifiche legate al “mestiere”, e per un altro 9% circa addirittura di importanza maggiore.»
  24. 24.  DEFINISCI BENE IL CONTESTO IN CUI DOVRA’ LAVORARE LA NUOVA RISORSA  DEFINISCI BENE IL RUOLO CHE DOVRA’ SVOLGERE E CHE TIPO DI INTERAZIONI DOVRA’ AVERE (ES. SINGOLO GRUPPO, FRONT BACK OFFICE)  FAI UNA LISTA DELLE COMPETENZE TECNICHE  FAI UNA LISTA DELLE COMPETENZE TRASVERALI CHE DEVE AVERE  VALUTALO ALLE LUCE DELLE SUE POTENZIALITA’ FUTURE  CHIEDI REFERENZE! Esercizio!
  25. 25. CON CHI HAI A CHE FARE?
  26. 26. Come sono classificabili i tuoi dipendenti collaboratori: - 30% sono impegnati a fare un buon lavoro - 50% fanno ciò che va fatto - 20% lavorano in modo discontinuo, influenzano negativamente i colleghi, alto livello di assenza, forniscono un servizio non adeguato negativo ai clienti  E’ importante sapere «con chi hai a che fare», per scegliere la migliore strategia  Attenzione a non confonderti e confonderli!
  27. 27.  VALORIZZA E PREMIA CHI LAVORA BENE  DEFINISCI UN PERCORSO DI MAGGIOR «COINVOLGIMENTO» PER COLORO CHE FANNO GIUSTO IL LORO LAVORODEFINISCI BENE  MERITOCRAZIA E ASSICURATI CHE VENGA PERCEPITA  DEFINISCI DELLE STRATEGIE IN USCITA PER GLI «SCOLLABORATORI» Esercizio!
  28. 28. IDENTITA’ E VALORI
  29. 29. FAI PARTECIPARE … COINVOLGI I TUOI COLLABORATORI NELLA REALIZZAZIONE DEL TUO SOGNO! Se questo non accade cosa può succedere?
  30. 30. SE PENSI CHE SIA SALUTARE GUIDARE DI NOTTE A FARI SPENTI … AVRAI A «BREVISSIMO» UN PROBLEMA
  31. 31.  DEFINISCI LA VISION, LA MISSION E I VALORI FONDANTI DELLA TUA AZIENDA O ORGANIZZAZIONE  CONDIVIDILI IN MODO APERTO E FRANCO CON I TUOI COLLABORATORI  ASCOLTA E DISCUTI I LORO SUGGERIMENTI. SENTITI APERTO AD ACCETTARLI  VERIFICA CHE SIANO «VISSUTI»  DEVI ESSERE COERENTE: NON PUOI PARLARE DI RISPETTO DEL CLIENTE SE TU PER PRIMO NON RISPETTI I TUOI PRIMI CLIENTI … I TUOI COLLABORATORI Esercizio!
  32. 32. OBIETTIVI AZIENDALI OBIETTIVI PERSONALI
  33. 33. Se i tuoi collaboratori non ravvisano la possibilità di poter raggiungere i propri obiettivi personali mediante il raggiungimento degli obiettivi aziendali … HAI UN GROSSO PROBLEMA!!! E’ necessario ma non sufficiente essere parte di un sogno, occorre di più!
  34. 34. Quali sono gli obiettivi personali dei tuoi collaboratori a cui come leader devi porre attenzione? 1. … 2. … 3. … 4. … 5. … Te lo sei mai chiesto?
  35. 35. Quali sono le azioni tangibili e intangibili che potete dovete porre in essere: Azioni tangibili 1. … 2. … 3. … Azioni intangibili 1. … 2. … 3. … Denaro Benefits (cellulare, PC, auto, …) Servizi Facilitazioni per dipendenti Percorso di carriera definito … Considerazione del dipendente Ruolo non formale Apprendimento Feedback …
  36. 36. Fattori tangibili Fattori intangibili Dovete creare il giusto mix… Non esiste una ricetta … è un lavoro sartoriale da fare sia a livello aziendale che di singolo collaboratore.
  37. 37.  IDENTIFICA GLI OBIETTIVI PERSONALI DEI TUOI COLLABORATORI. NON DEVE ESSERE UN INTERROGATORIO. INIZIA A RELAZIONARTI IN MODO NON SUPERFICIALE (SENZA CONFONDERE I RUOLI)  IDENTIFICA QUALI SONO LE AZIONI TANGIBILI E INTAGIBILI APPLICABILI AL TUO CONTESTO  DEFINISCI UNA LINEA GUIDA PER APPLICARE ALL’INTERNO DELLA TUA AZIENDA O ORGANIZZAZIONE QUANTO HAI DEFINITO  CERCA DI ESSERE COERENTE E COSTANTE Esercizio!
  38. 38. FEEDBACK
  39. 39.  Assegnare dei chiari ruoli e delle specifiche responsabilità non è sufficiente.  Assegnare degli obiettivi motivanti non è sufficiente. E’ necessario fornire un feedback ai tuoi collaboratori, che sia chiaro, specifico, misurabile. Sia che vada bene, sia che vada male occorre che ci sia piena comprensione delle dinamiche!
  40. 40. Attento al tono e alle parole che usi!
  41. 41. Come Leader devi anche tu ricevere dei feedback per capire se sei sulla giusta strada. Non aver paura dei feedback!
  42. 42. Massimo Negro Dicono di me (estratto) Massimo è una persona molto competente, mai superficiale ed estremamente votato al trasferimento di competenze ai propri collaboratori. Massimo è inoltre una persona particolarmente attenta alle relazioni umane ed i suoi comportamenti sono sempre volti a creare un ambiente di lavoro sereno e collaborativo Augusto Pizzicannella - Controllo Direzionale - Enel Spa Massimo è un professionista orientato all'obiettivo ed è un ottimo manager. Struttura ed organizza il lavoro in team per un sicuro successo del progetto. Giuseppe Ciacci - Financial Manager - Ferrari Spa Massimo has a great experience and vision of all the main processes of a company; he is a committed and hardly working senior manager . He is a trustable and reliable person, steadily focused to results, with a very pragmatic and concrete approach to problems without losing sight of the strategic objective. Teamwork ability, presentation skills and willpower, among his main strengths. He has a friendly style and is a nice person to work with. I recommend Massimo as a professional and as a person. Barbara Duca - Group Service & Quality Controller – Indesit Spa I punti di forza del dott. Negro si possono sintetizzare nella capacità di gestire progetti e programmi complessi , nell’applicazione puntuale e precisa di una metodologia acquisita in lunghi anni di esperienza, nelle capacità di analisi di problemi complessi e buone doti di problem solving. Empatico ed aperto all’ascolto è dotato di chiarezza ed abilità comunicativa. Fabio Longo – Direttore Risorse Umane – Accenture Italia, Est Europa, Medio Oriente Massimo Negro – Diritti Riservati
  43. 43. Massimo Negro Dicono di me (estratto) Massimo is a strong leader and people manager, he is a real team builder and knows very well how to motivate his team. Always openminded but with a clear vision and structured approach to achieve his goals. Massimo has helped me in further developing my managerial skills and is a great and fun person to work with. Gerardo Urti – General Manager Emmedue S.p.A. I've worked with Massimo in Ferretti in several projects in order to finalize turnaround of company changing process, creating a clear organization with a clear tasks and responsibility. Massimo clearly demonstrated that he's not a tipical "consultant" focus on delivery analysis and recomandation but also and expecially focus on execution and follow up in order to create a system of financial transparency which can really help company in operational improvement. Massimo became quickly a operational leader of project, appreciated from all top management of the company. Giulio Di Negro - Group CFO Bavaria Group Massimo is an excellent manager! I had the great pleasure to work with him at Accenture and I cannot forget his attitude to help, to train patiently and his committment and reliability in every project he was involved. It's very important, in addition to the skills, to create and keep a good working environment. Antonella Carluccio - Marketing Manager - HR Access E' stato un vero piacere lavorare con Massimo, una delle persone più motivanti e "complete" che ho avuto il piace di incontrare! Stefano Spadetto – Manager Accenture Massimo Negro – Diritti Riservati
  44. 44. Così come gli obiettivi generano processi di auto-organizzazione e auto-apprendimento (purché siano sfidanti e motivanti) … Allo stesso i feedback ben formulati e discussi con i vostri collaboratori creano processi similari.
  45. 45.  INIZIA ASSEGNANDO UN RUOLO CHIARO E RESPONSABILITA’ E ATTIVITA’ BEN DEFINITE.  DEFINISCI RISPETTO A COSA IL TUO COLLABORATORE DEVE RICEVERE UN FEEDBACK (CRITERI).  SE TI E’ POSSIBILE LEGA I FEEDBACK DEI SINGOLI ALLE PERFORMANCE DEL GRUPPO O DELL’AZIENDA (ES. OBIETTIVI DEFINITI NEL BUDGET).  NON FARTI PRENDERE DALL’ANGOSCIA O DALLO STRESSO DI DARE FEEDBACK  USA LE PAROLE E TONO GIUSTO, SIA CHE SI TRATTI DI COMMENTI POSITIVI (NON ECCEDERE) CHE DI NEGATIVI (NON DENIGRATORI) Esercizio!
  46. 46. TUTTO INIZIA DA TE!
  47. 47.  Come giudichi il tuo stile di leadership?  Come gestisci il tuo gruppo di persone?  Come giudichi la tua comunicazione?  Come orienti, guidi, motivi le tue persone?  Quando un tuo collaboratore è in difficoltà, come ti comporti? … … e dinanzi ai problemi di tua responsabilità?  Quanto tempo dedichi ai tuoi collaboratori?  Quanto tempo e risorse dediche alla tua formazione e a quella dei tuoi collaboratori?  …
  48. 48.  SE VUOI CAMBIARE GLI ALTRI DEVI PRIMA CAMBIARE TE STESSO  DEVI ESSERE DISPOSTO A METTERTI IN GIOCO IN PRIMA PERSONA  DEVI COMPRENDERE IL VALORE DELLA FORMAZIONE  DEVI ESSERE IN PRIMA LINEA  DEVI ESSERE COERENTE!!! Non è una questione di stile di leadership … quello che contano sono i fatti!
  49. 49. Come nella vita, anche nel business… C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera … ed è ciò che auguro a tutti voi!
  50. 50. www.greenappleteam.it Green Apple Team – pagina FB www.massimonegro.net negromassimo@gmail.com Massimo Negro Rimaniamo in contatto … ritroviamoci su

×