Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Ldb agroecologia2 biscottidelviscio_04

1,269 views

Published on

Ldb agroecologia2 biscottidelviscio_04

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Ldb agroecologia2 biscottidelviscio_04

  1. 1. Nello Biscotti, phd in geobtanica
  2. 2. Un patrimonio di saperi da non perdere La fitoalimurgia: le piante della sopravvivenza
  3. 3. Foggia obbediscono più a fattori psicologici ed emotivi piuttosto che a logiche di classificazione, proprie degli studiosi Cagnano Varano Carduncello Verdura madonna Cima dolce Lattuchella Cimamarella Lattuquedd Liscina Virrainola Crucidd Cacciunedd Manfredonia Vico del Gargano Natica Marasciuoli Ciamamarèll A’ spruc’t I recchji di prevt’ Spina d’argent Cardùn asinin Cardone di Lucera Spaccaciunna Zauzarill Foglie di vacch’ Cichurione Lattuquedd Foglie di chiàn Vutacch Trippe di vacc Guardiapurcell Cet’la (lenticchia d’acqua)
  4. 4. La conoscenza scientifica è fondamentale Le rosette
  5. 5. Rosetta Adulta fiorita Scapo dell’anno secco
  6. 6. La tassonomia
  7. 7. Forma biologica, ambienti e livello di diffusione specie eduli della tradizione alimurgica di Capitanata Nome scientifico Forma biologia Ambienti e ecologia Livello di diffusione Allium ampeloprasumL. Geofita Bulbosa Coltivi, incolti, macerie, ruderi, periferie urbane Rara per abbandono coltivi Allium pendulinum L. Geofita Bulbosa Boschi, arbusteti garganici, specie predominante di geofite Comune Ammimajus L. Terofita Scaposa Incolti. Più legata ai settori occidentali e pianeggianti, dal Gargano alle pianure Rara e localizzata Amaranthus retroflexus L. Terofita Scaposa Incolti, coltivi, ruderi, periferie urbane Comune Anthemis arvensis L. ssp. incrassata (Loisel.) Nyman Terofita Scaposa Incolti, coltivi, ruderi, periferie urbane Rara Apium nodiflorum (L.) Lag. Emicriptofita Scaposa/Idrofita Radicante Corsi d’acqua, letti di torrenti Rara Asparagus acutifolius L. Geofita Rizomatosa Macchie, arbusteti legati sostanzialmente alla lecceta, ambienti, dunque termofili. E’ una specie eliofila, legata alla luce per cui la sua massima diffusione si ha in ambienti aperti, che sono generalmente quelli appena percorsi dal fuoco (incendi) o sottoposti al taglio.In tutti i settori garganici, ma più diffusa in quelli meridionali (fascia pedegarganica) e in quelli c-occidentali (Cagnano, Sannicandro, Apricena), xerici, rupestri, generalmente. Molto diffusa
  8. 8. Elenco di Luigi Baselice (1812) della Flora garganica Rumex acetosella L. Si mangia quando tenera specialmente donne gravide Clematis viticella L. volg. Cucco Monte S.Angelo... si mangia cotto all'acqua Diplotaxis tenuifolium si mangia in più maniere Sinapis pubescens L. Paniconcato in Monte si mangia in più maniere S.Angelo Pistacia terebinthus L. A Sannicandro si mangiano i virgulti allorchè son teneri Solanumnigrum L. In insalata per povera gente Valerianella locusta (L.) Laterrade Si mangia in insalata unita all'aglio Scorzonera hirsuta L. Panefarro, in Monte S.Angelo si mangia quando è tenera con il pane Sonchus oleraceus L. Sevone, in Manfredonia, e Cascino, in Monte S.Angelo; Cascigno, in Sannicandro si mangia quando è tenera con il pane Reichardia picroides (L.) Roth. Caccialepre, in Manfredonia e in San Marco in L., e Rospolella, in Monte S. Angelo In minestra col brodo di carne Asphodeline lutea L. Rchb. Coda di Cavallo in Manfredonia, e in Monte S.Angelo; Calcavallo a San Giovanni Rotondo si mangia la pianta allorchè è tenera
  9. 9. Specie Elenco di Luigi Baselice (1813) della Flora del Tavoliere Asparagus tenuifolius Lam. Sparice d’acqua a Lesina Ne mangiano i turioni allorchè son teneri Asparagus acutifolius L. Sparacana a San Severo Si mangiano i turioni Ammimajus L. Accio selvatico a Torremaggiore Il nome volgare sta per sedano selvatico, e probabilmente di uso alimentare Chenopodiumspp. (album, hybridum, viride) Jiusca in San Severo; Cauluccio a Lesina. Si mangia da taluni in insalata Coronopus squamatus (Forsk) Asch. Sinapicalici in San Severo Si mangia unito al pane cotto all’acqua Cynara cardunculus L. ssp. cardunculus calera a Lesina Si mangiano da i naturali cotti prima nell’acqua, e quindi conditi a minestra Humulus lupulus L. Si rinviene in Serracapriola nei luoghi umidi, e si mangiano dai naturali i germogli teneri in insalata Sonchus oleraceus L. Cascigno in San Severo, Torremaggiore, San Paolo Lo mangiano in insalata Capsella bursa-pastoris (L.) Medicus Sinapicalice a San Severo Si mangia cotto all’acqua con pane Vitis vinifera L. Tanni a San Severo Dopo averli cotti all’acqua, si mangiano con la salsa
  10. 10. Usi abbandonati Coronopus squamatus (Forssk.) Asch. Sinapicalice a San Severo (Baselice, 1812)
  11. 11. paniconcato a Monte S.Angelo (Baselice, 1813) Sinapis pubescens L.
  12. 12. Capsella bursa-pastoris (L.) Medicus
  13. 13. usano mangiar fritti i teneri scapi fiorali Ferula communis L.
  14. 14. Bucchiero, in Monte S.Angelo" (BASELICE, 1812) Dipsacum fullonum L.
  15. 15. Specie eduli della flora barlettana di Achille Bruni (1857) Nome dialettale Nomi scientifici Uso Cimamaredd Sinapis incana (Hirschfeldia incana) Ruca Diplotaxis tenuifolia pan cotto e ruca , e forma l'ordinario camangiare di quella povera gente Chondrilla juncea i vignajuoli ne mangiano le tenere cime prima di fiorire Cardunceddi Scolymus maculatus Salsodde ,Salsarieddi Sarcocornia patula, Salsola soda Brassica fruticolosa Fogghie mischiate S. arvensis (Sinapis hispida), Diplolaxìs tenuifolia, Sonchus tenerrimus, Sonchus asper, Sonchus oleraceus, Cichorium intybus ne fanno il loro prediletto camangiare Avrusceno Asphodelus luteus (Asphodeline lutea Rchb.) ne allessano le tenere messe e se le mangiano Lampascioni Muscari comosum (Leopoldia comosum) Questa è l'usanza de' Pugliesi
  16. 16. Leopoldia comosa (L.) Parl.
  17. 17. Asparagus acutifolius L.
  18. 18. Scolymus hispanicus L.
  19. 19. Cichorium inthybus L.
  20. 20. Le misticanze Antonio Marzano, u cinese, Marasco Michele
  21. 21. Tipo selvatico Tipo coltivato spontaneizzato FoeniculumvulgareMiller ssp. piperitum(Ucria) Coutinho Foeniculumvulgare Miller
  22. 22. Sonchus asper (L.) Hill ssp. asper Tin. Specie comunissime: cascigni Sonchus oleraceus L. Sonchusmaritimus L. Sonchus tenerrimus L.
  23. 23. Territorialità: le erbe dei pastori Alliumampeloprasum L. Allium pendulinum L.
  24. 24. Ruscus aculeatus L. Smilax aspera L. Territorialità: le erbe dei pastori
  25. 25. Bunias erucago L. Knautia integrifolia (L.) Bertol. Cagnano Varano Territorialità:
  26. 26. Scorzonera villosa Scop. Territorialità: San Severo/Foggia
  27. 27. Territorialità: Asphodeline lutea (L.) Rchb
  28. 28. Territorialità:
  29. 29. Territorialità: Vicia faba L.
  30. 30. Cicoriette e Cicuriùni
  31. 31. Cicuriùn ricc di Sannicandro
  32. 32. Specie eduli non note in letteratura Pulmonaria apennina Cristof. et. Puppi Pistacia terebinthus L.
  33. 33. Anche erbe tossiche Tamus communis L.
  34. 34. contiene alcaloidi, saponine ed in particolare anemonina Clematis vitalba L.
  35. 35. Cerinthe major L. Piatti tipici
  36. 36. Specie ancora usate in Puglia Specie ancora usate nel Gargano/foggiano Anthemis arvensis Ammi majus L. Asparagus tenuifolius Asparagus tenuifolius Bellis perennis Asphodeline lutea L. Rchb. Apium nodiflorum Apium nodiflorum Apium graveolens Beta vulgaris Beta vulgaris Borago officinalis Borago officinalis Bunias erucago L. Campanula rapunculoides Campanula rapunculus Capparis spinosa Capparis spinosa Cichorium intybus Cichorium intybus 0 10 20 30 40 50 Utilizzate nel Foggiano Utilizzate nel Foggiano e in Puglia utilizzate in puglia
  37. 37. Alcune specie eduli della flora garganica notoriamente eduli Plantago lanceolata L. Calendula arvensis L. Silene vulgaris L.
  38. 38. Il valore nutraceutico Silybum marianum (L.) Gaertn flavonoidi, acidi grassi (linoleico, oleico e palmitico); pianta medicinale di antichissimo uso (più di 2000 anni).
  39. 39. Il valore nutraceutico Portulaca oleracea spp. oleracea è una delle migliori fonti vegetali dell’acido grasso omega-3 (importanti per la prevenzione di attacchi cardiaci), α-linolenico (è il contenuto, più alto che nel pesce), di proteina cruda (20-40% sul peso secco) e di polisaccaridi idrosolubili.
  40. 40. Le multinazionali cercano altrove le erbe di casa nostra, una volta studiate bene, partendo proprio dalla memoria degli anziani, sis tanno rivelando preziose per l’economia e per la nostra salute

×