Misure di particolato atmosferico             COMUNE DI TRADATE
Misure di particolato atmosferico                                                               COMUNE DI       TRADATEGes...
PremessaNel presente lavoro si presentano i risultati relativi alla campagna di misura di particolatoatmosferico condotta ...
Misure di particolato atmosferico                                                           COMUNE DI   TRADATEIntroduzion...
Introduzione                                Il particolato atmosferico e la normativa di riferimentoIl termine “polveri so...
Campagna di Misura                                                                            Metodo di misuraI rilevament...
Postazioni di misuraAerofoto (con indicazione dei punti di misura)                                                        ...
Aerofoto postazione di via G.Zucchi (con indicazione del punto di misura)Aerofoto postazione di Piazza Alpinii (con indica...
Aerofoto postazione di V.le Europa (con indicazione del punto di misura)                                                  ...
Principali sorgenti emissivePrima di presentare i risultati ottenuti, si è ritenuto opportuno premettere una stima delle p...
Emissioni nella città                                                            Distribuzione percentuale delle          ...
Emissioni in provincia di                                          Distribuzione percentuale delle            Varese nel 2...
Si osserva dai grafici che, mentre nella provincia di Varese le principali fonti di emissione di PM10sono dovute alla comb...
RisultatiI dati di PM10 rilevati nel comune di Tradate sono stati messi a confronto con quelli registrati nellestazioni de...
PM10             Via Zucchi       P.zza Alpini       V.le Europa         Gallarate S.L.         VA-Copelli    125    100  ...
PM10             Via Zucchi       P.zza Alpini       V.le Europa         Gallarate S.L.         VA-Copelli    125    100  ...
PM10             Via Zucchi       P.zza Alpini       V.le Europa        Gallarate S.L.          VA-Copelli    125    100  ...
Dai grafici si osserva che gli andamenti temporali sono abbastanza simili nei 5 punti di rilevamentoconsiderati e risenton...
PM10 Vento                                                                                                                ...
PM10 Vento                                                                                                              PM...
ConclusioniIl rilevamento delle concentrazioni di PM10, condotto per 8 settimane/ anno consente una stimaindicativa della ...
Allegato 1 – tabelle delle emissioni                                                                                      ...
PM10 COMBUSTIBILE MACROSETTORE                                  SETTORE                    ATTIVITÀ                       ...
PM10 COMBUSTIBILE MACROSETTORE                           SETTORE                     ATTIVITÀ                             ...
Allegato 2 – tabelle dei dati                                     Tradate          Tradate          Tradate         Data  ...
Tradate          Tradate         Tradate        Data                Via G.B. Zucchi    P.zza Alpini    V.le Europa        ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Relazione pm10 Tradate di ARPA

627 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
627
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Relazione pm10 Tradate di ARPA

  1. 1. Misure di particolato atmosferico COMUNE DI TRADATE
  2. 2. Misure di particolato atmosferico COMUNE DI TRADATEGestione strumentazione p.i Marco Dal Zotto p.i. Angelo RodariElaborazione dati e grafica p.i. Marco Dal ZottoAnalisi p.i Marco Dal Zotto p.i. Angelo RodariCoordinamento campagna dr Elena Bravetti Il Dirigente U.O. T.A.P. Dipartimento Varese dr Elena BravettiVarese, Prot. n. Pag. 2 di pag. 26
  3. 3. PremessaNel presente lavoro si presentano i risultati relativi alla campagna di misura di particolatoatmosferico condotta nel Comune di Tradate in modo discontinuo nel corso del _periodo06_ottobre_2009 - 20 settembre 2010.La campagna è stata condotta in seguito ad una specifica richiesta del Comune. Pag. 3 di pag. 26
  4. 4. Misure di particolato atmosferico COMUNE DI TRADATEIntroduzione pag. 5Il particolato atmosferico e la normativa di riferimentoCampagna di Misura pag. 6Metodo di misuraPostazione di misuraPrincipali sorgenti emissive pag. 10Risultati pag. 14Conclusioni pag. 21Allegato 1 – tabelle delle emissioniAllegato 2 – tabelle dei dati Pag. 4 di pag. 26
  5. 5. Introduzione Il particolato atmosferico e la normativa di riferimentoIl termine “polveri sospese” consente di caratterizzare un’ampia classe di sostanze, diverse dalpunto di vista chimico-fisico, che si possono presentare allo stato liquido e solido, con diversedimensioni.La WHO, nella pubblicazone “Air Quality Guidelines. Global Updates 2005”, cui si rimanda perapprofondimenti, fornisce una sintesi aggiornata delle sorgenti, delle caratteristiche, degli effettisulla salute e delle linee guida proposte per il particolato.Va infatti evidenziata la complessità di ricondurre sotto un’unica definizione particelle che hannodiversa origine, composizione, dimensione, proprietà chimico-fisiche e persistenza in atmosfera eche quindi possono interagire in modo differente con gli organismi. Il particolato, infatti, può averesia un’origine primaria (particelle emesse dalla combustione di combustibili fossili e biomasse,tipicamente composte da carbonio elementale, IPA o da composti organici di bassa volatilità, maanche particolato di origine crostale, dovuto all’erosione dei suoli e all’azione del vento), siaun’origine secondaria (principalmente solfati, nitrati, aerosol organico secondario che comprendecomposti organici formati in atmosfera per reazione di composti organici volatili). Inoltre,soprattutto quando si considera il particolato fine (diametro aerodinamico minore di 2.5 µm), siosserva che un tempo di vita media in atmosfera dell’ordine di giorni o anche di settimane nepermette il trasporto a distanza su scala regionale.Va anche ricordato che alle emissioni contribuiscono fenomeni naturali (suolo, incendi, eruzionivulcaniche, pollini) e attività antropiche (emissioni industriali, produzione di energia, trasportostradale) (fonte: Rapporto sullo Stato dell’Ambiente nel 2001 edito dal Ministero dell’Ambiente).A fronte di tale complessità, le particelle sono ancora generalmente classificate in base alle loroproprietà aerodinamiche, poiché queste caratterizzano i processi di trasporto, rimozione edeposizione, oltre che la possibilità di penetrare nelle vie respiratorie. Si distingue quindi unparticolato “fine” (PM2.5), costituito da particelle di diametro inferiore a 2.5 µm, dal particolato“coarse” (in genere identificato con particelle di diametro superiore, anche se in letteratura alcuniautori identificano con questo aggettivo il particolato di diametro compreso tra 2.5 e 10 µm).Nell’atmosfera urbana si parla anche di particolato ultrafine (diametro minore di 0.1 µm).Per le concentrazioni di PM10 sono attualmente vigenti i limiti introdotti dal D.M. 2/4/02,recepimento delle direttive 1999/30/CE e 2000/69/CE: Periodo di Definizione Limite mediazione Valore limite di 24 ore per la 50 µg/m³ da non superare più di 35 24 ore protezione della salute umana volte nell’anno Valore limite annuale per la Anno civile 40 µg/m³ protezione della salute umanaCome si intuisce dalla tabella, il periodo temporale a cui va estesa la valutazione è quello annuale.Tuttavia lo stesso decreto prevede la possibilità di programmi di misura condotti per periodi piùridotti (8 settimane/ anno), al fine di ottenere una misurazione indicativa delle concentrazionipresenti: in tal senso si è orientata l’organizzazione del rilevamento. Pag. 5 di pag. 26
  6. 6. Campagna di Misura Metodo di misuraI rilevamenti sono stati eseguiti contemporaneamente in via Gian Luigi Zucchi di fronte alposteggio Staz.Nord, in piazza Alpini prospicente SP233 e sul viale Europa (SP 233) presso lastazione di servizio SHELL.La campagna di rilevamento delle concentrazioni di particolato è stata condotta in collaborazionetra il Comune ed ARPA mediante l’utilizzo di: tre campionatori sequenziali TECORA dotati di testa di campionamento per PM10 una bilancia Sartorius.Il Comune di Tradate ha provveduto all’allestimento dei siti di misura, mentre ARPA ha curato lefasi di gestione dei campionatori, preparazione e pesatura delle membrane su cui viene raccolto ilparticolato. Pag. 6 di pag. 26
  7. 7. Postazioni di misuraAerofoto (con indicazione dei punti di misura) Pag. 7 di pag. 26
  8. 8. Aerofoto postazione di via G.Zucchi (con indicazione del punto di misura)Aerofoto postazione di Piazza Alpinii (con indicazione del punto di misura) Pag. 8 di pag. 26
  9. 9. Aerofoto postazione di V.le Europa (con indicazione del punto di misura) Pag. 9 di pag. 26
  10. 10. Principali sorgenti emissivePrima di presentare i risultati ottenuti, si è ritenuto opportuno premettere una stima delle principalisorgenti emissive di PM10 presenti all’interno del territorio comunale di Tradate e, più in generale,dell’intera provincia, riferendosi all’Inventario regionale, denominato INEMAR (Inventario EmissioniAria).Dal 2009 è disponibile la nuova versione dell’inventario regionale delle emissioni atmosfericheINEMAR relativa all’anno 2007, (ARPA LOMBARDIA - REGIONE LOMBARDIA (2010), INEMAR,Inventario Emissioni in Atmosfera: emissioni in Regione Lombardia nellanno 2007 - dati perrevisione pubblica. ARPA Lombardia Settore Aria; Regione Lombardia DG Qualità dellAmbiente,2009).Rispetto alle precedenti versioni dell’inventario, nell’ultima edizione sono stati apportati alcunimiglioramenti metodologici. Per quanto riguarda le fonti puntuali è stata migliorata la stima delleemissioni da impianti avvalendosi oltre che del database degli impianti soggetti allEU-ETS e INES,anche del database AIDA relativo agli impianti soggetti allAIA.Per valutare il contributo alle emissioni della legna è stata utilizzata una stima più accurata deiconsumi di legna da ardere ad uso domestico per tutti i comuni della Lombardia, risultato di unaricerca eseguita dal JRC_CCR di Ispra, a cui ARPA Lombardia ha collaborato nella fase diimpostazione metodologica. Le informazioni sono state raccolte attraverso interviste telefonichecon il metodo C.A.T.I. (Computer Aided Telephone Interview) presso un campione di 18.085famiglie residenti nelle 11 province della Lombardia e successivamente estese su base statisticaallintera popolazione regionale.Nell’ambito di INEMAR la suddivisione delle sorgenti avviene per attività emissive: la classificazioneutilizzata fa riferimento ai macrosettori relativi all’inventario delle emissioni in atmosferadell’Agenzia Europea per l’Ambiente CORINAIR (Cordination Information Air).· Combustione per produzione di energia e trasformazione dei combustibili· Combustione non industriale· Combustione nellindustria· Processi produttivi· Estrazione e distribuzione combustibili· Uso di solventi· Trasporto su strada· Altre sorgenti mobili e macchinari· Agricoltura· Altre sorgenti e assorbimentiI dettagli metodologici della costruzione dell’inventario delle emissioni sono oggetto diapprofondimento nel sito Internet, http://www.ita.arpalombardia.it/ITA/inemar/inemarhome.htm, cuisi rimanda per una migliore comprensione dei contenuti. Pag. 10 di pag. 26
  11. 11. Emissioni nella città Distribuzione percentuale delle di Tradate nel 2007 emissioni nella città di public review - (t/anno) Tradate nel 2007 - public review PM10 PM10 Produzione energia e Produzione energia e trasform. trasform. combustibili combustibili Combustione non industriale 6.96 Combustione non industriale 38.36 Combustione nellindustria 0.19 Combustione nellindustria 1.03 Processi produttivi 0.08 Processi produttivi 0.44 Estrazione e distribuzione Estrazione e distribuzione combustibili combustibili Uso di solventi 0.0002 Uso di solventi 0.001 Trasporto su strada 8.15 Trasporto su strada 44.91 Altre sorgenti mobili e Altre sorgenti mobili e macchinari 1.81 macchinari 9.95 Trattamento e smaltimento rifiuti 0.031 Trattamento e smaltimento rifiuti 0.17 Agricoltura 0.008 Agricoltura 0.04 Altre sorgenti e assorbimenti 0.92 Altre sorgenti e assorbimenti 5.09Totale 18.1 Totale 100.0 PM10 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Produzione energia e Combustione non industriale Combustione nellindustria trasform. combustibili Processi produttivi Estrazione e distribuzione combustibili Uso di solventi Trasporto su strada Altre sorgenti mobili e macchinari Trattamento e smaltimento rifiuti Agricoltura Altre sorgenti e assorbimenti Pag. 11 di pag. 26
  12. 12. Emissioni in provincia di Distribuzione percentuale delle Varese nel 2007 emissioni in provincia di Varese nel public review (t/anno) 2007 - public review PM10 PM10 Produzione energia e Produzione energia etrasform. combustibili 0.7 trasform. combustibili 0.04Combustione non industriale 584.8 Combustione non industriale 32.4Combustione nellindustria 59.9 Combustione nellindustria 3.3Processi produttivi 392.9 Processi produttivi 21.8 Estrazione e distribuzione Estrazione e distribuzionecombustibili combustibiliUso di solventi 6.6 Uso di solventi 0.4Trasporto su strada 538.7 Trasporto su strada 29.8Altre sorgenti mobili e Altre sorgenti mobili emacchinari 137.4 macchinari 7.6 Trattamento e smaltimento Trattamento e smaltimentorifiuti 3.6 rifiuti 0.2Agricoltura 7.3 Agricoltura 0.4Altre sorgenti e assorbimenti 74.4 Altre sorgenti e assorbimenti 4.1Totale 1806 Totale 100 PM10 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Produzione energia e trasform. combustibili Combustione non industriale Combustione nellindustria Processi produttivi Estrazione e distribuzione combustibili Uso di solventi Trasporto su strada Altre sorgenti mobili e macchinari Trattamento e smaltimento rifiuti Agricoltura Altre sorgenti e assorbimenti Pag. 12 di pag. 26
  13. 13. Si osserva dai grafici che, mentre nella provincia di Varese le principali fonti di emissione di PM10sono dovute alla combustione non industriale, al trasporto su strada e processi produttivi, conun’incidenza, rispettivamente, del 32.4%, 29.8% e 21.8%; nel comune di Tradate le combustioninon industriali rappresentano il 38.3%, il trasporto su strada il 44.9% e i processi produttivi solo lo0,4% delle emissioni totali.In termini assoluti, le 18.1 t/ anno di emissioni provenienti da Tradate costituiscono l’1% circa delleemissioni dell’intera provincia (1806 t/anno)Entrando nel dettaglio dei contributi delle singole attività individuate da INEMAR, riordinate inordine decrescente del valore di emissione, si osserva che i primi dieci contributi comportano, intotale, un’emissione di circa 13.6 t/anno, pari al 75 % circa del totale:COMBUSTIBILE MACROSETTORE SETTORE ATTIVITÀ PM10 (t/anno) Combustione non Camino apertolegna e similari industriale Impianti residenziali tradizionale 3.364 Combustione non Camino chiuso olegna e similari industriale Impianti residenziali inserto 2.096gasolio perautotrasporto Altre sorgenti mobili(diesel) e macchinari Industria Industria 1.658senza Strade extraurbane -combustibile Trasporto su strada Automobili usura 1.538gasolio perautotrasporto(diesel) Trasporto su strada Veicoli leggeri < 3.5 t Strade urbane 1.259gasolio perautotrasporto Veicoli pesanti > 3.5 t e(diesel) Trasporto su strada autobus Strade extraurbane 1.052gasolio perautotrasporto(diesel) Trasporto su strada Automobili Strade extraurbane 0.748 Combustione non Stufa tradizionale alegna e similari industriale Impianti residenziali legna 0.701gasolio perautotrasporto(diesel) Trasporto su strada Automobili Strade urbane 0.632senza Veicoli pesanti > 3.5 t e Strade extraurbane -combustibile Trasporto su strada autobus usura 0.608In allegato è riportata la tabella completa delle emissioni comunali di PM10. Pag. 13 di pag. 26
  14. 14. RisultatiI dati di PM10 rilevati nel comune di Tradate sono stati messi a confronto con quelli registrati nellestazioni della rete di rilevamento della qualità dell’aria poste nelle città di Varese via Copelli eGallarate San Lorenzo, in cui sono installati analizzatori automatici. PM10 Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Gallarate S.L. VA-Copelli 125 100 75 µg/m³ 50 25 0 06/10/2009 07/10/2009 08/10/2009 09/10/2009 10/10/2009 11/10/2009 12/10/2009 PM10 Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Gallarate S.L. VA-Copelli 125 100 75 µg/m³ 50 25 0 24/11/2009 25/11/2009 26/11/2009 27/11/2009 28/11/2009 29/11/2009 30/11/2009 Pag. 14 di pag. 26
  15. 15. PM10 Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Gallarate S.L. VA-Copelli 125 100 75µg/m³ 50 25 0 12/01/2010 13/01/2010 14/01/2010 15/01/2010 16/01/2010 17/01/2010 18/01/2010 PM10 Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Gallarate S.L. VA-Copelli 125 100 75µg/m³ 50 25 0 02/03/2010 03/03/2010 04/03/2010 05/03/2010 06/03/2010 07/03/2010 08/03/2010 Pag. 15 di pag. 26
  16. 16. PM10 Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Gallarate S.L. VA-Copelli 125 100 75µg/m³ 50 25 0 20/04/2010 21/04/2010 22/04/2010 23/04/2010 24/04/2010 25/04/2010 26/04/2010 PM10 Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Gallarate S.L. VA-Copelli 125 100 75µg/m³ 50 25 0 09/06/2010 10/06/2010 11/06/2010 12/06/2010 13/06/2010 14/06/2010 15/06/2010 Pag. 16 di pag. 26
  17. 17. PM10 Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Gallarate S.L. VA-Copelli 125 100 75µg/m³ 50 25 0 28/07/2010 29/07/2010 30/07/2010 31/07/2010 01/08/2010 02/08/2010 03/08/2010 PM10 Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Gallarate S.L. VA-Copelli 125 100 75µg/m³ 50 25 0 14/09/2010 15/09/2010 16/09/2010 17/09/2010 18/09/2010 19/09/2010 20/09/2010 Pag. 17 di pag. 26
  18. 18. Dai grafici si osserva che gli andamenti temporali sono abbastanza simili nei 5 punti di rilevamentoconsiderati e risentono della modulazione stagionale indotta dalle condizioni meteorologiche;generalmente anche le concentrazioni risultano molto simili nelle postazioni raffrontate.Riguardo all’influenza della meteorologia si ricorda infatti che il periodo invernale, generalmentecaratterizzato da situazioni di inversione termica e scarsa capacità diffusiva dell’atmosfera, correlatialla presenza di campi anticiclonici, è quello in cui più elevate sono le concentrazioni raggiunte.Per valutare l’influenza qualitativa delle condizioni meteorologiche, in particolare della pioggia e delvento, sui profili di concentrazione settimanali sono stati considerati i grafici riportati qui di seguito,in cui le concentrazioni giornaliere rilevate nelle tre postazioni di Tradate sono sovrapposte con leprecipitazioni totali giornaliere e la velocità media del vento (ottenute dalla stazione di VareseVidoletti).Si osserva una discreta influenza delle precipitazioni e dell’attività anemologica sulleconcentrazioni, soprattutto nei momenti in cui si sono avuti episodi più consistenti per quantità diprecipitazioni o velocità del vento. Pag. 18 di pag. 26
  19. 19. PM10 Vento PM10 Pioggia Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Vento Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Pioggia 125 5 125 20 100 4 100 16 75 3 75 12 m/secµg/m³ µg/m³ mm 50 2 50 8 25 1 25 4 0 0 0 0 06/10/2009 07/10/2009 08/10/2009 09/10/2009 10/10/2009 11/10/2009 12/10/2009 06/10/2009 07/10/2009 08/10/2009 09/10/2009 10/10/2009 11/10/2009 12/10/2009 PM10 Vento PM10 Pioggia Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Vento Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Pioggia 125 5 125 100 100 4 100 80 75 3 75 60 m/sec µg/m³µg/m³ mm 50 2 50 40 25 1 25 20 0 0 0 0 24/11/2009 25/11/2009 26/11/2009 27/11/2009 28/11/2009 29/11/2009 30/11/2009 24/11/2009 25/11/2009 26/11/2009 27/11/2009 28/11/2009 29/11/2009 30/11/2009 PM10 Vento PM10 Pioggia Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Vento Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Pioggia 125 5 125 5 100 4 100 4 75 3 75 3 m/secµg/m³ µg/m³ mm 50 2 50 2 25 1 25 1 0 0 0 0 12/01/2010 13/01/2010 14/01/2010 15/01/2010 16/01/2010 17/01/2010 18/01/2010 12/01/2010 13/01/2010 14/01/2010 15/01/2010 16/01/2010 17/01/2010 18/01/2010 PM10 Vento PM10 Pioggia Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Vento Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Pioggia 125 5 125 10 100 4 100 8 75 3 75 6 m/secµg/m³ µg/m³ mm 50 2 50 4 25 1 25 2 0 0 0 0 02/03/2010 03/03/2010 04/03/2010 05/03/2010 06/03/2010 07/03/2010 08/03/2010 02/03/2010 03/03/2010 04/03/2010 05/03/2010 06/03/2010 07/03/2010 08/03/2010 Pag. 19 di pag. 26
  20. 20. PM10 Vento PM10 Pioggia Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Vento Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Pioggia 125 5 125 15 100 4 100 12 75 3 75 9 m/secµg/m³ µg/m³ mm 50 2 50 6 25 1 25 3 0 0 0 0 20/04/2010 21/04/2010 22/04/2010 23/04/2010 24/04/2010 25/04/2010 26/04/2010 20/04/2010 21/04/2010 22/04/2010 23/04/2010 24/04/2010 25/04/2010 26/04/2010 PM10 Vento PM10 Pioggia Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Vento Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Pioggia 125 5 125 20 100 4 100 16 75 3 75 12 m/secµg/m³ µg/m³ mm 50 2 50 8 25 1 25 4 0 0 0 0 09/06/2010 10/06/2010 11/06/2010 12/06/2010 13/06/2010 14/06/2010 15/06/2010 09/06/2010 10/06/2010 11/06/2010 12/06/2010 13/06/2010 14/06/2010 15/06/2010 PM10 Vento PM10 Pioggia Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Vento Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Pioggia 125 5 125 50 100 4 100 40 75 3 75 30 m/secµg/m³ µg/m³ mm 50 2 50 20 25 1 25 10 0 0 0 0 28/07/2010 29/07/2010 30/07/2010 31/07/2010 01/08/2010 02/08/2010 03/08/2010 28/07/2010 29/07/2010 30/07/2010 31/07/2010 01/08/2010 02/08/2010 03/08/2010 PM10 Vento PM10 Pioggia Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Vento Via Zucchi P.zza Alpini V.le Europa Pioggia 125 5 125 50 100 4 100 40 75 3 75 30 m/secµg/m³ µg/m³ mm 50 2 50 20 25 1 25 10 0 0 0 0 14/09/2010 15/09/2010 16/09/2010 17/09/2010 18/09/2010 19/09/2010 20/09/2010 14/09/2010 15/09/2010 16/09/2010 17/09/2010 18/09/2010 19/09/2010 20/09/2010 Pag. 20 di pag. 26
  21. 21. ConclusioniIl rilevamento delle concentrazioni di PM10, condotto per 8 settimane/ anno consente una stimaindicativa della media annuale, alla quale è attribuita un’incertezza superiore a quella ottenuta conmisurazioni in continuo.Allo scopo di confrontare il valore ottenuto con i dati provenienti dalla rete fissa sono statecalcolate le concentrazioni medie sui 56 giorni di campionamento, sia per la postazione di Tradate,sia per quelle utilizzate nel capitolo precedente per i confronti. Il rendimento strumentale, calcolatoper l’intero periodo relativo alle postazioni della rete di rilevamento della qualità dell’aria di Varesevia Copelli e Gallarate San Lorenzo risulta essere del 100% e 95%. Tradate Tradate Tradate Varese Gallarate Via G. Zucchi Pzza Alpini Vle Europa Copelli San LorenzoMedia 56 giorni(µg/m³) 35 34 32 33 34Le concentrazioni medie rilevate a Tradate sono quindi simili a quelle mediamente raccolte nelledue postazioni della rete prese in considerazione.Si nota che a Tradate i valori più alti sono stati registrati nella postazione di via Zucchi posta inprossimità del centro città, mentre sono inferiori nella postazione di viale Europa, collocata inperiferia, riflettendo in tal modo le diverse caratteristiche dei punti di misura individuati, in cui visono situazioni locali più o meno favorevoli per un ricambio atmosferico.A scopo conoscitivo, sono state considerate anche le medie calcolate nelle postazioni della retefissa, durante il periodo 06 ottobre_2009 - 5 ottobre 2010, ottenendo i seguenti valori: Varese Gallarate Copelli San Lorenzo Media annua (µg/m³) 33 38In questo caso il rendimento strumentale è stato pari rispettivamente al 97 e 92%.Come si vede, per le stazioni appartenenti alla rete fissa, la stima della media annuale condottasulla base dei 56 campioni distribuiti nell’arco dell’anno, risulta identica alla media annuale diVarese Copelli, a conferma della rappresentatività del periodo di 56 giorni considerato. Per quantoriguarda Gallarate, la maggior differenza (4 µg/ m³ ) tra le due medie è riconducibile alla mancanzadi tre dati nel mese di gennaio, periodo in cui sono state registrate le concentrazioni più elevate ditutta la campagna.Estrapolando il dato per Tradate si può quindi stimare una media annua che, analogamente aquanto accade per le stazioni di Varese e Gallarate, non supera il valore limite annuale per laprotezione della salute umana, pari a 40 µg/m³. Pag. 21 di pag. 26
  22. 22. Allegato 1 – tabelle delle emissioni PM10 COMBUSTIBILE MACROSETTORE SETTORE ATTIVITÀ (t/anno) Combustione non Camino apertolegna e similari industriale Impianti residenziali tradizionale 3.3640 Combustione non Camino chiuso olegna e similari industriale Impianti residenziali inserto 2.0964gasolio per Altre sorgenti mobili eautotrasporto (diesel) macchinari Industria Industria 1.6575 Strade extraurbanesenza combustibile Trasporto su strada Automobili - usura 1.5383gasolio perautotrasporto (diesel) Trasporto su strada Veicoli leggeri < 3.5 t Strade urbane 1.2593gasolio per Veicoli pesanti > 3.5 t eautotrasporto (diesel) Trasporto su strada autobus Strade extraurbane 1.0520gasolio perautotrasporto (diesel) Trasporto su strada Automobili Strade extraurbane 0.7484 Combustione non Stufa tradizionalelegna e similari industriale Impianti residenziali a legna 0.7013gasolio perautotrasporto (diesel) Trasporto su strada Automobili Strade urbane 0.6322 Veicoli pesanti > 3.5 t e Strade extraurbanesenza combustibile Trasporto su strada autobus - usura 0.6077 Altre sorgenti esenza combustibile assorbimenti Altro Fuochi di artificio 0.6008 Strade urbane -senza combustibile Trasporto su strada Automobili usura 0.5756 Strade urbane -senza combustibile Trasporto su strada Veicoli leggeri < 3.5 t usura 0.4277 Combustione non Impianti commerciali ed Pizzerie con fornolegna e similari industriale istituzionali a legna 0.3472gasolio perautotrasporto (diesel) Trasporto su strada Veicoli leggeri < 3.5 t Strade extraurbane 0.2876 Combustione di Altre sorgenti e tabacco (sigarette esenza combustibile assorbimenti Altro sigari) 0.2738benzina senza piombo Trasporto su strada Ciclomotori (< 50 cm3) Strade urbane 0.2538 Stufa automatica a Combustione non pellets o cippato olegna e similari industriale Impianti residenziali BAT legna 0.2089gasolio per Veicoli pesanti > 3.5 t eautotrasporto (diesel) Trasporto su strada autobus Strade urbane 0.2026 Combustione nelle caldaie Caldaie con Combustione turbine e motori a potenza termica <legna e similari nellindustria combustione interna 50 MW 0.1635 Strade extraurbanesenza combustibile Trasporto su strada Veicoli leggeri < 3.5 t - usura 0.1605 Pag. 22 di pag. 26
  23. 23. PM10 COMBUSTIBILE MACROSETTORE SETTORE ATTIVITÀ (t/anno)gasolio per Altre sorgenti mobili eautotrasporto (diesel) macchinari Agricoltura Agricoltura 0.1484benzina senza piombo Trasporto su strada Motocicli (> 50 cm3) Strade urbane 0.1306 Caldaie con Combustione non potenza termica <gas naturale (metano) industriale Impianti residenziali 50 MW 0.1005 Veicoli pesanti > 3.5 t e Strade urbane -senza combustibile Trasporto su strada autobus usura 0.0925 Processi nellindustria del legno pasta per la carta Pavimentazionesenza combustibile Processi produttivi alimenti bevande e altro stradale con asfalto 0.0800 Caldaie con Combustione non potenza termica <gasolio industriale Impianti residenziali 50 MW 0.0668 Strade urbane -senza combustibile Trasporto su strada Motocicli (> 50 cm3) usura 0.0577 Combustione non Stufa o caldaialegna e similari industriale Impianti residenziali innovativa 0.0531 Altre sorgenti e Incendi di foreste e altrasenza combustibile assorbimenti vegetazione Dolosi 0.0485benzina senza piombo Trasporto su strada Automobili Strade extraurbane 0.0378benzina senza piombo Trasporto su strada Automobili Strade urbane 0.0369 Strade urbane -senza combustibile Trasporto su strada Ciclomotori (< 50 cm3) usura 0.0278 Combustione nelle caldaie Caldaie con Combustione turbine e motori a potenza termica <gas naturale (metano) nellindustria combustione interna 50 MW 0.0228 Trattamento e Combustione disenza combustibile smaltimento rifiuti Altri trattamenti di rifiuti auto 0.0148 Caldaie con Combustione non Impianti commerciali ed potenza termica <gasolio industriale istituzionali 50 MW 0.0130 Combustione Trattamento e allaperto di rifiutirifiuti solidi urbani smaltimento rifiuti Altri trattamenti di rifiuti vari 0.0090benzina senza piombo Trasporto su strada Motocicli (> 50 cm3) Strade extraurbane 0.0084 Strade extraurbanesenza combustibile Trasporto su strada Motocicli (> 50 cm3) - usura 0.0075 Incenerimento di Trattamento e Incenerimento di rifiuti rifiuti agricoliresidui agricoli smaltimento rifiuti agricoli (eccetto 10.3.0) (eccetto 10.3.0) 0.0073 Caldaie con Combustione non Impianti commerciali ed potenza termica <gas naturale (metano) industriale istituzionali 50 MW 0.0063 Emissioni di particolato daglisenza combustibile Agricoltura allevamenti Altri bovini 0.0040benzina senza piombo Trasporto su strada Veicoli leggeri < 3.5 t Strade urbane 0.0038 Emissioni di particolato daglisenza combustibile Agricoltura allevamenti Vacche da latte 0.0023 Pag. 23 di pag. 26
  24. 24. PM10 COMBUSTIBILE MACROSETTORE SETTORE ATTIVITÀ (t/anno) Caldaie con Combustione non Impianti commerciali ed potenza termica <olio combustibile industriale istituzionali 50 MW 0.0019 Emissioni di particolato daglisenza combustibile Agricoltura allevamenti Pollastri 0.0009 Combustione nelle caldaie Motori a Combustione turbine e motori a combustionegasolio nellindustria combustione interna interna 0.0007 Emissioni di particolato daglisenza combustibile Agricoltura allevamenti Galline ovaiole 0.0007benzina senza piombo Trasporto su strada Veicoli leggeri < 3.5 t Strade extraurbane 0.0006 Caldaie congas petrolio liquido Combustione non potenza termica <(GPL) industriale Impianti residenziali 50 MW 0.0003 Caldaie congas petrolio liquido Combustione non Impianti commerciali ed potenza termica <(GPL) industriale istituzionali 50 MW 0.0003 Produzione o lavorazione disenza combustibile Uso di solventi prodotti chimici Conciatura di pelli 0.0002 Emissioni di particolato daglisenza combustibile Agricoltura allevamenti Maiali da ingrasso 0.0002 Pag. 24 di pag. 26
  25. 25. Allegato 2 – tabelle dei dati Tradate Tradate Tradate Data Via G.B. Zucchi P.zza Alpini V.le Europa PM10 (µg/m³) PM10 (µg/m³) PM10 (µg/m³) mar 06 ottobre 2009 47 41 40 mer 07 ottobre 2009 37 34 36 gio 08 ottobre 2009 43 46 41 ven 09 ottobre 2009 31 30 27 sab 10 ottobre 2009 19 19 15 dom 11 ottobre 2009 19 16 17 lun 12 ottobre 2009 15 15 12mar 24 novembre 2009 60 60 52mer 25 novembre 2009 66 66 62 gio 26 novembre 2009 53 47 47 ven 27 novembre 2009 48 43 44 sab 28 novembre 2009 65 63 60dom 29 novembre 2009 41 42 44 lun 30 novembre 2009 14 13 11 mar 12 gennaio 2010 74 73 77 mer 13 gennaio 2010 38 39 35 gio 14 gennaio 2010 56 50 53 ven 15 gennaio 2010 64 64 60 sab 16 gennaio 2010 84 86 92 dom 17 gennaio 2010 96 93 90 lun 18 gennaio 2010 107 108 89 mar 02 marzo 2010 55 55 55 mer 03 marzo 2010 63 65 59 gio 04 marzo 2010 33 34 26 ven 05 marzo 2010 20 16 14 sab 06 marzo 2010 25 27 25 dom 07 marzo 2010 25 27 24 lun 08 marzo 2010 41 43 37 mar 20 aprile 2010 36 33 34 mer 21 aprile 2010 21 27 26 gio 22 aprile 2010 34 32 31 ven 23 aprile 2010 45 41 41 sab 24 aprile 2010 25 23 24 dom 25 aprile 2010 19 20 20 lun 26 aprile 2010 22 22 23 Pag. 25 di pag. 26
  26. 26. Tradate Tradate Tradate Data Via G.B. Zucchi P.zza Alpini V.le Europa PM10 (µg/m³) PM10 (µg/m³) PM10 (µg/m³) mer 09 giugno 2010 22 21 22 gio 10 giugno 2010 31 25 23 ven 11 giugno 2010 33 28 30 sab 12 giugno 2010 33 30 28 dom 13 giugno 2010 15 17 15 lun 14 giugno 2010 17 16 16 mar 15 giugno 2010 14 12 10 mer 28 luglio 2010 19 17 17 gio 29 luglio 2010 16 13 12 ven 30 luglio 2010 16 13 13 sab 31 luglio 2010 14 10 9 dom 01 agosto 2010 14 14 13 lun 02 agosto 2010 19 18 18 mar 03 agosto 2010 9 8 6mar 14 settembre 2010 21 13 16mer 15 settembre 2010 24 19 24 gio 16 settembre 2010 30 26 25 ven 17 settembre 2010 25 21 22 sab 18 settembre 2010 14 10 8dom 19 settembre 2010 10 10 11 lun 20 settembre 2010 19 19 18 Pag. 26 di pag. 26

×