Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Da megafono a interfaccia maieutica
      Il pubblicitario che sopravviverà nell’era digitale
Perché ci interfacciamo di continuo?
noi amiamo interfacciarci
i nostri organi di senso sono interfacce
in ogni momento condividiamo informazioni con altre entità
L’impossibilità di interfacciarci ci rende pazzi
L’impossibilità di interfacciarci ci rende pazzi
chi non si interfaccia muore
siamo sempre stati interconnessi
alcuni ricordano...
...la rete di relazioni tra ogni essere
ogni canto aborigeno è un tratto della rete che unisce tutti
Per Platone le idee sono tutte nell’iperuranio
              e a tutti accessibili
per Jung un bacino psichico universale contiene tutte le
                   forme e simboli.
Eventi che concentrano l’attenzione del mondo
  “influenzano” i random number generators
Il sito dello scienziato Radin ha raccolto un picco di
                     premonizioni...
...e visioni legate ad aerei prima dell’11 settembre.
Il secolo dell’incomunicabilità si è chiuso con questi regali
come cambia il lavoro del comunicatore
megafono, postino, e...?
Il nemico N. 1 resta lo stesso
la rimozione lascia ricordare 5-7 messaggi al giorno
il postino dissimula il suo scopo
il megafono punta sul volume di voce
100% succo di banana
il postino invita a un ultimo passo verso il messaggio
il megafono cerca solo di essere ascoltato
il postino attiva e motiva alla ricezione con il “gioco”
tutti gli esseri viventi giocano, persino le formiche.
amiamo interfacciarci attraverso il gioco
ovunque e a qualunque età
il gioco stimola il consumatore
a diventare parte attiva nel processo di comunicazione
una persona ti rivela di più attraverso un’ora di gioco
         che in un anno di conversazione
                         ...
il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che
               in mesi di comunicazione “megafono”
il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che
               in mesi di comunicazione “megafono”
il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che
               in mesi di comunicazione “megafono”
il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che
               in mesi di comunicazione “megafono”
il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che
               in mesi di comunicazione “megafono”
il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che
               in mesi di comunicazione “megafono”
il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che
               in mesi di comunicazione “megafono”
il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che
               in mesi di comunicazione “megafono”
il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che
               in mesi di comunicazione “megafono”
il gioco è la forma più naturale di dialogo tra due entità
       persino il sesso diventa noioso senza gioco.
“ho sposato Roger perché mi fa ridere”
                      (Jessica Rabbit)
Nell’era digitale il “pubblicitario” deve essere interfaccia tra due entità,
 marca e consumatore, entrambi in grado di co...
Non basta più un megafono
per gridare nelle piazze i nomi dei prodotti.
                                  (Tim Delaney)
Non basta più un megafono
per gridare nelle piazze i nomi dei prodotti.
                                  (Tim Delaney)
Non basta più un megafono
per gridare nelle piazze i nomi dei prodotti.
                                  (Tim Delaney)
Usciamo dal nostro ambito




      aumentare le interfacce
aumenta le probabilità di sopravvivenza
Poiché l’europeo non conosce il proprio inconscio
                non capisce l’Oriente
e vi proietta tutto ciò che teme e...
La possibilità per chiunque di arricchire la propria identità
connettendosi a tantissime altre, è una grande opportunità.
anche per Joice il contatto con l’altro arricchisce l’identità
Checché se ne dica in giro
idee e parole possono cambiare il mondo
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Da Megafono A Psicoterapeuta
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Da Megafono A Psicoterapeuta

909 views

Published on

Come comunicare nell'era digitale

Le strategia vincenti saranno sempre più quelle capaci di coinvolgere attivamente il destinatario nel processo di comunicazione.

Published in: Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Da Megafono A Psicoterapeuta

  1. 1. Da megafono a interfaccia maieutica Il pubblicitario che sopravviverà nell’era digitale
  2. 2. Perché ci interfacciamo di continuo?
  3. 3. noi amiamo interfacciarci
  4. 4. i nostri organi di senso sono interfacce
  5. 5. in ogni momento condividiamo informazioni con altre entità
  6. 6. L’impossibilità di interfacciarci ci rende pazzi
  7. 7. L’impossibilità di interfacciarci ci rende pazzi
  8. 8. chi non si interfaccia muore
  9. 9. siamo sempre stati interconnessi
  10. 10. alcuni ricordano...
  11. 11. ...la rete di relazioni tra ogni essere
  12. 12. ogni canto aborigeno è un tratto della rete che unisce tutti
  13. 13. Per Platone le idee sono tutte nell’iperuranio e a tutti accessibili
  14. 14. per Jung un bacino psichico universale contiene tutte le forme e simboli.
  15. 15. Eventi che concentrano l’attenzione del mondo “influenzano” i random number generators
  16. 16. Il sito dello scienziato Radin ha raccolto un picco di premonizioni...
  17. 17. ...e visioni legate ad aerei prima dell’11 settembre.
  18. 18. Il secolo dell’incomunicabilità si è chiuso con questi regali
  19. 19. come cambia il lavoro del comunicatore
  20. 20. megafono, postino, e...?
  21. 21. Il nemico N. 1 resta lo stesso la rimozione lascia ricordare 5-7 messaggi al giorno
  22. 22. il postino dissimula il suo scopo
  23. 23. il megafono punta sul volume di voce
  24. 24. 100% succo di banana
  25. 25. il postino invita a un ultimo passo verso il messaggio
  26. 26. il megafono cerca solo di essere ascoltato
  27. 27. il postino attiva e motiva alla ricezione con il “gioco”
  28. 28. tutti gli esseri viventi giocano, persino le formiche.
  29. 29. amiamo interfacciarci attraverso il gioco
  30. 30. ovunque e a qualunque età
  31. 31. il gioco stimola il consumatore a diventare parte attiva nel processo di comunicazione
  32. 32. una persona ti rivela di più attraverso un’ora di gioco che in un anno di conversazione (Platone)
  33. 33. il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che in mesi di comunicazione “megafono”
  34. 34. il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che in mesi di comunicazione “megafono”
  35. 35. il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che in mesi di comunicazione “megafono”
  36. 36. il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che in mesi di comunicazione “megafono”
  37. 37. il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che in mesi di comunicazione “megafono”
  38. 38. il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che in mesi di comunicazione “megafono”
  39. 39. il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che in mesi di comunicazione “megafono”
  40. 40. il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che in mesi di comunicazione “megafono”
  41. 41. il consumatore capirà meglio quello che siamo in un minuto di gioco che in mesi di comunicazione “megafono”
  42. 42. il gioco è la forma più naturale di dialogo tra due entità persino il sesso diventa noioso senza gioco.
  43. 43. “ho sposato Roger perché mi fa ridere” (Jessica Rabbit)
  44. 44. Nell’era digitale il “pubblicitario” deve essere interfaccia tra due entità, marca e consumatore, entrambi in grado di comunicare. Un’interfaccia capace di far venire alla luce (maieutiké - levatrice) i valori comuni su cui impostare la relazione.
  45. 45. Non basta più un megafono per gridare nelle piazze i nomi dei prodotti. (Tim Delaney)
  46. 46. Non basta più un megafono per gridare nelle piazze i nomi dei prodotti. (Tim Delaney)
  47. 47. Non basta più un megafono per gridare nelle piazze i nomi dei prodotti. (Tim Delaney)
  48. 48. Usciamo dal nostro ambito aumentare le interfacce aumenta le probabilità di sopravvivenza
  49. 49. Poiché l’europeo non conosce il proprio inconscio non capisce l’Oriente e vi proietta tutto ciò che teme e disprezza. (Jung)
  50. 50. La possibilità per chiunque di arricchire la propria identità connettendosi a tantissime altre, è una grande opportunità.
  51. 51. anche per Joice il contatto con l’altro arricchisce l’identità
  52. 52. Checché se ne dica in giro idee e parole possono cambiare il mondo

×