SISTEMI INFORMATIVI PER LA
  GESTIONE DELL’AZIENDA
      dott. ing. Francesco Guerra
      francesco.guerra@unimo.it
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA




                                                   Enterprise systems...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                  PA – pi...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
Il portafoglio applicativo
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                              ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                         L’informatizzazi...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                         L’informatizzazi...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                    L’inf...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                               L’informat...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
Il Modello SCOR (3)
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                     ...
Il Modello SCOR (4)
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                     ...
Il Modello SCOR (5)
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                     ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                               Repository...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                       Se...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                       Segmentazione degl...
Segmentazione degli ES verticali:
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                       ...
Segmentazione degli ES verticali:
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                       ...
Segmentazione degli ES verticali:
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                       ...
SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA
                                                                         ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

2 Sigda

1,150 views

Published on

Published in: Business, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,150
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
63
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

2 Sigda

  1. 1. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA dott. ing. Francesco Guerra francesco.guerra@unimo.it
  2. 2. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Enterprise systems dott. ing. Francesco Guerra 2 a.a. 2009/2010 2
  3. 3. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Enterprise systems I sistemi informativi che elaborano transazioni aziendali interne all’azienda sono detti Enterprise Systems La transazione e’ un concetto chiave: una transazione rappresenta uno scambio di beni, servizi o informazioni fra unita’ distinte della stessa organizzazione o fra individui. L’informazione generata dalle transazioni descrive lo scambio con l’indicazione dei contraenti, dei termini e dei presupposti. Le transazioni comprendono qualunque scambio di natura economica: Scambi e contratti fra impresa e ambiente esterno o fra unita’ distinte della stessa impresa Trasformazioni, cioe’ attivita’ operative che contribuiscono alla produzione di beni e/o erogazione di servizi Movimentazione di oggetti fisici internamente all’azienda, o fra impresa e mondo esterno Certificazioni di eventi (inserimento di un nuovo prodotto in catalogo, inventario di un magazzino, pagamento di una fattura, …) dott. ing. Francesco Guerra 3 a.a. 2009/2010 2
  4. 4. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Enterprise systems (2) Le transazioni sono normalmente certificate dalla creazione di un documento cartaceo che ne testimonia l’avvenuta esecuzione nel quale sono indicati: Dati identificativi che consentono di individuare la singola transazione Attributi che descrivono il contenuto specifico della transazione La tipologia delle transazioni generate dalla attivita’ e’ molto ampia, per il fatto che ogni processo aziendale genera un insieme di eventi specifici che puo’ essere segmentato ulteriormente Data una certa tipologia, il volume delle transazioni da elaborare dipende dalla configurazione della singola impresa: Cresce al crescere della distribuzione geografica, della complessita’ dei processi e della complessita’ generale dell’azienda dott. ing. Francesco Guerra 4 a.a. 2009/2010 2
  5. 5. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Mappa degli ES La mappa degli ES ha l’obiettivo di individuare le opportunita’ di uso dei SI nell’impresa, di descriverne le caratteristiche generali e di individuarne i moduli. Un modulo ES e’ un blocco di funzionalita’ software che supporta una fase di processo aziendale, omogenea per frequenza, per attore e per profilo di casi di uso Modulo ES = fase di processo La mappa individua dei moduli potenziali (descrivono una esigenza). L’esigenza puo’ essere soddisfatta dai sistemi adottati da una azienda. Il rapporto fra esigenza e soluzione software e’ detta copertura. Maggiore e’ la copertura, minori sono i costi di personalizzazione dott. ing. Francesco Guerra 5 a.a. 2009/2010 2
  6. 6. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Moduli ES I moduli ES si dividono in Moduli orizzontali: sono invarianti rispetto al settore di attivita’ (detti anche moduli istituzionali). Moduli verticali: rispecchiano le differenti transazioni operative di ogni settore industriale. Il numero dei moduli ES varia di settore in settore: l’operazione di segmentazione dei processi gestionali genera la mappa strategica degli ES di una azienda dott. ing. Francesco Guerra 6 a.a. 2009/2010 2
  7. 7. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Mappa degli ES (2) Le mappe degli ES sono il risultato di una segmentazione dei processi gestionali Devono essere un modello di alto livello per offrire una visione sintetica di tutta l’azienda Devono spingersi a un dettaglio tale da individuare I singoli moduli ES La segmentazione puo’ essere attuata a scopo conoscitivo o per scopi pratici (scelta del software). La mappa di un dato settore di attivita’ indica i potenziali usi degli ES: puo’ servire per paragonare la copertura offerta da varie soluzioni. dott. ing. Francesco Guerra 7 a.a. 2009/2010 2
  8. 8. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Modello del Portafoglio Applicativo Il PA segmenta gli ES delle imprese industriali incrociando le fasi del ciclo di trasformazione con la tipologia delle attivita’ applicabili per la pianificazione e l’esecuzione di ciascuna fase del ciclo. L’incrocio fra attivita’ e fasi individua i moduli ES Le fasi rispecchiano il ciclo di trasformazione delle imprese industriali (progettazione, approvigionamenti, produzione, distribuzione) Le attivita’ operative rispecchiano il ciclo di pianificazione e esecuzione tipiche di quasi tutti i settori industriali. Pianificazione Operativa: Analisi ambientale, Pianificazione, Programmazione Esecuzione: Gestione dei dati tecnici e della conoscenza, Gestione degli ordini, Gestione delle scorte, Operazioni fisiche/trasformazione dott. ing. Francesco Guerra 8 a.a. 2009/2010 2
  9. 9. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA PA – pianificazione delle operazioni Obiettivo Complessita’ e volumi Previsione di mercato: evoluzione, struttura Complessita’ elevata Monitor dei trend di mercato, della innovazione Volumi limitati tecnologica, ecc … Informazioni diversificate Analisi strategica Consultazione individuale di banche dati (numeriche, grafiche, …) (analisi ambientale e Informazioni esterne, asincrone rispetto alle operazioni di mercato) (ricerche di mercato,…) Dimensionamento dei volumi di attivita’ Modelli di calcolo complessi Coordinamento delle operazioni Volumi contenuti Pianificazione Innovazione dei prodotti e dei processi Dati Sintetici annuale Informazioni interne e strutturate Calcolo dei programmi di attivita’ e controllo del loro Modelli di ottimizzazione avanzamento Sistemi a supporto di processi Programmazione Sincronismo delle operazioni complessi operativa Ottimizzazione delle capacita’ produttive Dati di analiticita’ pari a quella Informazioni interne e strutturate dei sistemi esecutivi dott. ing. Francesco Guerra 9 a.a. 2009/2010 2
  10. 10. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA PA – pianificazione delle operazioni (2) I sistemi di pianificazione operativa sono diversi perche’ devono rispondere a diverse esigenze: Analisi ambientali banche dati; Pianificazione annuale procedure di calcolo del piano e di controllo Sistemi operativi: Garantire integrazione orizzontale (vendite, produzione, gestione materie prime) Garantire lo sfruttamento degli impianti Gestire controlli sulla produzione e correggere sulla base dei risultati e sulla base di nuove richieste. dott. ing. Francesco Guerra 10 a.a. 2009/2010 2
  11. 11. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA PA – esecuzione Obiettivo Complessita’ e volumi Elaborazione transazioni Grandi volumi di transazioni Automazione della manualita’ Basi di dati grandi e complesse Input a pianificazione operativa Critico il tracciamento dell’ordine Flusso degli ordini Registrazione eventi Medi volumi di transazioni Guida alla movimentazione delle scorte Basi di dati grandi Feedback a pianificazione operativa Critico il tracciamento del materiale Flusso dei materiali Registrazione eventi Grandi volumi di transazioni Guida alla esecuzione delle operazioni Basi di dati grandi e complesse Feedback a pianificazione operativa Critica la raccolta dei dati real time Flusso delle operazioni dott. ing. Francesco Guerra 11 a.a. 2009/2010 2
  12. 12. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA PA – esecuzione (2) I sistemi di supporto all’esecuzione elaborano informazioni real-time originando benefici riconducibili a risparmi sulle attivita’ burocratiche e cartacee, migliori prestazioni di tempi e costi dei processi informatizzati: Per i clienti: abbattimento dei costi di transazione All’interno delle aziende: sincronizzazione dei flussi fisici Tracciamento in tempo reale dei flussi taratura della programmazione e tempestiva informazione sui tempi all’utente dott. ing. Francesco Guerra 12 a.a. 2009/2010 2
  13. 13. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA PA – esecuzione (3) Definire configurazione dei prodotti e dei Vari livelli di aggregazione dei dati processi Basi di dati grandi Gestione dei dati Gestire l’evoluzione di prodotti e processi Problematica la coerenza cross- tecnici Informazioni interne e strutturate, integrabili con company di codifiche e aggiornamenti informazioni complesse Attivita’ critica che codifica il know-how della azienda Distinta base di produzione (bill of material): specifica la struttura del prodotto secondo la sequenza nella quale e’ fabbricato Distinta di progettazione: specifica la struttura funzionale dei prodotti Cicli di lavorazione: specifica le sequenze di lavorazione e i tempi per la produzione di ogni prodotto e componente Sistemi PLM (Product Lifecycle Management): catturano i dati dalla progettazione assistita su calcolatore, gestiscono l’evoluzione del prodotto e la produzione della documentazione tecnica e commerciale dott. ing. Francesco Guerra 13 a.a. 2009/2010 2
  14. 14. Il portafoglio applicativo SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA delle imprese manufatturiere Progettaz. & Approvvigionam. Fabbricaz. Distribuzione Industrializz & vendita Analisi strategica e Osservatorio Marketing acquisti Marketing ambientale Tecnologico Pianificazione Piano dei Piano degli Piano della Previsioni progetti acquisti produzione vendita Gestione dei dati Archivio Disegni Anagrafe dei Anagrafe Anagrafe dei tecnici Distinta base di fornitori impianti clienti progettazione distinta base di Cicli di Catalogo dei produzione lavorazione prodotti Programmazione Pianificazione Programmazione Programmaz. Programmaz. operativa dei progetti delle forniture Stabilimenti Trasporti Schedulazione Schedulazione Schedulazione Schedulazione Schedulazione dei progetti delle consegne dei reparti dei trasportatori Flusso degli ordini Schede di lavoro Gestione ordini Gestione degli Gestione degli fornitori ordini alla ordini dei clienti produzione Flusso dei materiali Gestione Ricezione e Movimentaz. Spedizioni e laboratori collaudo delle scorte trasporto Magazzini delle Controllo Magazzini materie prime avanzamento prodotti finiti Conto lavorazione produzione dott. ing. Francesco Guerra 14 a.a. 2009/2010 2
  15. 15. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA L’informatizzazione del portafoglio applicativo Portafoglio istituzionale Portafoglio operativo SCM CRM E-procu_ rement Progettazione e Industrializzazione Altri processi di sviluppo Gestione risorse umane Distribuzione e Vendita Approvigionamento Amministrazione Fabbricazione Post-vendita ERP CAD CIM * Non si fa riferimento al portafoglio direzionale dott. ing. Francesco Guerra 15 a.a. 2009/2010 2
  16. 16. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA L’informatizzazione del portafoglio operativo Inizialmente sono state sviluppate le applicazioni operative delle aziende manufatturiere (MRP – Materials Requirement Planning) Successivamente si sono diffusi i pacchetti MRP (Manufacturing Resource Planning o MRP II) che nella meta’ degli anni ’90 si sono evoluti nei pacchetti ERP. L’automazione di fabbrica e quindi l’automazione fisica delle operazioni e informatica a supporto della pianificazione delle operazioni e’ l’obiettivo del CIM (Computer Integrated Manufacturing), che non e’ un pacchetto ma uno schema di riferimento. La crescente attenzione al cliente ha permesso l’evoluzione di sistemi CRM (Customer Relationship Management) finalizzati ad abbattere i costi di transazione tra azienda e cliente Internet ha favorito lo sviluppo di sistemi di e-procurement, che informatizzano il buyside delle imprese. Possono essere considerati come estensioni di pacchetti ERP dott. ing. Francesco Guerra 16 a.a. 2009/2010 2
  17. 17. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA L’informatizzazione del portafoglio operativo Soluzione Tecnologie chiave Benefici potenziali Soluzione ad hoc Benefici da sostituzione: maggiore Procedure singole: efficienza nell’elaborazione dei dati Linguaggi di programmazione progetti custom classici Ottimizzazione locale delle risorse dal 1960 al 1990 Architetetture centralizzate MRP Pacchetti integrati, Database Integrazione orizzontale e verticale Manifacturing Architetture di elaborazione dei processi intra-organizzativi Resource Planning centralizzate Bilanciamento dei fattori produttivi dal 1970 al 1995 ed efficienza del processo di (COPICS – IBM) produzione Integrazione fra informatica di Integrazione orizzontale della CIM processo e informatica gestionale fabbrica Computer Elaborazione in tempo reale Integrazione verticale fra fasi di Integrated Reti di fabbrica composte da esecuzione e fasi di programmazione Manufacturing dal 1980 circa microprocessori e server di vario tipo Eliminazione dei tempi morti e risorse tampone ERP Pacchetti integrati con un unico Integrazione orizz. e vert. dei Enterprise modello di dati processi Resource Planning Architettura client-server Trasformazione dei processi interni dal 1990 circa Efficienza dei fattori produttivi (SAP R3) dott. ing. Francesco Guerra 17 a.a. 2009/2010 2
  18. 18. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA L’informatizzazione del portafoglio operativo Soluzione Tecnologie chiave Benefici potenziali CRM Pacchetti integrati per l’intero ciclo Abbattimento dei costi da Customer sul cliente transazione per il cliente Relationship Architetture client-server e Web Integrazione orizzontale e verticale Management dei processi di gestione dei clienti dal 1995 circa (AMAZON, CISCO) Pacchetto per l’intero ciclo di Integrazione orizzontale e verticale acquisto: ricerca e catalogo, gestione dei processi di gestione dei fornitori del processo via workflow, asta (inter-organizzativi) E-Procurement (auctioning), creazione di un mercato dal 1995 circa Abbattimento dei costi di elettronico (electronic market place) transazione: per il compratore Architetture basate su tecnologie (semplificazione dei flussi) e per il Internet venditore (accesso al mercato) dott. ing. Francesco Guerra 18 a.a. 2009/2010 2
  19. 19. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Il Modello SCOR Il modello SCOR puo’ essere considerato come una estensione del modello PA per le imprese manufatturiere identificando 5 processi gestionali principali: Plan: pianificazione delle operazioni; Source: gestione degli approvvigionamenti; Make: realizzazione dei manufatti; Deliver: consegna dei prodotti finiti; Return:resa dei materiali. Ogni livello e’ articolato in livelli di ulteriore dettaglio: Top level (le 5 macroclassi di processo); Configuration level: divide le classi in tipologie Process element level: fase del processo con granularita’ simile a quella del PA Implementation level: indicazione della procedura per la realizzazione del manufatto (non definito ancora). dott. ing. Francesco Guerra 19 a.a. 2009/2010 2
  20. 20. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Il Modello SCOR (2) dott. ing. Francesco Guerra 20 a.a. 2009/2010 2
  21. 21. Il Modello SCOR (3) SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA – livello 1 dott. ing. Francesco Guerra 21 a.a. 2009/2010 2
  22. 22. Il Modello SCOR (4) SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA – livello 2 dott. ing. Francesco Guerra 22 a.a. 2009/2010 2
  23. 23. Il Modello SCOR (5) SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA – livello 3 dott. ing. Francesco Guerra 23 a.a. 2009/2010 2
  24. 24. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Repository di conoscenza e best practice Mappe di processi di settore complementari agli schemi di riferimento (SCOR, PA, …) utilizzati dalle societa’ di consulenza. Le mappe delle societa’ di consulenza non sono pubbliche: fondano su queste la loro conoscenza Esistono dei progetti che mettono a disposizione delle best- practice: mappe generali e descrizioni di processi esemplari (Business Process Management Initiative – www.bpmi.org) I grandi produttori di software propongono degli schemi analoghi ai modelli SCOR e PA per strutturare le offerte di moduli ES dott. ing. Francesco Guerra 24 a.a. 2009/2010 2
  25. 25. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Segmentazione degli ES orizzontali Gli ES orizzontali (di supporto Operativo) informatizzano i processi di supporto alla catena del valore che supportano l’amministrazione delle risorse e/o eseguono gli adempimenti di legge. Software con ruolo di impiegato elettronico riproducendo delle operazioni manuali Permettono una riduzione drastica dei tempi/costi di elaborazione Permettono di elaborare a costi irrilevanti una vasta gamma di informazioni qualitative per supportare processi di ottimizzazione, controllo e pianificazione Integrazione in rete del sistema che semplifica il trasferimento, l’accesso e il controllo della informazione (ad es: personale puo’ vedere la propria posizione contrattuale, ferie, cartellino; ma anche minori errore: ufficio personale preleva dati direttamente dal cartellino elettronico senza alcuna ribattitura del dato) dott. ing. Francesco Guerra 25 a.a. 2009/2010 2
  26. 26. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Segmentazione degli ES verticali nelle Aziende La segmentazione verticale differenzia i moduli ES di un’impresa manufatturiera secondo le diverse modalita’ di produzione adottate dalle aziende. La segmentazione del SI nei settori non manufatturieri e’ meno standardizzata: occorre studiare le specificita’ del sistema. dott. ing. Francesco Guerra 26 a.a. 2009/2010 2
  27. 27. Segmentazione degli ES verticali: SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA il portale amazon.com Il caso amazon rappresenta un esempio canonico di sistemi di tipo business to consumer che ha creato un modello innovativo di rapporto con il cliente: Interfaccia semplice e intuitiva che rende il sistema accessibile a qualunque consumatore Catalogo intelligente che consente ricerche avanzate Sistema di raccolta degli ordinativi mediante un carrello elettronico Evidenziazione dello stato degli ordini del cliente Registrazione su una base di dati interna del percorso di navigazione del ciente (click stream log) Sistema capace di proporre al cliente una gamma di opzioni con le preferenze espresse in maniera implicita o esplicita dal cliente (libri suggeriti, paragone con utenti che hanno effettuato lo stesso acquisto, commenti/recensioni, wish list) dott. ing. Francesco Guerra 27 a.a. 2009/2010 2
  28. 28. Segmentazione degli ES verticali: SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA il portale amazon.com(2) Amazon e’ stata fondata nel 1995 da Jeffrey Bezos, un ingegnere informatico esperto di modelli finanziari. Il prodotto da vendere e’ stato scelto sulla base delle potenzialita’ del prodotto (vengono stampati piu’ di tre milioni di libri contemporaneamente nel mondo) dott. ing. Francesco Guerra 28 a.a. 2009/2010 2
  29. 29. Segmentazione degli ES verticali: SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA il portale amazon.com(3) L’informazione anagrafica di Amazon e’ formata essenzialmente dai dati dei clienti registrati e dagli articoli a catalogo. Amazon possiede una base di dati operativa dalla quale puo’ dedurre conoscenze sul comportamento medio della clientela e sulle preferenze esplicitamente espresse dai singoli. Il valore delle informazioni sul cliente, che sono raccolte da anni e’ elevato e costituisce un vantaggio competitivo. Attraverso l’estensione del catalogo ad altri prodotti e’ stato possibile evincere delle informazioni sul comportamento della clientela su una ampia gamma di beni di consumo costituendo una base di date di cross-selling sfruttabile per affinare la proposta all’utenza dott. ing. Francesco Guerra 29 a.a. 2009/2010 2
  30. 30. SISTEMI INFORMATIVI PER LA GESTIONE DELL’AZIENDA Bibliografia Giampio Bracchi , Chiara Francalanci, Gianmario Motta: Sistemi informativi per l’impresa digitale – McGraw-Hill Libri Italia, 2005 Giampio Bracchi, Chiara Francalanci, Gianmario Motta: Sistemi informativi e aziende in rete: McGraw-Hill 2001 Pier Franco Camussone: Il sistema informativo aziendale, Etaslibri 1998 A cura di C. Batini, B. Pernici, G. Santucci: Sistemi informativi, volume I, FrancoAngeli Editore Scor reference model. Overview, Version 7.0 dott. ing. Francesco Guerra 30 a.a. 2009/2010 2

×