Il Caso di Studio "Living Labs"

3,474 views

Published on

Presentazione al corso PARSEC Formez a Palermo, 28 gennaio 2008

Published in: Technology, Health & Medicine
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,474
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
25
Actions
Shares
0
Downloads
50
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il Caso di Studio "Living Labs"

  1. 1. Il caso di studio “Living Labs” Jesse B.T. Marsh Atelier Studio Associato [email_address] www.atelier.it
  2. 2. Il modello Living Lab <ul><li>L’innovazione come processo collaborativo e multi-soggetto </li></ul><ul><ul><li>Co-produzione, co-creazione di servizi TCI innovativi </li></ul></ul><ul><li>Modello operativo formulato al MIT nel 2003 </li></ul><ul><ul><li>“ studiare la gente e la loro interazione con nuove tecnologie in ambienti di vita reale” </li></ul></ul><ul><li>Modello europeo dei Living Lab con l’applicazione su ampi domini territoriali, anche rurali </li></ul><ul><li>Living Labs come politica per stimolare ed accelerare l’innovazione industriale e sociale </li></ul><ul><ul><li>Partecipazione diretta degli utenti nello sviluppo e nella validazione </li></ul></ul>
  3. 3. Esempi di Living Lab <ul><li>Frascati: applicazione di tecnologie spaziali alla viticoltura </li></ul><ul><li>Turku Archipelago: WiFi e-government per centinaie di micro-isole </li></ul><ul><li>IBBT-iCity: living lab in un campus universitario </li></ul><ul><li>Cudillero: sistema GPS di certificazione di origine della pesca </li></ul><ul><li>Wirelessinfo Rural: cooperativa di agricoltori di pomodori </li></ul>
  4. 4. La strategia Europea <ul><li>Esplicitare l’impegno politico </li></ul><ul><ul><li>Manifesto di Helsinki della Presidenza finlandese </li></ul></ul><ul><li>Mettere in rete iniziative esistenti </li></ul><ul><ul><li>Costituzione della European Network of Living Labs con il coordinamento di progetti in corso </li></ul></ul><ul><li>Assicurare una continuità politica </li></ul><ul><ul><li>Task Force per il coordinamento delle presidenze EU Finlandia-Portogallo-Slovenia-Francia </li></ul></ul><ul><li>Aprire la rete alla partecipazione </li></ul><ul><ul><li>Chiamate per la partecipazione ad ENoLL 2a e 3a ondata </li></ul></ul>
  5. 5. La rete ENoLL
  6. 6. Il modello territoriale TLL CONCERTATION & PARTICIPATION MONITORING THE CONTEXT STRATEGIC POLCIES & PLANS CO-CREATION CO-CREATION CO-CREATION IL CIRCOLO VIRTUOSO DI GOVERNANCE BASATO SULLA CONOSCENZA E-SERVICES
  7. 7. Co-sviluppo dei servizi Pre-Digital Services 1 2 3 N-1 N Digital Network Services 2 3 N-1 Territorial integrated developemnt needs Living Labs Co-Creative Innovation Services Territorial Innovation Services Integrated Territorial Sustainability N 1 Territorial LL Virtuous Circle Regional Innovation Strategy and Policy Activities
  8. 8. Applicazioni ICT di base <ul><li>eParticipation e eDemocracy </li></ul><ul><li>DSS e sistemi di supporto al dibattito </li></ul><ul><li>Ambienti di progettazione collaborativa </li></ul><ul><li>Sistemi di modellazione di scenari </li></ul><ul><li>Simulazione di ambienti in realtà virtuale </li></ul><ul><li>Sistemi per imprese virtuali territoriali </li></ul><ul><li>Sistemi per il monitoraggio ambientale </li></ul><ul><li>Servizi geo-referenziati per cittadini ed imprese </li></ul><ul><li>… </li></ul>
  9. 9. TLL pilota in Sicilia <ul><li>Dipartimento Regionale Urbanistica, Assessorato Territorio e Ambiente </li></ul><ul><li>CRES: Centro per la Ricerca Elettronica in Sicilia </li></ul><ul><li>Autorità locali ed agenzie di sviluppo locale </li></ul><ul><ul><li>Città di Bagheria, Monreale </li></ul></ul><ul><ul><li>GAL Val d’Anapo ed altri </li></ul></ul><ul><ul><li>Progetto MOTRIS </li></ul></ul><ul><ul><li>… </li></ul></ul>
  10. 10. Piano Strategico Regionale LIFE/ENVIRONMENT “GECO”
  11. 11. SITR: GIS distribuito <ul><li>Sistema distribuito per dati relativi alla pianificazione spaziale </li></ul><ul><ul><li>Nodo centrale al DRU-ARTA </li></ul></ul><ul><ul><li>9 nodi presso ciascuna Provincia </li></ul></ul><ul><ul><li>31 nodi in ciascun Comune con più di 30.000 abitanti </li></ul></ul><ul><ul><li>In programma l’estensione ai comuni con > 10.000 ed altre agenzie territoriali </li></ul></ul><ul><li>Interoperabile con altre banche dati regionali (es dati ambientali) </li></ul><ul><li>Processo concertato e dal basso di governo del territorio </li></ul>
  12. 12. Wikitel WDSL
  13. 13. Copertura del servizio <ul><li>Licenza ISP </li></ul><ul><li>Accordi con governi comunali </li></ul><ul><ul><li>22 comuni in 3 provincie </li></ul></ul><ul><li>200 Km2 già coperti in Sicilia </li></ul><ul><ul><li>Espansione di ca. 10-20 Km2/mese </li></ul></ul><ul><li>Partner nel progetto IST-ANEMONE </li></ul><ul><ul><li>Basato sul protocollo IPv6 </li></ul></ul><ul><ul><li>Banda larga mobile </li></ul></ul><ul><ul><li>Reti PANs </li></ul></ul><ul><ul><li>Testbed nel Comune di Monreale </li></ul></ul>
  14. 14. Città di Bagheria
  15. 15. Ambiti di sperimentazione <ul><li>Le ville del barocco </li></ul><ul><li>Il borgo marinaro di Aspra </li></ul><ul><li>Paesaggio dei sistemi di irrigazione di origine araba nel fiume Eleuterio </li></ul><ul><li>SIC Capo Zafferano </li></ul><ul><li>Macchia mediterranea e parco urbano di Monte Catalfano </li></ul><ul><li>Le rovine archaeologiche di Solunto </li></ul>
  16. 16. Metodologia comune ENoLL
  17. 17. Altri casi per TLL Sicily <ul><li>Bagheria, Monreale e Santa Flavia: piattaforme eDemocracy per la pianificazione e la gestione ambientale </li></ul><ul><li>Consorzio agricolo etnea: LL rurale per agricoltura biologica e agri-turismo </li></ul><ul><li>Iniziativa MOTRIS: sperimentazione di servizi per il “turismo relazionale integrato” </li></ul><ul><li>GAL Val d’Anapo LAG: rete WiFi per la gestione della riserva naturale </li></ul>
  18. 18. Argomenti per il workshop <ul><li>Possibili Living Lab nei settori di competenza </li></ul><ul><li>Tipologia di applicazioni ICT da sviluppare </li></ul><ul><li>Attori da coinvolgere </li></ul><ul><li>Ruoli e obiettivi </li></ul><ul><li>Possibili fonti di finanziamento </li></ul><ul><li>Elementi di un protocollo d’intesa </li></ul>

×