<ul><li>LA MISURAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI </li></ul><ul><li>I COMPITI E LE ATTIVITA’ DELL’INVALSI  </li></ul><ul><li>NELL...
LA NATURA DELL’INVALSI <ul><li>L’ISTITUTO E’ ENTE DI RICERCA CON PERSONALITA’ GIURIDICA DI DIRITTO PUBBLICO ED AUTONOMIA A...
LE DIRETTIVE MINISTERIALI <ul><li>Nell’ambito del mandato istituzionale generale definito dalla legge, l’INVALSI programma...
LE DIRETTIVE MINISTERIALI <ul><li>LA DIRETTIVA TRIENNALE N.74/2008 </li></ul><ul><li>Rilevare gli apprendimenti degli stud...
IL VALORE AGGIUNTO <ul><li>L’EFFETTO PRODOTTO DALLA SCUOLA IN UN DETERMINATO INTERVALLO DI TEMPO </li></ul><ul><li>Un appr...
Esempio punteggi grezzi  (Martini e Ricci - 2008)
Esempio punteggi con calcolo valore aggiunto (Martini e Ricci-2008)
IL QUESTIONARIO STUDENTE <ul><li>SCOPO </li></ul><ul><li>Acquisire le informazioni necessarie per valutare i risultati di ...
IL QUESTIONARIO STUDENTE <ul><li>AMBITI INDAGATI </li></ul><ul><li>familiare </li></ul><ul><li>attività dello studente </l...
LA QUALITA’ DELLE RILEVAZIONI <ul><li>QUALITA’ DELLE PROVE </li></ul><ul><li>QUALITA’ DELLA SOMMINISTRAZIONE </li></ul><ul...
IL QUADRO DI RIFERIMENTO DI ITALIANO <ul><li>Oggetto precipuo delle prove Invalsi sono le sottocompetenze dell’ambito dell...
IL QUADRO DI RIFERIMENTO DI MATEMATICA <ul><li>I NUCLEI TEMATICI </li></ul><ul><li>NUMERI </li></ul><ul><li>SPAZIO E FIGUR...
LA PREDISPOSIZIONE DELLE PROVE <ul><li>L’ELABORAZIONE DEI QUADRI DI RIFERIMENTO </li></ul><ul><li>LA PRODUZIONE DEGLI ITEM...
LA VALIDAZIONE DELLE PROVE <ul><li>Indice di Cronbach: coerenza e unitarietà della prova </li></ul><ul><li>Rasch analysis:...
I RISULTATI DELLE MISURAZIONI ALCUNE INDICAZIONI A LIVELLO DI SISTEMA <ul><li>I RISULTATI MEDI A LIVELLO NAZIONALE </li></...
Roberto Ricci – 27 ottobre 2010 I numeri del SNV e della Prova nazionale  (2009/2010) Livello Numero scuole Numero classi ...
Roberto Ricci – 27 ottobre 2010 I risultati medi a livello nazionale (2009/2010) CLASSE ITALIANO MATEMATICA II primaria 61...
Roberto Ricci – 27 ottobre 2010 I risultati delle prove (italiano 2009/2010- dati medi per area)
Roberto Ricci – 27 ottobre 2010 I risultati delle prove INVALSI  (matematica 2009/2010-  dati medi per area )
I RISULTATI DELLE MISURAZIONI COME RISORSA PER L’AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE <ul><li>I RISULTATI MEDI DI...
INVALSI–  6 ottobre 2010 I “nuovi” grafici: esempio 1
INVALSI–  6 ottobre 2010 I “nuovi” grafici: esempio 1
INVALSI–  6 ottobre 2010 I “nuovi” grafici: esempio 2
INVALSI–  6 ottobre 2010 I “nuovi” grafici: esempio 4
INVALSI–  6 ottobre 2010 I “nuovi” grafici: esempio 5
Le criticità in italiano ( II classe)
Le criticità in italiano (V classe)
Le criticità in matematica (II classe)
Le criticità in matematica (V classe)
LA COLLABORAZIONE ALLE INDAGINI INTERNAZIONALI <ul><li>OCSE PISA </li></ul><ul><li>IEA TIMSS </li></ul><ul><li>IEA TIMSS A...
L’INDAGINE OCSE PISA <ul><li>PISA = Programme for International Student Assessment </li></ul><ul><li>E’ una indagine promo...
L’INDAGINE IEA TIMSS <ul><li>IEA= International Association for the Evaluation of Educational Assessment </li></ul><ul><li...
L’INDAGINE IEA PIRLS <ul><li>IEA= International Association for the Evaluation of Educational Assessment </li></ul><ul><li...
UNA VISIONE INTEGRATA <ul><li>LE RILEVAZIONI NAZIONALI DEL SNV E  </li></ul><ul><li>LE INDAGINI INTERNAZIONALI  </li></ul>...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

INVALSI SNV I compiti a.s. 2010/2011

1,811 views

Published on

La misurazione degli apprendimenti. I compiti e le attività dell'Invalsi nell'anno scolastico 2010/2011. Relatore: Dott. Dino Cristanini Direttore Generale - I compiti

Published in: Education, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,811
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

INVALSI SNV I compiti a.s. 2010/2011

  1. 1. <ul><li>LA MISURAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI </li></ul><ul><li>I COMPITI E LE ATTIVITA’ DELL’INVALSI </li></ul><ul><li>NELL’ANNO SCOLASTICO 2010-2011 </li></ul><ul><li>Dino Cristanini </li></ul><ul><li>Direttore Generale INVALSI </li></ul>
  2. 2. LA NATURA DELL’INVALSI <ul><li>L’ISTITUTO E’ ENTE DI RICERCA CON PERSONALITA’ GIURIDICA DI DIRITTO PUBBLICO ED AUTONOMIA AMMINISTRATIVA, CONTABILE, PATRIMONIALE, REGOLAMENTARE E FINANZIARIA </li></ul><ul><li>(Decreto legislativo 19 novembre 2004, n. 286) </li></ul>
  3. 3. LE DIRETTIVE MINISTERIALI <ul><li>Nell’ambito del mandato istituzionale generale definito dalla legge, l’INVALSI programma le proprie attività sulla base di due tipi di direttive del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca: </li></ul><ul><li>la direttiva triennale individua le priorità strategiche delle quali l'Istituto tiene conto per programmare la propria attività </li></ul><ul><li>la direttiva annuale individua gli obiettivi generali delle politiche educative nazionali di cui l’INVALSI deve tenere conto per lo svolgimento della propria attività istituzionale per l’anno scolastico di riferimento. </li></ul>
  4. 4. LE DIRETTIVE MINISTERIALI <ul><li>LA DIRETTIVA TRIENNALE N.74/2008 </li></ul><ul><li>Rilevare gli apprendimenti degli studenti nei momenti di ingresso e di uscita dei diversi livelli di scuola, così da rendere possibile la valutazione del valore aggiunto fornito da ogni scuola in termini di accrescimento dei livelli di apprendimento degli alunni </li></ul>
  5. 5. IL VALORE AGGIUNTO <ul><li>L’EFFETTO PRODOTTO DALLA SCUOLA IN UN DETERMINATO INTERVALLO DI TEMPO </li></ul><ul><li>Un approccio considera valore aggiunto la differenza tra la media del livello degli apprendimenti effettivamente ottenuti dai ragazzi di una scuola e la media di quelli che ottenuto scuole situate in condizioni simili ( in termini di contesto socio-economico, dotazione fisiche e finanziarie, tipologie di insegnanti ecc.). </li></ul><ul><li>Un altro approccio considera invece il valore aggiunto di una scuola come la differenza tra i punteggi medi in ingresso e in uscita dei medesimi studenti. </li></ul>
  6. 6. Esempio punteggi grezzi (Martini e Ricci - 2008)
  7. 7. Esempio punteggi con calcolo valore aggiunto (Martini e Ricci-2008)
  8. 8. IL QUESTIONARIO STUDENTE <ul><li>SCOPO </li></ul><ul><li>Acquisire le informazioni necessarie per valutare i risultati di apprendimento al netto dei fattori del contesto socio-economico-culturale, degli atteggiamenti e delle motivazioni degli studenti </li></ul><ul><li>Misurazione del valore aggiunto </li></ul>
  9. 9. IL QUESTIONARIO STUDENTE <ul><li>AMBITI INDAGATI </li></ul><ul><li>familiare </li></ul><ul><li>attività dello studente </li></ul><ul><li>benessere a scuola </li></ul><ul><li>cognizioni riferite al sé </li></ul><ul><li>motivazioni e impegno nello studio </li></ul><ul><li>GARANZIA DELL’ANONIMATO </li></ul>
  10. 10. LA QUALITA’ DELLE RILEVAZIONI <ul><li>QUALITA’ DELLE PROVE </li></ul><ul><li>QUALITA’ DELLA SOMMINISTRAZIONE </li></ul><ul><li>QUALITA’ DELLA ELABORAZIONE DEI DATI </li></ul>
  11. 11. IL QUADRO DI RIFERIMENTO DI ITALIANO <ul><li>Oggetto precipuo delle prove Invalsi sono le sottocompetenze dell’ambito della lettura </li></ul><ul><li>TESTUALE </li></ul><ul><li>comprensione locale e globale del testo </li></ul><ul><li>organizzazione logica entro e oltre la frase </li></ul><ul><li>aspetti formali e retorici </li></ul><ul><li>GRAMMATICALE </li></ul><ul><li>ortografia e punteggiatura </li></ul><ul><li>morfologia e sintassi </li></ul><ul><li>LESSICALE </li></ul>
  12. 12. IL QUADRO DI RIFERIMENTO DI MATEMATICA <ul><li>I NUCLEI TEMATICI </li></ul><ul><li>NUMERI </li></ul><ul><li>SPAZIO E FIGURE </li></ul><ul><li>RELAZIONI E FUNZIONI </li></ul><ul><li>(solo a partire dalla V primaria) </li></ul><ul><li>MISURE, DATI E PREVISIONI </li></ul>
  13. 13. LA PREDISPOSIZIONE DELLE PROVE <ul><li>L’ELABORAZIONE DEI QUADRI DI RIFERIMENTO </li></ul><ul><li>LA PRODUZIONE DEGLI ITEM </li></ul><ul><li>LA PRIMA REVISIONE QUALITATIVA </li></ul><ul><li>LA PROVA SUL CAMPO </li></ul><ul><li>LA PRODUZIONE DEFINITIVA </li></ul>
  14. 14. LA VALIDAZIONE DELLE PROVE <ul><li>Indice di Cronbach: coerenza e unitarietà della prova </li></ul><ul><li>Rasch analysis: stima della difficoltà delle domande </li></ul><ul><li>Placement: difficoltà delle domande e livelli di apprendimento raggiunti dai rispondenti </li></ul>
  15. 15. I RISULTATI DELLE MISURAZIONI ALCUNE INDICAZIONI A LIVELLO DI SISTEMA <ul><li>I RISULTATI MEDI A LIVELLO NAZIONALE </li></ul><ul><li>I CONFRONTI PER MACRO-AREE E PER REGIONI </li></ul><ul><li>LA VARIANZA TRA LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE NELLA STESSA AREA </li></ul><ul><li>I RISULTATI DISTINTI PER GENERE, PROVENIENZA, REGOLARITA’ DEL PERCORSO </li></ul><ul><li>GLI ELEMENTI DI CRITICITA’ NEGLI APPRENDIMENTI DI ITALIANO E MATEMATICA </li></ul>
  16. 16. Roberto Ricci – 27 ottobre 2010 I numeri del SNV e della Prova nazionale (2009/2010) Livello Numero scuole Numero classi Numero studenti II primaria 7.770 30.175 555.347 V primaria 7.770 30.476 565.064 I secondaria di I grado 5.895 27.210 595.732 III secondaria di I grado 5.896 27.286 574.652 Totale 9.669 (ogni scuola comprende più livelli di classi) 115.147 2.290.795
  17. 17. Roberto Ricci – 27 ottobre 2010 I risultati medi a livello nazionale (2009/2010) CLASSE ITALIANO MATEMATICA II primaria 61,0 (0,25) 56,7 (0,35) V primaria 66,6 (0,25) 61,3 (0,29) I sec. di secondo grado 60,8 (0,11) 50,9 (0,19) III sec. di secondo grado 60,4 (0,24) 51,1 (0,18)
  18. 18. Roberto Ricci – 27 ottobre 2010 I risultati delle prove (italiano 2009/2010- dati medi per area)
  19. 19. Roberto Ricci – 27 ottobre 2010 I risultati delle prove INVALSI (matematica 2009/2010- dati medi per area )
  20. 20. I RISULTATI DELLE MISURAZIONI COME RISORSA PER L’AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE <ul><li>I RISULTATI MEDI DI SCUOLA </li></ul><ul><li>IL POSIZIONAMENTO RISPETTO ALLA REGIONE, ALLA MACRO-AREA GEOGRAFICA, AL PAESE </li></ul><ul><li>L’ANALISI DELLE DOMANDE </li></ul><ul><li>L’ANALISI DELLE RISPOSTE DOMANDA PER DOMANDA </li></ul><ul><li>I RISULTATI DISTINTI PER GENERE, PROVENIENZA, REGOLARITA’ DEL PERCORSO </li></ul><ul><li>GLI ELEMENTI DI CRITICITA’ NEGLI APPRENDIMENTI DI ITALIANO E MATEMATICA </li></ul>
  21. 21. INVALSI– 6 ottobre 2010 I “nuovi” grafici: esempio 1
  22. 22. INVALSI– 6 ottobre 2010 I “nuovi” grafici: esempio 1
  23. 23. INVALSI– 6 ottobre 2010 I “nuovi” grafici: esempio 2
  24. 24. INVALSI– 6 ottobre 2010 I “nuovi” grafici: esempio 4
  25. 25. INVALSI– 6 ottobre 2010 I “nuovi” grafici: esempio 5
  26. 26. Le criticità in italiano ( II classe)
  27. 27. Le criticità in italiano (V classe)
  28. 28. Le criticità in matematica (II classe)
  29. 29. Le criticità in matematica (V classe)
  30. 30. LA COLLABORAZIONE ALLE INDAGINI INTERNAZIONALI <ul><li>OCSE PISA </li></ul><ul><li>IEA TIMSS </li></ul><ul><li>IEA TIMSS ADVANCED </li></ul><ul><li>IEA ICCS </li></ul><ul><li>IEA PIRLS </li></ul><ul><li>IEA SITES </li></ul>
  31. 31. L’INDAGINE OCSE PISA <ul><li>PISA = Programme for International Student Assessment </li></ul><ul><li>E’ una indagine promossa dall’OCSE per accertare le competenze dei quindicenni scolarizzati </li></ul><ul><li>Viene effettuata ogni tre anni e riguarda tre aree: lettura, matematica e scienze, ma ogni ciclo approfondisce in particolare un’area </li></ul><ul><li>Nel 2011: </li></ul><ul><li>Approfondimenti indagine 2009 e disseminazione risultati </li></ul><ul><li>Field trial indagine 2012 </li></ul>
  32. 32. L’INDAGINE IEA TIMSS <ul><li>IEA= International Association for the Evaluation of Educational Assessment </li></ul><ul><li>TIMSS= Trends in International Mathematics and Science Study </li></ul><ul><li>I risultati degli studenti in Matematica e Scienze in oltre 60 sistemi d’istruzione </li></ul><ul><li>Classi coinvolte: </li></ul><ul><li>IV primaria </li></ul><ul><li>III secondaria primo grado </li></ul><ul><li>Nel 2011: indagine principale </li></ul>
  33. 33. L’INDAGINE IEA PIRLS <ul><li>IEA= International Association for the Evaluation of Educational Assessment </li></ul><ul><li>PIRLS=Progress in International Reading Literacy Study </li></ul><ul><li>La competenza nella lettura </li></ul><ul><li>Classe coinvolta: </li></ul><ul><li>IV primaria </li></ul><ul><li>Nel 2011: indagine principale </li></ul>
  34. 34. UNA VISIONE INTEGRATA <ul><li>LE RILEVAZIONI NAZIONALI DEL SNV E </li></ul><ul><li>LE INDAGINI INTERNAZIONALI </li></ul><ul><li>RISPONDONO AD ESIGENZE DIVERSE </li></ul><ul><li>INSIEME CONSENTONO DI INTERPRETARE SEMPRE MEGLIO IL SISTEMA E LE SPECIFICHE SITUAZIONI DIDATTICHE, DI RIFLETTERE SULLE CRITICITA’ E DI LAVORARE PER IL MIGLIORAMENTO </li></ul>

×