Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Starter kit per l'impresa digitale

11 views

Published on

Come iniziare a lavorare con Facebook e Google se sei agli inizi della tua attività online.
Alcuni dati, qualche scenario e alcuni consigli per sperimentare, trovare il modo corretto di comunicare per il pubblico interessato alla tua realtà.

Le slide sono una selezione del corso di formazione organizzato dalla Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno.

Published in: Social Media
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Starter kit per l'impresa digitale

  1. 1. FACEBOOK A COSA SERVE E COME USARLO PER IL #BUSINESS GROSSETO 9/05/2019
  2. 2. Di cosa parleremo ● Come aprire una pagina Facebook ● Cosa dire su Facebook? ● Come dirlo su Facebook? ● Quale ADV fare? ● Come giudicare l’ADV su Facebook? ● Piano editoriale: a cosa serve, come farlo e come usare bit.ly ● Cosa fare con una newsletter: Mailchimp
  3. 3. UN PO’ DI NUMERI
  4. 4. Nel mondo Un po’ di numeri
  5. 5. Nel mondo Un po’ di numeri
  6. 6. In Italia Un po’ di numeri
  7. 7. In Italia Un po’ di numeri
  8. 8. In Italia Un po’ di numeri
  9. 9. In Italia Un po’ di numeri
  10. 10. QUINDI?
  11. 11. Che tu parta da zero o meno, queste sono alcune indicazioni da tenere in conto: 1. Facebook non è un motore di ricerca e la pagina non è un sito web, le persone non ti cercano. Sei tu che devi andare da loro (e hai diverse possibilità). 2. Non pensare ai numeri, ma alle relazioni (=interazioni). 3. Su Facebook si può vendere, ma non spingendo un bottone (l’ADV non è il Sacro Graal) Crea una pagina Facebook
  12. 12. COSA SERVE PER INIZIARE 1 account Facebook personale 1 nome da dare alla nostra pagina 1 immagine quadrata (almeno 170x170 pixel) 1 immagine rettangolare (almeno 400x150 pixel) Una serie di foto di TUTTI i tuoi prodotti o servizi 1 account Google Foto, tante foto :)
  13. 13. INIZIAMO https://www.facebook.com/pages/creation/
  14. 14. INIZIAMO
  15. 15. INIZIAMO
  16. 16. INIZIAMO Dimensioni minime immagine profilo: quadrato! (170x170; 1080x180)
  17. 17. Dimensioni minime immagine cover: minimo 400x150 px
  18. 18. Crea un nome univoco
  19. 19. COSA CONTROLLARE
  20. 20. ? ! !
  21. 21. ESEMPI
  22. 22. CERES
  23. 23. CERES Tone of voice
  24. 24. TAFFO Tone of voice Grafica Timing
  25. 25. TAFFO Tone of voice Grafica Timing
  26. 26. FREEDA Posizionameno Tone of voice Grafica
  27. 27. FREEDA Posizionameno Tone of voice Grafica
  28. 28. FREEDA Posizionameno Tone of voice Grafica Promo
  29. 29. ADV
  30. 30. ADV PERCHÉ ● Per chi parte da zero ● Per dare più visibilità a un contenuto (o meglio: a una serie di contenuti, considerato il piano editoriale) ● Raggiungere un pubblico specifico ● Raccogliere contatti ● Promuovere un evento speciale
  31. 31. ADV: INIZIAMO > https://business.facebook.com/
  32. 32. STRATEGIE E TIPI DI ADV BRAND AWARENESS LEAD GENERATION PROMO EVENTO
  33. 33. STRATEGIE E TIPI DI ADV BRAND AWARENESS LEAD GENERATION PROMO EVENTO
  34. 34. STRATEGIE E TIPI DI ADV BRAND AWARENESS LEAD GENERATION PROMO EVENTO
  35. 35. QUALI VALORI CONSIDERARE 1. CPC (ma anche frequenza) 2. EMAIL ACQUISITE 3. RISPOSTE
  36. 36. QUALI VALORI CONSIDERARE CPC (ma anche frequenza) Costo per (link) click: cioè quanto hai pagato per ogni click. Naturalmente è un dato molto importante perché indica quanto avete speso per “comprare” un click. Questo è il numero che devi tenere in considerazione anche per confrontare l’efficacia di una campagna con un’altra. Frequenza: cioè quante volte una persona vede il tuo annuncio. Se il numero indicato da Facebook è più alto di 1,5 allora cambia la creatività
  37. 37. QUALI VALORI CONSIDERARE EMAIL ACQUISITE Nel caso tu decida di fare una campagna pubblicitaria su Facebook dedicata all’acquisizione di indirizzi email (LEAD GENERATION), l’indicatore di successo sarà, naturalmente, anche il numero di email raccolte (oltre al costo per risultato).
  38. 38. QUALI VALORI CONSIDERARE RISPOSTE EVENTO Se promuovi un evento, il numero da tenere in considerazione è quello dei partecipanti (“going”, “parteciperò”). Difficilmente tutti coloro che metteranno “partecipo” a un evento Facebook compariranno fisicamente al tuo evento, ma nel tempo imparerai a calibrare i dati e a renderti conto del successo o meno di una campagna basata su questa strategia.
  39. 39. GOOGLE: COME USARLO
  40. 40. Da dove iniziare Il centro di tutto è Google Drive (si accede anche da Gmail!)
  41. 41. Da dove iniziare Attiva Google Alerts con le parole chiave che ti interessano ● nome azienda ● nome prodotto ● nome territorio ● ...
  42. 42. Google Form Per raccogliere dati, iscrizioni, ma anche customer satisfaction e indagini di mercato
  43. 43. IL PIANO EDITORIALE
  44. 44. A COSA SERVE?
  45. 45. PIANO EDITORIALE: A COSA SERVE? Pianificare gli argomenti per avere un quadro di dove si vuole puntare Non rimanere “invisibili” a causa della scarsa frequenza di pubblicazione Programmare eventuali campagne (se so che dovrò promuovere un post dedicato a una sezione, la presenterò sui canali che ho giorni prima)
  46. 46. PIANO EDITORIALE: COSA FARE PRIMA? Individuare il pubblico di riferimento Decidere la frequenza di pubblicazione Decidere quindi a che ora pubblicare (9-13-20) Individuare i macrotemi da monitorare > cosa è importante per noi? #KPI Avere degli obiettivi > sensibilizzare su un tema, pubblicizzare un concorso? Impostare il file excell
  47. 47. KPI SONO IMPORTANTI
  48. 48. KPI: QUESTI SCONOSCIUTI Per esempio: ● quanti leggono i nostri contenuti ● quanti interagiscono con noi sui social ● quanti mi rispondono al sondaggio
  49. 49. BIT.LY: CONTENUTI MISURATI
  50. 50. PER ESEMPIO Attenzione a accorgimenti tipo: URL parlanti (ok> bit.ly/StartupSenzaNotaio non ok > bit.ly/RxdT65Hl) Dove si utilizzerà il bit.ly (solo su Facebook?) per capire il potenziale dello strumento che si utilizza Occhio anche alla provenienza geografica
  51. 51. BIT.LY: NOZIONI BASE Dark Traffic significa: click da email, sms, o copia e incolla del link Il traffico dai social è tracciato: trovi quindi il nome del social media che ha portato il click al link Provenienza geografica dei Link: utile per conoscere il pubblico al quale ci si rivolge
  52. 52. CUSTOMER CARE: IDEE
  53. 53. Di cosa parliamo? Alcuni dati WHATSAPP 900 milioni di utenti attivi al mese (mondo) 84% di italiani lo usa 1,5 H spese al giorno di media per chattare L’app più usata dagli italiani (Vincos)
  54. 54. Quali sono le caratteristiche? Messaggi vocali Telefonate Chat di gruppo Invio media, file e documenti Geolocalizzazione Applicazioni Web Crittografia Gratuità
  55. 55. Come usarlo? ● Comunicazione interna ● Messaggi mirati a uno specifico pubblico ● Messaggi automatizzati ● Contatto diretto con gli utenti, utile anche in caso di emergenze ● Invio documenti “on the go” ● Feedbak immediato
  56. 56. IDEE EDITORIALI Cosa potreste fare per arricchire la vostra linea editoriale GIF/TL
  57. 57. SP3RIM3NTAT3
  58. 58. IDEE EDITORIALI Cosa potreste fare per arricchire la vostra linea editoriale STORIE
  59. 59. COME FARE Raccogliere contenuti tramite form online e email (per esempio per l’invio delle foto) Inviare il form per email o incorporato sul sito Condividere il materiale con i colleghi tramite Drive Pubblicare il tutto
  60. 60. LINK UTILI Tutti i riferimenti di quanto detto fino a ora
  61. 61. Dati di Hootsuite e Wearesocial Google Documenti Creare GIF da video Creare GIF da foto TuscanyFaces Link utili Whatsapp Mailchimp Bit.ly: per le statistiche sui singoli link

×