Employer Branding

730 views

Published on

Employer Branding: primo Project Work, Master in Risorse Umane e Organizzazione

OBIETTIVO: ll Project Work di cui ci siamo occupati si è sviluppato a partire da una ricerca bibliografica, per comprendere appieno lo stato dell'arte e le fonti autorevoli a livello italiano e internazionale in materia di Employer Branding. Abbiamo poi analizzato le metodologie standardizzate che la letteratura offre, indicando anche gli indici di valutazione più utilizzati. Si è poi ragionato su alcune case histories, al fine di confrontare lo stato di fatto con le indicazioni teoriche studiate. Infine abbiamo provato a fornire alcuni spunti di riflessione sulle nuove opportunità che i social media offrono alle strategie di Employer Branding.

A cura di Salvatore di Iulio, Maria Carmela Florio, Rocco Fontana, Silvia Gregorio, Vincenzo Sabato

Published in: Career
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
730
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Employer Branding

  1. 1. Employer Branding Master Risorse Umane e Organizzazione XIX Edizione 2013-2014 www.fondazioneistud.it Project Work Salvatore di Iulio, Maria Carmela Florio, Rocco Fontana, Silvia Gregorio, Vincenzo Sabato
  2. 2. • Che cos’è l’Employer Branding? Nascita del termine, analisi dei modelli teorici e dei loro elementi fondamentali • Perché una strategia di Employer Branding? Indici di performance, strumenti di monitoraggio e best practice • Trend di sviluppo dell’Employer Branding Trasformazioni delle competenze, focus della funzione HR e conclusioni
  3. 3. Che cos’è l’Employer Branding? Nascita del termine, analisi dei modelli teorici e dei loro elementi fondamentali
  4. 4. “Employer Branding is the sum of a company’s efforts to communicate to existing and prospective staff that it is a desiderable place to work” Lloyd 2002
  5. 5. • Anni ‘80: sviluppo tecnologia • Carenza di manodopera specializzata (generazione X) • Fine anni ‘80: workforce shortage • Anni ‘90: prima standardizzazione di modelli strategici • 1998: McKinsey, The war of talent
  6. 6. Attraction • Posizione Geografica 54% • Brand 53% • Cultura Aziendale 52% Principali criteri discriminanti nella ricerca attiva di lavoro Fonte: Kelly Services 2013 Retention  Delusione delle aspettative 19%  Lavoro poco stimolante 13% Fattori di insoddisfazione e abbandono dell’ambiente di lavoro
  7. 7. •11% è disposto a cambiare lavoro per un aumento salariale INVECE • Il 22% lo farebbe per aumentare le proprie competenze e capacità Point of difference: Fattori tangibili ed intangibili Fonte: Kelly Services 2013
  8. 8. Marketing & Human Resources? L’Employer Branding può essere considerato come una strategia di Marketing applicata alle Risorse Umane Ufficio HR Ufficio Comunicazione Ufficio Marketing
  9. 9. Employee Value Proposition «Insieme delle associazioni e benefit forniti da un’azienda in cambio del portfolio delle competenze ed esperienze che un lavoratore apporta» in altre parole Perché scegliere noi Brent Minchington 2006
  10. 10. Modello TalentMagnet™ Fonte: The Right Group
  11. 11. Modello Backhaus e Tikoo Interaction between External and Internal Marketing Attraction to the Organisation Organisational Culture and Identity Employer Brand Image
  12. 12. Perché una strategia di Employer Branding? Indici di performance, strumenti di monitoraggio e best practice
  13. 13. + 5% della motivazione dei dipendenti = + 1.5% customer satisfaction & + 0.5% fatturato Fonte: Sears Roebuck 1990
  14. 14. Fonte: Tower Watson 2010 Classifica delle aziende con una Employee Value Proposition formalizzata in relazione ai livelli di performance
  15. 15. Return Over Investment (ROI) BENEFICI (Motivazione e produttività, Employee matching, Velocità di assunzione, Attrattività dell’azienda, Costo medio per dipendente) COSTI (Sviluppo di strategie rivolte ai talenti, Reclutamento, Materiale pubblicitario, Comunicazione)
  16. 16. Brand Comunication Interactive Index Interazione tra Corporate Branding e Brand Awareness Fornisce il posizionamento dell’azienda per orientare la propria strategia di EB
  17. 17. Social Network e Mobile Web • Facebook 1 miliardo • Twitter 500 milioni • Linkedin 250 milioni Social per la condivisione di immagini • Instagram 100 milioni • Pinterest 48 milioni 2013: Il 17% del traffico web è stato generato da dispositivi mobile Fonte: Statista.net sulla base delle informazioni fornite dalle aziende
  18. 18. Processo comunicativo Da unidirezionale→ posizione privilegiata Employer su interlocutori; controllo dei contenuti A omnidirezionale→ impossibilità di controllo sul messaggio veicolato; comunicazione trasversale
  19. 19. Coerenza e Consistenza Approccio Partecipativo Comunicazione Esterna Comunicazione Interna
  20. 20. I parametri di valutazione TRUST INDEX • Attenta analisi della percezione di fiducia dei collaboratori all’interno dell’Organizzazione CULTURE AUDIT • Confronto percezione concreta e obiettivo progettuale previsto in termini di formazione, investimenti, pratiche e programmi aziendali.
  21. 21. Collaborazione con Università la Sapienza • Company Projects: Progetti di innovazione in partnership tra managers e studenti. 2009-2010: 70% delle assunzioni neolaureati e studenti Master. • Rimborso spese € 1.000 per residenti >50km e di € 750 per altri; • Mensa aziendale e laptop. Assunti a termine stage >50%.
  22. 22. Rete: • Rapporti tra aziende e scuole sul territorio • People: migliorare le conoscenze e le pratiche imprenditoriali Struttura Open e Play: • Open: apertura e scambio tra l’azienda e giovani, nuovi talenti, comunità scientifica; • Play: «Non un posto di lavoro, ma un posto in cui poter lavorare»
  23. 23. Trend di sviluppo dell’Employer Branding Trasformazioni delle competenze, focus della funzione HR e conclusioni
  24. 24. Leader della trasformazione: Ruolo strategico delle HR Integrazione dei processi Competenza strategie Employer Branding: • Ufficio HR 31% Diff. 2009 (-19%) • Ufficio HR e altri dipartimenti 30% • Dirigenza e AD 15% Diff. 2009 (+13%) Fonte: Employer Branding Global Researh Institute 2009 - 2011
  25. 25. «The war of Talent is over, and the Talent won» 1. Strategie Employer Branding: attuabili e vantaggiose per PMI 2. Consistenza Employee Value Proposition è prodotta da interazione tra attori interni e esterni 3. Necessità adozione piani strategici per l’acquisizione di talenti 4. Centralità uso social media e storytelling per comunicazione Employer Brand e EVP
  26. 26. Grazie per l’attenzione! Salvatore di Iulio, Maria Carmela Florio, Rocco Fontana, Silvia Gregorio, Vincenzo Sabato Baveno(VB), 14 Febbraio 2014

×