"Vino, eccellenza d’Abruzzo" - Il Montepulciano d’Abruzzo

1,318 views

Published on

Ricerca a livello nazionale commissionata da Pomilio Blumm. Indagine realizzata tra la popolazione internauta italiana maggiorenne.

  • Be the first to comment

"Vino, eccellenza d’Abruzzo" - Il Montepulciano d’Abruzzo

  1. 1. “Vino, eccellenza d’Abruzzo” Il Montepulciano d’Abruzzo
  2. 2. Indice 2Obiettivi e metodologia Pag. 3PRIMA PARTE – I grandi vini 4Cap. 1 - I vini di qualitàCap. 2 - Il Montepulciano d’Abruzzo: conoscenza e giudiziSECONDA PARTE: La campagna ”Montepulciano, piacere d’Abruzzo” 12Cap. 3 - Ricordo della campagnaCap. 4 - I canali di comunicazioneCap. 5 - Giudizi sulla campagnaIl campione intervistato 20Il questionario 21La scheda di ricerca 22
  3. 3. Obiettivi e metodologia 3La ricerca qui presentata ha voluto testare la diffusione e il gradimento della campagna di comunicazione “Montepulciano,piacere d’Abruzzo“ sul Montepulciano d’Abruzzo in vista dell’evento del 12 Febbraio 2013.In particolare sono stati indagati i seguenti temi:• Conoscenza regioni di produzione dei grandi rossi e propensione al consumo del Montepulciano d’Abruzzo;• Giudizio su alcune caratteristiche del Montepulciano d’Abruzzo;• Ricordo campagna “Montepulciano, piacere d’Abruzzo“ sul Montepulciano d’Abruzzo;• Ricordo canali di comunicazione scelti per diffondere la campagna “Montepulciano, piacere d’Abruzzo“;• Giudizio campagna “Montepulciano, piacere d’Abruzzo“ in generale e per temi/contenuti, slogan, piacevolezza immagini e canali utilizzati.E’ stata realizzata una ricerca quantitativa ad hoc tramite sistema CAWI su un campione di 400 individui.Il campione, di tipo casuale stratificato per quote, è rappresentativo della popolazione italiana internauta maggiorenne(con oltre 17 anni di età) per genere, età e area geografica di residenza.Si noti che gli internauti che vengono intervistati con metodologia CAWI tendono ad essere mediamente più istruiti e piùattivi rispetto alla popolazione complessiva.Agli intervistati è stato somministrato un questionario di tipo strutturato composto da quattro domande.Tutta l’attività è stata svolta nel pieno rispetto della normativa vigente e della privacy degli intervistati: non sarà maipossibile risalire alle risposte del singolo intervistato e i dati saranno trattati in forma anonima e forniti al Committentesolo a livello aggregato. I dati sono stati elaborati e pesati attraverso l’utilizzo di pacchetti informatici statisticiappositamente predisposti per questo tipo di ricerche, come SPSS.
  4. 4. 4PRIMA PARTE - I GRANDI VINI
  5. 5. 5Cap. 1 - I grandi rossi
  6. 6. Per gli intervistati le prime tre regioni del Centro Italia produttrici di grandi rossi sono (prima risposta) innanzitutto la Toscana (72%), poi a seguire 6 staccati l’Abruzzo (12%) e l’Umbria (6%). Sono soprattutto i residenti nel Nord Ovest a riconoscere l’Abruzzo come terra produttrice di grandi vini rossi ” Quali sono, le principali regioni del Centro Italia produttrici di grandi vini rossi?” Ordinamento decrescente per prima risposta – Max 3 risposte Prima risposta Totale risposte 72 18-24enni 77% Toscana 92 12 Residenti nel Nord Ovest 17% Abruzzo 55 6 Umbria 66 4 Lazio 34 3 Marche 39 3 Non sa 3TESTO DELLA DOMANDA: ”Parliamo di vini di qualità. Tra le seguenti regioni d’Italia quali sono, per quelle che sono lesue conoscenze, le prime tre in ordine di importanza nella produzione di grandi vini rossi?”.Valori percentuali.
  7. 7. 7Cap. 2 - Il Montepulciano d’Abruzzo: conoscenza e giudizi
  8. 8. Nove intervistati su dieci (92%) affermano di conoscere il Montepulciano d’Abruzzo. 8 Tre su dieci (33%) lo bevono spesso e quattro su dieci (40%) raramente per un totale di sette bevitori dichiarati su dieci (73%) CONOSCENZA DICHIARATA DEL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO CONOSCE Sì e mi capita di il Montepulciano berlo d’Abruzzo spesso/talvolta 92% 33% BEVE (spesso raramente) Non conosco il Montepulciano d’Abruzzo 8% 73%Sì ma non lo bevo perché sono astemio Sì e mi capita di 8% berlo ma raramente Sì, ma non lo 40% bevo mai o quasi mai perché preferisco altri POTENZIALI (non conoscono bevono altri vini) vini 19% 11%TESTO DELLA DOMANDA: ”Lei conosce il Montepulciano d’Abruzzo, un vino DOC proveniente dal vitigno Montepulciano eprodotto in Abruzzo (da non confondersi con il Vino Nobile di Montepulciano prodotto in Toscana, nel comune omonimo)?”.Valori percentuali.
  9. 9. Il Montepulciano d’Abruzzo appare bevuto soprattutto dalle fasce tendenzialmente più high-budget della popolazione, imprenditori e 9 laureati, e nel Centro e sud Italia, ossia vicino alla zona di produzione. A conoscerlo di meno sono soprattutto i residenti nel Nord Est. CONOSCENZA DICHIARATA DEL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO Alcune accentuazioni BEVE BEVE IL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO IL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO Spesso/talvolta raramente NON BEVE MAI O QUASI MAI 33% 40% IL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO PERCHÉ PREFERSICE ALTRI VINI 11% • Impr/lib.prof/lav.aut 41% NON CONOSCE IL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO • Laureati 40% 8% • Con licenza media 52% • Residenti nel Centro 39% • Residenti nel Sud e Isole 37% BEVE POTENZIALI IL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO Spesso/talvolta-raramente 19% v 73% • Impr/lib.prof/lav.aut 86% • Residenti nel Nord Est 34% • 55enni e più 83% • Uomini 23% • Residenti nel Centro 82%TESTO DELLA DOMANDA: ”Parliamo di vini di qualità. Lei conosce il Montepulciano d’Abruzzo, un vino DOCproveniente dal vitigno Montepulciano e prodotto in Abruzzo (da non confondersi con il Vino Nobile di Montepulcianoprodotto in Toscana, nel comune omonimo)?”. Valori percentuali.
  10. 10. Rispetto al 2012 si nota una leggera crescita di popolarità del 10 Montepulciano d’Abruzzo CONOSCENZA DICHIARATA DEL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO Confronto 2013 vs 2012 2013 2012 2013 2012 Sì e mi capita di berlo 33 92 spesso/talvolta 34 C ONOSC E 90 Sì e mi capita di berlo 40 ma raramente 38 73Sì, ma non lo bevo mai o 11 BEVE IL quasi mai perché MONTEPULC IANO preferisco altri vini 8 (spesso/raramente) 72 8 Sì ma non lo bevo perché sono astemio 10 POTENZIALI 19 (bevono altri 8 vini/non conoscono) 18 Non conosco 10 TESTO DELLA DOMANDA: ”Lei conosce il Montepulciano d’Abruzzo, un vino DOC proveniente dal vitigno Montepulciano e prodotto in Abruzzo (da non confondersi con il Vino Nobile di Montepulciano prodotto in Toscana, nel comune omonimo)?”. Valori percentuali.
  11. 11. Tra chi dichiara di conoscere il Montepulciano d’Abruzzo (92% campione) sono cinque su dieci aessere molto d’accordo sul fatto che il vino sia uno dei prodotti tipici abruzzesi e che possapromuovere l’immagine della regione in Italia e all’estero mentre quattro su dieci rimarcano 11con forza l’antica provenienza del vitigno e l’accreditamento tra i più importanti rossi d’Italia.In generale 9 su 10 sono d’accordo (molto più abbastanza) su tutte e quattro le affermazioni. ACCORDO ESPRESSO SU ALCUNE AFFERMAZIONI SUL MONTEPULCIANO D’ABRUZZO Ordinamento decrescente per ” Molto d’accordo” – Solo chi dichiara di conoscere il Montepulciano d’Abruzzo Molto Abbastanza Poco Per nulla 35-54enni 57% E uno dei prodotti tipici e 92 53 39 7 1 caratteristici dellAbruzzo 55enni e oltre 62%; Residenti nel Nord Ovest 57% E un eccellente prodotto per promuovere limmagine 53 92 39 7 1 dellAbruzzo in Italia e allestero Residenti nel Nord Ovest 48%; 35-54enni 43% Proviene da uno ei più 38 93 55 7 antichi vitigni dItalia Residenti nel Nord Ovest 45%; 18-24enni 42%; Donne 41% E uno dei più importanti 37 89 52 10 1 grandi rossi dItaliaTESTO DELLA DOMANDA: ”Le leggerò alcune opinioni espresse da altri intervistati prima di lei sul vino Montepulcianod’Abruzzo. Per ognuna le chiedo di esprimere il suo grado di accordo, ossia se è d’accordo molto, abbastanza, poco per nulla.Il Montepulciano d’Abruzzo è… ”.Valori percentuali.
  12. 12. 12 SECONDA PARTE: LA CAMPAGNA”Montepulciano, piacere d’Abruzzo”
  13. 13. 13Cap. 3 - Ricordo della campagna
  14. 14. Quasi la metà del campione dice di ricordare la campagna, attualmente in corso, “Montepulciano, piacere d’Abruzzo“. 14 Tra chi la ricorda si notano soprattutto gli over 55 e i residenti al Sud e Isole RICORDO CAMPAGNA PROMOZIONALE “Montepulciano, piacere d’Abruzzo“ RICORDA la campagna 45% Sì, me ne ricordo Sì, mi pare di molto bene ricordare qualcosa 14% 31% • 55enni e oltre 61% • Residenti nel Sud e Isole 56% • Casalinghe 51% • 18-24enni 50% Residenti nel Sud e Isole 23% Con licenza media 38% No • Residenti nel Centro 67% 55% • Residenti nel Nord Est 63% • 45-54enni 60%TESTO DELLA DOMANDA: ”“Montepulciano, piacere d’Abruzzo“ è la campagna, attualmente in corso per promuovere ilMontepulciano d’Abruzzo. E questa è l’immagine che è stata scelta per promuovere il Montepulciano d’Abruzzo. Lei ne ha maisentito parlare o letto/visto qualcosa su web, riviste, giornali, radio, tv, manifesti pubblicitari?”.Valori percentuali.
  15. 15. 15Cap. 4 – I canali di comunicazione
  16. 16. Internet e le riviste risultano i principali canali attraverso i quali la campagna “Montepulciano, piacere d’Abruzzo“ ha raggiunto agli italiani. 16 Seguono la carta stampata e il passaparola e, in maniera più esigua, le radio e le mailing list”Tramite quali canali è venuto a conoscenza della campagna “Montepulciano, piacere d’Abruzzo“?” Ordinamento decrescente – Solo chi ricorda bene/qualcosa della campagna - Il totale è superiore a 100 perché erano possibili più risposte - Web/internet/sito • 35-54enni 57% 52 web/spot TV Riviste 47 • 25-34enni 56% • Residenti nel Sud e Isole 52% Quotidiani nazionali e 27 • Occupati 31% locali • 18-34enni 31% Passaparola 25 • Non occupato 29% Radio nazionali e 13 locali Mailing list 8 TESTO DELLA DOMANDA: ”E dove ha sentito parlare/letto o visto qualcosa della campagna “Montepulciano, piacere d’Abruzzo“ sul vino Montepulciano d’Abruzzo?”. Valori percentuali.
  17. 17. 17Cap. 5 – Giudizi sulla campagna
  18. 18. Ampio il gradimento per la campagna: in generale piace (molto+abbastanza) a quasi nove intervistati su dieci e molto a cinque su dieci. Molto apprezzati anche lo slogan e le immagini, i contenuti e i canali di comunicazione. 18 Tutti i voti medi sono ampiamente sufficienti e sopra il 7 GIUDIZI ESPRESSI SU ALCUNI ASPETTI DELLA CAMPAGNA Ordinamento decrescente per ” Molto positivo” – Solo chi ricorda bene/qualcosa della campagna Molto positivo Abbastanza positivo Poco positivo Per nulla positivo Voto medio IN GENERALE 50 87 37 9 4 7,4 Lo slogan 49 86 37 12 2 7,4 La piacevoelzza delle immagini scelte 83 (manifesti/brochure/video, 49 34 15 2 7,4 etc..) I contenuti/temi promossi 48 81 33 16 3 7,2 I canali/mezzi scelti per comunicare (tv, giornali, 41 86 45 9 5 7,2 manifesti, etc..)TESTO DELLA DOMANDA: ” E se dovesse dare un voto da uno a dieci, come a scuola, alla campagna “Montepulciano, piacered’Abruzzo“, quale voto darebbe ad ognuno dei seguenti aspetti? Risponda tenendo conto che dieci significa ottimo e unosignifica pessimo.”.Valori percentuali.
  19. 19. Tutti gli aspetti della campagna appaiono molto graditi soprattutto agli adulti (fasce di età centrali, tendenzialmente attive). Lo slogan piace molto anche ai laureati, ai residenti nel Nord Ovest e nel Sud. Quest’ultimi appaiono tra i più conquistati dalle 19 immagini e dai canali di comunicazione scelti GIUDIZI ESPRESSI SU ALCUNI ASPETTI DELLA CAMPAGNA Alcune accentuazioni per ” Molto positivo” – Solo chi ricorda bene/qualcosa della campagna In generale 35-54enni 55% 50% Lo slogan Residenti nel Sud e Isole 56% 35-54enni 55% 49% Residenti nel Nord Ovest 54% La piacevolezza delle immagini scelte Residenti nel Sud e Isole 59% 49% 35-54enni 55% I contenuti/i temi promossi 35-54enni 54% 48% Laureati 53% I canali/i mezzi scelti per comunicare 35-54enni 52% 41% Residenti nel Sud e Isole 49%TESTO DELLA DOMANDA: ” E se dovesse dare un voto da uno a dieci, come a scuola, alla campagna “Montepulciano, piacered’Abruzzo“, quale voto darebbe ad ognuno dei seguenti aspetti? Risponda tenendo conto che dieci significa ottimo e unosignifica pessimo.”.Valori percentuali.
  20. 20. Il campione intervistato 20 V. Ass. V. % GENERE -Maschi 171 43 -Femmine 229 57 CLASSI DI ETÀ -18-24 anni 52 13 -25-34 anni 114 28 -35-44 anni 135 34 -45-54enni 63 16 -55-64enni 26 7 -65enni e oltre 10 2 AREA GEOGRAFICA -Nord Ovest 128 32 -Nord Est 59 15 -Centro 67 17 -Sud e Isole 146 36 TOTALE 400 100
  21. 21. Il questionario 21BUONGIORNO/BUONASERA SONO ... NOME/COGNOME... UN INTERVISTATORE 1. Si e mi capita di berlo spesso/talvoltaDELLISTITUTO PER GLI STUDI SULLA PUBBLICA OPINIONE DI MILANO. 2. Si e mi capita di berlo ma raramenteSTIAMO CONDUCENDO UNO STUDIO STATISTICO SU ALCUNI TEMI. LE CHIEDO POCHI 3. Si, ma non lo bevo mai o quasi perché preferisco altri viniMINUTI DEL SUO TEMPO. 4. Si ma non lo bevo perché sono astemioIn base alla legge ( Dl196 /03 ) sulla privacy e al codice deontologico per le ricerche 5. Non conoscostatistiche, lei è libero di accettare l’intervista o di interromperla nel momento in cui lo ritengaopportuno. Le garantiamo che qualsiasi informazione ci darà verrà trattata in forma anonima (solo chi risponde da 1 a 4 alla d2) D3) Per finire le leggerò alcune opinioni espresse dae strettamente riservata, senza l’uso del nome e del suo numero di telefono. Le informazioni altri intervistati prima di lei sul vino Montepulciano d’Abruzzo. Per ognuna le chiedoverranno elaborate in forma aggregata e saranno sempre riferite a categorie e mai a Lei di esprimere il suo grado di accordo, ossia se è d’accordo: molto, abbastanza, pococome singolo intervistato. o per nulla. Il Montepulciano d’Abruzzo è … AREA 3.1 …uno dei più importanti grandi rossi d’ItaliaInnanzitutto, avrei bisogno di alcune informazioni che la riguardano per vedere se rientra nel 3.2 …proviene da uno dei più antichi vitigni d’Italiacampione da intervistare. 3.3 …è uno dei prodotti più tipici e caratteristici dell’Abruzzo A. Mi potrebbe dire qual è la sua ETA: 3.4 …è un’eccellente prodotto per promuovere l’immagine dell’Abruzzo in Italia e all’estero MASCHI FEMMINE18-24 1 18-24 7 D4) “Montepulciano, piacere d’Abruzzo“ è la campagna, attualmente in corso per25-34 2 25-34 8 promuovere il Montepulciano d’Abruzzo. E questa è l’immagine che è stata scelta35-44 3 35-44 9 per promuovere il Montepulciano d’Abruzzo.45-54 4 45-54 1055-64 5 55-64 1165 e più 6 65 e più 12B. E il suo TITOLO DI STUDIO?- Nessuno/elementare 1- Media inferiore 2- Media superiore 3- Laurea/post-laurea 4C. Qual è la sua PROFESSIONE? - Dirigente / Imprenditore / Libero professionista 1- Lavoratore in proprio (Commerciante / Artigiano / Socio cooperativa) 2- Impiegato (quadro/funzionario) / Insegnante / Docente 3- Altro lavoratore dipendente (operaio, commesso, usciere...) 4 Lei ne ha mai sentito parlare o letto/visto qualcosa su web, riviste, giornali, radio,- Casalinga 5 tv, manifesti pubblicitari?- Studente 6 1. Sì, me ne ricordo molto bene- Pensionato 7 2. Sì, mi pare di ricordare qualcosa- In cerca di I occupazione/Disoccupato 8 3. No (Filtro  se 1 / 2 alla d4) D5) E dove ha sentito parlare/letto o visto qualcosa dellaParliamo di vini di qualità. campagna “Montepulciano, piacere d’Abruzzo“?D1) Tra le seguenti regioni d’Italia quali sono, per quelle che sono le sue 1. Rivisteconoscenze, le prime tre in ordine di importanza nella produzione di grandi vini 2. WEB/Internet/sito web/Spot TVrossi?(random) 3. Radio nazionali e locali1. Abruzzo 4. Quotidiani nazionali e locali2. Marche 5. Mailing list3. Lazio 6. Passaparola, da amici/conoscenti4. Toscana 7. Altro e cioè…5. Umbria (Filtro  se 1 / 2 alla d4) D6) E se dovesse dare un voto da uno a dieci, come a scuola,6. Non saprei dire (esclude le altre) alla campagna “Montepulciano, piacere d’Abruzzo“, quale voto darebbe ad ognuno dei seguenti aspetti? Risponda tenendo conto che dieci significa ottimo e unoD2) Lei conosce il Montepulciano d’Abruzzo, un vino DOC proveniente dal vitigno significa pessimo.Montepulciano e prodotto in Abruzzo (da non confondersi con il Vino Nobile di 1. In generaleMontepulciano prodotto in Toscana, nel comune di omonimo) 2. I contenuti/i temi promossi 3. Lo slogan 4. La piacevolezza delle immagini scelte (manifesti/brochure/video, ecc.) 5. I canali/i mezzi scelti per comunicare (tv, giornali, manifesti, ecc.…)
  22. 22. 22 NOTA METODOLOGIA E INFORMATIVA (in ottemperanza al regolamento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 256/10/CSP, allegato A, art. 5 del 9 dicembre 2010, pubblicato su G.U. 301 del 27/12/2010)NOTA METODOLOGICA COMPLETATitolo: “Vino, eccellenza d’Abruzzo” Il Montepulciano d’Abruzzo (febbraio 2013)Soggetto realizzatore: ISPO Ricerche S.r.l.Committente/Acquirente: Pomilio BlummPeriodo/Date di rilevazione: 1 febbraio 2013Tema: CiboTipo e oggetto dell’indagine: Sondaggio d’opinionePopolazione di riferimento: Internauti italiani maggiorenniEstensione territoriale: NazionaleMetodo di campionamento: Campione casuale stratificato per quoteRappresentatività del campione: Rappresentativo della popolazione italiana internauta maggiorenne per genere, età e area geografica di residenzaMargine di errore: 4,9%Metodo di raccolta delle informazioni: CAWI (Computer Assisted Web Interview)Consistenza numerica del campione: 400 casi.Elaborazione dati: SPSSNOTA METODOLOGICA PER I MEDIASondaggio ISPO per Pomilio Blumm - Campione rappresentativo internauti italiani maggiorenni - Estensione territoriale: nazionale -Metodo: CAWI - Data di rilevazione: 1 febbraio 2013 - Margine di approssimazione: 4,9%. Indirizzo del sito dove sarà disponibile la documentazione completa in caso di diffusione: www.agcom.it. In caso di pubblicazione è obbligatorio riportare le informazioni della scheda indicata, a pena di gravi sanzioni. ISPO non si assume alcuna responsabilità in caso di inosservanza.
  23. 23. ISPO Ricerche s.r.l.Viale di Porta Vercellina 820123 MilanoT 02 48004104 | F 02 48008643segreteria@ispo.it | www.ispo.it

×