Le imprese artigiane e la riforma del lavoro

266 views

Published on

Indagine a livello nazionale condotta presso le imprese artigiane associate a Confartigianato. Soggetto committente Confartigianato.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
266
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Le imprese artigiane e la riforma del lavoro

  1. 1. ISPO - Confartigianato Le imprese artigiane e la riforma del lavoro Marzo 2013ISPO – Confartigianato Dicembre 2012 1
  2. 2. Metodologia della ricerca Per l’indagine sugli associati a Confartigianato è stata realizzata una ricerca quantitativa ad hoc tramite interviste telefoniche (sistema CATI) su un campione di 400 aziende associate a Confartigianato*. Il campione, di tipo casuale stratificato per quote, è rappresentativo per macroarea geografica (area Nielsen), settore di attività e numero di addetti. * Tasso di risposta: 44,1%. Numero di intervistatori coinvolti nell’indagine: 42. Metodo di controllo degli intervistatori: presenza di un supervisor in sala ogni 15 intervistatori. Controllo minimo garantito: monitoraggio 5% delle interviste con ascolto di almeno il 50% dell’intervista.ISPO – Confartigianato Dicembre 2012 2
  3. 3. Per quasi un milione di imprese artigiane* la riforma Fornero ha avuto un effetto negativo sull’occupazione e sulla crescita economica dell’Italia “La riforma Fornero è stata per l’occupazione e la crescita economica dell’Italia…” Neutra: 26% (372.621 imprese) Soprattutto per le imprese: Abbastanza negativa 44% •Con più di 5 dipendenti (37%) Indifferente, né positiva né negativa 26% Negativa: 65% (947.831 imprese) Abbastanza positiva Soprattutto per le imprese: Non so Molto negativa 4% 5% 21% •Senza dipendenti (72%) •Nel Mezzogiorno (74%) •Nei Servizi alle imprese (70%) Positiva: 4% •Che hanno percepito un aumento (50.647 imprese) del lavoro sommerso (74%) “. L’anno scorso è stata varata una riforma della legge sul lavoro realizzata dal Ministro Elsa Fornero. Da suo punto di vista, la riforma Fornero è stata per l’occupazione e la crescita economica dell’Italia…” Valori percentuali - Base casi: 400 - *stima effettuata sull’universo delle imprese artigiane rilevato nel III trimestre 2012 Periodo di rilevazione: 8-12 marzo 2013; scheda di ricerca in fondo alla pubblicazioneISPO – Confartigianato Dicembre 2012 3
  4. 4. Meno di un’impresa su 10 ha avuto modo di assumere personale, e la stessa percentuale ha pensato di farlo, ma ha poi dovuto rinunciare. Anche per i prossimi mesi la situazione non si annuncia più rosea. “Nel corso degli ultimi 8 mesi lei ha…” Assunto personale 6 86.824 imprese* Pensato di assumere personale, 6 86.824 imprese* ma poi deciso di non farlo Programmato di assumere personale nei prossimi mesi 2 28.941 imprese*“Pensi ora alla sua azienda. Nel corso degli ultimi 8 mesi lei ha…”Valori percentuali - Base casi: 400 - *stima effettuata sull’universo delle imprese artigiane rilevato nel III trimestre 2012Periodo di rilevazione: 8-12 marzo 2013; scheda di ricerca in fondo alla pubblicazioneISPO – Confartigianato Dicembre 2012 4
  5. 5. Dopo la crisi economica, sono gli eccessivi costi fiscali il principale ostacolo all’assunzione di nuovo personale da parte delle imprese artigiane Gli ostacoli più rilevanti all’assunzione di personale Soprattutto: •Donne (50%) •Al Centro (50%) e nel Mezzogiorno (62%) Crisi economica 46 Costi fiscali troppo alti 30 Non cè bisogno di altro personale 9 Soprattutto: •35-44enni (36%) Norme e procedure in materia di lavoro troppo complicate e •Nei Servizi alla persona (36%) burocratiche 5 • Hanno percepito un aumento del lavoro sommerso (37%) Mancanza di lavoro 3 Scarsa flessibilità nella gestione dei rapporti di lavoro 3 Lazienda ha unattività individuale/familiare 3 Lazienda sta per cessare lattività 1“Lei quindi non ha assunto e non prevede di assumere personale. Può indicarmi la motivazione principale?” “Qual è, secondo lei, l’ostacolo piùrilevante all’assunzione di personale.?”Valori percentuali - Base casi: 400Periodo di rilevazione: 8-12 marzo 2013; scheda di ricerca in fondo alla pubblicazioneISPO – Confartigianato Dicembre 2012 5
  6. 6. Il campione intervistato V. Ass. V. % V. Ass. V. % GENERE SETTORE -Maschi 300 75 -Manifatturiero 122 31 -Femmine 100 25 -Costruzioni 120 30 -Servizi alle persone 118 29 CLASSI DI ETÀ -Servizi alle imprese 40 10 -Fino a 34 anni 15 4 -35-44 anni 66 16 CLASSE ADDETTI -45-54 anni 151 38 -Nessuno 23 6 -55-64 anni 121 30 -1 addetto 137 34 -oltre i 65 anni 47 12 -2 addetti 86 22 -3-5 addetti 97 20 -Più di 5 addetti 57 14ISPO – Confartigianato Dicembre 2012 6
  7. 7. Il questionario Questionario: “LAVORO” CODICE ATECO Indagine per Confartigianato Nazionale ATECO (rif. 1813v211) (Marzo 2013) CLASSE DI ADDETTI Versione 2 ADDETTI (classi in base a quelle presenti su file: ad esempio…) 400 casi - associati 1. 0 addetti 2. 1 addetto Bozza - Riservato 3. 2 addetti Buongiorno. Sono (nome e cognome) ……., un’intervistatrice/un intervistatore di ISPO, Istituto per gli Studi sulla Pubblica 4. 3-5 addetti Opinione, l’istituto di ricerca del Prof. Mannheimer. 5. Più di 5 addetti Chiedere del Nominativo in anagrafica. Ampiezza del comune di residenza (da file, in automatico) Interlocutore al telefono: 1. Meno di 5.000 ab Buongiorno. Sono (nome e cognome) ……., un’intervistatrice/un intervistatore di ISPO, Istituto per gli Studi sulla Pubblica 2. 5.000-20.000 ab. Opinione, l’istituto di ricerca del Prof. Mannheimer. 2. 20.000-50.000 ab. Stiamo conducendo un’indagine fra le piccole imprese e gli artigiani. Posso farle una breve intervista? 3. 50.000-100.000 ab. 4. Oltre 100.000 ab. PRIVACY LEGGERE: SEZIONE 1. “Lavoro” Prima dell’intervista La informo che i dati forniti saranno trattati in forma anonima a fini esclusivamente statistici: la riservatezza verrà tutelata in conformità con il Decreto legge196 /03 sulla tutela del trattamento dei dati personali. D1. L’anno scorso è stata varata una riforma della legge sul lavoro realizzata dal Ministro Elsa Fornero. Da Maggiori dettagli sono riportati nell’informativa che adesso le leggerò… suo punto di vista, la riforma Fornero è stata per l’occupazione e la crescita economica dell’Italia… La società ISPO garantisce che nessuno potrà utilizzare le informazioni da lei fornite per altri scopi. Posso porgerle alcune domande? Grazie. 1. Molto positiva 2. Abbastanza positiva Eventuali riferimenti dell’Istituto: ISPO 02/48004104 - ispo@ispo.it 3. Indifferente, né positiva né negativa 4. Abbastanza negativa 5. Molto negativa Dati strutturali 6. Non so/Non la conosco (non leggere) AREA GEOGRAFICA AREA D2. Pensi ora alla sua azienda. Nel corso degli ultimi 8 mesi lei ha… SETTORE 1. Sì SETTORE 2. No 1. manifatturiero 3. Non so/non ricordo (non leggere) 2. costruzioni/edilizia 3. servizi alla persona D2.1. Assunto personale 4. servizi alle imprese D2.2. Pensato di assumere personale, ma poi deciso di non farlo D2.3. Programmato di assumere personale nei prossimi mesi SETTORE SPECIFICO SETTSISPO – Confartigianato Dicembre 2012 7
  8. 8. Il questionario [FILTRO: se d2.1 e d2.3=2] D3. Lei quindi non ha assunto e non prevede di assumere personale. Può indicarmi la motivazione principale? [FILTRO: se d6.1=1] (random) D7. E cosa prevede di fare nei prossimi mesi con i contratti a termine? 1. Costi fiscali troppo alti (imposizione fiscale e contributi sul lavoro) (random) 2. Norme e procedure in materia di lavoro troppo complicate e burocratiche 1. Rinnovare i contratti a termine 3. Scarsa flessibilità nella gestione dei rapporti di lavoro (rigidità in entrata e in uscita, 2. Non rinnovare i contratti a termine rischio di lunghe e costose cause in materia di lavoro, ecc.) 3. Non ho ancora deciso (non leggere) 4. Crisi economica 4. Non sa/non risponde (non leggere) 5. Altro (specificare motivo) 6. Non sa/non risponde (non leggere) [FILTRO: se d6.2=1] D8. E cosa prevede di fare con il personale con contratto di apprendistato? [FILTRO: chi ha saltato la D3] (random) D4. Qual è, secondo lei, l’ostacolo più rilevante all’assunzione di personale. 1. Assumere definitivamente gli apprendisti nell’azienda (random) 2. Non assumere gli apprendisti nell’azienda 1. Costi fiscali troppo alti (imposizione fiscale e contributi sul lavoro) 3. Non ho ancora deciso (non leggere) 2. Norme e procedure in materia di lavoro troppo complicate e burocratiche 4. Non sa/non risponde (non leggere) 3. Scarsa flessibilità nella gestione dei rapporti di lavoro (rigidità in entrata e in uscita, rischio di lunghe e costose cause in materia di lavoro, ecc.) D9. Secondo lei, durante gli ultimi 12 mesi, nel suo settore, c’è stato un aumento del lavoro sommerso? 4. Crisi economica 5. Altro (specificare motivo) 1. Sì 6. Non sa/non risponde (non leggere) 2. No 3. Non so/non ricordo (non leggere) [FILTRO: D2.1=1 o D2.2=1] D5. Posso chiederle con quali tipologie di contratto ha assunto o avrebbe previsto di assumere personale negli DATI ANAGRAFICI ultimi 8 mesi? D10. L’intervista è terminata. Può dirmi, infine, la sua età? (possibili più risposte) 1. fino a 34 anni (random) 2. 35-44 anni 1. Tempo indeterminato 3. 45-54 anni 2. Tempo determinato 4. 55-64 anni 3. Apprendistato 5. oltre 64 anni 4. Lavoro a progetto 5. Lavoro accessorio (voucher) D11. Genere dell’intervistato 6. Lavoro a chiamata 1. uomo 7. Part-time 2. donna 8. Altri contratti (specificare ) 9. Non sa/non risponde (non leggere) La ringraziamo per la sua collaborazione. D6. Sempre pensando alla sua azienda, può indicarmi se… 1. Sì 2. No 3. Non so/non ricordo (non leggere) D6.1. Ha personale con contratto a termine, escluso l’apprendistato? D6.2. Ha personale con contratto di apprendistatoISPO – Confartigianato Dicembre 2012 8
  9. 9. Scheda di ricerca Nota informativa (in ottemperanza al regolamento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 153/02/CSP, pubblicato su G.U. 185 del 8/8/2002 e 237/03/CSP del 9/12/2003) Titolo: Le imprese artigiane e la riforma del lavoro Soggetto realizzatore: ISPO Ricerche S.r.l. Committente/Acquirente: Confartigianato Periodo/Date di rilevazione: 8-12 marzo 2013 Tema: Economia Tipo e oggetto dell’indagine: Sondaggio d’opinione a livello nazionale Popolazione di riferimento: Imprese artigiane associate a Confartigianato Estensione territoriale: Nazionale Metodo di campionamento: Campione casuale stratificato per quote Rappresentatività del campione: Statisticamente rappresentativo dell’universo di riferimento per settore, area geografica e numero di addetti Margine di errore: 4,9% Metodo di raccolta delle informazioni: CATI (Computer Assisted Telephone Interview) Consistenza numerica del campione: 400 casi. Totale contatti: 907; totale interviste effettuate 400 (tasso di risposta: 44,1% sul totale dei contatti); rifiuti/sostituzioni 507(rifiuti: 55,9% sul totale dei contatti) Elaborazione dati: SPSS Indirizzo del sito dove sarà disponibile la documentazione completa in caso di diffusione: www.agcom In caso di pubblicazione è obbligatorio riportare le informazioni della scheda indicata, a pena di gravi sanzioni. Ispo non si assume alcuna responsabilità in caso di inosservanza.ISPO – Confartigianato Dicembre 2012 9

×