Piano aria regione sicilia decreto 168 sett 2009 emissioni metalli

52 views

Published on

CONSIDERAZIONI PRE BEFANA

Vi ricordate cosa hanno detto la Lo Bello e Capilli nelle due audizioni a giustificazione del Piano copiato? Che ha prodotto "effetti" (amministrativi). Purtroppo, devo darvi la brutta notizia che avevano ragione. Il Piano copiato ha prodotto "effetti", e... che "effetti": ECCOLI !!!
a) D.A. 168/GAB del 18/09/2009 - zonizzazione metalli e IPA
b) D.A. 169/GAB del 18/09/2009 - zonizzazione ozono

MA, C'E' SEMPRE UN MA. PER LA LO BELLO E CAPILLI LA BRUTTA SORPRESA E' PER LORO; SE LEGGIAMO LE ZONIZZAZIONI (per brevità allego le "conclusioni", che già bastano e assuvecchiano), SCOPRIAMO CHE:

a) per quanto riguarda la zonizzazione dei metalli sul territorio regionale, a guardare la carta tematica riassuntiva, niente paura, tutto a posto, eccetto per i Comuni
sorpresa che leggerete: altro che aree a rischio (p.e. nella valle del Mela ci si può fare l'aerosol !!! (come al solito lo studio, oltre ai 3/4 di capitoli e paragrafi
riempitivI sulle solite generalità, conclude rimandando all'effettuazione di un altro studio per individuare - udite, udite - le aree critiche; vuoi vedere che ancora non se
ne sono accorti dove sono ?)
b) purtroppo, c'è sempre un purtroppo, in un altro allegato del Piano si afferma tutto l'opposto, con tonnellate/anno di metalli emessi in atmosfera, salvo a non dire
dove queste tonnellate si vanno a depositare (di sicuro chi ha scritto l'uno ha dimenticato cosa ha scritto nell'altro, e nessuno dei "redattori" si è letto i due
documenti)
c) per quanto riguarda l'ozono, leggerete nelle conclusioni l'ammissione che lo studio è carente e che si rimanda alla...previsione di un altro studio per identificare -
le correlazioni tra danno fogliare e le concentrazioni di ozono (come dire, altro giro, altra corsa).

INSOMMA, ALTRI PATERACCHI: TALE PIANO, TALI "EFFETTI", OVVIAMENTE SPECIALI !!!
CHI E' IL VOLONTARIO CHE SPIEGA ALLA LO BELLO DI EVITARE DI PARLARE, PER DECENZA ISTITUZIONALE, DEGLI EFFETTI DEL PIANO COPIATO?
http://tutelaariaregionesicilia.blogspot.it/2013/11/blog-post_28.html

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
52
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Piano aria regione sicilia decreto 168 sett 2009 emissioni metalli

  1. 1. Adempimenti attuativi del D. Lgs. 3 agosto 2007, n. 152 – Valutazione preliminare e zonizzazione preliminare 7. Le emissioni Per quanto riguarda le emissioni si può fare riferimento ai dati dell’Inventario regionale delle emissioni in aria ambiente adottato con il D.A. n. 94/GAB del 24 luglio 2008 [10], in attuazione di quanto previsto dall’art. 4 del Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualità dell’aria ambiente approvato con il D.A. 176/GAB del 9 agosto 2007 [8]. I dati sono relativi al 2005 e sono in fase di aggiornamento al 2007. Per i metalli (arsenico, cadmio, mercurio e nichel) le emissioni sono dovute principalmente alla “Combustione nell’industria dell’energia e trasformazione fonti energetiche” (oltre il 90%), e per la maggior parte derivano da grandi impianti localizzati prevalentemente nelle Aree ad elevato rischio di crisi ambientale. Per gli idrocarburi policiclici aromatici le “Altre sorgenti/assorbenti in natura” rappresentano invece la fonte prevalente di emissioni, con la quasi totalità degli apporti dovuta agli incendi (contributi dal 48% al 57%). Rilevante inoltre il contributo degli “Impianti di combustione non industriale” (intorno al 30%) e del settore dei “Trasporti stradali” (del 10-20%). La tabella seguente ( Tabella 2) mostra una sintesi dei dati dell’inventario regionale [10], con una comparazione fra i dati delle Aree a rischio e il totale regionale. Tabella 2 – Emissioni per arsenico, cadmio, mercurio, nichel e IPA (2005) Aree a rischio (AR) Inquinante Arsenico Cadmio Mercurio Nichel I.P.A. 1 1 Mela kg kg kg kg kg 528 1.045 1.079 36.366 20,3 Gela 93 181 179 6.714 10,9 Siracusa 515 936 928 25.113 26,8 Totale Sicilia 1.136 2.162 2.186 68.193 58 1.231 2.323 2.336 73.533 870,4 % AR su Sicilia 92,2 % 93,1 % 93,6 % 92,7 % 6,7 % ? [Benzo(a)pirene, Benzo(b)fluorantene, Benzo(k)fluorantene, Indeno(123cd)pirene] Dalla tabella si evince inoltre che oltre il 90 % dei metalli scaricato in atmosfera, in Sicilia, ha origine nelle tre “Aree ad elevato rischio di crisi ambientale” (Figura 1): Gela - Caltanissetta (Butera, Gela e Niscemi); Priolo - Siracusa (Priolo, Augusta, Melilli, Floridia, Solarino e Siracusa); Comprensorio del Mela - Messina (Condrò, Gualtieri Sicaminò, Milazzo, Pace del Mela, San Filippo del Mela, Santa Lucia del Mela e San Pier Niceto). Ed invece, nel documento della zonizzazione dei metalli pesanti, ad eccezione di Siracusa e Niscemi, nessuno di questi Comuni risulta menzionato ! Figura 1 – Le Aree ad elevato rischio di crisi ambientale Regione Siciliana - Dipartimento Regionale Territorio e Ambiente 18

×