Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
[ focus ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI
interesse personale ai temi della valorizzazione culturale alla sc...
DESTINATARI
Pubbliche Amministrazione o altri soggetti
locali che intendano proporre azioni in
favore della valorizzazione...
[ metodologia ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI
tecnologia dell’architettura
tutela, conservazione e valoriz...
[ mappa ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI
1. I CONFINI DELLA
PROGETTAZIONE CULTURALE
2.GLI STRUMENTI PER LA
...
CAPITALE
TERRITORIALE
[ cap.1 i confini della progettazione culturale ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI
atti...
PSR
PROGRAMMA REGIONALE
DI SVILUPPO
[ cap.2 strumenti della valorizzazione] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI
...
[ cap.3 il distretto culturale ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI
PROGETTI
STRATEGICI
CAPITALE
TERRITORIALE
G...
[ cap.4 distretto evoluto in aree rurali ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI
TENDENZE CONTESTI INTERNAZIONALI
...
STRUMENTI
POLITICHE CULT.
PROCESSI DI
GLOBALIZZAZ.
ESIGENZE BENI
CULTURALI
POLITICHE
CULTURALI UE
PROGETTAZIONE
CULTURALE
...
[ cap.5 metaprocedura ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI
01
02
03
04
05
06
INDAGINI LETTERATURA >>> apparato ...
06.
IMPLEMENTAZIONE
04.
PROGETTAZIONE
STRATEGICA
05. CREAZIONE
CONSENSO e
VALIDAZIONE
03. DEFINIZIONE
CARATTERIZZAZIONE
02...
12
[ conclusioni ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI
CARATTERISTICHE TESI
multiscalarità: globale/locale, teor...
La valorizzazione culturale delle aree rurali. Aspetti procedurali e operativi per la creazione di un distretto culturale ...
La valorizzazione culturale delle aree rurali. Aspetti procedurali e operativi per la creazione di un distretto culturale ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

La valorizzazione culturale delle aree rurali. Aspetti procedurali e operativi per la creazione di un distretto culturale evoluto.

357 views

Published on

PhD dissertation

Published in: Design
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

La valorizzazione culturale delle aree rurali. Aspetti procedurali e operativi per la creazione di un distretto culturale evoluto.

  1. 1. [ focus ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI interesse personale ai temi della valorizzazione culturale alla scala territoriale + attività di ricerca TEMA + conoscenza esperti in diversi ambiti del sapere + corsi di formazione dottorato + esperienze di ricerca in ambiti internazionali + indagini bibliografiche approfondite strum enti e processi innovativi di valorizzazione del patrim onio culturale fondati sulla sostenibilità degli interventi in relazione al contesto di riferim ento DISTRETTO CULTURALE EVOLUTO STRUMENTO DI GOVERNANCE DEI PROCESSI DI VALORIZZAZIONE CULTURALE ALLA SCALA TERRITORIALE 01 politiche,strategiestrumentidiprogettazioneculturaleterritoriale progettazionediinterventivalorizzazionecapitaleterritoriale
  2. 2. DESTINATARI Pubbliche Amministrazione o altri soggetti locali che intendano proporre azioni in favore della valorizzazione e dello sviluppo di un territorio [ obiettivi ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI DISTRETTO CULTURALE EVOLUTO >>>> PROGETTO COMPLESSO Forniremetodologiadiinterventoestrumenti operativiapplicabilinelcontestoitalianoa progettididistrettualizzazioneculturalein ambitorurale Favorireprocessidiinnovazionedella pianificazionetradizionale,orientandole strategieterritorialiversoobiettivicondivisi Dimostrarel’utilitàdellostrumentodistretto culturalenelprocessodicostruzionediuna nuovacoscienzasocialeasostegnodella culturainambitirurali; >>>> OBIETTIVI >>>> RISULTATI ATTESI apparatodicarattereanaliticoeteoricosultemadei distretticulturalicheinquadragliaspetti metodologici,dimultiscalaritàe interdisciplinarietàconriferimentoagliapprocci propridellaprogettazionetecnologica letturadisignificativeesperienzenazionalied estere,conrilevamentocriticitàeprospettive futurenell’implementazionediprocessidi distrettualizzazione,evidenziandoinparticolare connotazioniproceduraliemetodologiche propostametaprogettuale,descrittivadellastruttura processuale(fasi,attori,interventi)edilinee guidaperlaconduzionedelleattivitàdi managementeprogettazione PUNTI DI FORZA falsificazione del modello derivato dalle indagini bibliografiche durante la fase progettuale DOMINuS e in ambiti internazionali ELEMENTI DI ORIGINALITÀ aggiornato quadro teorico sul tema con applicazione alle aree rurali individuazione aspetti innovativi in riferimento alle tecnologie per il management di progetti complessi metaprogetto per la creazione di un distretto culturale evoluto in aree rurali 02
  3. 3. [ metodologia ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI tecnologia dell’architettura tutela, conservazione e valorizzazione dei beni culturali progettazione culturale urbanistica economia della conoscenza marketing territoriale politiche …. FOCUS PROBLEMA SPERIMENTAZIONE ANALISICRITICAANALISITEORICA META PROGETTO 01FASE ANALITICO CONOSCITIVA COSTRUZIONE DEL MODELLO 02a attuazione modelli e pratiche metodologiche derivazione modelli applicabili alla realtà DOMInUS BC VISITING EXPERIENCE costruzione modello distretto culturale evoluto in area rurale Integrazione modello sperimentato02bFALSIFICAZIONE DEL MODELLO 03 confronto comunicazione risultati raccolta osservazioni GENERALIZZAZIONE RISULTATI programmazione negoziata progettazione strategica 03
  4. 4. [ mappa ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI 1. I CONFINI DELLA PROGETTAZIONE CULTURALE 2.GLI STRUMENTI PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE NEL CONTESTO ITALIANO 3.IL DISTRETTO CULTURALE 4.IL MODELLO DI DISTRETTO CULTURALE EVOLUTO APPLICATO ALLE AREE RURALI 5.ASPETTI PROCEDURALI E OPERATIVI PER LA CREAZIONE DI UN DISTRETTO CULTURALE EVOLUTO NELLE AREE RURALI ALLEGATI 1.1.Il concetto di capitale territoriale 1.2.Il patrimonio culturale nello scenario italiano 1.3.Gli scenari della progettazione culturale 2.1.Strumenti di programmazione negoziata per le politiche di sviluppo locale 2.2.Strumenti di progettazione strategica dal basso per lo sviluppo territoriale culturalmente fondato 2.3.Confronto tra gli strumenti di valorizzazione del patrimonio culturale 3.1.Evoluzioni del modello di distretto culturale 3.2.Il processo di valorizzazione del distretto culturale 4.1.Il paesaggio rurale come emergenza sistemica 4.2.Verso una rigenerazione delle aree rurali fondata sulla valorizzazione del patrimonio culturale 4.3.Il distretto culturale come opportunità di valorizzazione del capitale rurale 5.1.L’approccio processuale al progetto: il metaprogetto 5.2.Fase di avvio: ideazione e identificazione 5.3.Fase preparatoria: analisi 5.4.Fase di definizione: caratterizzazione 5.5.Fase di progettazione strategica: strategie, obiettivi e progetti 5.6.Fase di creazione del consenso e validazione e fase di implementazione A. La valorizzazione culturale delle aree rurali in British Columbia, Canada 1.2.1 Tutela e valorizzazione 1.2.2 Quali scenari per i beni culturali? 1.3.1 Tutela e valorizzazione 1.3.2 Creatività e sviluppo 1.3.3 Politiche dell’innovazione creativa 2.1.1L’Accordo di Programma Quadro 2.1.2Strumenti di programmazione negoziata 2.2.1Ecomusei 2.2.2Gruppo di Azione Locale 2.2.3Agenda 21 Locale e della Cultura 2.2.4Distretti culturali 3.1.1Tipologie di distretti culturali 3.1.2 Il distretto culturale evoluto 3.2.1 Il distretto culturale nell’era dell’economia della conoscenza 4.1.1 Il patrimonio architettonico rurale 4.1.2 Processi di trasformazione del paesaggio rurale 4.1.3 Politiche nazionali per lo sviluppo delle aree rurali 4.1.4 Esperienze per la valorizzazione delle aree rurali 4.3.1 Il distretto culturale DOMInUS 4.3.2 Lettura critica del distretto culturale DOMInUS 5.1.1 Il metaprogetto del distretto culturale evoluto 5.5.1 Elaborazione delle linee strategiche 04
  5. 5. CAPITALE TERRITORIALE [ cap.1 i confini della progettazione culturale ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI attività tecnica delle politiche culturali veicola l’identità territoriale tramite la valorizzazione degli asset locali produce strumenti operativi e pratiche integrazione strategica superamento logiche tradizionali di pianificazione produzione di nuove competenze MODELLI APPLICABILI ALLA SCALA TERRITORIALE PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE CHE SUPERINO APPROCCI TRADIZIONALI E PARZIALIZZATI AL TEMA IN CUI LA CULTURA è ASSET STRATEGICO DELLO SVILUPPO valorizzazione CAPITALE PRODUTTIVO «insieme degli elementi materiali e immateriali a disposizione del territorio che possono costituire punti di forza o veri e propri vincoli a seconda degli aspetti presi in considerazione» CAPITALE INSEDIATIVO CAPITALE COGNITIVO CAPITALE SOCIALE CAPITALE RELAZIONALE CAPITALE NATURALE CAPITALE CULTURALE attività paesaggio patrimonio know-how sviluppo economico sociale ambientale culturale sostenibile beniculturali benipaesaggistici patrimoniomateriale“minore” patrimonioculturaleimmateriale rischi processi globalizzazione PROGETTAZIONE CULTURALE conservazione teoriecreatività 05
  6. 6. PSR PROGRAMMA REGIONALE DI SVILUPPO [ cap.2 strumenti della valorizzazione] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI STRUMENTI DI PROGRAMMA- ZIONE NEGOZIATA COMUNITÀENTILOCALIREGIONISTATO INTESA ISTITUZIONALE DI PROGRAMMA APQ ACCORDO PROGRAMMA QUADRO AdP ACCORDO di PROGRAMMA AQST ACCORDO QUADRO di SVILUPPO TERRITORIALE ECOMUSEI AGENDE21 GAL DISTRETTO CULTURALE EVOLUTO PROGETTAZIONE STRATEGICA PARTECIPATA programmazioneistituzionale iniziativasoggettilocali STRUMENTI DI VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE NEL CONTESTO ITALIANO PER UNO SVILUPPO LOCALE PARTECIPATO SOSTENIBILE atto volontario caratterizzato da processi partecipativi di varia natura, che costruisce obiettivi e strategie condivisi in funzione di visioni e scenari futuri, tramite il consolidamento di sistemi di relazioni tra enti e soggetti alla scala territoriale La dimensione della governance assume un ruolo centrale nei piani strategici e la sua efficacia influisce sulla capacità di impatto degli stessi I piani strategici adottabili in ambito culturale favoriscono processi di conoscenza e tutela del patrimonio cosiddetto minore, materiale e immateriale potenziale coordinamento tra sistemi relazionali integrabili stratificazionelivelli digovernance approccio tradizionale alla programmazione in ambito culturale secondo accordi che privilegiano azioni di tipo gerarchico promosse dallo Stato verso gli enti territoriali introduzione momenti di negoziazione tra i soggetti portatori di interesse per creare possibilità di intervento del settore privato. L’accento è posto sulla fase di accordo tra i portatori di interesse. 06
  7. 7. [ cap.3 il distretto culturale ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI PROGETTI STRATEGICI CAPITALE TERRITORIALE GOVERNANCE SOSTENIBILITA’ INDUSTRIALE trasposizioneda MarshallBecattini PROCESSO EVOLUTIVO DI DISTRETTO CULTURALE strategia di auto-organizzazione del territorio in risposta agli stimoli forniti dalle istituzioni locali per favorire la partecipazione della comunità nelle politiche di sviluppo sostenibile del territorio e la generazione di nuove economie esterne indotte da processi di innovazione PRIMA GENERAZIONE Valentino SECONDA GENERAZIONE Santagata TERZA GENERAZIONE Sacco 1970 concentrazione e contiguità spaziale di imprese e risorse capaci di generare un vantaggio competitivo libera circolazione delle informazioni strategie per un uso efficiente delle risorse INDUSTRIALE Marshall 1920 ruolo strategico di conoscenza e capitale sociale nei processi di sviluppo (cooperazione e innovazione) cultural cluster or district azioni infrastrutturali di riqualificazione fondate sulla diffusione culturale in aree degradate (Inghilterra ‘70) applicazione dell’approccio di sviluppo economico industriale all’ambito culturale per integrazione processo di valorizzazione delle risorse culturali con infrastrutture e settori produttivi sviluppo asset di eccellenza scarsa attenzione alla componente sociale marshalliana NEW ECONOMY DC industriale DC istituzionale DC museale DC metropolitano MODELLO POST- INDUSTRIALE DI SVILUPPO presenza di economie esterne di agglomerazione riconoscimento natura idiosincratica produzione di cultural distretto culturale evoluto integrazione strategica sistemi eco. soc. cult. amb. politiche PROGETTO COMPLESSO CHE SI APPROCCIA ALLA CULTURA IN QUANTO SISTEMA COMPLESSO 07 2000 2001 2004
  8. 8. [ cap.4 distretto evoluto in aree rurali ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI TENDENZE CONTESTI INTERNAZIONALI integrazione tra attività produttive locali e comparto culturale sperimentazione di rivitalizzazione delle comunità rurali tramite arte e creatività con strategie di: - sviluppo cluster creativi - aumento dell’attrattività in chiave turistica - integrazione sociale - sviluppo di network stabili (pochi casi isolati): creazione capacità culturale a scala territoriale + creazione cluster creativi + approccio sistemico innovativo >>>> APPROCCIO ECOLOGICO POLITICHE COMUNITARIE E NAZIONALI paesaggio rurale come esito equilibrio trasformazioni produttive, sociali e storiche esigenza di tutela del paesaggio e del patrimonio architettonico rurale inteso come emergenza sistemica visione sempre più integrata dei fattori chiave dello sviluppo: conoscenza del territorio, partecipazione e coerenza degli interventi difficoltà di adozione di un approccio integrato e carenza di interventi innovativi a integrazione di diverse filiere produttive, fatta eccezione per alcune importanti sperimentazioni GAL METROPOLI PICCOLI CENTRI URBANI CENTRI URBANI MEDIA DIMENSIONE AREE RURALI MARGINALIAREE RURALI politiche di valorizzazione culturale concentrazione di beni e servizi culturali presenza di operatori culturali organizzati in reti di relazione carenza strumenti di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale scarsa capacità di attrazione di capitale umano qualificato emigrazione popolazione giovane e istruita verso contesti metropolitani calo e invecchiamento popolazione diffusione beni e servizi culturali scarse opportunità economiche e sociali esaurimento risorse e carenza servizi stato di sofferenza del paesaggio trasformazione sistema di relazioni città-campagna nell’ultimo secolo STATODISOFFERENZA ESCARSAATTENZIONE * DOMInUS > > > DISTRETTO CULTURALE EVOLUTO COME MODELLO PARTECIPATO PER LA VALORIZZAZIONE DEL CAPITALE RURALE VOLTO ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRITORIO NELLA SUA DIMENSIONE SISTEMICA 08
  9. 9. STRUMENTI POLITICHE CULT. PROCESSI DI GLOBALIZZAZ. ESIGENZE BENI CULTURALI POLITICHE CULTURALI UE PROGETTAZIONE CULTURALE [ mappa ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI > modelli di sviluppo post-industriali economia della conoscenza riduzione risorse per la cultura salvaguardia del patrimonio culturale produzione nuova conoscenza studio di strumenti e metodi operativi per tradurre in pratica il complesso quadro esigenziale dei progetti di valorizzazione culturale Knowledge economy creative economy urbanistica Cultural Policy Conservazione sociologia Design estimo project management Economic Geography tecnologia … ambitointernazionaleambitonazionale problema scientifico Distretto culturale evoluto + regioni rurali metaprogetto distretto culturale evoluto in ambito rurale tutela conservazione gestione valorizzazione promozione fruizione saperepratico valorizzazione territoriale: - programmazione negoziata - progettazione strategica sapereteorico perimetrazione indagine • SVILUPPO CULTURA DI PROGETTO • STRATEGICITÀ IDENTITÀ CULTURALE TERRITORIALE • CONDIVISIONE STRATEGIE DI SVILUPPO TRA ATTORI LOCALI >> > > 09
  10. 10. [ cap.5 metaprocedura ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI 01 02 03 04 05 06 INDAGINI LETTERATURA >>> apparato teorico complesso CASI STUDIO / SPERIMENTAZIONI >>>> difficoltà traduzione teoria in modelli praticabili >>>> ricorrenza quadro esigenziale a livello di processo APPROCCIO PROCESSUALE AL PROGETTO aspetti procedurali e operativi per corretta impostazione del processo di progettazione di un modello di distretto culturale evoluto in ambito rurale con l’obiettivo di aumentare efficacia e qualità delle azioni di valorizzazione territoriale informandole, sin dalla fase di avvio dei caratteri di relazionalità, coerenza, qualità, partecipazione, sostenibilità e integrazione, adottando un approccio olistico e riducendo – laddove possibile - le criticità legate al processo Riconoscimento fasi da attuare secondo una sequenza logica e temporale derivata dal confronto di processi di valorizzazione territoriale (piani di gestione UNESCO, Sistemi Culturali Territoriali, processi di valorizzazione design oriented e loro applicazione pratica con il distretto culturale DOMInUS) > > > 10
  11. 11. 06. IMPLEMENTAZIONE 04. PROGETTAZIONE STRATEGICA 05. CREAZIONE CONSENSO e VALIDAZIONE 03. DEFINIZIONE CARATTERIZZAZIONE 02. FASE PREPARATORIA ANALISI - perimetrazione ambiti di intervento - attribuzione ruoli consulenza, coordinamento, controllo, consultazione - definizione risorse attivabili e quadro normativo di riferimento - formalizzazione accordi. VALUTAZIONEDELPROCESSO 11 [ cap.5 metaprocedura ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI 01. AVVIO IDEAZIONE E IDENTIFICAZIONE programma di lavoro protocolli di intesa, AdP …. - analisi armatura culturale - analisi sistema socio economico - analisi sistema relazionale - formulazione visione sistemica analisi del capitale territoriale lettura critica analisi - individuazione criticità potenzialità e fattori di rischio - individuazione vocazioni territorio - scenari di crescita; - vision di progetto - individuazione degli obiettivi strategici; - definizione modello di attuazione - approvazione obiettivi, piani di azione, forma giuridica e struttura gestionale, e quindi i relativi impegni che ciascuna delle parti coinvolte assume per l’implementazione del piano di gestione - approvazione accordo - monitoraggio attuazione piani - gestione attività - implementazione strategie e piani matrice identità territoriali, trasformazioni in atto, vocazione territoriale analisi SWOT … piani d’azione + economico finanziario + di gestione accordo di programma, patto territoriale, … registri degli stati di avanzamento e degli esiti delle azioni di monitoraggio
  12. 12. 12 [ conclusioni ] LA VALORIZZAZIONE CULTURALE DELLE AREE RURALI CARATTERISTICHE TESI multiscalarità: globale/locale, teoria/prassi, piano/progetto, conservazione/innovazione, sviluppo/sostenibilità interdisciplinarietà trasversalità PROCESSI DI VALORIZZAZIONE CULTURALE ALLA SCALA TERRITORIALE metodologiadiinterventoestrumentioperativi applicabilinelcontestoitalianoaprogettidi distrettualizzazioneculturaleinambitorurale complessoquadrocriticodiletturadeidiversipuntidi vistacheaccompagnanoiprocessidisviluppodi economieculturaliinambitorurale traduzionedelquadroteoricointerdisciplinaree multiscalareinstrumentioperativicoerentiper l’innovazionedeiprocessidipianificazione tradizionale dimostrazionecentralitàdeitemidellagovernance,della formazionedelcapitaleumanoedelladimensione territorialeperlasostenibilitàculturale,ambientale, economicaesocialedelleazionidiinnovazione RISULTATI RAGGIUNTI >>>> QUESTIONI APERTE processidiallineamentotrapolitichepubblichealla scalaglobaleequadriesigenzialilocalivoltialla integrazionesostenibiletraculturaefiliere economiche induzionediprocessididemocratizzazionenelgoverno delterritorioperlacondivisionediobiettivi,scenari dicrescitaestrategiecomuni strumentidiverificadegliimpattiindirettidelleazioni culturalisullacapacitàdiinnovazionediun territorio CRITICITÀ non esaustività del quadro di sintesi proposto dovuto alla complessità del tema trattato RISCONTRI interesse multidisciplinare ai temi della ricerca anche in contesti internazionali verifica replicabilità del modello di distretto culturale evoluto per valorizzazione aree rurali RELAZIONALITÀ chiave lettura strategica approfondimentoprocessocostitutivomodellodi governance indaginedipuntidivistaafferentiadiversiambiti delsapere adozionevisionetrasversaleesistemica predilezioneaspettioperatividellaricerca (approcciotecnologicoalprogettoculturale)

×