Marta Camerati intervista Kane Kramer

882 views

Published on

Intervista virtuale realizzata da Marta Camerati a Kane Kramer, l’ inventore dell’ iPod. L’ intervista è stata realizzata nell' ambito del corso di Didattica della matematica svolto dal Prof. Giovanni Lariccia presso l' Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano nell' anno accademico 2009 - 2010

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
882
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Marta Camerati intervista Kane Kramer

  1. 1. DIDAMAT 2009-2010 Kane Kramer Intervista virtuale realizzata da Marta Camerati a Kane Kramer, l’ inventore dell’ iPod. L’ intervista è stata realizzata nell' ambito del corso di Didattica della matematica svolto dal Prof. Giovanni Lariccia presso l' Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano nell' anno accademico 2009 - 2010
  2. 2. Chi è Kane Kramer? • Il signor Kramer vive ad Hitchin, piccola cittadina dispersa nelle campagne dell’Hertfordshire (Inghilterra), ma oggi non è più un cittadino comune; infatti è lui l’inventore dell’iPod. • Lo abbiamo intervistato per capire come mai noi tutti conosciamo l’iPod grazie alla Apple: cosa centra lui con questo congegno che sta rivoluzionando le nostre vite? • Il signor Kramer ci accoglie nella sua modesta abitazione, dove vive con la moglie Lorraine ed i figli Jodi, 9 anni, Luis, 14 anni e Lauren, 16 anni
  3. 3. • Subito gli domandiamo come sia possibile che l’inventore dell’iPod viva così modestamente. • Lui senza troppo imbarazzo ci confida che nonostante non gli sia ancora arrivato un penny per la sua invenzione è davvero felice: “ il mio contributo ad un prodotto che ha avuto un immenso successo ed ha cambiato l’industria musicale è stato finalmente riconosciuto”. • Ma come è possibile che il prodotto sia finito nelle mani della Apple? • Il signor Kramer ci spiega che la Apple ha rilevato il brevetto che lui stesso aveva depositato nel 1979 e che dal 1988 non era più riuscito rinnovare per motivi finanziari.
  4. 4. • In cosa consisteva la sua invenzione? • “In un chip sono riuscito a far stare 3 minuti e mezzo di musica (per l’epoca niente male), che era possibile anche riprodurre. Aveva le dimensioni di una carta di credito e si chiamava |X| .” • Certo, non era certo paragonabile a quella super potenza tecnologica che ha colonizzato le tasche dei nostri blue-jeans. Ma le inconfondibili caratteristiche del gioiellino della Apple c’erano eccome; basta guardare gli schizzi fatti dal signor Kramer per riconoscere i tratti del nonno dell’iPod.
  5. 5. I disegni
  6. 6. • Lei non aveva più pensato al suo brevetto fino a una decina di anni fa giusto? Poi qualcosa è cambiato… • “Sì, è così!” Sorride. “Un giorno stavo in cima alla scala a dipingere le pareti di casa, quando ho ricevuto la telefonata di una signorina con accento americano: diceva di essere la responsabile dell’ufficio legale della Apple e che l’azienda voleva riconoscere il lavoro da me svolto. • Abbiamo parlato a lungo, mentre io stavo sempre sulla scala completamente stordito. • La Apple voleva che io andassi in California per un colloquio con l’azienda. • Mi sono ritrovato in un ufficio legale a rispondere alle domande degli avvocati della Burst.com. • E’ stata dura ma devo dire che l’ho fatto volentieri”
  7. 7. • Questo è successo perché la Burst.com rivendicava la paternità dell’iPod? • “Sì è così, con il mio intervento la Apple è stata costretta a riconoscere la paternità del prodotto a me. • E’ riuscita però a vincere la diatriba e a risparmiare molti soldi, che la casa produttrice avversaria aveva richiesto come risarcimento”. • La Apple si è difesa mostrando il brevetto e gli schizzi di Kane Kramer. Il contenzioso tra le due società è stato risolto senza troppi schiamazzi con un accordo extra- giudiziale.
  8. 8. • Steve Jobs l’ha ripagata per il disturbo? • “Diciamo di sì, a modo suo. Mi hanno rimborsato il viaggio e mi hanno regalato un iPod; si è rotto dopo otto mesi”. Ha finito con una battuta.
  9. 9. • Sappiamo che ora sta negoziando con la Mela… • “Stiamo negoziando sui risarcimenti che ricoprono il design dell’iPod. Al momento ho ricevuto un compenso per una recente consulenza”. Sorride.
  10. 10. • Per il futuro ha qualcosa in mente? • “Ho pronta una nuova invenzione ancor più rivoluzionaria dell’iPod: Monicall. Ovvero un software che registra le conversazioni telefoniche e le spedisce automaticamente via mail in allegato. Velocizzerà tutte le trattative d’affari, si potrà concludere un accordo per telefono e dopo 30 secondi ecco che arriva il file sul computer”. • Immaginiamo che questa volta Kane Kramer cercherà il modo per non perdere i diritti su questa nuova invenzione che già si prospetta come un’innovazione molto importante nel campo informatico e non solo.
  11. 11. Sitografia • www.lastampa.it • www.mela|blog.it • www.tecnozoom.it • www.repubblica.it

×