Gruppo cianca g-08

897 views

Published on

Verbale

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
897
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
27
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Gruppo cianca g-08

  1. 1. Costruiamoun TANGRAM<br />Lavoro di gruppo G-08<br />Corvino - Cianca - Pietra<br />Corso di Matematiche Elementari da un Punto di Vista Superiore A<br />Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano - Anno 2010 - 2011<br />Professore Giovanni Lariccia<br />
  2. 2. Filmato G-08-tangram su youtube: http://www.youtube.com/watch?v=ERFMKpRwEVw<br />
  3. 3. Ripresa e protocollo di come - si costruisce un quadrato con il Tangram- sicostruisce una figura libera con i Tan<br /><ul><li>G. e M. per la prima volta giocano con il Tangram
  4. 4. G. in poco tempo riesce a ricostruire il quadrato
  5. 5. M. inventa una figura con i 7Tan, all’inizio ha qualche difficoltà ma poi risolve il problema con successo</li></li></ul><li>“adesso costruisco <br />il quadrato” <br />“faccio il primo lato”<br />G. Inizia dai Tanpiù grandi, prende untriangolo e lo gira in modo che la base formi il primo lato del quadrato<br />
  6. 6. “cerco di fare l’altro lato” <br />“ecco i 2 lati!”<br />G. prende l’altro triangolo grande,lo tiene in mano, pensa e decide di fare il secondo lato. Ribalta il tan e lo fa combaciare all’altro. <br />Metà quadrato è già fatto.<br />
  7. 7. “la diagonale è qui” <br />“completo con il parallelogramma”<br />Per risolvere il quadratoG. pensa che il modo più semplice sia prima comporre tutti i lati. Dei tan rimasti, G. mette il più lungo, il parallelogramma.<br />
  8. 8. “finisco il mio lato, così, credo” <br />“no! ..forse..”<br />G. prende il triangolo piccolo per formare il terzo angolo, ma si accorge che così il terzo lato è troppo corto e quindi lo toglie.<br />
  9. 9. “inserisco prima questo” <br />“mi si forma perfettamente un buco” <br />G. prende il quadrato e senza incertezze lo mette al centro.<br />G. vedendo che si è formato un bucoa forma di triangolino, senza esitazioni incastra il triangolo piccolo.<br />
  10. 10. “finisco il terzo lato del quadrato” <br />G. nota subito che manca l’angolo in alto e lo forma con il triangolo rettangolo.<br />
  11. 11. “poi chiudo il buco”<br />“BRAVA!” <br />Manca solo il triangolo piccolo…<br />Ed ecco apparire un quadrato,<br />Il TANGRAM!<br />
  12. 12. “per la prima volta cerco di costruire una figura con 7 pezzi”<br />M. Inizia dalquadrato per fare la testa di un omino, aggiunge il triangolo piccolo e il triangolo medio.<br />Solo con questi tre pezzi si intravede una donnina, ma mancano ancora quattro Tan…<br />
  13. 13. “e non mi piace per niente quello che ho fatto”<br />M. aggiunge i due triangoli grandi,ma poi non sa proprio come utilizzare gli altri pezzi.<br />M. distrugge tutto.<br />
  14. 14. “rinizio”<br />“faccio una cosa più simmetrica”<br />M. ha delle difficoltà, ma non si abbatte e riparte utilizzando i due triangoli grandi come un tutt’uno.M. crede sia più semplice inventare una figura più simmetrica.<br />
  15. 15. “ho cambiato completamente”<br />M. sembra più determinata, la sua idea inizia a prendere una forma concreta.E così M. aggiunge il quadrato per fare la testa. I tan sono uniti al vertice. <br />
  16. 16. “sono due figure geometriche diverse”<br />“fanno qualcosa di diverso”<br />M. utilizza il parallelogrammo e il triangolo medio, essendo due figure geometriche diverse rappresentano due gambe in diversa posizione, una giù e una alzata.<br />
  17. 17. “queste due uguali potrebbero essere…”<br />“UNA TARTARUGA CHE DANZA”<br />Mancano solo i due triangoli piccoli che M. gira e rigira per vedere da quale vertice conviene unirli per rappresentare meglio due braccia.<br />
  18. 18. Conclusioni<br /><ul><li>G. e M. hanno trovato da sole la soluzione
  19. 19. G. e M. hanno costruito la loro conoscenza
  20. 20. G. e M. hanno potenziato le abilità logiche
  21. 21. G. e M. hanno riconosciuto con il tatto gli angoli e le diverse forme geometriche
  22. 22. G. ha osservato e confrontato gli spazi vuoti con le forme piene
  23. 23. M. ha esercitato la fantasia e la creatività </li></ul>“ ci siamo divertite a sperimentare questa sfida”<br />

×