DIDAMAT 2009-2010<br />Luigia Carlucci Aiello<br />Intervista virtuale realizzata da Chiara Calcagno alla Prof.sa Luigina ...
Luigia Carlucci Aiello <br />è professoressa ordinaria di Intelligenza Artificiale all’Università “La Sapienza” di Roma<br />
[CC] Partiamo da qualche informazione di base: ci parli un po’ di lei…<br />[LC] Sono nata a Cerreto D’Esi, un paesino che...
[CC] Le discipline scientifiche sono quindi sempre stata la sua passione?<br />[LC] In realtà no: a Fabriano ho frequentat...
[CC] La sua passione per lo studio deriva dalla sua famiglia d’origine?<br />[LC] No, sia quella di mio padre che quella d...
[CC] Torniamo alla sua vita da studentessa universitaria: la sua tesi di laurea di cosa trattava?<br />[LC] Mi sono laurea...
[CC] La sua passione per i computer nasce allora?<br />[LC] Si, ma il cammino è stato lungo. Negli anni 70 ho iniziato i m...
[CC] L’Intelligenza Artificiale è diventata poi la sua professione..<br />[LC] Decisamente sì, ma il suo cammino non è sta...
[CC] Ci spieghi un po’ cos’è questa Intelligenza Artificiale..<br />[LC] Con il termine “intelligenza artificiale” si inte...
[CC] Quindi l’Intelligenza Artificiale è diventata la sua professione tant’è che ha iniziato ad insegnare all’Università p...
[CC] Perché non era compresa?<br />[LA] Perché era nata una sorta di diffidenza nel fatto di volere insegnare a una macchi...
[CC] Nonostante la disciplina fosse nuova lei ci ha creduto da subito…<br />[LA] Si, è stata una disciplina che mi ha inte...
[CC] In quanto donna, non si è mai sentita come una pioniera in questo campo?<br />[LA] Non ho mai avuto difficoltà come d...
[CC] Cosa ne pensa della posizione rivestita oggi dalla donna?<br />[LA] Oggi, in Italia, c’è, rispetto al passato, un mag...
<ul><li>[LA] Mi sento comunque di dire che ho sempre viaggiato su una corsia preferenziale…
…perché la mia vita non è stata una lotta
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Chiara Calcagno intervista Luigina Carlucci Aiello

1,453 views

Published on

Intervista virtuale realizzata da Chiara Calcagno alla Prof.sa Luigina Carlucci Aielli, uno dei massimi esperti italiani di Intelligenza Artificiale. L’ intervista è stata realizzata nell' ambito del corso di Didattica della matematica svolto dal Prof. Giovanni Lariccia presso l' Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano nell' anno accademico 2009 - 2010

Published in: Education, Business, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,453
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Chiara Calcagno intervista Luigina Carlucci Aiello

  1. 1. DIDAMAT 2009-2010<br />Luigia Carlucci Aiello<br />Intervista virtuale realizzata da Chiara Calcagno alla Prof.sa Luigina Carlucci Aiello, uno dei massimi esperti italiani di Intelligenza Artificiale. L’ intervista è stata realizzata nell' ambito del corso di Didattica della matematica svolto dal Prof. Giovanni Lariccia presso l' Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano nell' anno accademico 2009 - 2010<br />
  2. 2. Luigia Carlucci Aiello <br />è professoressa ordinaria di Intelligenza Artificiale all’Università “La Sapienza” di Roma<br />
  3. 3. [CC] Partiamo da qualche informazione di base: ci parli un po’ di lei…<br />[LC] Sono nata a Cerreto D’Esi, un paesino che si trova tra la provincia di Ancona e quella di Macerata, sull’Appennino umbro-marchigiano, nel 1946.<br />[LC] Ho studiato a Fabriano, e poi mi sono trasferita a Pisa per studiare Matematica, e lì sono riuscita ad entrare alla Normale, superando un esame molto selettivo.<br />
  4. 4. [CC] Le discipline scientifiche sono quindi sempre stata la sua passione?<br />[LC] In realtà no: a Fabriano ho frequentato un liceo classico, negli anni ho poi scoperto questa passione, tanto che poi mi sono iscritta alla facoltà di Matematica.<br />
  5. 5. [CC] La sua passione per lo studio deriva dalla sua famiglia d’origine?<br />[LC] No, sia quella di mio padre che quella di mia madre erano famiglie di piccoli proprietari terrieri dell’entroterra che si occupavano prevalentemente di vigneti e produzione di vino. <br />
  6. 6. [CC] Torniamo alla sua vita da studentessa universitaria: la sua tesi di laurea di cosa trattava?<br />[LC] Mi sono laureata con lode nell’ottobre del ‘68 con una tesi di matematica applicata all’informatica, disciplina che allora non era ancora molto diffusa e che non aveva nemmeno ancora questo nome.<br />
  7. 7. [CC] La sua passione per i computer nasce allora?<br />[LC] Si, ma il cammino è stato lungo. Negli anni 70 ho iniziato i miei lunghi viaggi negli Stati Uniti dove le conoscenze informatiche erano decisamente più progredite rispetto alle nostre, e lì ho iniziato ad avvicinarmi all’Intelligenza Artificiale che allora muoveva i suoi primi passi.<br />
  8. 8. [CC] L’Intelligenza Artificiale è diventata poi la sua professione..<br />[LC] Decisamente sì, ma il suo cammino non è stato facile perché la gente aveva paura: l’idea che una macchina potesse prendere il posto degli esseri umani spaventava le persone che non riuscivano a comprendere quali vantaggi se ne potessero trarre<br />
  9. 9. [CC] Ci spieghi un po’ cos’è questa Intelligenza Artificiale..<br />[LC] Con il termine “intelligenza artificiale” si intende l'abilità di un computer di svolgere funzioni e ragionamenti che sono tipici della mente umana. Lo scopo dell’intelligenza artificiale è la ricerca automatica di soluzioni di problemi.<br />
  10. 10. [CC] Quindi l’Intelligenza Artificiale è diventata la sua professione tant’è che ha iniziato ad insegnare all’Università proprio un corso di Intelligenza Artificiale..<br />[LA] Si, ma quando sono rientrata definitivamente in Italia, e ho iniziato a insegnare all’Università di Roma, ho dovuto lottare per la creazione di un corso di insegnamento in Intelligenza Artificiale, in quanto era una disciplina nuova che proveniva da un mondo lontano e non era capita.<br />
  11. 11. [CC] Perché non era compresa?<br />[LA] Perché era nata una sorta di diffidenza nel fatto di volere insegnare a una macchina a ragionare, che è ritenuta un’abilità esclusivamente umana<br />
  12. 12. [CC] Nonostante la disciplina fosse nuova lei ci ha creduto da subito…<br />[LA] Si, è stata una disciplina che mi ha interessato fin da subito e nella quale ho trovato riunite le mie passioni: l’informatica, la matematica … Mi si è subito manifestata come una possibilità per migliorare la vita degli uomini.<br />
  13. 13. [CC] In quanto donna, non si è mai sentita come una pioniera in questo campo?<br />[LA] Non ho mai avuto difficoltà come donna, anche perché l’intelligenza artificiale è una disciplina nuova e il suo ambiente è giovane e aperto a differenza per esempio dell’ingegneria che è un ambiente più tradizionale.<br />
  14. 14. [CC] Cosa ne pensa della posizione rivestita oggi dalla donna?<br />[LA] Oggi, in Italia, c’è, rispetto al passato, un maggior riconoscimento delle capacità delle donne.<br /> La presenza femminile nelle scienze è oggetto di studio e ci sono anche progetti europei finalizzati a capire il fenomeno.<br />
  15. 15. <ul><li>[LA] Mi sento comunque di dire che ho sempre viaggiato su una corsia preferenziale…
  16. 16. …perché la mia vita non è stata una lotta
  17. 17. ..in certi ambienti ho fatto più fatica che in altri ma sono sempre riuscita a seguire i miei sogni e le mie passioni</li></li></ul><li>

×