Share Your Knowledge, Milano, 20 aprile 2011

1,369 views

Published on

Primo incontro Share Your Knowledge a cura della Fondazione lettera27 onlus. Interventi di Iolanda Pensa, Federico Morando e Frieda Brioschi; introducono Tania Gianesin e Cristina Perillo (http://www.lettera27.org). Incontro organizzato presso la Fondazione Cariplo, Milano, 20 aprile 2011. Documentazione in cc-by-sa

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,369
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
22
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Share Your Knowledge, Milano, 20 aprile 2011

  1. 1. Tania GianesinFondazione lettera27 onlus
  2. 2. Cristina PerilloProject Manager Share Your Knowledge
  3. 3. Iolanda PensaDirettore scientifico Share Your Knowledge
  4. 4. Tiziana Haug, The 27th Letter, The Undiscovered Letter, ADC, 2008
  5. 5. Mounir Fatmi, Les connexions, 2003-2004, installation
  6. 6. Steve Jurvetson, Internet Splat Map, 2004. jurvetson/flickr, CC-BY
  7. 7. Internet Map, ChrisHarrison.net
  8. 8. Information Architects, Web Trand Map 2007/V2, 2007
  9. 9. Share Your Knowledge
  10. 10. Robin Good, http://www.masternewmedia.org
  11. 11. Wikipedia. © & ™ All rights reserved, Wikimedia Foundation, Inc.
  12. 12. Chris Harrison, WikiViz, 2006
  13. 13. Wikipedia Art Historian/I [edit] wikipedia,Art Direction II Assignment; Prof. Holly Shields; Art Directors: Mike E. Perez, Mark Decker, Jacob Brubaker; Model: Darryl Patrick
  14. 14. Creative Commons “Alcuni diritti riservati” Federico Morando (federico PUNTO morando AT polito PUNTO it) NEXA Center for Internet & Society, Politecnico di Torino Gruppo di lavoro di Creative Commons Italia Milano, 20 Aprile 2011Questa presentazione è rilasciata con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo - Italia 2.5 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.5/it/)
  15. 15. Agenda Introduzione a CC Quale licenza scegliere? Spunti di riflessione
  16. 16. Agenda Introduzione a CC Quale licenza scegliere? Spunti di riflessione
  17. 17. La regola di default: “All Rights Reserved” Il diritto d’autore (copyright) offre automaticamente il massimo grado di protezione possibile al creatore di unopera: − protezione completa (con “tutti i diritti riservati” all’autore/detentore); − per la massima durata del diritto d’autore (es. vita dell’autore + 70 anni!); − nessuna formalità è richiesta per godere di questi diritti  neppure l’apposizione di una nota sul diritto d’autore (o della famosa ©) La legge, vincolata da accordi internazionali scritti per lo scenario tecnologico di più di un secolo fa, favorisce l’adozione della forma più restrittiva di diritto d’autore − indipendentemente dalla necessita di stimolare la creazione − anche in campi in cui il progresso sia tipicamente incrementale  pensate alla scrittura di unenciclopedia, progressivamente arricchita da tanti autori diversi...
  18. 18. Esempio Se Iolanda scrive un post interessante sul suo blog e io voglio girarlo ad una mailing list, dopo aver corretto un errore di battitura ed aggiunto due grafici, devo chiedere il suo permesso scritto − tutto bene, se...  conosco lindirizzo mail di Iolanda ↔ detentore dei diritti  Iolanda legge la mail in tempi rapidi ↔ tempo  Iolanda ed io conosciamo abbastanza diritto dautore per scrivere una licenza apposta per il nostro caso ↔ costi di transazione  Iolanda non si monta la testa per la mia richiesta (chiedendomi soldi), né si insospettisce (negandomi il permesso) ↔ comportamenti opportunistici ex post − Se anche solo una condizione non è rispettata...  probabilmente abbiamo perso unoccasione per far sapere qualcosa di interessante alla mailing list, oppure...  io mi prendo il rischio di violare la legge.
  19. 19. L’alternativa Creative Commons: “Some Rights Reserved” “Le licenze Creative Commons offrono […] diverse articolazioni dei diritti dautore per […] creatori che desiderino condividere in maniera ampia le proprie opere secondo il modello ‘alcuni diritti riservati’.” − vari moduli vengono combinati (volendo, in risposta a semplici domande), stabilendo  quali diritti l’autore voglia riservarsi  quali diritti l’autore voglia condividere
  20. 20. Due domande fondamentali? Permetti che la tua opera venga utilizzata a scopi commerciali? − Sì − No Permetti che la tua opera venga modificata? − Sì − Sì, fintanto che gli altri condividono allo stesso modo − No
  21. 21. Licenze Creative Commons 6 combinazioni possibili:Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivateAttribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modoAttribuzione - Non commercialeAttribuzione - Non opere derivateAttribuzione - Condividi allo stesso modoAttribuzione
  22. 22. Un considerevole sforzo comunicativo “Commons deed” − la versione “comprensibile ad esseri umani” Traduzioni − adattamento ai sistemi giuridici nazionali Gestione dei metadati − filtro per licenza tramite Google, Yahoo, etc. − add-on per Office, OpenOffice, Firefox, etc. Siti web comprensibili e FAQs − www.creativecommons.org − www.creativecommons.it
  23. 23. Comprensibile a computer edesseri umani (non solo giuristi)
  24. 24. Agenda Introduzione a CC Quale licenza scegliere? Spunti di riflessione
  25. 25. Quale licenza scegliere? ...dipende! Di che tipo di lavori ci stiamo occupando? − Articoli, saggi, libri, studi − Dati (o altri materiali “grezzi”: immagini, interviste, etc.) − Materiale didattico Quale risultato si vuole ottenere? − Obbiettivo di base: circolazione dellopera  anche per preservarla nel lungo periodo − Lo scopo delle licenze non è mai ottenere ulteriori diritti (rispetto a quelli garantiti automaticamente dal diritto dautore)
  26. 26. Spunti di riflessione Modificare le cose è un ottimo modo per creare − NO al “Niente Opere Derivate”, se ne siete convinti! A volte, la speranza di guadagnare qualcosa offre motivazioni potenti per creare cose utili (anche per gli altri!) − NO al “Non commerciale”, se ne siete convinti! Combinare diverse cose esistenti in modo nuovo è creativo − OK alle clausole “Condividi allo stesso modo”... ma scegliendo le licenze più diffuse tra le community esistenti! (v. prossima slide)
  27. 27. Compatibilità “tra licenze CC”
  28. 28. Pubblico Dominio La tabella precedente mostra come il “pubblico dominio” sia il “donatore universale” nellambito della creatività − anche se CC BY si avvicina molto... Alcune cose sono nel PD “per legge” − le opere del passato (es. Dante o Manzoni) − le “idee”, che restano “libere come laria” − le libere utilizzazioni (es. citazione) Altre possono entrarvi “per scelta” − Creative Commons Zero e altre liberatorie/ dediche
  29. 29. Liberi tutti: CC0 Rinunciare a tutti i diritti d’autore e connessi (inclusi quelli sulle banche di dati) su un’opera − in ogni caso, allentare il più possibile i legami giuridici con quell’opera Waiver of rigths: rinuncia ad ogni diritto − in subordine, licenza gratuita ed irrevocabile − in subordine, impegno a non esercitare i diritti rimasti in capo al detentore
  30. 30. Servizio Licenze Libere SeLiLi (http://selili.polito.it) è un progetto del Centro NEXA (PoliTO) e della Regione Piemonte − informazioni su CC, GPL ed altre licenze libere − eroga servizi gratuiti di consulenza e assistenza  primariamente in ambito legale...  ...ma anche in ambito tecnologico ed economico scopo: alleviare un “fallimento del mercato” − rende possibili progetti con grande potenziale culturale, ma incapaci – nel breve periodo – di assicurare un ritorno economico  rischio di abbandono qualora siano necessarie consulenze legali (anche di piccola entità)
  31. 31. Frieda BrioschiPresidente Wikimedia Italia
  32. 32. Share Your Knowledge Primo passo Entro venerdì 13 maggio 2011
  33. 33. Share Your KnowledgeSelezionare i contenuti Entro venerdì 13 maggio 2011
  34. 34. Selezionare i contenuti: Come 1. accessibili 2. utili 3. in uso Entro venerdì 13 maggio 2011
  35. 35. Selezionare i contenuti: Come 1. accessibili Digitali: siti internet, portali, file... Sicuramente vostri: comunicati stampa, dépliant, testi di presentazione... D’accordo: di autori e istituzioni che si possono coinvolgere Entro venerdì 13 maggio 2011
  36. 36. Selezionare i contenuti: Come 2. utili Utili per voi: importanti, rappresentativi, prioritari Utili per il vostro pubblico: fonti primarie, significativi, enciclopedici Entro venerdì 13 maggio 2011
  37. 37. Selezionare i contenuti: Come 3. in uso Che state producendo commissionando Entro venerdì 13 maggio 2011
  38. 38. Selezionare i contenuti: Cosa fare esattamenteInviare a Cristina Perillo entro il 13 maggio 1. Elenco contenuti che volete condividere Comunicati stampa, dépliant, siti internet, portali, pubblicazioni, riviste, comunicati stampa, articoli di specifiche persone, progetti, fondi di immagini, video di specifici autori, ricerche 2. Procedure e contratti Lettere di incarico, contratti, inviti a conferenze ed eventi, partenariati, liberatorie, protocolli che utilizzate per produrre e commissionare contenuti 3. Domande Entro venerdì 13 maggio 2011
  39. 39. 201113 maggio25 maggio Secondo incontro15 giugno Terzo incontroottobre Conferenza stampa Prossimi passi
  40. 40. 201113 maggio25 maggio Creative Commons15 giugno Wikipediaottobre Presentazione risultati Prossimi passi
  41. 41. Share Your Knowledge è un progetto promosso daPrimo incontro, Fondazione Cariplo, Milano, 20 aprile 2011

×