Massimo Giordani all'Innovation day 08

423 views

Published on

Workshop Dire e fare

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
423
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Massimo Giordani all'Innovation day 08

  1. 1. Dire - Fare Come posizionarsi su Google con il Web 2.0 Massimo Giordani m.giordani@timeandmind.com Palazzo Giureconsulti - Milano 15 dicembre 2008
  2. 2. Obiettivi concreti • Essere visibili on-line significa comparire nei primi risultati dei motori di ricerca. Per ottenere questo risultato non bastano più i classici metodi basati su espedienti tecnici, occorre una strategia fondata sulla qualità dei contenuti e sulla loro capacità di “attrarre” l’interesse del Web
  3. 3. Le regole fondamentali Legge di Preferential Fitness potenza attachement
  4. 4. Gli strumenti • Il Web 2.0 offre numerosi strumenti idonei all’incremento della visibilità on-line attraverso una adeguata strategia di propagazione di contenuti testuali, audio- video e fotografici
  5. 5. Non solo ADV
  6. 6. Non solo ADV
  7. 7. L’ecosistema digitale
  8. 8. Il caso MPF
  9. 9. Il caso MPF
  10. 10. Pubblicità e reputazione Internet sta rivoluzionando anche la pubblicità. A vantaggio di consumatori non più passivi, che le informazioni sui prodotti non le aspettano da inserzioni accattivanti ma le cercano in Rete, connessi a tempo pieno. Perciò, le aziende devono imparare in fretta a comunicare in modo diverso. Puntando sulla reputazione che, a differenza di un marchio, non si costruisce a suon di spot e milioni ma bisogna guadagnarsela. David Weinberger, Milano, 7 novembre 2007
  11. 11. Approfondimenti Web 2.0,Vito Di Bari (a cura di), Il Sole 24 Ore, Milano, 2007 Link. La scienza delle reti, Albert Laszlo Barabasi, Einaudi, Milano, 2004

×